Friday, Apr 18th

Ultima modifica:11:17:17 AM GMT

Scelta scrutatori

Scelta scrutatori

In prossimità delle elezioni europee, e di quelle amministrative per molti comuni italiani, del pros...
Incontro chiarificatore

Incontro chiarificatore

Questo pomeriggio Murgiatime ha avuto un incontro con il Sindaco al fine di chiarire alcune situazio...
Brutta storia messa in onda da

Brutta storia messa in onda da "LE IENE"

Ieri sera la trasmissione “LE IENE” ha mandato in onda un servizio sulla immigrazione di giovani min...
Agire in concreto per la comunità

Agire in concreto per la comunità

Se gestire soldi pubblici vuol dire approfittare per “vendicare” un atteggiamento poco gradito che s...
Intervista a Don Giovanni Bruno

Intervista a Don Giovanni Bruno

Murgiatime ha voluto, tramite la voce di don Giovanni Bruno, lanciare un messaggio di speranza e di ...


Ne ferisce più la penna...

Ne ferisce più la penna...

12.12.11
  Qualche tempo fa è balzato agli onori delle cronache un presunto caso di violenza scolastica ai d... Leggi tutto...

La sfida e l'avventura di una nuova testata d'informazione

14.04.10
  Fondare un nuovo organo di informazione è sempre una sfida e un’avventura. E’ una sfida perché ci... Leggi tutto...
Scelta scrutatori

Scelta scrutatori

18.04.14
In prossimità delle elezioni europee, e di quelle amministrative per molti comuni italiani, del pros... Leggi tutto...
COMMENTI DEGLI UTENTI

Non prendere cantonate

Signor Pinuccio, forse non hai avuto l'invito tra le mani: ti assicuro che anche su questo compare il sindaco tra i relatori. per il resto sono tue considerazioni anche se il coordinatore ha da farsi perdonare certe cose...

Se il turismo è solo propaganda, stiamo messi male

Ieri sono stati in visita, nella nostra città, 9 giornalisti, tra italiani e stranieri, nell’ambito del progetto progetto Adristorical Lands, finanziato dal Programma IPA Adriatico. Certamente, gli ospiti saranno rimasti incantati, colpiti ed estasiati dalle bellezze che la città ha saputo mettere in mostra e in evidenza. Siccome, però, la nostra città è ancora priva di un museo archeologico, di quello d’arte sacra, e non si capisce ancora il perché; di monumenti che abbisognano di cure e di restauri, vedi gli affreschi di san Vito Vecchio, sistemati presso la Fondazione, per i quali nessuno si preoccupa, meno che meno la istituzione pubblica, e meno che meno la Fondazione Santomasi, depositaria di quel patrimonio, sottoposto, circa due anni fa, ad una severa e quanto mai salutare diagnostica, che avrebbe dovuto sfociare nell’improcrastinabile restauro, così come si evince dalla impietosa relazione conclusiva; siccome si insiste e si fa riferimento ad un patrimonio dalla forte connotazione culturale, ma l’assessore alla cultura, stranamente, viene continuamente emarginata, e non mi riferisco alla persona, ma al metodo, vorrei capire come fa l’assessore Varvara a rilasciare alcune dichiarazioni, riprese, inopinatamente, solo dai ventriloqui, lontani e ignoranti e sconosciuti conoscitori della storia di questa città? Ma costui dove vive? E se continua ad andare da solo, non andrà da nessuna parte e non porterà, la città, da nessuna di quelle parti chiamate turismo, perché il turismo non è solo mettere in mostra, accompagnare i turisti o i visitatori alla visita della città , magari con qualche guida più o meno improvvisata, ma è fornire il meglio, inserito in un contesto museale e culturale che manca, che tarda ad essere allestito, improntato, reso fruibile. Di quale turismo si continua a parlare in questa città monca e priva del suo vero patrimonio non ancora fruibile, delle sue ricchezze nascoste e lasciate marcire? Finiamola con la propaganda, perché nociva, dannosa, è unilaterale e unidirezionale, finalizzata a foraggiare solo certe industrie, solo certe aziende, solo certe tasche, non sempre povere o impoverite.

Andare fieri per il rientro dei marò

Andare fieri per il rientro e la liberazione dei marò, rinchiusi nelle carceri indiane, è legittimo, anzi, riempie di legittimo orgoglio. L'orgoglio scade, si affievolisce quando si capisce che la manifestazione in programma, per domani,a Bari, è inserita nel contesto di una campagna elettorale. Mi sembra squallido, strumentale e demagogico, alla pari delle manifestazioni inutili e dispendiose che organizza il sindaco di Gravina, contro il quale, raramente, si è levata e si leva una voce di dissenso o si organizzino manifestazioni per denunciare certe assurde mostruosità. Fratelli d'Italia, e l’intero centrodestra, farebbe bene a concentrarsi più sui fatti di Gravina, piuttosto che inseguire la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Bari. Non ce ne può fregare di meno chi sarà il prossimo primo cittadino di Bari. E' su Gravina che bisogna concentrare tutte le attenzioni, tutti gli sforzi e pensare di preparare una alternativa credibile e seria per le prossime comunali. Purtroppo, il centrodestra gravinese, da questo orecchio non sente, perchè, non solo è sordo, ma è malato, è contaminato, è improponibile, è privo di credibilità, perchè composto ancora dai fautori di un certo fallimento, di una certa politica personale, personalistica, familistica, selvaggia, crudele ed assurda. I segnali non incoraggianti arriveranno con i risultati delle prossime elezioni europee, nonostante qualcuno, per quanto vale ancora politicamente, in quella occasione, farà il doppio gioco: di far votare per il candidato padrino di Forza Italia, pur appartenendo, avendo aderito da poco, al nuovo centrodestra. Buona fortuna.

Troppi privilegi per alcuni.....

Succede anche per le forniture di prodotti per ufficio e servizi di consulenza informatica e similari. ..... e se chiedi chiarimenti non sei piu' invitato, anche se sanno che puoi offrire soluzioni economicamente piu' vantaggiose e professionalmente migliori.

?

ma scusate quali sarebbero le accuse piovute addosso al funzionario su citato? i lettori non ne sanno nulla potrebbero pensare qualsiasi cosa..poi chi sarebbe colui che ha documentato la sciagurata gestione? non fate articoli senza illustrare i fatti.I lettori hanno diritto di sapere se sono fondate tali accuse sia del consigliere che dell'autore dell'articolo.

chiedi ad Angellotti

Le accuse al momento sono tecnico-politiche,tra le altre la più grave,non aver attivato fondi (insieme agli altri comuni del PSZ) per circa cinque milioni di euro.Le altre sono quelle che ho elencato prima,ma sono mie considerazioni.

..qualcuno è risentito?!

Da persona che ha conosciuto il sig. Nicola e ne ha sempre apprezzato l'operato serio ed onesto, mi chiedo se il (presunto) giornalista,autore di questo articolo, abbia formulato le sue insinuanti dichiarazioni sulla base di adeguata documentazione o se invece esse siano frutto di mero risentimento personale nei confronti del sig. Nicola. A mio avviso, l’incarico di cui il funzionario è stato fregiato non fa che avvalorare l'infondatezza di millantate e mai documentate accuse (rivoltegli da persone forse risentite?!) e rivela la volontà del sindaco di avvalersi della collaborazione di una persona ligia al dovere e alla responsabilità come poche! congratulazioni nicola!

a chi dovrei chiedere?

scusi Sig.Andrea ma dovrei chiedere a chi ? Angellotti? ma sarebbe colui che è alla presidenza delle cooperative quali IL SIPARIO? dove i bambini sono tenuti segregati, chiusi a chiave, in una struttura non adeguata, con personale non professionale, non pagato ( o per pochi sottopagato) e dove il fuggire è la miglior cosa ? OK...ora posso capire..Ho amici che hanno lavorato e lavorano ancora per codesto accusatore e dati ce ne sarebbero da raccontare. Comunque ad ognuno la sua idea.. Un operato può essere anche discusso ma fatto da persone meritevoli di parola. Viva la lealtà e la giustizia, il resto non è neanche commentabile.

luca fai la denuncia,Isa ha gli occhi bendati

qualcuno nel 1988 denunciò fatti e misfatti di una nota cooperativa divenuta "centro di eccellenza"(oibò) nel campo dell'assistenza ai disabili.Tutte o quasi le cooperative che operano nel welfare "sfruttano" addetti e utenti,frutto di una scellerata gestione dell'ufficio di piazza cavour,dell'asl di riferimento,tutte o quasi, non hanno bilanci certificabili,hanno amministrazioni opache,discutibili.Se sei certo di quello che affermi,non aver paura,scrivi alla procura e denuncia. Per Isa.Lei ha gli occhi bendati,la magistratura dirà chi è il sig.nicola,noi ci siamo scontrati solo con un uomo scontroso,irascibile,presuntuoso,arrogante,ignorante delle leggi,e questo ci basta e avanza.

mah..

la cattiva gestione di una società non dev'essere certo verificata o denunciata da me e sinceramente non mi importa, io mi riferivo alla lealtà e al diritto di giudizio da parte di determinate persone ...comunque a parte, questo giusto per entrare nella conversazione che ha con la sig.ra Isa , se per lei il sig.Nicola è così come lo descrive devo pensare che lei, o "voi" , siate esattamente il contrario?! Sarei quasi invidioso!

dalla padella alla brace

Non ci convince questa nomina nuova alla direzione dei servizi sociali,per tanti motivi,che in seguito elencherò.Ma mi auguro che non sia un azzeccagarbugli come il predecessore,dove cani e porci sono ammessi alla mensa della povertà,i porci sono quelli con il BMW luccicante e l'isee immacolato,e che durante la vita delle loro sciagurate famiglie,hanno collezionato dai due a tre alloggi popolari,uno per figlio,madre,padre ecc.Spero che gli venga in mente un criterio di selezione più vicino all'equità cristiana e non ai falsi portatori di povertà.Smettela di dire non posso fare niente,fino ad ora il possibile non lo avete fatto.Vigileremo e nessuna prevaricazione passerà.

Pasquà piglia la scopa e scopa le scale

A me UnMonastery piace moltissimo,avendolo votato sul sito di fritzcarraldo,l'altro PopHub Bari un pò meno(avendo vissuto negli anni 70 l'avventura di Santa Scolastica a Bari) ma al quesito non avete risposto e non credo che abbiate le idee chiare.Sempre io con altri,a metà degli anni 70 abbiamo setacciato porta a porta Fondovito con un questionario molto più preciso e conforme alle indagini sociologiche di quel tempo,io con altra persona ho mappato tutte le evenienze architettoniche del C.S. di Gravina. Potrei continuare,ma voi fino ad ora che cosa avete fatto.Vaporware Saluti Pasquà

Non meravigliamoci più. Non scandalizziamoci più

C'è da meravigliarsi? C'è da stupirsi se falsi paladini della legalità inventano, organizzano, forse per non essere scavalcati dal chiasso che la notizia di cronaca di un omicidio ha riscosso e provocato, o da chi aveva pensato, ragionevolmente e razionalmente di organizzare, autonomamente, liberamente una manifestazione di denuncia e di condanna per il misfatto che ha attraversato tutte le righe della cronaca nazionale, regionale, provinciale e locale? Forse, la ragione di questa scellerata iniziativa sta nel fatto che i sedicenti amministratori hanno avuto paura e timore che la manifestazione potesse essere organizzata da chi aveva titolo e, probabilmente, avrebbe riscosso più successo e avrebbe messo a nudo certe vergogne, che con l'avallo di certi rappresentanti istituzionali, purtroppo, non tutti, liberi, autonomi e cristallini, sabato, si cercherà, a tutti i costi di nascondere e mascherare? Infatti, correndo subito ai ripari, hanno tentato di coinvolgere le scuole, di chiamare a raccolta i giovani ignari di certi fatti e di certe vicende quotidiane della vita amministrativa di palazzo. Subdola e volgare la manovra. Squallida la vocazione populistica di organizzare masse amorfe per portarle sul terreno delle proprie insulse convinzioni. Non stupiamoci più di nulla in questa città aperta ad ogni forma di avventurismo selvaggio, in cui le iene, le fiere e gli sciacalli trovano ancora ospitalità e daranno ospitalità a tutti coloro che avrebbero dovuto pensare o dovrebbero pensare che una città sana è quella dei cittadini che non possono essere portati a traino o con le bende o con le briglie sui campi della nudità, dello squallore, della vergogna; in quel campo dove è stato issato il sacrificio di un uomo reo di aver denunciato fatti, misfatti e malefatte. Di non aver tralasciato spiragli possibili e di non aver tradito quella che sembrava, sembra, e, purtroppo, sembrerà la inutile, persa e disperata speranza.

menzogna al potere

Dunque vediamo, se muoiono seviziati dei cani, ci sono parole ferme e dure di sdegno condanna ed impegni solenni. Nessuna parola di sdegno si è sentita per una persona assassinata peggio di un cane, nè dall'assessore nè dalla giunta che dal sindaco. Nessun lultto nessun manifesto. Nessuna preghiera. In una città amministrata da cani meglio dunque, essere un cane. Almeno per esso ci sarà qualcuno che si sdegna. Ormai siamo alla farsa, "dalla fantasia al potere" alla "menzogna al potere", si precettano i bambini per sfilare...a gravina è primavera! wow!

Grazie, padre Ronchi

Grazie ad un visita, compiuta a Gravina, circa due anni fa, da padre Ermes Ronchi, conduttore della trasmissione televisiva, Le ragioni della speranza, commento al vangelo della domenica inserito nel contesto della rubrica televisiva settimanale, A sua immagine, è stata possibile la ripresa delle immagini, che hanno fatto da sfondo alla puntata andata in onda ieri dei nostri sfortunati affreschi. Scenario incantevole, suggestivo, l'ha definito padre Ermes. Non poteva essere diversamente. Un viaggio, una visita ed ecco scattare la voglia, la molla di immortalarli. Grazie, padre Ronchi per aver scelto un luogo che ben si prestava al commento del vangelo domenicale. Da qui, forse, la speranza di poter vedere nuovamente splendere e brillare quegli affreschi, vanto della nostra storia e della nostra cultura, nella loro luce originale, nel loro splendore di fede, di arte, di bellezza unica, rara ed irripetibile.

Una gaffe di Schittulli. Avrebbe fatto meglio a tacere

Si legge da qualche parte che il presidente della Provincia, Francesco Schittulli, sulla vicenda della intitolazione dell’ospedale all’ex parlamentare comunista, l’altamurano Fabio Perinei, ha dichiarato: "L'onorevole Perinei è sicuramente stato un ottimo uomo politico - commenta Schittulli - ma gli ospedali sono posti di sofferenza e gli ammalati, in quelle circostanze, preferiscono affidarsi a Dio più che agli uomini. Del resto anche l'Oncologico di Bari è stato intitolato a Papa Giovanni Paolo II. La scelta di Benedetto XIII, poi, mi sembra alquanto appropriata: è un domenicano gravinese, che, durante la sua vita clericale, ha promosso la costruzione di ospedali a Manfredonia, Benevento e Roma, ma è stato anche un forte riformatore contro una chiesa allora in declino". Dopo ciò, intanto, ribadiamo la infelice ed inappropriata insistenza su Benedetto XIII gravinese. Vogliamo rammentare all’illustre personaggio che la iniziale, personale e solitaria mia richiesta era volta a considerare l’eventuale candidato figlio della terra di Puglia, per non incorrere in quel bieco campanilismo in cui sono occorsi, miseramente, gli altamurani, e in quanto arcivescovo di Manfredonia, Cesena e Benevento, e, successivamente papa. Chiarito questo, visto che è sfuggito a chi è caduto nel tranello ordito dai prepotenti di turno, ci chiediamo, visto che lui, Schittulli, a suo tempo, impropriamente, fu coinvolto da alcuni rappresentanti delle gerarchie ecclesiastiche gravinesi, pur non avendo competenza in materia sanitaria ed ospedaliera, quali passi fece, verso le autorità regionali pugliesi per scongiurare questo arbitrio. Non lo dice, ma desideravamo tanto conoscere, non il suo pensiero, quanto, invece, le azioni e le iniziative che mise in campo, se ce ne furono. Altrimenti, il resto e il tutto è aria fritta e la conferma che non gliene fregava nulla e meno che meno a coloro che lo coinvolsero tardivamente e inopportunamente. Una vera offesa alle nostre intelligenze e alla memoria di papa Benedetto XIII.

Si condivide documento assoc. cattoliche per l'Ospedale della Murgia, sperando impegno responsabili istituzioni per la legittimità dei servizi e relativi atti deliberativi

Nel condividere il documento delle associazioni cattoliche in cui si auspica l'imminente apertura del nuovo Ospedale della Murgia con servizi sanitari soddisfacenti per il ns. territorio e in attesa di chiarimenti in merito ai posti letto da 400 previsti agli attuali 190, al rispetto delle leggi, e la l n.1188/77 prevede che una struttura pubblica può essere dedicata a una persona che non sia deceduta da almeno 10 anni e non come per il politico altamurano deceduto il 2009. Rivedere gli atti inefficaci ed inopportuno della asl di Bari, in assenza di parere dei Comuni di Altamura, Gravina e Poggiorsini (componenti la ex usl / Ba 3) oltre a Grumo e Santeramo, in cui si auspica il coinvolgimento dei cittadini del territorio e valutare la proposta sottoscritta, dai soci dell'assoc. cult. 3p presieduta da Franco Nacucchi e dal comitato pro ospedale il 2010, da oltre 1000 firme e dalla petizione delle assoc. cattoliche con oltre 5.000 per proporre l'intitolazione a Papa Benedetto XIII, presentata il 2013, auspicando di avere notizie dai vari responsabili istituzionali ed ecclesiastici in merito.

RIGENERAZIONE URBANA E TERRITORIO - CONFCOMMERCIO

Il contributo di CONFCOMMERCIO: Ieri avete cominciato molto tardi. Io ero li alle 18.10 ma alle 19,45 sono dovuto andare prima perche avevo un altro impegno. Avrei voluto intervenire anche per dare un contributo piu’ legato agli aspetti economici che per me sono i piu’ importanti. Nelle piazze del centro storico ci voglio attività commerciali vere che producono reddito vero e costante. Noi riteniamo che il centro storico vive se vivono le attività commerciali, se le vetrine sono accese, se l’Amministrazione prima di tutti da l’esempio spostando nel centro storico i suoi uffici pubblici perché forse solo allora i politici capirebbero i punti di forza e le criticità. Noi partiremmo dalla viabilità e dal parcheggio ad alta rotazione che garantirebbe una sosta per i consumatori e per i cittadini fruitori degli uffici pubblici. Qui di seguito alcuni stralci del nostro progetto mai approfondito e, come spesso accade ultimamente, nemmeno contrastato, semplicemente ignorato : ……… Rrevisione della viabilità e al controllo dell’accesso degli autoveicoli all’interno delle splendide piazze con un sistema automatico che disincentivi il parcheggio prolungato. Gia’ nel 2006 abbiamo presentato il progetto CENTRALITA’ E STORIA con un percorso turistico commerciale che partiva dalla stazione, dove i pullman devono lasciare i turisti, proseguiva per il corso Aldo Moro, passava dal centro storico ( via Ingannamorte chiusa definitivamente al traffico) e proseguiva in via S. Sebastiano fino al monastero/museo, qui il pomeriggio i pullman riprendono i turisti e li riportano presso le loro residenze. Questo progetto e’ stato elaborato da CONFCOMMERCIO gratuitamente e sostenuto anche da centinaia di firme di liberi cittadini che lo hanno ritenuto valido. Da parte degli assessori susseguitisi in questi 8 anni invece nessuna attenzione. Valorizzare Gravina sotterranea recuperando anche le vie di fuga, le foggiane, le nevaie o ghiacciaie e i percorsi d’acqua provenienti dalla storica fonte di pozzo pateo. …… ……. Via Ingannamorte deve essere chiusa al traffico perche se valorizzata e illuminata da vetrine di partiti, movimenti, associazioni ecc... diventa l'unico vero collegamento tra il passeggio commerciale di corso A. Moro e le piazze commerciali del centro storico. Via ingannamorte non puo' essere la circonvallazione interna della città. I residenti di questa via che dovranno arrivare in macchina presso la loro abitazione lo potranno fare, se proprio necessario, solo dalle piazze che avranno un accesso controllato e disincentivante per chi fa soste lunghe…... ….. Il Comune deve prender in comodato di uso gratuito per 5 anni i locali non aperti, affidarli alle tante associazioni o gruppi di giovani che si vogliono cimentare con l'artigianato artistico, perche questi li aprano e li ristrutturino. Dopo i 5 anni io credo che i proprietari saranno ben lieti di lasciarli ancora a loro disposizione a fronte di un contenuto riconoscimento di fitto. Noi crediamo che cosi si smuove il quartiere e si stimolano le attività commerciali ad aprire …. .

Sordità

Ricordo a rino Iacovetti che nessun progetto è stato presentato (pophub e unmonastery),sono state illustrate due idee progettuali da realizzarsi altrove (Bari e Matera).Per Gravina non sono state fatte proposte innovative (anche se qualcuno sommessamente l'ha fatto).Tutti si sono gettati come falchi sulla struttura di S.Sofia,non conoscendone l'architettura,le idee e i restauri infelici ultimi.Lì il liceo o conservatorio musicale non ci vuole andare,a torto o a ragione lo ritiene inidoneo al suo scopo.Molti come lei stanno perorando la causa di un ritorno di scuole (le ricordo che proprio in S.Sofia c'era una scuola media frequentata probabilmente da suo nonno), polizia locale (le ricordo ancora una volta trentanni fa i vigili erano in piazza plebiscito),che il palazzo comunale è già nel centro storico.Lei di che cosa parla se non di aria fritta,come quella espressa dal prof Palmisano catapultato dal pianeta che non c'è,dai conduttori del tavolo che non sanno distinguere la tecnica dalla politica e ammnistrazione pubblica.A che serve il tanto auspicato PP del centro storico,quando non si ha la minima idea di cos'è,sono come i lavori socialmente utili,scavare e riempire fossi.Questo mi è sembrato la serata del 25.E sono stati pure pagati.

Risposta per Andrea o Peppino

http://www.che-fare.com/progetti-approvati/unmonastery/

Per Andrea o Peppino

http://www.youtube.com/watch?v=XCMbvoA5ZyE

la signora Isa ha ricevuto

Non so se la signora Isa sia una falsa povera,come la gran parte dei questuanti di Piazza Cavour e ha ricevuto regali e prebende dal sig.Nicola.So solo che i veri poveri e i poveri estremi (che lì non conoscono) hanno ricevuto "calci" e "sputi" dal sig.Nicola.E ringrazio il Signore,per il bene dei poveri,che sia stato allontanato da quel luogo,dove Vincenzo Maria Orsini ha studiato e si è formato spiritualmente.E questo è sicuramente un miracolo.

Manca ancora la coscienza, non la cultura della legalità

Melensa e aria fritta sono stati alla base, hanno fatto da cornice e contorno ad un Consiglio comunale sulla legalità o sulla illegalità, sulla violenza o non violenza. Tranne qualche rara, sporadica e lodevole eccezione, il massimo consesso cittadino, allargato agli ex sindaci, alle forze politiche e sindacali locali, si è risolto ad essere la resurrezione dell’ovvio, dello scontato, della retorica, della ipocrisia. Un tema scottante, scaturito dagli ultimi fatti di cronaca, vissuto e relegato nel ristretto cerchio di un ambito cittadino, paesano, territoriale, quando, invece, lo spessore doveva essere di più ampio respiro, partendo da tutte quelle forme di illegalità diffuse che spadroneggiano in ogni dove, come a Gravina, in cui non mancano e non sono mancate sacche di ingiustizia, di soprusi, di abusi, che vengono perpetrati quotidianamente,attraverso ogni atto non sempre limpido, lineare e cristallino. Nel corso della seduta consiliare, molti sono stati coloro che hanno alzato le barricate, trincerandosi dietro motivazioni, a dir poco scialbe, della serie: bisogna abbassare i toni; il sindaco non è ricattato, non è ricattabile; bisogna smetterla con atteggiamenti ed espressioni verbali di condanna e di sospetti. I problemi veri, ripeto, tranne poche e lodevolissime eccezioni, sono stati sfiorati, se non elusi. L’episodio dei proiettili recapitati al sindaco, il terzo della serie, dopo quelli fatti recapitare ai suoi predecessori: Vendola e Divella, è la famosa spia che denota un malessere sottovalutato da tutti, a cominciare da color che sono stati e continuano ad essere divisi, a certi livelli investigativi, come ha ricordato l’avvocato Vendola. Quei segnali di allora, sfociati non attraverso un delitto, ma con quella che è stata definita una esecuzione, a dire dell’ex sindaco Vendola, e culminati con la busta contenente proiettili, probabilmente, sono stati sottovalutati, minimizzati, silenziati, offuscati, coperti da una ingiustificabile coltre di silenzio. Quello che è mancato, nel corso della seduta, è stata l’ammissione di certe colpe e di certe responsabilità, che possono essere stati alla base di questi misfatti. Non sono venute fuori proposte serie e credibili, tranne quella di ripristinare, in un luogo comune stantio, superato e banale, la cultura della legalità, la quale deve cominciare, o doveva iniziare col dire, rimettiamo tutto in gioco, revochiamo tutti gli atti, le delibere prodotte che possono aver date adito a sospetti, a malintesi, ad interpretazioni lesive ed offensive degli interessi generali. Poi, non serve ripristinare o ricreare la cultura della legalità quando non si parte dalle elementari basi che devono portare alla coscienza critica, positiva e propositiva della legalità, a cominciare da ognuno che riveste cariche pubbliche al più umile e più lontano dei cittadini. Il problema non sta in termini di cultura, ma di coscienza in grado di formarsi e condividere i sentieri della legalità. E’ un fatto personale e non di costume, la legalità, perché il costume è quello che indossano anche gli altri, che diventano facili emulatori del si usa, del così fan tutti. Una seduta, che per certi aspetti e in alcuni momenti sembrava doversi vergognare o avere paura di nominare esplicitamente il nome di Pietro Capone, la dice lunga quanti anni luce e quante miglia dista la legalità in quel di via Veneto, dove a mancare non è solo la cultura della legalità ma la coscienza vera, civile della legalità; la metodologia mentale, l’abitudine mentale alla legalità. Una classe politica mediocre, o al di sotto e inferiore alla mediocrità, che non ha avuto sussulti di orgoglio, se non quelli di difendere l’indifendibile, di riconfermare il rito della solidarietà all’attuale primo cittadino, è la conferma di un fallimento culturale, politico, sociale che la città sta subendo e soffrendo da decenni, sulla scia di quello che anche altre realtà stanno vivendo. Un glossario di parole, una mulattiera lastricata di buone intenzioni non è servito e non servirà ad una città che vivrà il suo status quo, da parte di politici non immuni da colpe e responsabilità, sempre più tardivi ad ammetterle, a riconoscerle e a trarre le necessarie ed urgenti conseguenze. Il problema è di merito, di metodo, ma di testa. L’esercizio retorico delle parole non serviva. Non serviva una seduta consiliare, ancora inutile ed inefficace, se alla base non sono stati rivalutati i principi morali della convivenza legale; se non è stato costruito lo scudo per fronteggiare e sconfiggere tutte le illegalità diffuse e latenti. E’ andata in onda l’accademia dell’ovvio e dell’orrore, buona per una sceneggiatura ad uso di e per qualche regista del settore e della materia.

un bando fatto da sprovveduti

ma l'avete capito che questo bando così come è stato redatto andrà deserto, a meno chè qualche sprovveduto, come chi ha redatto il bando non abbia 2 o 300 mila euro da buttare per un ignobile esibizionismo!!!

Falsi invalidi.

Il problema dei falsi invalidi va ricercato nelle commissioni di prima istanza, li si deve capire cosa vi era dietro ad un riconoscimento di una invalidità civile. Nel certificato di invalidità vi sono le firme dei medici che hanno attestato la gravità invalidante, come mai questi medici non parlano mai... forse loro immuni da colpe, possibile che le colpe siano solo dei falsi invalidi?

C'era la famiglia Perinei all'inaugurazione dell'ex nuovo ospedale?

Una domanda semplice, semplice, da bambino dell'asilo. Mentre politici e codazzi vari, composti dai soliti lecchini, parassiti, squallidi figuri di ogni specie, razza, risma e fattispecie animale festeggiavano, non per l'inaugurazione, ma 'oltraggio subito di vedere intitolata una struttura ospedaliera ad un ex e defunto parlamentare altamurano, con l'arroganza, la prepotenza, l'insolenza e la supponenza che abbiamo sperimentato, avendone avuto l'ennesima conferma, di come non ci si può e ci si deve fidare di certe persone che abitano a 12 chilometri di distanza da noi, c'era qualche familiare dello scomparso beneficiario ed intestatario del nosocomio.? Noi ci saremmo aspettati che qualcuno di famiglia avesse partecipato, se regolarmente invitato, e avesse avuto la minima , elementare educazione; il minimo senso civico del pudore di ringraziare per il beneficio ricevuto. Dalle cronache lette, di tutti i resoconti giornalistici, non ci è sembrato che una tale presenza ci fosse stata. Forse, c'era ed è rimasta silenziosa? Ha fatto male, perchè, almeno doveva solo esprimere il suo grazie a coloro che si sono prodigati più per l'intitolazione che per l'entrata in funzione di una struttura vecchia di 20 anni. Se poi, i familiari, pur invitati, non si sono presentati, secondo noi, hanno doppiamente sbagliato sia per la mancanza di rispetto verso il proprio congiunto e sia verso la comunità di appartenenza. Quindi, riteniamo che ignorare un tale fatto è stato il massimo del malcostume e della inciviltà, a maggiore se poi, qualche rappresentante di famiglia c'era e nessun rappresentante politico o dell'organizzazione si è premurato di far sentire la sua voce di gratitudine. Evidentemente, consci, tutti, dell’orrore commesso e per non alimentare l’inevitabile, giusto e giustificato fuoco di polemiche, hanno preferito far tacere la voce del grazie che, comunque, anche se sovrastato da una montagna di polemiche e contestazioni doveva esserci, avrebbe dovuto esserci. Gli altamurani, come sempre, e ancora una voltasi sono mostrati incivili. O meglio, arroganti ieri, meschini e vigliacchi, oggi.

Il carosello di un sindaco dimezzato e indegno di rappresentarci ancora

Con la “roboante” gioiosa macchina elettorale, innestata e fatta partire per la inaugurazione dell’ex nuovo ospedale, abbiamo avuto la conferma di avere un sindaco di Gravina smidollato, senza pudore, senza dignità. Un commerciante ambulante, senza licenza commerciale, tra l’altro, alla mercè dei tanti suoi amici,compagni e colleghi venditori, anche loro senza i previsti requisiti, di serpenti a sonagli, di frottole, di fumo, di menzogne. Un sindaco, sulla carta, simbolico, ufficiale, solo perchè eletto, ma in realtà un burattino, un fantoccio che dimentica di appartenere a quella stessa storia di cittadini che lo hanno maledettamente eletto. E' vero, la giornata delle palme doveva essere un giorno di festa e non l’occasione per fare polemiche: sulla intitolazione, giustamente, che ne sa lui di Benedetto XIII, nonostante sia il primo cittadino di quella città che ha dato i natali ad una persona che non meritava tanto disprezzo e tanto male? Sui ritardi, sulle inadempienze. E' da una vita che con queste scuse abbiamo subito, e sopportato i vocaboli comodi e di convenienza politica scellerata inneggianti all'ecumenismo, al perbenismo, al conciliarismo, alla tolleranza. Bravo, primo cittadino, da oggi in poi, ancora più indegno di rappresentare una comunità che non ti appartiene. Sei un corpo estraneo e lo sarai sempre di più se conserverai questi atteggiamenti di servilismo e di servo, forse, gli unici che ti sono consoni, perchè sono quelli dei vigliacchi.

La regione deve rispondere per i pochi servizi sanitari e mancanza di rispeto alle leggi per l'intitolazione .

Delusione per l'inaugurazione della grande struttura dell'OSPEDALE DELLA MURGIA con pochi servizi sanitari disponibili, posti letto da 400 a solo 200, senza posto di polizia di stato, grave mancanza di rispetto della legge n. 1188-1927 che precisa che è possibile dedicare una struttura pubblica solo dopo 10 anni dal decesso di una persona, perchè questo abuso della regione per un politico deceduto il 2009, quando sono state presentate delle proposte da Gravina con oltre 5000 firme per l'intitolazione a Papa benedetto XIII senza riscontro ? Allora bisogna denominare solo OSPEDALE DELLA MURGIA ALTAMURA GRAVINA sperando di avere nuovi servizi con specialistiche, Urologia, neurologia ecc... rondò per meglio accedere, posto di polizia di stato, servizi trasporto, e concordare con i comuni ev. intitolazione evitare spreco di denaro pubblico per sostituire cartelli così come si è verificato il 19.3.14 e il 27.3.14 a spese di chi ??? I cittadini pagano molte tassse e ticket per la sanità, in Puglia, quando nelle altre regioni non sono previsti tante spese .. Cq molti cittadini saranno costretti a recarsi a Bari, Acquaviva e fuori regione, ecco perchè continua l'impegno del comitato pro-ospedale della murgia per una migliore sanità e legittima intitolarità.

Sprechi anche per una inaugurazione inutile. Solo campagna elettorale

Questo ex nuovo ospedale sarà il monumento per gli sprechi passati, presenti e futuri. Sarà, anche ed un ulteriore spreco la presunta, falsa e fasulla inaugurazione, perchè servirà da passerella all'attuale assessore, in cerca di spinta per fare il salto da via Caduti di tutte le Guerre a Bruxelles, al Parlamento europeo. Chissenefrega dello sperpero di danaro pubblico? Ora, l'importante è far decollare l'assessore verso nuovi incarichi istituzionali, a suon di quattrini inutili e dispendiosi. La cosiddetta inaugurazione, o la farsa della inaugurazione servirà per far mettere in prima fila e in bella mostra i fautori del furto disonesto sulla intitolazione. Vedremo sfilare, orgogliosi, tutti gli artefici del delinquenziale misfatto. Contenti di aver fregato intere popolazioni, pur di aver incassato, con l'arroganza, la prepotenza, la tracotanza, la volgare campanilità il risultato ottenuto. Per fortuna che quella è e sarà una intitolazione farsa e fantasma, pari all'altrettanto uso e utilizzo parziale che quella struttura andrà a servire, a coprire e a far fruire, anche se resta il maldestro colpo di mano vigliacco. Noi, comunque, gravinesi, dobbiamo essere coraggiosi di boicottare quella struttura e farla fallire, andando, lontanamente, all'occorenza, verso strutture di vera eccellenza che non sono, purtroppo, nè Acquavia, nè Bari e nè Matera. Andremo altrove, pur di salvare la nostra pelle e vedere finire quella di chi, farabutti, delinquenti, infingardi, temerari e mascalzoni a questa città hanno fatto tanto e solo male.

E' cominciata la campagna elettorale per le prossime amministrative?

Come mai, sull'invito non compare la partecipazione del cosiddetto sindaco, e sul manifesto o locandina, si. Strano, ma vero dove tutto l'impossibile diventa possibile, l'impresentabile e l'inaspettato diventano di casa domestica o addomesticata nell'ottica di una prospettiva politica repressa, ma sempre in agguato, da parte di chi non si rassegna all'idea, nonostante le bocciature precedenti, di voler essere ancora candidato sindaco, alleato di certi mallevatori, transfughi, incoerenti, traditori, mestatori anche delle proprie persone, delle proprie facce, dei propri trascorsi, se mai ne hanno avuti. Dimostrazione, segno conferma che non servono certe iniziative per continuare a nascondere le ataviche, tradizionali e familiari abitudini democristiane. Resta un fatto, non trattandosi di esperiene letterarie, ma, tutt'al più editoriali, se le parole hanno un senso e un significato, che far cordinare i lavori ad un giornalista straniero ed intruso, non è il miglior viatico per raccattare consensi sul piano delle vendite, meno che meno su quello di eventuali consensi elettorali, visto che il coordinatore non gode di buona fama essendo asservito o fattosi servo e asservire dal potere di turno.

se questa non è mafia,cos'è camorra ?

quando quelli della benedetto XIII la smetteranno di fare i sapientoni (a proposito professore tuttologo,in una notissima cartolibreria c'è la pubblicazione della Visita Apostolica e non pastorale,come sostieni e scrivi in quel libro adatto solo a livellare i tavoli) insieme a quelli del consorzio che ancora non hanno imparato la differenza tra pilastri e statue,forse a Gravina qualche turista potremmo accoglierlo.

Attendo l'intervento del cons. reg. G. Forte sull'illegittima intitolazione con interrogazione scritta.

Nel condividere parzialmente l'intervista del cons. reg. G. Forte, mi aspetto domani 13.4.14 in occasione dell'inaugurazione dell'OSPEDALE DELLA MURGIA Altamura-Gravina, un suo intervento e una sua interrogazione alla regione, in riferimento alla mancanza dei servizi sanitari, mancanza di posto di polizia , mancanza di rispetto alle varie leggi n.1188/1927 per l'intitolazione illegittima a un persona deceduta meno di 10 anni, chiarimenti in merito alla delib. per la cartellonistica di e. 180.000.00 per i semafori che saranno sostituiti con i cartelli, con la realizzazione del rondò. Assurdo prima l'inaugurazione dell'Ospedale e dopo preoccuparsi per l'accesso con il rondò, bisogna evitare lo spreco di denaro pubblico, i cittadini pagano tante tasse per la asl, in Puglia.

Volevano darci lezioni di legalità. Senti chi parla?

Alla luce di questa notizia, poniamoci la domanda che cos'è la legalità. Alla luce di questa notizia c'è ancora qualcuno disposto a parlare di legalità in questa città? E' questa, secondo qualcuno, la legalità che dovremmo cominciare a praticare, a foraggiare, ad alimentare in una città in cui molti ipocriti si sono alzati nel famoso Consiglio comunale sull'argomento e si sono messi a pontificare? Era questa la legalità che doveva essere sbandierata per nascondere queste notizie, sperando che non dovessero venire fuori, mentre, per esempio, a far data dal 21 marzo scorso già si sapeva del provvediemnto della Corte dei Conti che chiamava i ladri a restituire il maltolto? Di quale legalità si è parlato quella famosa sera in quell'aula sorda e grigia di un Consiglio comunale voluto solo per fare sfoggio delle proprie menzogne? Di quale legalità si è discusso nel famoso Comitato per l'Ordine e la sicurezza, voluto da chi, oggi deve solo pentirsi e vergognarsi per averlo voluto e fatto celebrare in una città rappresentata da chi non ha mai brillato in termini di legalità e alla presenza, tra l'altro, di una persona che non aveva titolo morale per essere presente? Alla seduta consiliare credemmo poco, perchè la ritenemmo una sagra dell'inutilità, una liturgia vanesia, meglio dire valesia. Alla riunione con i vertici delle forze dell'ordine credemmo ancora meno, perchè doveva essere tenuta a Gravina ma non in quel luogo simbolo della illegalità. Fu come svolgere la riunione alla presenza del cavallo di Troia, che al suo interno conteneva i suoi nemici. Fu una leggerezza istituzionale? Non lo sappiamo. Certamente, una indiretta propaganda a colui che oggi si trova coinvolto e nel mirino di una vicenda a lui familiare, anzi, del tutto familiare. Alla luce di questa notizia, possiamo solo confermare e confermarci nella convinzione che il detto : senti chi parla, della serie parla bene e razzola male, ha, ancora e sempre la sua validità; così come quell'altro che recita: senti da che pulpito proviene la predica. Quella manifestazione sulla legalità, il Consiglio comunale, la riunione del Comitato non sono stati altro che dei boomerang che stanno tornando in capo e in testa al mittente. Meglio così .Di questo passo non possiamo che augurarci, per tutti, per molti e per gli altri:AD MAIORA,SEMPER.

Alla scuola della politica della menzogna

Quanta menzogna in questa iniziativa da parte della politica, che vuole discutere e far discutere, far riflettere e fare argomentare sul tema più personalisticamente ed oggettivamente contraddittorio che possa esistere. Suvvia, lasciamo da parte l'ipocrisia di questi e quanti avventurieri della politica si mettono a discettare su di un tema inopportuno, perchè interessa proprio coloro, che per primi alimentano ogni forma di menzogna, pur di galleggiare, di sopravviere. Sono i primi diseducatori che non possono insegnare nulla agli altri, se non prima a se stessi, se hanno qualcosa da insegnare. Il relatore di ieri, quello prossimo sono l'esempio della menzogna ideologica elevata a forma di ragionamento e convincimento, tanto da spingere molti a votarli, a sostenerli, nonostante fossero stati dei mentori. Ma da chi, i ragazzi dovranno o dovrebbero prendere lezioni? Dagli ipocriti, da coloro che non svolgono e non hanno svolto altra e migliore professione o mestiere, se non quello di coltivare, allevare la menzogna grazie alla politica o servivrsi della politica per essere mendaci, falsi bugiardi?

Uccidere Matteotti fu reato, ammazzare Gentile, no? Come funziona la cultura a senso unico in questa città?

Come funziona la cultura a senso unico in questa città? Come ha sempre funzionato: partigiana, faziosa, strumentale, demagogica, offensiva, miope. Giovanni Gentile, il 15 aprile del 1944, fu ucciso a Firenze. Molti, forse, non lo sanno o fingono di non saperlo, pur sapendo di doverlo ignorare. Chi uccise Giovanni Gentile, chi furono i mandanti e perché fu ucciso. A distanza di 50 anni, sono domande tutte rimaste irrisolte o parzialmente degne di risposte. Si celebra l’eccidio di Matteotti. Giusto. Giustissimo. Politicamente, culturalmente e parlando ci si dimentica di un pensatore illuminato, lungimirante. Ha scritto, di recente, Marcello Veneziani: “L'uccisione di Gentile, la denigrazione postuma, la rimozione di ogni memoria, fu il peccato originale su cui si fondò il sistema ideologico-mafioso italiano, fu il parametro per misurare gli ammessi e gli esclusi, in accademia e non solo, fu il preambolo alle omertà successive e alle perduranti miserie partigiane della cultura italiana”. Oltretutto, scrive ancora Veneziani: “Sull'esecutore materiale del delitto la versione canonica dice Bruno Fanciullacci… Ci basta sapere che furono i gappisti del Pci. E ci basta notare che all'assassino ufficiale di Gentile, Fanciullacci, è dedicata a Firenze una strada; invece non è dedicata una strada alla vittima, l'ultimo grande filosofo d'accademia, gran ministro, gran promotore della cultura e tutore di molti studiosi antifascisti. Pertanto, Ci pensino il premier fiorentino Renzi, il presidente venuto dal comunismo, Napolitano, gli omuncoli di bassa repubblica, statura culturale, politica e morale di questa nostra città. Il 70° della sua morte, il prossimo 15 aprile potrebbe essere l'occasione per un atto riparatore.

secondo Luca

secondo Luca non quello del Vangelo,io raglierei perchè non ho avuto la carota. Leggiti il nuovo testamento e capirai,sempre se sa leggere.

sperem

immagino che chi parla abbia assistito a tutto ciò che descrive e che conosca i poveri estremi di persona e che abbia fatto qualcosa per loro almeno una volta nella sua vita. Possa accoglierli in casa propria per dargli aiuto o entrare nelle mura dei servizi sociali per fare ciò che non è stato fatto. Dio lo benedica.

mi sorge una domanda

ma cosa gli sarà stato negato?..mh...

e mò basta,avete scocciato

Totò tu fai la carità con i soldi degli altri,i poveri estremi non hanno bisogno di te.Sono abituati a combattere ogni giorno,con i Nicola(due),i Felice,i Vincenzo e tutti i nomi di quell’ufficio.Ufficio che sfugge a qualsiasi regola di legalità e giustizia sociale e cristiana.Già Vincenzo Maria Orsini ha colpito due volte (guarda caso Nicola)e vi assicuro colpirà ancora. Mancanza di privacy,fogli excel (loro sono smart)annotati a matita,tutti sanno di tutti,e sono dati sensibili. Colloqui inesistenti (durano venti secondi)dopo tre ore di attesa,mancanza di storie,narrazioni,tutto viene svolto a memoria che si accende e si spegne a seconda della giornata e dell’umore. Mancanza di trasparenza,non un bigliettino di avviso,per qualsiasi cosa succeda. Opacità nelle decisioni e nell’erogazione di qualsiasi cosa. Massima discrezionalità (clientelismo allo stato puro) nel favorire soggetti già pingui per altre provvidenze. Cooperative colme di giovani,guarda caso dal cognome comunale e di partito,favorite per progetti a base di fuffa e cazzeggi alla tafazzi. Ti basta Totò,Isa,Luca ,Vincenzo Varvara ,Angelo Angellotti,Carbone,Cardascia,Varrese,Petrara,Vendola e quanti hanno sfiatato nel CC sul piano sociale di zona.

Bisogna sciogliere questo Consiglio comunale

Tutto quello che sarà oggetto degli incontri calendarizzati , per i prossimi giorni, tra i vertici amministrativi e i vertici ministeriali, potrà avere un senso se verrà posto fine ad un dissesto e ad una disgregazione morale procedendo prima, e,quanto prima, da subito, allo scioglimento del Consiglio comunale. Cosa che doveva essere già avvenuta nel corso di questi ultimi anni scorsi, quando le denunce di Capone venivano sottovalutate o ritenute opera di un mitomane, o addirittura false, pretestuose, personalistiche. I vertici legali della Prefettura e del Ministero non possono dialogare con enti, persone e fonti sospettate, inquinate e compromesse sull'unico asse che si chiama edilizia. Non c'è altro tempo da perdere nel dialogare o nel voler dialogare con una istituzione entrata nel mirino delle denunce del defunto Capone, se non si provvede a scorgere responsabilità e responsabili che siedono, indisturbati, sugli scranni di via Veneto. La Prefettura, il Ministero dell'Interno non devono commettere nessun abuso, nessuna forzatura se, per il rispetto, il ripristino, il ritorno alla legalità si attivano e decretano la fine di un regime abusivo; la fine di una casta, di privilegi e privilegiati. Ormai, è chiaro che a Gravina vige il clima del terrore perchè ci sono i soprusi e i pretendenti di turno e di sempre a favore di una illegalità diventata sistema, regola e rigore da imporre, per catechizzare ognuno e chicchessia nell'incalzare le autorità cittadine a subire per tornaconto e a proporre tornaconti per soddisfare gli arrivismi di potere.

Replica e precisazioni

Premesso che un qualsiasi lettore non è tenuto a sapere le ragioni per cui una testata giornalistica fa determinate scelte, è pur vero, però, che il mio rilievo era di natura professionale, visti i miei trent'anni di esperienza nel settore. Pertanto, non volevo dare lezioni a nessuno, nonostante fossi nella condizione di poterlo e saperlo fare, a differenza di chi, evidentemente questo mestiere non ha imparato ancora a conoscerlo e a praticarlo, secondo certe regole. "Non pensiamo che quel suo modo di fare avesse prodotto risultati apprezzabili", mi stupisce che lo scrivente di turno ha sempre apprezzato il mio impegno, le mie sensibilità, le mie attenzioni in termini culturali nei confronti di questa città, eppur si è permesso smentire se stesso ed offendere la mia storia personale. Allora, gli rammento :che se a Gravina è stata ristrutturata l'edicola della Madonna di Picciano, nei pressi del cimitero, e la relativa benedizione impartita dal cardinale Joseph Ratzinger, di ritorno dal santuario mariano, lo si deve al sottoscritto; se a Gravina esiste il Centro restauro del Ministero dei Beni culturali, la cui sede si trova presso l'ex convento di san Sebastiano è stato grazie all'impegno dello scrivente supportato dall'intervento dell'allora vicesindaco Giuseppe Peragina; se la Stazione dei Carabinieri di Gravina si trova ad essere stata intitolata ad un carabiniere che molti avevano dimenticato, in virtù di un certo odio politico scaturito dalla scorsa guerra civile , e ,ancora vigente, lo si deve solo all'impegno del sottoscritto; se per merito di chi scrive è stato possibile trasferire la salma del carabiniere Antonio Bonavita, ucciso a Gravina durante i moti del 1948, da un luogo tetro e buio ad una sepoltura più degna e dignitosa e fargli intitolare una strada ad Amantea, sua città natale; se la città di Roma potrà avere una strada intitolata al nostro papa Benedetto XIII, è solo perchè lo scrivente, dopo aver scoperto che a Roma, nonostante molte strade intitolate a quasi tutti i pontefici non era mai stata apposta una targa toponomastica che lo ricordasse, ha fatto inviare una lettera dall'ex assessore Lorenzo Tremamunno, all'omologo collega di Roma per chiedere un tale riconoscimento; se la stagione dei giapponesi si è potuta consumare positivamente per questa città è stato solo perchè il sottoscritto ha saputo cogliere quella occasione e fornirla all'allora amministrazione comunale; se la diagnostica agli affreschi di san Vito Vecchio è stata possibile, quando mai nessuno si era preoccupato di provvedere, lo si deve alla intuizione di colui che scrive, che cosa avrei dovuto fare di più per questa città? Da solo, essendo il signor nessuno? Se ognuno avesse fatto la metà di quanto da me volontariamente, disinteressatamente e gratuitamente fatto, forse questa città sarebbe stata più bella , diversa, migliore, soprattutto per coloro che la abitano; soprattutto per quanti dovrebbero imparare a viverla e ad amarla sempre più; soprattutto per coloro, senza storia, che dovrebbero conoscere la storia degli altri per apprezzarla ed imitarla, piuttosto che, in nome di una certa prevenuta saccenza, si è in grado di denigrarla.

troppe domande

Le risposte all'omicidio di Pierino si trovano nelle sue denounce edove circostanziti sono fatti, misfatti, personaggi che avario tittolo sono stati infastiditi da Capone. Gli investigatori devono sequestrare e leggere denounce ed atti a cui Capone fa riferimento .Sicuramente verra fuori il mandante o I mandanti. Il giustiziere e stato ben pagato e chiamato da lontano. Nulla di piu improbabile che si sia fatto coraggio e crudele il maggior vessato da Pierino negli ultimi tempi..!! Il Prefetto era stato a Gravina alcuni giorni prima dell'omicidio e sicuramente non per lodare il sindaco e gli amministratori di turno..Qualcosa di piu serio e grave aveva convinto il Prefetto Nunziate a portarsi a Gravina . Fiducia nelle forze dell'ordine, agli investigatori che sapranno leggere attentamente denounce e atti illegittimi ma la cittadinanza deve prender coscienza e reagire energicamente per sbarazzarsi della vecchia e nuova zavorra che ammorba la citta e impoverisce I cittadinimeterialmente e spiritualmente. E ora di dir basta..e non farsi abbindolare dal fraseggiare politichese e vuoto ..Pierino Capone merita prima giustizia dai suoi cittadini e poi da chi di dovere.

Molti altri interrogativi ancora irrisolti

Cosa c'entrava la bandiera No Tav, portata a spalla, durante il funerale di Pietro Capone? Cosa c'entrava la presenza di alcune autorità comunali: sindaco, vice sindaco, presidente del Consiglio comunale, più qualche scagnozzo di troppo, sporco, sozzo, lercio, indegno, immorale, indigesto ad una cerimonia riservata a persone veramente affrante, addolorate e preoccupate del futuro di questa città? Perchè, il primo cittadino, facendo bene a non proclamare il lutto cittadino, in questo modo avrebbe sporcato solo la memoria del defunto, si è presentato, comunque? Tanto valeva, rendere ufficiale la partecipazione della città ad una scomparsa, ad un lutto. Forse, mai come in questo caso, doveva scendere, sull'evento, il silenzio libero, il silenzio che rende liberi gli uomini puliti, onesti, dignitosi, al contrario di quello omertoso, che, speriamo, venga squarciato quanto prima, per garantire giustizia e libertà in un paese dove l'aria è diventata pesante e si impone, perciò, lo scioglimento urgente del Consiglio comunale.

Vengano prefetti e ministri, ma per sciogliere questo consiglio comunale

Questa è una volgare presa in giro messa in atto da chi tenta di mascherare certe verità chiuse e rinchiuse nei palazzi della politica, dove, non sempre, e quasi spesso, la legalità, la giustizia abitano. E' immorale che una civica amministrazione organizzi o tenti di organizzare una manifestazione per invocare la legalità quando essa stessa produce e ha prodotto atti molto discutibili, nelle sedi opportune, oggetto di denunce da parte di chi è stato freddato e fatto tacere per sempre qualche giorno fa. Non prendiamoci per i fondelli. Non prendiamo per i fondelli una città che aspettava la rinascita e si è ritrovata il baratro di chi non sa cosa fare e si inventa il premio della cuccagna chiamato legalità. Non è possibile assistere a questo scempio con altre istituzioni che danno credito ai fantocci, i quali devono avere solo una via di uscita: andare via, liberare questa città, a cui era stato promesso ogni mare e ogni monte di bene ed è stata, invece, regalata la fine del mondo, di ogni speranza, di ogni saggezza, di ogni pazienza. Questa civica amministrazione deve andare a casa, per sempre. Devono essere interdetti ,per sempre,i fautori delle criminalità morali, sociali, culturali, legali e politiche. Gli organi governativi, prima di venire in questa città, devono rendersi conto che va sciolto il Consiglio comunale, altro che venire a dare man forte a coloro che sono l'emblema della illegalità diffusa e perenne

Uccidete una seconda volta Pietro Capne

Non è possibile sostenere queste farse. Non si proclama un lutto cittadino, non si convoca un Consiglio Comunale. Molte denunce mosse da Capone sono contro l'operato della Civica Amministrazione e questa che fa: organizza una manifestazione di piazza per affermare il diritto alla legalità. Voi che in cuor vostro sapete degli abusi edilizi impuniti, che sapete, per esempio, dei gettoni di presenza per le partecipazioni a commissioni consiliari inesistenti, che non affrontate e risolvete le problematiche delle barriere architettoniche e... tante altre cose, che fate, uccidete una seconda volta Capone. Togliete il disturbo.

Chiudiamo le porte della città al viceministro all’interno, Filippo Bubbico.

L'iniziativa è positiva. La cosa discutibile sarà la presenza del viceministro Filippo Bubbico. Tutta l'Italia ha contestato questa nomina da parte del premier Renzi, il magnifico. E noi gravinesi come al solito, andiamo contro tendenza. Mha.

Si vive nel mondo delle nuvole

Tu Vincenzo,come quelli dell'altra testata,param...vivete nelle nuvole.Capone faceva le battaglie per la sua "roba" e null'altro.Mai una battaglia civile a favore di tutti,dico tutti.Tu auspichi un consiglio monotematico,basato su che ?Mi dirai Gravina è una città violenta ?E' come tutte le altre.Tutto è partito da un scellerato articolo sulla gazzetta "Sbatti il santo in prima pagina"Amen anche a te

Sono spaventato

Amico mi spaventi, non si è ammazzato un pregiudicato. Ognuno può pensarla come vuole: se le battaglie erano per la sua "roba" non giustifica un omicidio in una società civile. Alcuni di noi che lunedì si sono incatenati per chiedere qualcosa che non interessa proprio tutti e ciò sicuramente ha dato fastidio a qualcuno, quindi possiamo essere fatti fuori anche noi secondo il tuo modo di pensare. Amico alla base di una società civile devi metterci la legalità!

Centro Servizi

In merito al Vostro articolo, voglio informarvi che più volte ho denunciato e avvisato l'ufficio tecnico e gli assessori competenti del problema "vespaio" al Centro Servizi. Loro continuano a fare finta di niente perchè........................ Inoltre non ci voleva la sfera di cristallo nel capire e stare attenti a realizzare almeno alla nuova scuola il maledetto vespaio, ovviamente pagato da noi cittadini e non realizzato. Restando a disposizione per qualsiasi informazioni o documenti in merito a tutto quanto scritto, Vi saluto Cordialmente.

appunto

Varvara(il Vincenzo) solo ora scopri che l'handicap è un business a tutti i livelli e la quasi totalità di quelli che hanno deficit motori si prestano a questo scandalo.E non parliamo di anziani con le pensioni gonfie che frequentano balere e cotillons (non si perdono una festa, laica o religiosa).In quel dipartimento sempre affollato di questuanti non si pratica la trasparenza,l'equità sociale,la conoscenza dei problemi.Spero nell'azione della magistratura,perchè la politica ha fallito.

le carrube

Ricordo all'ass.Lafabiana che alla riunione del PSZ,svoltasi a Gravina,non c'è stato modo di parlare e di confrontarsi;riunione infarcita di cooperative sociali (leggi rapaci della cosa pubblica) e quell'evento,per ben trequarti d'ora fu disturbato da una signora esagitata (fintamente disperata) e si discusse del nulla.Ricordo a lei signor assessore del vacuo,fiore all'occhiello di questa amministrazione,che il suo dipartimento brilla per opacità,clientelismo,inettidudine,lassismo,presunzione.Signor assessore lei non è buono neanche a dare le carrube ai poveri.

Perchè

Perchè non chiedono le dimissioni di Lafabiana ? e mandare a contare i lumicini del cimitero al solerte funzionario Varvara. Perchè. Perchè si danno tanti soldi a strutture che si occupano di anziani facendoli giocare a carte e ballare 365 giorni all'anno ? (la maggior parte hanno pensioni gonfie) Perchè si danno tanti soldi a strutture che si occupano (a chiacchiere) di handicap ? Perchè si danno tanti soldi ai delinquenti ? Perchè Angellotti sbraita (e vomita solo ora)?, perchè non ha fatto l'en plain di finanziamenti alle sue strutture ?

Lavoro

Ci siamo... almeno speriamo tanto noi del C.A.B.A. GRAVINA di aver segnalato nel vecchio bando alcune anomalie per aver dato inizio ad un nuovo bando per il lavoro a persone aventi diritto tramite legge n 68/89. Questo significa vigilare per far si che chi abbia ditto non venga precluso. L'associazione che rappresento sarà sempre attenta alle problematiche delle persone con disabilità.

Convocazione consiglio comunale

Strano ma vero... da anni mi batto per dare la possibilità anche a noi disabili seduti in carrozzina di poter assistere al consiglio comunale, però la risposta sempre quella stiamo provvedendo poi invece niente... Lanciamo tramite di voi una nuova campagna per dare accessibilità alla sala consigliare perché anche noi... liberi di partecipare ricordiamocelo siamo nel 2014 non all'età della pietra. Dov'è la tanto sospirata solidarietà?

Apprezzabile ancora di più perché trattasi di un partito che a livello nazionale e' sotto il 5%

Apprezzabile ancora di più perché trattasi di un partito che a livello nazionale e' sotto il 5% . Giovani che vanno sostenuti . Auguri Gravina

Giustizia è stata fatta.

Dopo lunghi anni, il mercato ortofrutticolo giornaliero viene restituito alla città, giustamente, dopo che qualcuno lo aveva scippato inconsciamente a discapito dei cittadini! Grazie sindaco Alesio Valente.

Lasciamoci ancora condurre dalla giustizia

Nel constatare come, solo tardivamente, codesta testata si è occupata della notizia, ignorandola, nonostante tutte le testate giornalistiche nazionali radiofoniche, televisive e di carta stampata abbiano dato, purtroppo, ampio risalto, e solo dopo essere stato diramato il comunicato stampa del Comune, questo sito ha trattato l'argomento, quasi fosse un fatto istituzionale per cui era necessario attendere l'atto ufficiale, è doveroso fare una scelta di campo chiara ed inequivocabile. Al di là dei mandanti, degli esecutori materiali di questo ennesimo criminoso e criminale fatto di sangue. Al di là dell'esito delle indagini, degli eventuali risvolti, preme sottolineare quanta e quale identità questa città abbia assunto e stia assumendo nel corso del tempo e degli anni. Una città irriconoscibile, forse, immarcescibile, perduta, irrecuperabile sul piano dei valori, della convivenza civile. Una città divisa e lacerata. Martire di se stessa e delle sue contraddizioni. Incapace di crescere, di diventare adulta e matura. Una città lasciata al suo destino da tutte le istituzioni: laiche e religiose. Una città falsamente libertina e libertaria, ma giammai libera. Una città occupata solo a coltivare gli orticelli dei propri interessi, non immune dall'assenza di solidarismo, di solidarietà; di creare benessere nel solco di una visione positiva, altruistica e generosa della vita. Una città gretta, educata da un certo potere politico ed ecclesiastico a rinchiudersi nei propri gusci di egoismo, di servilismo. In questo scenario si inserisce solo una proposta ed una svolta traumatica, dirompente: scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose; per scarsa fiducia e credibilità nei confronti dei cittadini. Solo una simile soluzione potrebbe allontanare gli affaristi collusi con certe sacche di potere, sotto qualsiasi forma rappresentato, ma non più rappresentativo degli interessi generali o di quelli della collettività maggioritaria e silenziosa, forse, succube, vittima, ma impotente e disarmata.

Contestare e solo contestare

Nonostante il sig. Pinuccio non sapesse per quale ragione questa testata giornalistica non avesse dato notizia dell'omicidio di Pierino Capone, deve sempre trovare un motivo per contestare e accusa la stessa di "non fare una scelta di campo chiara ed inequivocabile". Sicuramente solo se andassimo a prendere lezioni dal sig. Pinuccio saremmo perfetti. Ma ci faccia il piacere, esprima, se vuole, le opinioni sul suo operato, su quello degli altri lasci che ognuno risponda alla propria coscienza. Non pensiamo che quel suo modo di fare avesse prodotto risultati apprezzabili. Le rammentiamo che se dovesse ribattere con termini offensivi, non renderemmo pubblica la risposta.

Barriere

Sono a Bari... mi hanno comunicato che hanno iniziato i lavori. Bene una piccola ma piccola battaglia vinta da tutti i DISABILI di Gravina. Speriamo che sia un inizio per rendere la nostra città accessibile!

Stavamo meglio quando stavamo peggio

Stavamo meglio quando stavamo peggio. Purtroppo, i proverbi non si smentiscono e non sbagliano mai. Quando accendavamo il braciere, arrostivamo i ceci, recitavamo il rosario, bacevamo la Madonna, senza non prima aver fatto i bisognini della sera, e andavamo a letto, riscaldato dal monaco. Ora, la tecnologia, l'avanguardia, il progresso, non solo ci ha portato a distruggere i vecchi arnesi di riscaldamento, ma ci procura danni incalcolabili sotto il profilo della vivibilità. Con il breciere o le cucine a legno cucinavamo, riscaldavamo l'acqua per lavarci, per usare a fini igienici. Ora, ci viene tolta ogni possibilità, grazie alle cosidette conquiste. Stasera torneremo all'antica. Andremo a letto presto. Forse, stasera,grazie a questa disgrazia potranno essere concepiti nuovi figli evenire alla luce nuovi bambini. Auguri e figli maschi.

non arrabbiarti pinuccio

non arrabbiarti pinuccio seno il fegato si ammala perché ne vedrai ancora quante cose buone il PARTITO DEMOGRATICO farà sia a Gravina che ad Altamura stai sereno, calmo ne vedrai delle belle ti auguro di vivere una vita più a lungo possibile in modo che ti renderai conto come lavora il popolo del P.D. stai calmo

La Gravina del futuro Unesco senza una centesimo di finanziamento. Ma quale Unesco?

Leggere la notizia del Decreto del MIBACT e constatare che non c'è un intervento previsto per la nostra città, è penoso, è vergognoso per quella che si dice dover essere la candidata all'Unesco. Ma quale Unesco se non riusciamo a proporre interventi seri di recupero sui nostri beni storici, artistici, archeologici: vedi zona Botromagno, ancora abbandoanata e lasciata alla deriva, all'incuria e alla insensibilità di coloro che corrono a Roma per chiedere le elemosine fasulle e non quelle vere; vedi gli affreschi della chiesa di san Vito Vecchio, che giacciono e languono, presso la Fondazione in uno stato di abbandono, degrado, a rischio perdita definitiva? E' gravissimo. E' la dimostrazione e la conferma di una certa, innata e atavica insensibilità. Poi, non capisco quale interesse ha avuto la deputata altamurana nel diffondere questa notizia, quando neanche la sua città è stata calcolata. Segno che voleva fare solo demagogica propaganda al suo partito, infischiandosene e incurante che il territorio a cui appartiene è stato letteralmente ignorato. Complimenti, onorevole a lei e ai suoi compagni di partito.

Una bella realtà...

Il Circolo Didattico “S.D.Savio-T.Fiore” è davvero una bella realtà che si sta profilando giorno dopo giorno sotto gli occhi di tutta la comunità scolastica e territoriale. Grazie a quanti ogni giorno si adoperano nel campo dell'innovazione, della ricerca, della sperimentazione, con passione e grande professionalità, per creare PERSONE degne di questo nome.

ASSO.T.IM. CONFCOMMERCIO C'ERA

Mobilitazione nazionale tenuta a Roma il 18 febbraio 2014 delle Piccole e Medie Imprese aderenti a RETE IMPRESE ITALIA Ieri si e’ tenuta a Roma la manifestazione nazionale delle Piccole e Medie Imprese aderenti a RETE IMPRESE ITALIA per denunciare lo stato di abbandono in cui le nostre imprese vivono. Siamo strozzati da molte tasse, molta burocrazia, molti tributi locali e in cambio quando andiamo in crisi, non per nostra colpa, non abbiamo tutele. Un mercato globale senza regole ci strozza, se vanno in crisi le nostre piccole imprese, spesso a carattere familiare, vanno in crisi le nostre stesse famiglie e quelle dei nostri dipendenti e smettiamo di essere esempio di coraggio e intraprendenza per i nostri stessi figli che conseguentemente vengono sempre più invogliati ad andarsene. Chi intraprenderà in futuro? C’e’ un futuro per la piccola e la micro impresa? Ieri in Piazza del Popolo a Roma eravamo in 60.000 anche per i tanti che non ci sono più e per le 270.000 imprese chiuse solo nel 2013. AIUTATECI A RESISTERE Era presente a Roma anche una folta delegazione di Gravina in Puglia, Altamura e Santeramo in Colle oltre al coordinamento provinciale di RETE IMPRESE ITALIA di Matera, di imprenditori del commercio, artigianato e dei sevizi che hanno manifestato in PIAZZA DEL POPOLO, ribattezzata per l'occasione PIAZZA DEL POPOLO DELLE PICCOLE IMPRESE e che da ieri ci rende un popolo molto più visibile. L'Alta Murgia soffre Chiediamo al GOVERNO centrale e a quelli periferici fatti CONCRETI.....SUBITO. SENZA IMPRESA NON C'E ITALIA. Michele CAPONE

GAME OVER

Così scrisse su Facebook un ex defunto assessore resuscitato dalla forza dell’orgoglio di se stesso e dei suoi bravi al servizio di don Rodrigo, alias Pensare politicamente. Tradotto in italiano, significa: E' FINITA. E' finito il film coprodotto da Pd Udc, Socialisti, Api, Riformisti, Fli e tante altre frattaglie della galassia politica locale. E' finito il sogno, l'incantesimo di quei gravinesi che avevano pensato di responsabilizzare un infante, dandogli un peso che non avrebbe potuto reggere e sopportare. E' finito l'idillio incestuoso tra forze politiche diverse e non omogenee. L'assenza dell'Udc dai lavori consiliari, il rinvio del punto riguardante il futuro della cultura gravinese sono i sintomi di una crisi nata il giorno dopo l'insediamento della giunta presepe in quella casa comunale, diventata solo la greppia e la mangiatoia per alcuni soliti noti teleguidati dagli altrettanti soliti noti di ogni colore e versione fatta al momento e su misura per ogni soccombenza da soddisfare. L'era Valente non doveva nascere. E' nata male, perchè prematura, sotto ogni punto di vista: politico, progettuale, strategico, amministrativo, organizzativo. La fine è prossima, alla luce di questi presupposti, nonostante qualche segnale che potrà far sperare al meglio o al bello. Sarnno i miglioramenti della morte. La fine di un'agonia per una città sfortunata, resa sgabello da tutti. Da coloro che non ci sono più. Da coloro che sono stati di passaggio, da coloro che sono stati un incidente di percorso, creando, purtroppo, percorsi accidentati, sdrucciolevoli sui quali sono inciampati un pò tutti: dagli ingenui ai furbi; dai presuntuosi agli orgogliosi; dai più sfortunati ai più fortunati; dai più interessati ai più disinibiti, dai volenterosi ai silenziosi dignitosi sconfitti dall'orgoglio altrui, dalla prepotenza ed arroganza degli ignoranti.

Grazie ai tecnici gravinesi, ing. e arch., ci fanno sperare per un concreto sviluppo del ns. territorio, es. ing. Giacomo e arch. Gianfranco Tedesco premiati allo SMAU di Bari.

Oltre alla gent.ma ing. Silvia Casareale, Presidente apprezzata all'unanimità dai tecnici gravinesi, ci fanno sperare in uno sviluppo concreto del ns. territorio anche altri tecnici gravinesi, premiati allo SMAU di Bari, i fratelli, l'ing. Giacomo (intervistato a TG3 il 12.3.14) e l'arch. Gianfranco Tedesco ,rappresentante dei tecnici premiati, per il progetto "PAGLIA" riconosciuto dal MIUR e fra i primi classificati allo SMAU di Bari, Puglia, infatti, rientra tra i migliori progetti apprezzati dal MIUR che prevedono lo sviluppo di idee tecnoilogicamente innovative per la soluzione, nel breve - medio periodo, di specifiche problematiche presenti nel tessuto urbano di riferimento. Il MIUR ha voluto coinvolgere le nuove generazioni per l'individuazione dei bisogni sociali e l'elaborazione di idee progettuali al sostegno dello sviluppo di una cultura di "Innovazione sociale" Complimenti ai bravi tecnici per un'avvenire ns. migliore.

i

Trovo interessant3 e originale questo articolo

Due scuole obbligate ad unirsi.

Complimenti, solitamente, quando i matrimoni sono obbligati sono destinati alla separazione, ma in questo caso, a giudicare dai risultati in atto, non posso far altro che plaudire e gioire di tutte l' energie messe in campo allo scopo di rinnovamento

per fare due metri

Caro sig.Urbano,ti capisco,perchè non puoi entrare negli uffici dell'assistenza sociale,ma renditi conto che è una pretesa assurda.Rovinando i gradini,faresti appena due metri.Meglio spostare l'ufficio dedicato a a voi in una sede idonea (senza barriere architettoniche).A volte siete velleitari.Ricordati di Maometto e la montagna.

NESSUNA DIVISIONE,NESSUNA INVIDIA

NESSUNA DIVISIONE,NESSUNA INVIDIA. Tutte questioni già discusse con i dirigenti del Consorzio. Io sono portavoce di una categoria che sentita ha espresso le perplessità che in maniera chiara e trasparente abbiamo ribadito nel comunicato stampa. Io esalterei la trasparenza con cui noi stiamo gestendo questa operazione che può' essere una opportunità se emergono interessi diffusi e non di pochi. Il concetto e' semplice e le azioni conseguenziali pure, basta dichiarare che si sono espressi male e che tutti gli operatori cittadini a qualsiasi titolo avranno le stesse opportunità e che nulla dovranno gestire in esclusiva, che nessuno censirà i turisti liberamente venuti in città e che il valore aggiunto del Consorzio deve essere l'intercettazione di altra utenza da censire e trovare sul mercato globale e non locale. Tutte cose già discusse. Poi non mi sembra affatto che siamo gli unici a pensarla in questa maniera, dove sono gli altri patrocini associativi a cominciare da CONFINDUSTRIA? Noi siamo TRASPARENTI SEMPRE DISPONIBILI A COSTRUIRE BENE E MAI A DISTRUGGERE. Lo facciamo da un decennio circa.

Come una fenice

Non vorrei polemizzare sulle modalità di questa unione tra "T. Fiore e "S. D. Savio", ma permettetemi di dire che il tutto è stato pensato male sia da parte dei sindacati sia da parte dei rappresentanti comunali. È evidente che entrambe coprono un territorio lontano tra loro, con realtà diverse però è doveroso complimentarsi con il nuovo Dirigente che con la sua grinta e tenacia riesce facilmente a tenerle unite e a dare all'utenza un servizio di qualità. Una persona che crede veramente nella professionalità dei suoi docenti, nell'innovazione e pone al centro il bambino con tutti i suoi bisogni ed aspettative, non può non essere che un "grande". Ora il circolo può respirare una nuova ventata di aria pura, questa combinazione di innovazione e professionalità non farà che bene alle generazioni che si formano e che continueranno a formarsi, dal momento che offre loro opportunità che nel nostro paese non sono ancora realtà. Progetti in lingua straniera con scambi di adulti e bambini di altri paesi sono la carta d'identità del futuro e del cittadino del mondo. Come una Fenice, il circolo "S. D. Savio- T. Fiore" sta rinascendo dalle proprie ceneri.

AMATISSIMA LINGUA ITA(G)LIANA

Beh, se i due capi di istituto hanno assunto un atteggiamento "imparziale" non ci sarebbe proprio nulla di che lamentarsi......ma, evidentemente, quelli di "Fratelli d'Italia" dovrebbero imparare a sfogliare un pò di più il vocabolario della lingua italiana!i

Valente e i suoi sodali

Che Valente ha fallito non c'è dubbio alcuno. Che i cittadini suoi elettori, sostenitori e convinti assertori del cambiamento sono stati traditi, delusi, e, attualmente, pentiti non è più una novità. Il fumo delle parole, il fuoco di paglia, espresso attraverso i manifesti propagandistici della campagna elettorale, promettenti e roboanti ,si sta spegnendo, anzi, si è spento da tempo e da subito. Crisi, mini crisi, rimpasti, polpette, polpettine sono stati il menù di ogni giorno da quel fatidico maggio 2012; sono stati all'ordine del giorno in quell'andazzo di andirivieni espresso da consiglieri altrettanto incapaci, insensibili, pezzi di ricambio di una macchina e di un motore imballato, che partiva a strappo, a singhiozzo, a seconda dei loro voleri. Per il resto il nulla, il niente, il susseguirsi di scosse telluriche che peggioravano il terremoto avvenuto da sempre e da tempo in questa città. Un fenomeno non naturale, ma politico, scatenato dalle forze malefiche della politica di ieri, del passato e del presente. Vogliamo augurarci , non per quelle forze politiche chiamate in futuro a rappresentare un futuro prossimo più radioso, più raggiante, più promettente e meno catastrofico. Queste forze, questi partiti potranno essere coloro che, oggi, firmano e sottoscrivono un documento lungo, prolisso e monotono, senza nascondere la faccia dalle vergogne causate dal loro, per fortuna, periodo breve di interregno? I puritani del presente, le vestali del puritanesimo amorale, con indosso gli abiti delle loro mentite spoglie, così come il periodo carnascialesco consiglia, pensano di poter essere l'aternativa del loro niente, del loro nulla, del loro dividersi per gestire le frustrazioni personali, individuali, ricacciate attraverso le sigle dei faccendieri misurati e pesati sotto il peso delle loro macerie? Costoro, dovrebbero. per pudore, per rispetto alle intelligenze e coscienze altrui tacere e sparire dalla circolazione. per sempre. Non presentarsi più al cospetto di un consenso elettorale. Non hanno voce per poter agitare alternative fasulle, che non possiedono, che non possono rappresentare, che non potranno e non dovranno rappresentare mai più, avendone avuto i mezzi, l'occasione storica per dimostrarli e hanno miseramente e vigliaccamente fallito. Le avvisaglie, i sentori del loro inconcludente passato risiedono in quel famoso risultato elettorale da Caporetto, conseguito mentre Valente trionfava, grazie, anche, ai loro demeriti, consegnato ormai alla storia che ha saputo, giustamente vendicarsi, condannando i malfattori, gli artefici della disfatta e della rovina, soprattutto, perchè furono infranti sogni veri, disattese speranze che potevano essere a portata di mano di tutti. La gente reagì bene consegnando all'annientamento coloro che si fregiarono di certi meriti negativi. L'opinione pubblica saprà ricambiare Valente con la stessa moneta, ma non sostituendolo con i mercenari e i mercanti del tempio; con i mercificatori senza scrupoli, senza ideali e senza valori. Via Valente e via i suoi sodali, personificati da coloro che gli somigliano, e, che ,per questo, non dovranno sostituirlo mai, se non fra 50 anni.

Le pergamene dell?archivio...

Perchè Sua Eccellenza Monsignor Ricchiuti conosca..! Eccellenza reverendissima voglia perdonare chi la costringerà, forse, a leggere queste mie note. Note dettate non da invidia, come si vuol far credere.. - " Le pergamene oggetto del C.D.G. curato dalla Drago Tedeschini, furono oggetto di studio e analisi paleografica e diplomatica da parte di Fedele Raguso sin dal 1972 (coadiuvato dai proff. V. De Donato e F. Magistrale Università di Bari), quando pubblicò in Archivio Storico Pugliese (1975) i regesti o riassunti di tutte le pergamene e docc. cartacei conservati nel Fondo Capitolare, parte dell'intero Archivio Diocesano di Gravina ricostituito, inventariato, schedato da Raguso e D'Agostino in 30 anni di lavoro volontario, specialistico, gratuito. Le pergamene oggetto di glorificazione del reverendo Lorusso furono trascritte e pubblicate da Hagemann paleografo tedesco (docc. normanno svevi - 1960), da Raguso in appendice ai tanti articoli specifici di storia territoriale (Gravina, Poggiorsini, Altamura). Le stesse fanno parte di un Codice Diplomatico organico su e per Gravina non ancora pubblicato per mancanza di sponsor e denari. Il reverendo Lorusso si è degnato menzionare D'Agostino e Raguso che gli mise sotto il naso le trascrizioni dei docc. (1091-1347) predisposti per pubblicazione da tempo e per i quali (Raguso) vinse (1973/74) un concorso Accademico per cui fu assunto come borsista ricercatore presso Dipartimento di Scienze storico-geografico (Facoltà di Magistero Università di Bari). Nulla da eccepire per la pubblicazione curata dalla Corinna Drago Tedeschini: opera specialistica per specialisti. E' d'obbligo ricordare al reverendo Loruso e al suo fiduciario-collaboratore Bernardi che tutto ciò che si dà per inedito, sconosciuto, messo in luce per la prima volta non risponde a verità. Lo storico gravinese Nardone, Lucatuorto e altri storici avevano già consultato quelle pergamene, avevano estratto tutte le notizie, aggiunto relative trascrizioni. Gli scritti di Raguso Fedele sono sostenuti dai contenuti delle pergamene dell'Archivio Diocesano che l'autore ha messo in appendice ad ogni suo lavoro. Perchè si ignorano i precursori di studi che oggi si danno come anteprima di conoscenza e valorizzazione? Per gloria mundi del direttore archivio-biblioteca e suoi benemeriti sostenitori!" - Si prega il sig. - dott. Bernardi ad astenersi dall'attribuire epiteti da "invidia" a chi, prima di lui e del direttore dell'archivio-biblioteca, salvò, raccolse, inventariò, schedò il ricco patrimonio dei documenti del'Archivio Diocesano di Gravina. Lei signor Bernardi non avrebbe potuto conseguire qualche paghetta per regestare alcuni "Atti civili" e altro ..se non ci fossero stati coloro che invidiosi non furono, non sono ma operarono in silenzio, gratuitamente ..! Nessuno avrebbe potuto consultare e fruire dei contenuti delle fonti.. Né il direttore avrebbe potuto fregiarsi di grandi meriti, che non gli appartengono..! Dunque doveroso rispetto..! " - Fraterni saluti Eccellenza Fedele RAGUSO

Sciopero della fame

Intanto mi fa piacere che si continui a leggere di quella situazione in quanto l'altro rischio è che, causa nausea, chi apre l'home page della testata giornalistica vada oltre quella specifica notizia. In merito alla tua proposta, atteso che non solo ai miei "pochi e scarsi lettori" dovrebbe interessare, ti invito a farmi compagnia e farti conoscere. Per tua conoscenza, il sottoscritto circa 20 anni fa si incatenò ai cancelli del Comune per sostenere sempre battaglie che interessavano i diversamente abili. Aspetto risposta

studiosi graffitari

Perchè Sua Eccellenza Monsignor Ricchiuti conosca..! Perchè sulle pergamene si sono graffiti poco edificanti (ma da autentici vandali) segnati a matita,verosilmente fatti da valorosi studiosi.

Sciopero della fame

Forse, sarebbe il caso di cominciare lo sciopero della fame sul posto, su quel marciapiede, per vedere risolto il problema, che ti sta molto a cuore, ma che, evidentemente, non interessa nessuno, neanche i tuoi pochi e scarsi lettori, e non viene portato a risoluzione perchè agli amministratori non gliene frega niente,; e poi perchè non hanno fegato, stomaco, spina dorsale e palle per affrontarlo.

Forse c'e' una terza via.

Caro Giuseppe Forse c'e' una terza via. Non si puo' ricominciare con le sesse persone, specialmente se sono stati traditori del loro stesso credere politico.

e gli altri

e gli altri ? naturalmente lasciati indietro, si crea la malattia,poi ci si inventa il farmaco (le cooperative) e poi forse si risolve la patologia.E' uno schema ben collaudato,complimenti assessore.

da non dimenticare

non dimentichiamo la bellissima , ma abbandonata pinetina di via Matera

Barriere architettoniche

Una delle tanti... ma quella più assurda l'ingresso ai servizi sociali quella credo che sia un pugno forte verso di noi disabili. Nell'incontro del 5 luglio 2013 con il Sindaco e noi del C.A.B.A. GRAVINA ci fu detto che la toglievano subito però io... non posso entrare con la carrozzina cosa aspettano... che uno scivolo cada dal cielo penso io!

Insensibilità

Amico Michele, grazie per aver voluto dare un contributo ad una situazione scellerata che solo questi amministratori non vogliono vedere, ma non si può aspettare i tempi necessitanti dal DUC. E' necessario intervenire per solo sostituire lo scivolo con la banchina. Ci vuole tanto? Per i nostri rappresentanti insensibili evidentemente si. Murgiatime ogni giorno tornerà sull'argomento.

Il DUC propone l'allargamento del marciapiede

Sul duc da noi proposto e' scritto "......... Via Garibaldi con una storica presenza di attivita’ commerciali, giustificate anche da ampi e moderni locali commerciali. Anche in questa via ci sono presenze significative di storici palazzi padronali con portici in pietra locale finemente lavorati che ben si prestano a diventare al loro interno vere e proprie gallerie commerciali. Su questa via e’ indispensabile disciplinare il traffico veicolare per evitare la concentrazione di smog generato dalle autovetture, permettendo la possibilità di allargare il marciapiede. Con questi due accorgimenti si costituirebbe un percorso unico pedonale tra Corso A. Moro e Piazza Scacchi, stimolando i cittadini a percorrerlo fino alle piazze del centro storico in sicurezza e con condizioni ambientali favorevoli. ....." Maggiori dettagli su www.gravinasviluppo.it o su facebook "commercio Gravina futuro"

Che delusione, l'Ospedale della Murgia invaso da cani randagi e chiuso per tutti e nessuno incontro si è svolto lun. 3.2.14 come mai ???

Aumentano le delusioni per lo storico Ospedale della Murgia, per lun. 3.2.2014 era previsto un incontro con il Direttore Sanitario dr. Sansonetti e il cons. reg. Forte, alle ore 10. Esiste da tempo il cartello per indicare l'Ospedale della Murgia dalla ss. 96, ma chi entra trova il cancello chiuso e non può accedere. Visto l'incontro programmato con il Direttore san. ASL dr. Sansonetti, alcuni soci dell'associazione culturale 3P di Gravina si sono recati per rendersi conto dell'andamento dei lavori e per chiedere notizie in merito all'apertura e ai servizi previsti. Dopo le ore 10 entra un'auto si apre il cancello e subito dopo si chiude. Qualcuno incomincia a fare delle foto ai diversi cani randagi all'interno della zona del nuovo Ospedale, ma viene subito richiamato di non fare le foto perchè il tutto è chiuso e neanche dall'esterno è possibile fare delle foto , pur essendo una struttura pubblica, alla richiesta dell'incontro alle ore 10,3o nessuno sa dare una risposta, nessuno è presente dell'ASL nè il direttore Sansinetti e nè il cons. reg. Forte, è possibile che una struttura pubblica dove si preannuncia l'aperturta in Aprile, non si sa di quale anno, non si ha la possibilità ne di visitare e nè di fotografare ? Ma il controllo dei finanziamenti pubblici e delle strutture pubbliche come avviene ? Si aspetta qualche atto deliberativo ufficiale per l'apertura e per renderci conto dei vari servizi previsti, e non solo l'impegno di qualche politico che si è preoccupato, purtroppo solo per la intitolazione ad un politico di Altamura detta struttura non acora operante ????????????

Auguri a Padre Mario per il 10° anno di sacerdozio, grande festa presso la Parr. S. Francesco .

Domenica 2 febbr. si è svolta la festa della vita consacrata diocesana, con la riccorrenza dei 1O anni di sacerdozio di Padre Mario con grande partecipazione ed entusiamo sia dei Parrocchiani di S. Francesco che di altri cittadini. Alla ore 11 S. Messa presieduta dal ns. Vescovo Mons. G. Ricchiuti e alle ore 19 S. Messa presieduta da Mons. F.co Catucci arciv. di Bari - Bitonto, presenti molti resp. istituz. Sindaco dr. A. Valente,l'ass. N. Lagreca, il cons. M. Calderoni ed altri in forma privata ma con la riconoscenza nei confronti di padre Mario nell'augurare buon lavoro e ringraziamento per quanto fa a Gravina per la mensa sociale e per altri servizi a facvore dei più deboli di tutto il territorio. Auguri ancora padre Mario.

Rispetto per Aldo Moro

Le ragioni climatiche, che hanno indotto gli organizzatori della due giorni su Aldo Moro, avrebbero dovuto avere, per rispetto allo statista ucciso dai comunisti delle Brigate Rosse, dai comunisti del PCI e dai falsi cattolici della DC, il famoso partito trasversale della fermzza, il buon gusto di informare i cittadini e i lettori delle testate giornalistiche. Uno modo sbagliato di comunicare, che lo statista pugliese non meritava, visto che, a Gravina, è venuto sotto la piaggia, il 1972, la sera della chiusura della campagna elettorale, e il 9 giugno 1976, giorno in cui si era festeggiato il Corpus Domini, alle ore 24.00, atteso da una piazza piena, nonostante l'ora tarda, in una serata non fredda, ma, anzi, calda, e contrassegnata dall'accoglienza indecente e indecorosa, di un gruppetto di facinorosi comunisti, che inscenarono una protesta al grido di Lockeed, Lockeed, per via dello scandalo in cui era stato coinvolto Aldo Moro e il lancio di aeroplanini di carta.

L'incontro su Aldo Moro di ven. 31.1 non si è tenuto, purtroppo, perchè?

Così come è stata data la notizia degli incontri previsti su "Etica e Politica sulle oreme di Aldo Moro" per i 2 gg., sarebbe stato corretto dare notizia che l'incontro previsto per ven. 31 genn. per motivi climatici viene rinviato o annullato ? Sarebbe stato più giusto trasmettere a tutte le associazioni culturali di ispirazione cattolica iscritte all'albo del comune di Gravina, comunicazione on line in merito a detti incontri, questo è un invito agli addetti, di organizzare meglio i prossimi incontri, tenendo presente che l'On: Aldo Moro una sera è venuto a Gravina alle ore 24 con il freddo, molti cittadini sono stati presenti ad ascoltarlo con attenzione, cerchiamo di ricordarci questi esempi, gli esempi di Aldo Moro ci fanno ricordare la disponibilità di Papa Francesco con tanta umità.

Giornata del dialetto gravinese

Grazie e mille grazie Redazione Murgiatime...e con essa Vincenzo Varvara, presente all'evento. Il vostto meritevole servizio ha consentito una numerosa e qualificata partecipazione di cittadini gravinesi. Il vostro articolo permetta a moltissimi vostri lettori di conoscere la validità ed importanza della Giornata del dialetto o lingua madre di Gravina". Colgo occasione per ringraziare la prof.ssa Antonella Sarpi, dirigente dell'ITC: V. Bachelet, II SS, G. Galilei che ha messo a totale e completa disposizione l'Auditorium..la Scuola glii alunni i docenti... i collaboratori scolastici. Un grazie alla prof.ssa Chetta Mastrogiacomo che ha preparato i ragazzi in una performance artistica come recitatori e attori di una commedia dialettale "La bust de la munnezze". Grazie ai barvissimi attori Giorgio Zuccaro, Saverio Paternostere, Mimmo Virgilio, re della serenata dialettale gravinese, sempre impaziente e generoso per far conoscere la sua arte. Grazie ai concorrenti, alla giuria.. , infine, grazie al numeroso, attento e coinvolto pubblico... Una giornata che il Dialetto e i suoi valori intrinseci ed estrinseci meritava...Che altre giornate si susseguano...!

In principio fu il dialetto

La presidente dell'Associazione Culturale Amici della Fondazione "E. Pomarici-Santomasi" ringrazia vivamente Vincenzo Varvara e la Redazione di Murgiatime per aver dato notizia dell'evento che ha consentito una numerosa e qualicata partecipazione di pubblico. Un grazie particolare sia a Vincenzo sia alla Redazione per aver assunto un impegno meritevole di lode per sostenere il recupero e la valorizzazione del dialetto gravinese. Un grazie a Nicola Colonna che puntualmente ci allieta con le sue melodiose poesie e componimenti in dialetto nostrano. GRAZIE e mille grazie..da tutti i partecipanti e dai concorrenti, soprattutto...!

concorso

Manca poco alla III edizione del Concorso Dance Challenge, dopo il successo delle due precedenti edizioni torna la sfida tra talenti: il 25 maggio 2014 al Teatro Brancaccio di Roma – Via Merulana, 244 – Giuria prestigiosa, premi importanti e la storica sala del “teatro di Roma” A breve tutte le informazioni Sito internet: www.concorsodancechallenge.it Concorso Sfida Tra Talenti - Iscriviti anche tu www.concorsodancechallenge.it Concorso Sfida Tra Talenti - Iscriviti anche tu www.concorsodancechallenge.it vi aspettiamo saluti Kledi Dance

Proposte

Andiamo oltre circa chi tu sia ma ti faccio due proposte: 1. ti invito a fare interviste non "vacue", la redazione le divulgherà; 2. non posso, per la mia disabilità, usare il piccone per dare messaggi più incisivi per cui se lo volessi fare tu al mio posto io sarei con te.

Forse, un pò più di coraggio, segretario.

La chiacchierata "con" il segretario del PD, se è stata interessante, non è stata chiarificatrice, per esempio, sulla vicenda Lagreca, per la quale, De Robertis, la sera di giovedì, lui è stato assediato da una calata di lanzichenecchi, che lo hanno aggredito verbalmente e costretto a fare un passo non dovuto: convocare la riunione del coordinamento per ilgiorno dopo, perchè, a nostro modo di vedere, al di là dello Statuto di quel partito, lo stesso non poteva essere chiamato ad esprimersi su una cosa non resa pubblica e ufficiale secondo i canoni e i canali della correttezza, della legalità e della ufficialità. La famosa lettera di dimissioni, inviata e indirizzata al sindaco, e non al partito di cui Lagreca è espressione, è stato un atto di scorrettezza nei confronti del PD, del suo segretario, dei suoi organi e dei suoi rappresentanti. Per cui, nonostante le minacce e la presenza massiccia di persone che non facevano parte del coordinamento, quella riunione ha discusso, sul piano sostanziale, e non formale, del nulla, a meno che, nel frattempo, non venivano ufficializzati alcuni comportamenti e alcune decisioni. Pertanto, quella sera di venerdì, secondo me, non è successo nulla, perchè le distanze restano fra due gruppi, fra due mondi, fra due concezioni di concepire la politica e la vita di partito, al di là di certe dichiarazioni di sensibilità, buone, forse, solo, per essere espresse in un convento, in un seminario, in una chiesa. Il segretario del PD, bontà sua, non fa luce sulla Fondazione. Non ha risposto alla domanda, trincerandosi, elegantemente, su quelle che sono le finalità di quel sodalizio e contenitore culturale. Segno, forse, che anche al prossimo consiglio comunale, la maggioranza, darà buca. Per il resto, credo non ci sia molto più da vedere e da aspettare, poichè non è emersa una certa chiarezza nel linguaggio e nelle risposte del segretario. Un modo nuovo, ancora, di fare politica, è lontano mille miglia, se viene consentito che un gruppo di iscritti possa fare od esercitare pressioni, disattendendo le regole della democrazia, del dialogo, anche dello scontro verbale, se si svuole, ma che, proprio per il rispetto che si deve a certe regole comportamentali, potevano sfociare anche in una assemblea cittadina, se tanto era il desiderio di partecipazione per far desistere il loro assessore dall’idea di conservare lo status di dimissionario; se ancora il maggior responsabile, costoro, suoi sodali, e il partito che rappresentano non hanno avuto il coraggio di chiedere scusa ai cittadini per le famose cartelle pazze, significa che il nuovo possiamo sempre attenderlo, ma non arriverà mai, meno che meno con certi personaggi arroganti, scorretti, scostumati, presuntuosi, pretestuosi, villani, millantatori di buoni valori e di buoni ideali, se non quelli del bigottismo sparato ai quattro venti, sperando che anche il vento possa o debba dire di si alle loro lusinghe, alle loro tentazioni, ai loro ricatti e al loro inconsistente ed inutile vittimismo.

Intervista inutile

E' vero è stata una intervista inutile,ma è anche vero che la colpa non è la reticenza o la evanescenza delle parole del segretario PD,ma sopratutto la vacuità dell'intervistatore.Sempre generico nel porre le domande,inutili come quella sulla fondazione,dove tra l'altro il segretario è stato preciso:fare chiarezza in quel carrozzone.E,poi Vincenzo,invece di abbattere(a volte velleitaramente) le barriere,cerca di far costruire una città,anche a vostra dimensione.

I voltagabbana,pur essi, saranno giudicati dal tribunale della storia

L'eistenza umana, singolarmente presa o collettivamente considerata, lo si voglia o no, è soggetta, da viva o da morta, ad essere giudicata da, almeno, quatto tribunali. Da quello della piazza, da quello degli uomini togati, da quello della storia e da quello di Dio. Sono quattro gradi di giudizio, non sempre o non necessariamente consquenziali, come avviene per quelli previsti dall'ordinamento legislativo corrente, che ne ha contemplati sono tre. Dei quattro gradi di giudizio, quello da temere è quello di Dio. Però, questo è tutto personale e rapportato alla silenzio della propria coscienza e della propria anima dopo la morte. Un giudizio inapplellabile, ma che nessuno conoscerà, se non il diretto interessato. L'altro giudizio da temere in maniera seria, invece, è quello o sarà quello che emetterà il tribunale della storia. E' il più implacabile di tutti. Il più severo e il più inappellabile in senso assoluto. Da questo giudizio nessuno si salverà e nessuno scapperà o nessuno potrà sottrarsi, meno che meno i protagonisti di una storia cittadina, i cui demeriti fanno parte del tribunale di piazza e potranno, a breve o a lungo termine, incappare nelle maglie degli uomini togati. Dimissioni o ritrattazioni; amministratori o disamministratori; incolti o incapaci; inesperti e preparati; puliti o disonesti, saranno tutti soggetti, costretti a passare al vaglio di quella storia che è la Corte di giustizia del mondo, secondo la felice espressione di Von Schiller

Una giornata inqualificabile

E' stato questo il pensiero e il sentimento espresso dopo aver visto la presenza o la passerella disinteressata degli amministratori di Gravina, sindaco e assessore Marchetti,invitati, per grazia ricevuta, al convegno di studi su Scacchi,svoltosi, per fortuna, presso l'Ateneo barese, e scomparsi, scappati e spariti dopo i loro inutili, quanto insignificanti previsti interventi, da parte degli organizzatori. Sarebbe stato meglio non partecipare, vista la triste figura che potevano, almeno, risparmiare alla città, della quale sono stati indegni rappresentanti. Una presenza dannosa, da emeriti scostumati, mentre, al contrario, poteva essere, per loro e per Gravina, l'occasione per emergere, per qualificarsi, recitando un ruolo da protagonisti. D'altronde se la cultura che incarnano è il pressapochismo, il doppiopesismo, tra l'apparire e il non saper essere, o tra l'essere e il non sapersi presentare e dimostrare un proprio valore aggiunto genetico, cittadino, cosa si può pretendere dagli asini di Buridano o da Giano bifronte? Hanno promesso, hanno sciroppato concetti stereotipati, stantii, melense precotte e ribollite, secondo un canovaccio di laicismo disgustoso e disgustante. Una presenza anomala. Una presenza assenza, secondo certi copioni familiari, di casa in questa nostra città dove il vezzo di apparire è mal combinato con quello più onorifico e dignitoso del sapersi presentare o presentare doverosamente, delicatamente e sapientemente i propri gioielli. Povero Scacchi, finito nelle fauci di incompetenti, di mestieranti della parola e del lessico senza costrutto propositivo di certezze, di novità e di originalità. Figuraccia accompagnata da insensibilità, da cinismo o da quel volgare sincronismo di idiozie e imbecillità, neanche argomentate e giustificate. Due presenze incapaci di motivare le nuove generazioni studentesche di Gravina, che andavano accompagnate ad un incontro di alta scienza e di alta cultura; di altra scienza e di altra cultura. Bastava coinvolgere i ragazzi del Liceo di Gravina, così come è avvenuto per il liceo Scacchi di Bari, i cui ragazzi, in rappresentanza, hanno partecipato alla giornata e hanno condiviso le scelte del loro preside e dei loro docenti. Vergogna è solo parola di compatimento. Vergogna è solo un sentimento da cui prendere le distanze doverosamente, necessariamente, per non confondere la nobiltà di certi valori con la miseria di certi poveri e delle loro povertà. Giuseppe Massari

Puntualizzazioni

Amico Peppino Ardito, alias Giovanni Moliterni, ti ringrazio per il contributo ma una volta tanto non essere disfattista. Sulla mia presunta vacuità nel porre le domande, ti rispondo che se parlo con persone in modo aperto, non ritengo di dover "scavare", chi risponde ha una coscienza per cui ... Il fatto di costruire una città anche a misura di disabile, in pratica non dipende solo da me e per la cose materiali dico che se non rimuovono la barriera eliminando uno scivolo, figuriamoci... Per il resto ti auguro, un giorno potessi diventare amministratore di questa Città, vedremo...

sono giovanni

sono giovanni e non l'alias che dici tu,resto della mia idea,intervista inutile.A domande precise,risposte precise,ma visto che le domande erano "vacue"non me la posso pigliare con l' incolpevole segretario.Non sono disfattista,la battaglia per l'eliminazione delle barriere si fa con altri mezzi.Tutta Gravina è inagibile per voi,non siamo a Stoccolma.Continua a demolire marciapiedi.

Deluso per il compleanno di A. Scacchi nato a Gravina, ma festeggiato a Bari

E' stata una delusione partecipare alla giornata di studi sullo scienziato gravinese A. Scacchi, presso la sala "A. Cossu" dell'università di Bari, con il saluto del Sindaco A. Valente, l'assessore alla cultura, il Presidente della Fondaz. E. P. Santomasi dr.A. Giglio, don Giacomo Lorusso in sostituzione di Mons. G. Ricchiuti, l'ass. prov. Fanelli in sostituz. del presidente Schittulli, il prof. V. Marzi in sostituz. del rettore Uricchio, quando sarebbe stato giusto e corretto organizzare a Gravina questo evento, programmando delle visite concordate con i responsabili istituz. di Gravina, Altamura, Bari, Napoli, S.Severo, così come è stato evidenziato dal sottoscritto Franco Nacucchi in qualità di Presidente ass. cult. 3P è stato proposto al comitato organizzatore dell'Univiservistà di Bari, programmare a Gravina altri incontri su A. Scacchi, invitanto i resp. istituzionali, culturali ed ecclesiastiche. I relatori hanno tutti apprezzato il testo su Arcangelo Scacchi del 1993 di Marisa D'agostino e Fedele Raguso, quando quest'ultimo ha regalato ai presenti copie del testo da tutti elogiato e apprezzato come saggia opera. Si spera che prossimamente si possano organizzare a Gravina questi eventi per la loro importanza a livello culturali e contribuiscono realmente alla crescita sociale, economica e turistica del territorio.

Consorzio del Turismo ha annunciato l'incontro per il 19 febbraio aperto a tutti.

Il Presidente del Consorzio del turismo per Gravina, Nicola Lavenutra, ha organizzato un incontro invitando tutti i responsabili delle varie associazioni culturali, sportive di Gravina per illustrare il suo programma ed ev. integrare con altre proposte di altri responsabili istituzionali e assiciative, da presentare all'incontro per il 19 febbraio alle ore 18 presso la sala BPPB, fa piacere apprendere questa iniziativa che mira all'unità e a concordare tutte le iniziative culturali e che insieme ai commercianti impegnati per il DUC (Distretto Urbanistico per il Commercio) si spera, anche, con la valorizzazione dei prodotti tipici,in una ripresa produttiva, economica e sociale del ns. territorio.

La terza via è già indicata

Io non la chiamerei terza via, ma se dobbiamo stare al commento di Capone, chiamiamola pure terza via, che, comunque, io ho già indicato nel corpo del pezzo. Per cui, cosa si voleva di più che io scrivessi, quando ho fatto riferimento a uomini freschi, che non siano compromessi, collusi, compromettenti con il passato, lontani dalla vecchia concezione della politica e dalle logiche perverse del potere? Forse, Capone non sa leggere a tal punto che non ha capito che anche lui dovrebbe essere fuori da certi futuri giochi. O pensa di rappresentare il nuovo, il rinnovamento e, quindi, pensa di riciclarsi? Il nuovo non è solo un problema di facciata, ma di essenza, di interiorità morale da dimostrare, e che, fin'ora, da pchi, se non da nessuno, è stata mostrata,vissuta e dimostrata. Il nuovo non è l'apparire e nascondersi dietro le foglie di fico di certi accordi, di certi compromessi sotto banco, di spazi chiesti e richiesti, in nome della propria visibilità, magari, purtroppo, non alla luce del sole, come molti tentano e hanno tentato di fare, presentandosi come nuovi, ma solo delle proprie ambizioni, o per dare sfogo ai loro egoismi e alle loro frustrazioni. Giuseppe Massari

La brutta figura dell'assessore Lagreca

Credo che più che il segretario a non aver fatto bella figura sia stato l'assessore autodimissionatosi e autoriabilitatosi. Ragioni e motivazioni infondante quelle che hanno portato al provvisorio allontanamento, o alla presa di distanze da certi comportamenti; ingiustificate, forzate e velleitarie le ragioni che lo hanno portato al rientro silenzioso, con la coda fra le gambe. A me è sembrata una scenneggiata da quattro soldi, ma soprattutto, una scenneggiata immorale. Come si fa, nel giro, neanche di ventiquattr'ore a rimangiarsi ciò che andava rimuginando da quasi due anni contro il sindaco e gli altri assessori? Con quale coraggio ha scritto, di notte, dopo ore di colloquio con il suo segretario, GAME OVER, sul suo profilo facebook, successivamente,scrivere una lettera, motivarla a parte, non inviarla agli organi di informazione, tanto che hanno dovuta estraporlarla dal suo portale personale, e poi, d'incanto, senza troppo pensarci, su due piedi, dichiara di aver ritrovato l'armonia. Si, quella dei suoi musicanti, dei suoi suggeritori, dei suoi gobbi. Da questa vicend chi ne esce con le ossa rotte è lui solo, il puritano, il mistico, il credente o il credulone di una politica o in una politica che non è fatta, anche di fango e sangue? Ma costui dove è vissuto fin'ora? Alle pendici del Kilimangiaro, forse.

In risposta al funzionario

Sig. Nicola Varvara, dell'eventuale mia povertà me ne occupo personalmente. Piuttosto, dal momento che svolge un ruolo preminente in quel settore, avrebbe fatto bene a chiarire il dubbio che l'articolo pone e che interessa i cittadini. Invero questo suo linguaggio acre mi inducono a tanti altri pensieri .

Quale capacità

Non so sulla scorta di quali elementi si scrive che il nuovo Presidente con la sua professionalità... Ci si dimentica che nel 1995 fu fatto fuori da Direttore Generale della BPM a causa dei danni prodotti. Sono le cordate di potere ad aver riportato il Dott. Stacca alla guida della banca e chi scrive ha elementi per giustificare quanto afferma. Pertanto mi sembra che gli auguri siano interessati. In qualità di Presidente dell'Associazione Murgiatime ho inteso divulgare il comunicato per dare voce alla democrazia.

il consorzio Gravina in Murgia che fa ?

Gravina in Murgia che fa?

Illusione, fantasmi e chimere

Unesco: Illusione, dolce chimera. Sei tu che fai sognare in un mondo di rose tutta la vita illusione è il profumo che invita d'una bocca assetata e la credi baciata soltanto da te. Unesco: amico della mia malinconia, la strada la sai facciamoci ancor oggi compagnia. Quando d'un sogno rimane la sola visione e ci sentiamo morir... di nostalgia tu ci fai credere ancora signora illusione che questo amor durerà... l'eternità .

dilettanti allo sbaraglio

nessuna competenza,se non quella di fare soldi in qualunque modo,nessuna esperienza,se non quella di staccare biglietti di ingresso e di viaggio,nessuna cultura se non quella di sfogliare il corriere dello sport con il cappuccino.Viva i nuovi magliari.

Troppi gli interrogativi sulla Fondazione

Signor Varvara, bisogna additare e mettere in discussione il metodo clientelare con cui si gestisce la Fondazione (giocattolo per contentino politico e nido di precari, per lo più inidonei, alle sublimi finalità dell’Ente Pomarici-Santomasi). La Fondazione (nel dettato dello statuto e regolamento approvati il 1990) doveva e dovrebbe essere la sede direzionale, programmatica, coordinatrice degli assessorati alla Cultura, Turismo. Dovrebbe avere un direttore, un presidente, un CDA competenti in campi specifici: bibliofilia e biblioteconomia, archivistica, archeologia e numismatica, museologia, turismo, culture e conoscenze specialistiche. Gli amministratori del CDA devono essere scelti (dettava lo statuto) tra persone di ben conosciute competenze e abilità per far della Fondazione un “polo culturale di eccellenza”, un centro di programmazione e progettazione, coordinamento di tutto ciò che dovrebbe promuovere la vera cultura e sviluppare strategie per il turismo. La mala politica, in modo ciclico e costante, utilizza la Fondazione come contenitore ove occupare o imboscare precari privilegiati che dilapidano solo le risorse senza portare beneficio alcuno Ciclicamente, l’Ente, si trova indebitato e in preda alle vertenze dei precari. Il 1983 il gruppo dei volontari che fondarono l'Associazione Culturale Amici della Fondazione si adoperarono in ogni modo per bloccare i sequestri e la vendita all'asta dei beni della Fondazione; si attivarono per far pagare i fitti ai detentori delle terre; attivarono le leggi regionali per acquisire fondi... Si salvò la Fondazione, si stilò un moderno statuto e apposito regolamento transitorio al fine di dar Vita ad Una Istituzione attiva e coordinatrice delle attività culturali, turistiche. Invece, quando il tutto fu messo in sicurezza e avviata ad un futuro migliore, subentrarono i famelici politici, che emarginarono l’Associazione e gli artefici del “Risorgimento della Fondazione” e gestirla con la vecchia consuetudine. Oggi la Fondazione si trova nuovamente indebitata e in situazione alquanto precaria, pur avendo i proventi dei 260 ettari di terreni e dei contributi del Comune. Tutta colpa del malvezzo dei politicanti e del pressapochismo gestionale.

CONSORZIO GRAVINA IN MURGIA

BENE. Ora ci auguriamo progetti utili. Non ci sentiamo di giudicare prima che si mettano alla prova in una città gia' molto difficile di per se. Auguri Gravina

Molti gravinesi costretti al ricovero ospedaliero a Potenza e anche oltre

Oltre ai gravinesi che hanno preferito andare a Matera e ad Acquaviva, molti sono stati costretti andare a Potenza e anche oltre 200 o 300 km. da Gravina. Così come si è verificata ad una signora di Terlizzi che è stata costretta a recarsi a Potenza dove è arrivata morta . Gravissima l'affermazione del dirigente ASL dr. Colasanto: mancano i posti di unità di terapia intensiva respiratoria perchè manca il personale medico e paramedico. Di conseguenza i pazienti con gravi problemi respiratori cronici occupano per periodi prolungati i posti di rianimazione. Quindi la sanità in Puglia, peggiora sempre più, Ci sono molti medici e paramedici che potrebbero essere subito utilizzati se la Regione si rendesse responsabile seriamente dei proplemi prioritari dei cittadini, quale la sanità; speriamo che qualcuno si preoccupi di intervenire e dare risposte serie e non per giustificare l'operato di chiccessia, come avviene per la mancanza di apertura dell'Ospedale della Murgia, ......

presa d'atto

sig. Vincenzo Varvara.........QUANTO SEI POVERO!!!!!!!!!....... SONO VERAMENTE DISPIACIUTO, MA NON DI SOLDI!.

risposta a delusioni per mancata capacità progettuale

il signor Giovanni è invitato a chiarire quale sarebbe la forte posizione che mi permette di fare il gradasso, forse quella di non permettere a ladri e approfittatori di debolezze sociali di non fare i propri porci comodi con affidamenti diretti? se è così mi piace veramente fare il gradasso comunque un invito cercateVi o inventateVi il lavoro però... fatelo seriamente e con coscienza, che mi risulta nessun politico si è mai opposto ad un progetto di inserimento lavorativo per svantaggiati o a qualunque idea progettuale che prevedeva INSERIMENTI LAVORATIVI e non speculazioni personali, seppellite lascia e proponete seriamente senza contare su favoritismi ma solo su serie progettualità, solo così possiamo crescere come società ricordanoci che per l'economia uno più uno fa tre e non trecento.

MECCANOTRONICA, treno da non perdere.

La meccatronica è la branca dell'ingegneria dell'automazione che studia il modo di far interagire tre discipline: la meccanica, l'elettronica, e l'informatica... al fine di automatizzare i sistemi di produzione semplificando il lavoro umano. E' un settore in fortissima espansione con un incremento del fatturato del 40% su base annua e del 25% con riferimento all'export. Sono numeri molto simili allo sviluppo che ha avuto l'informatica 30 anni fa quando ho cominciato con la MURGIA INFORMATICA. E' un treno da non perdere, disponibile per le nuove giovani generazioni che proprio in questo periodo fanno registrare indici di disoccupazione dello stesso 40%. I giovani partecipanti potrebbero trovare l'occasione della loro vita, come e successo a me. Auguri Gravina

ignoranza e arroganza

il signor Varvara,il nicola,spara cavolate a più non posso,forte della sua posizione fa il gradasso dispensando pillole di filosofia e carità da serpe. Rinchiuditi nella tua tana che è meglio.Quello che dice il vincenzo è vero e basta consultare i soci di quelle cooperative e rendersi conto del malaffare a Gravina.

dialogo tra un sordo e un cieco

io sarò sordo ma lei non ci vede,non scendo nei particolari,non è mia materia e non ci metto naso (anche se tutti mi dicono che è materia interessante per la procura);in generale tutte le cooperative e dico tutte (naturalmente quelle che si occupano di servizi sociali) hanno di che vergognarsi su come gestiscono i bisogni della gente (sfruttamento della gente bianca e nera) e approfittano della loro vicinanza con la chiesa nera e la politica sporca per fare affari d'oro.Tutti i gestori di queste coop hanno nel loro seno almeno uno o due figli di politici (provi a smentirmi) e funzionari comunali.E mi fermo qui

risposta a dialogo tra .........

forse, pseudo Giovanni, senza cognome... perchè?????? POSSO IMMAGINARLO e poi........ se dovesse cambiare la giostra???????? forse tutto quello che dici potrebbe rispondere a verità ma chi presuppone di conoscere e non parla come si appellano??? non ricordo mi dici come posso chiamarti? ma lascia stare il passato prossimo e remoto proponiti progetta e forse se veramente tu e i tuoi amici volete proporVi per una società migliore ci riuscirete senza guardare gli altri ma solo ben operando si riuscirà a dare qualcosa anche in più alla nostra gente e a noi stessi compreso i figli dei politici e dei funzionari come tu dici.

Pseudo Giovanni

La ringrazio del pseudo.Ma la sostanza non cambia.Lei fa parte del muro di gomma e io non voglio scontrarci.Lei e tutto l'ufficio delle politiche sociali non sa che cosa è la povertà,non sa classificarla,non sa cosa è il disagio e non sa misurarlo.Se lo sapesse avrebbe un altro nome.Ripeto,non spetta me divulgare la notitia criminis che sta nel suo ufficio,ma all' A.G.Non spetta a me la politica del sociale,ma al sindaco e all'assessore amante delle querele e dei ricoveri ospedalieri.Quando il suo ufficio opererà in trasparenza le darò patente e carta di identità.Io non opero nel campo dei servizi sociali e non ho nessun interesse economico e politico .

sempre gli stessi

il disagio sociale a Gravina si ferma sempre alle stesse "famigghie" votanti e non,tutti gli altri sono capienti come anche gli homeless e quelli che frequentano il ristorante di S.Francesco.Altro che fogli sventolati in faccia e scambiati per lesioni.Assessore dimettiti sei un incapace.

Nuovo piano commerciale - errata corrige

Una errata corrige dell'Ufficio Stampa del Comune di Gravina ci invita a rettificare le parole del IV capoverso "attualmente vigente" con "esistente ma mai approvato in consiglio".

Tares - Noi abbiamo chiesto a molti di fare squadra. Nessuna condvisione

Da dicembre 2012 abbiamo lanciato l'allarme chiedendo anche ad altre associazioni e organismi sindacali di ogni genere di aprire un tavolo per portare l'amministrazione comunale a fare quello che abbiamo fatto negli altri comuni: http://www.gravinalife.it/notizie/tributi-confcommercio-lancia-l-allarme/ Altrove abbiamo avuto il giusto ascolto: http://www.passalaparola.net/altamuratares-ora-e-possibile-non-applicarla/ E le amministrazioni si sono comportate di conseguenza: http://www.comune.altamura.ba.it/news/comunicati-stampa/26271-tariffa-rifiuti-comunicato-dellamministrazione-comunale.html

la biblioteca di babele

Io non capisco questo progetto nell'era di internet,dove il sapere è frammentato tra il vero e il falso,dove i giacimenti sono altrove,lontani da noi.In fondazione i libri scientifici si contano sulle dita della mano,le biblioteche degli istituti superiori sono paccottiglia di carta,tutti gli archivi esistenti nel territorio sono ancora cartacei.Assessora il disco non esiste più da anni,il nastro pure,la pellicola pure.Di che parliamo ?

notizia interessante, ma...

che cappero c'entra con Gravina?

La politica sporca continua ad imperare

Non è prproprio il caso di onorare ciò che avviene presso il palazzo Comunale con la nobile parola "Politica " e ancor meno "AMMINISTRAZIONE". L'una e l'altra sono due nobil donne che scapparono da Gravina moltiissimi anni fa... Tutto quello che si fa nel palazzo è contrattazione e mantenimento di posizione... Ora si contenta uno...ora l'altro... Si tappa una falla a sinistra...poi a destra--ma di nuova e vera amministrazione-politica pro-città... non se ne vede ancora... Il ballo o quadriglia dei consiglieri sta usurando l'entusiasmo di tutti coloro che avevano creduto nel "Valente" Valente...! Vien da chiedersi ..è finita la valenza ...o deve ancora sbocciare...? Intanto ..tutto come prima e peggio di prima...!

Non c'è bisogno ancora di parole

C'è bisogno di fatti, di atti concreti. Possono e potranno anche, maleducatamente, continuare a non rispondere. La risposta vera, sonora, tangibile, mi auguro che l'abbiano e arrivi dagli elettori a tempo debito. Quelle sono le risposte che bisogna provocare, preparare e attendere. Pertanto, nessuna meraviglia, soprattutto, quando e perchè gli viene chiesto di dare risposte concrete e non verbali e non scritte sulle veline del regime, come si sono abituati a fare da un pò di tempo a questa parte, facendole filtrare attraverso il velinaro di turno. La gente si aspetta le risposte nei fatti e non nel vento di parole che volano o vengono pulite o fatte scomparire dagli spazzini del cielo. Non è il caso di dolersi dinanzi a tanta indolenza. Sono cinici. Oltre a mettere sotto i piedi, sotto i tacchi delle loro scarpe la cultura, sono in grado, solo, di mettere, anche e principalmente sotto il suolo dei loro passi, la sensibilità culturale delle persone e degli uomini. E meno male che dicono di essere o di professarsi di sinistra!

Incantevole e Magica

Niente affatto sprecati sono i due aggettivi, incantevole e magica, per definire la serata vissuta ieri sera all’interno dello scenario della Bibilioteca Capitolare Finia. Tante le emozioni vissute in un’ atmosfera piena di calore e trasporto, che ha saputo regalare , toccando le corde più intime di tutti i presenti i al primo appuntamento culturale fissato in occasione delle festività natalizie da parte dell’Associazione che fa capo alla stessa Biblioteca, la dimensione salvifica del Natale. Accompagnati figurativamente dalla maestria del Prof. Luigi Viscanti si è andati insieme alla scoperta di un vero tesoro culturale tenuto nascosto per secoli e che, preso atto della sua estrema attualità di contenuto, ha bisogno di essere divulgato per vedere meglio rafforzata la comune professione di fede in un Dio che abbraccia tutto l’uomo e lo porta alla salvezza eterna. Motivo di altrettanta soddisfazione è derivata dall’ottima interpretazione nella lettura, di alcuni brani poetici dell’opera presa in esame, da parte dei “dicitori”, per dirla alla maniera del sapiente Relatore, Prof.ssa Caso e Prof. Cataldi. E’ doveroso pertanto dirsi grati per il prezioso dono ricevuto in occasione del pregevole appuntamento, consapevoli di aver portato via con sé una naturale elevazione culturale accompagnata da una forte intensità emotiva e da un rafforzato convincimento di fede cristiana. Un augurio all’Associazione della Biblioteca Capitolare Finia : “ad maiora semper”! Pino Toscano 15/12/2013

aggiungiamo altro..

Il 22 dicembre animazione in corso Musacchio a cura degli operatori economici locali. il 23 dicembre animazione in Via Ragni a cura degli operatori economici locali. il 24 dicembre animazione in Via S. Sebastiano a cura degli operatori economici locali. Auguri Gravina

per la precisione

il sindaco Valente non è mai stato renziano, avendo pubblicamente sostenuto, com'è noto, prima Bersani (primarie 2012) e poi Cuperlo (primarie 2013).

Meraviglia e stupore

Da quando è cominciato il vomito, a getto continuo, dei comunicati stampa comunali, così e tanto da dover giustificare il benefit che viene elargito al vincitore estratto dalla ruota della fortuna, finalmente, torna alla ribalta l'assessore alla cultura, Laura Marchetti, fin'ora, con dolo, dimenticata dal giro e vortice benevolo di certa informazione spiccia, paesana, provincializzata e ghettizzante. Meraviglia e stupore. E tra meraviglia e stupore significa che alcune rette stanno cominciando a diventare parallele e a convergere. Buono per tutti. Anche i conigli del cilindro e i ventiloqui fanno miracoli, accorgendosi di certe realtà, persone ed impegni,così, da evidenziarne la presenza, perchè, purtroppo, per loro e per qualcuno, ma soprattutto per chi deve fare finta di credere all'attuale e momentaneo clima natalizio, in virtù del quale è necessario attuare il famoso volemose tutti bene. Questo è l'imperativo, ora, e solo per poco ,vigente, anche se è stato fatto del male a qualcuno; anche se qualcuno ha dovuto subire l'onta dell'isolamento, peraltro, volontario e voluto, ma colpevole, da parte di chi , pilotato, ne ha subdolamente approfittato. Ora è tempo di dimenticare. Ora è tempo di cominciare a dimenticare per dare spazio all'ipocrisia natalizia.

alto spessore culturale

da qui si vede l'alto spessore culturale di chi fa rivivere la biblioteca Finia,non c'era di meglio.Gravina è tutta un presepiango.

Condivido impegno Presid,.3P F.co Nacucchi per l'invito a Papa Francesco per inaugurare l'Ospedale della Murgia.

Condivido l'impegno dell'associazione culturale 3P presieduta da Franco Nacucchi nel recarsi personalmente a Roma e dopo aver salutato Papa Francesco ha consegnato un invito per sollecitare l'apertura del nuovo Ospedale e presenziare l'inaugurazione dello storico Ospedale che speriamo venga intitolato al nostro Papa Benedetto XIII, e che ci porti un po di PACE.

Raguso risponde ...

Son proprio bravi i possessori della Pro Loco a dare lezioni di moralità, giornalismo, di lealtà, verità, ma dimenticano che colui che accusano di "inesattezze...bugie.." Scrive a viso aperto, a testa alta, documentando addeguatamente tutto e si espone a qualsiasi rischio, se ce ne fossero, di denunci per falso e calunnie. Qualcuno di loro non può e non deve parlare di verità e lealtà, più volte è stao scoperto e additato per flsitè . Pertanto farebbero bene a tacere e risparmiarsi di molestare chi fa il mestiere di informatore da uomo leale ed onesto, impegnato da volontario per informare sforzandosi di sollevare attenzioni della cittadinanza, sperando che un giorno si faccia unione per pulire la città di tutti coloro che continuano ad affossarla..!

Luci a Gravina

Meglio dire LUCI PER CPRIRE OMBRE LUNGHE per coprire il menefreghiso totale per gli interessi della cittadinanaza, per i problemi gravi, per gli impegni per il risparmio possibile e doveroso. LUCI PER FAR EMERGERE LA GRANDE PERSONALITA' AMMINISTRATIVA E POLITICA (del (NON) VALENTE...???) PER CONSEGUIRE POTERE NELL'OLIMPO DEL PD con il dalemiano Cuperlo e la schiera dei distruttori di Prima e Seconda Repubblica, che hanno saccheggiato e distrutto la nostra Italia coprendosi col l'alibi del "Berlusconismo".. Al PRIMO CITTADINO VALENTE interessa far luce ed espandere fumus di presunzione specialmente in questi giorni che lo vediamo impegnato a far campagna elettorale per il candidato Cuperlo di alto patrocinio di Dalema, ma non solo, il primo cittadino, tanto Valente ???, fa campagna elettorale personale per conquistarsi un posto nella segreteria nazionale del PD, per poi vestire l'abito di Deputato. Giustamente !!! ??? lo merita ??? dopo le prove di amministratore degli sprechi e del disinteresse. Non lo toccano minimamente le accuse circostanziate e precise sulla negativa gestione, sul suo disiinteresse nei confronti delle necessità più impellenti ed urgenti ma si preoccupa di spendere o far spendere, tra l'altro, soldoni per "pseudo guide turistiche" come quelle distribuite durante la Fiera San Giorgio, colme di eclatanti imprecisioni con vergognose traduzioni in inglese maccheronico!!!. Non importa REPETITA IUVANT !!! , si devono aiutare coloro che sostengono la sua personale campagna elettorale politica : Ha diritto di far carriera...è un giovane promettente...(DELUDENTE!!!). ALLORA CHE IMPORTA CHE SI CONSUMI ENERGIA ELETTRICA CON I LAMPIONI CITTADINI, tanto risparmiano le scuole e... Cara REDAZIONE giusto e necessario il vostro interesse antispreco...ma è necessario che si mobiliti la cittadinza per dire BASTA A COTANTI IRRESPONSABILI::!!!!

giusto l'olio genuino di Toritto

L'assessorato al marketing de che,si appresta a riproporci l'olio "genuino" di Toritto in barba a tutti i criteri di buon senso e amore per Gravina,venditi per altri 10 litri di olio "genuino",appunto come quello di Toritto.Lunedi sapremo se il giudice vorrà condannarti o no,non per questo ma per l'olio "genuino" di Toritto,ti dovresti dimettere.Per le visite guitate attenzione ai paroloni.

Visita della mostra.

Ho visitato la mostra ieri sera e che dire, anzi che non dire….meravigliosi sono i quadri dei due antori, emozionanti le poesie e speciali le creazioni di ceramica. Complimenti ai quattro autori! E’ valsala pena visitarla.

incapienti in audiA4

Raddoppieranno le provvidenze agli incapienti (poveri) possessori di AudiA4 e altro.Lafabiana e lo staff dei ss non sanno cos'è la povertà.

adesione articolo assoc. 3P per invito Papa Francesco ad inaugurare Ospedale

apprezzo iniziativa associazione culturale 3P presieduta da Franco Nacucchi e sottoscrivo invito a Papa Francesco per sollecitare apertura nuovo Ospedale e per intitolarlo a Papa Benedetto XIII con l'inaugurazione da Papa Francesco.

adesione invito Papa Francesco per inaugurare nuovo Ospedale come propostqa ass. 3P

si aderisce alla Proposta dell'associazione 3P per invitare Papa Francesco all'apertura del nuovo Ospedale della murgia, sensibilizzare chi di competenza affinchè venga intestato a Papa Benedetto XIII e che S. S. Papa Francesco possa venire ad inaugurare detto Ospedale

Trasporto totale

E' davvero commovente ed emozionante apprendere come la nostra città possa vantare cotanta abilità. Un doveroso ringraziamento al buon Don Giacomo e al Vescovo per averci regalato una splendida serata come quella, con la encomiabile interpretazione di una bella coppia artistica dal notevole spessore culturale e interpretativo: Filomena Caso e Luigi Cataldi. Il caro Cataldi ha più volte magistralmente interpretato versi di notevole rilevanza religiosa e culturale, anche a Roma in Vaticano, erano quartine del Grande Papa Vojtyla, dedicate alla Madonna. Maestoso. Giovanni Paolo II aveva proprio ragione quando diceva: - ricco non è colui che possiede ma colui che dà, che è capace di dare.- La Prof,ssa Filomena Caso ed il Prof. Luigi Cataldi quella sera, in quella che è la più antica delle Pubbliche Biblioteche del Meridione d'Italia, hanno con il loro palpabile affiatamento, dato tanto ai nostri cuori. Grazie Don Giacomo, Grazie Mons. Paciello. Emozionateci di più, ancora ! Antonella Massari.

Solidarietà all'assessore avv. Felice Lafabiana

Esprimo i sentimenti più profondi di piena solidarietà all'avv. Felice e stigmatizzo l'atto incivile e barbaro .. Condivido e sottolineo alcune considerazioni dello stesso avvocato Lafabina, a Gravina si son allevate bruttissime abitudini che sono ancora tenute in auge in modi e forme diverse. All'amico e segretario Nolasco devo ricordargli che durante la mia esperienza politica ho constatato con amarezze e disdegno quanto facevano sia gli amministratori del PSI sia del PCI... ...Ma quel che è gravissimo da mettere alla attenzione e alla denuncia pubblica le strategie per raccattare voti (nelle attuali campagna elettorali) da parte di alcuni candidati che hanno dato e promesso buoni e sostegni finanziari come si era fatto nel passato remoto e prossimo. Molti gravinaesi sono abituati a ricevere oboli ad ogni occorrenza da parte di coloro che vincono le elezioni e si pongono al governo della città. Da tutto questo nasce il "Caso aggressivo e violento" contro Lafabiana " vengono sollecitate e sostenute le moltissime minace..i ricatti e così via ...Chi ha seminato vento di parassitismo ..è ovvio che raccoglierà tempeste di pretese con ogni metodo...anche con la violenza. ... Gravina è viziata (e succude nello stesso tempo)dall'assistenzialismo...: ieri di padroni terrieri---poi dai propagatori di false uguaglianze, democrazia, liobertà ...in uno...dai bravi rappresentanti dei partiti poplari di sinistra e di centro... Bisogna impegnarsi a svezzare la gente e denunciare tutti coloro che raccattano voti di scambio....

si alla solidarietà,ma in quell'ufficio

Quell' ufficio (assistenza sociale & co) in cui succede di tutto,è il motore della rabbia di quella gente,a ragione e a torto,assistenza a pioggia,anarchica,clientelare,parassitaria,gente che campa solo di quella e va in audi e che solo sulla carta possiede nulla,assistenti sociali dal culo di pietra e la faccia di tolla,funzionari levantini, e la politica assente muta,incapace produrre un qualsiasi risultato.Lafabiana basta con i piagnistei e le denunce a raffica,faccia andare qualcuno del suo ufficio a "contare i lumicini al cimitero",allora vedrà qualche beneficio.

Pista di pattinaggio su ghiaccio per le scuole e i meno abbienti

Questo avremmo voluto anche qui a Gravina, città molto piu' grande di Terlizzi. http://www.terlizzilive.it/news/Attualit%C3%A0/210744/news.aspx

TRIONFA U' RUCCL DI GRAVINA

Ancora una volta, Grazie all’impegno dell’ORDINE DEI DISCEPOLI D’AUGUSTE ESCOFFIER delegazione Puglia e alla partecipazione del forno “CALDERONI “ di Gravina in Puglia, è stato possibile far salire sul gradino più alto del podio un piatto millenario esclusivamente Gravinese ( U’ RUCCL ), in occasione della terza edizione “la disfida dei calzoni di cipolla”, organizzata dall’associazione culturale “ la Compagnia della Lunga Tavola “. A rendere possibile tali successi è stata la determinazione e l’attaccamento alle radici della propria terra dello chef maestro di cucina Michele Erriquez presidente della delegazione Escoffier Puglia. Questo risultato, dimostra che l’impegno nella promozione dei prodotti autoctoni del territorio porta i giusti risultati; Tutto questo può essere possibile solo se gli operatori del settore culturale enogastronomico facciano la loro parte, mettendosi in gioco.

Pista di pattinaggio, da noi non si puo', perche'

http://www.brundisium.net/notizienew/shownotiziaonline.asp?id=54712

evviva i detenuti e ex detenuti,probi cittadini

i detenuti ed ex detenuti,notoriamente probi cittadini,vanno salvati dalla perdizione di essere cattivi soggetti,devono essere incentivati al delinquere ed essere sempre a carico dei cittadini stronzi (che sono la maggioranza).Loro i probi liberi di rubare,di arraffare ,di stuprare,di scorazzare in audi e bmw,mai in fiat (non sono adatte),di incrementare le sale scommesse,di ricevere il contributo (totale)per l'alloggio,le bollette del gas e della luce.E già loro sono detenuti ed ex detenuti,mica scemi.

Artisticamente in 4

Con molto piacere ieri sera ho avuto l'occasione di essere presente alla bellissima chiusura della mostra. Che dire, da Artisticamente in 4 ieri sera si sono trasformati in 7. Bellissima esibizione della soprana Valente, della musicista Varvara e della bravissima moderatrice e poetessa Raffaella Iannetti. Bravi a tutti! Complimenti.

Complimenti per l'invito dell'assoc. 3Pal Pap per inaug. l'Ospedale della Murgia

Complimenti per l'inv6io dell'associazine cuturale 3P presieduta da Franco Nacucchi per chiedere l'impego di Papa Francesco all apertua ell'Ospdale della Murgia, per l'initolazione a Papa benedettoe per 'inauuazione cn la presenza di Papa Francesco.

commento a polemica sterile.

non riesco a capire perchè anche una redazione giornalistica, se non sbaglio a classificarla, non perde occasione per dimostrare la propria ignoranza nelle problematiche che si sforza di affrontare e, mi chiedo ma perchè questo? ma conoscono le problematiche di cui si fanno carico? o intendono solo blaterare per promuovere contestazioni politiche di cui la nostra città non ha bisogno?

RISPETTO E CONSERVAZIONE DELLA NATURA

INTERESSANTE MOSTRA, BELL'ALLESTIMENTO...........continuate così.....bravi

Ringraziamento per aver condiviso "Un'emozione difficile da dimenticare" dall'assoc. 3P ai circa 200 utenti.

Un'emozione difficile da dimenticare, condiviso da circa 200 utenti,tramite Murgiatime e per tf, che si sono complimentati per l'iniziativa, dell'associazione culturale 3P, presieduta da Franco Nacucchi, di aver rivolto a S. S. Papa Francesco il suo autorevole interessamento per sollecitare l'apertura dell'Ospedale della Murgia, per intervenire presso gli Organi competenti, Regione e ASL, per fare revocare l'assurda delibera di intestazione ad un politico e verificare la possibilità che venga intitolato a Papa Benedetto XIII, con la speranza che possa presiedere l'inaugurazione di detto Ospedale, Papa Francesco ed evitare la sfilata di politici che stanno causando danni per la sanità nella ns. Regione. Ogni cittadino farebbe bene ad esprimere proposte in merito evitando proteste e polemiche che non servirebbero a risolvrere i ns. tanti problemi. Quest'ultimo periodo stanno peggiorando i problemi della sanità e aumentano le preoccupazioni dei cittadini che notano un malessere comune, scoraggiati dai politici, si condivide con chi si affida ai messaggi saggi di S. S. Papa Francesco che ci da speranza di giustizia. Nel ringraziare gli oltre 200 condivisioni pervenute e altri che continuano ad arrivare tramite ms tf, ogni cittadino potrebbe inoltrare direttamente dei ms a Papa Francesco per l'invito nella ns. zona, per onorare Papa Benedetto XIII nato a Gravina e anche la zona di Spinazzola con il loro papa Innocenzo, anche tramite il nuovo Vescovo .

Vera arte!

“Arte a 4” è una mostra di pittura dedicata all’universo…Ora, dovessi spiegare in due parole per quale motivo epromuovere un lavoro artistico come questo, complesso, articolato, in continuo work in progress, dove espongo decine e decine di opere che descrivono l'arte in varie forme, sarebbe facile e comodo chiamare in causa l’ovvietà o il più banale luogo comune: amo l'arte! Se è vero che è degli attenti osservatori avere le antenne, la mia ha captato questo segnale venuto dall’intuizione ed ora cercano di diffonderlo il più possibile attraverso le onde dell’arte, in ogni direzione e con ogni mezzo, perché il compito di un artista non è soltanto creare, ma anche convincere, indurre ed incitare gli animi delle persone ad interessarsi alle grandi genialità che l’uomo ha saputo esprimere e senz’altro una di queste!

LE NOSTRE EMOZIONI

Caro Franco, le nostre emozioni trovano origini e hanno radici così variegate, quindi comprendo pienamente la tua di fronte a Papa Francesco. Tieni presente comunque che trattasi pur sempre di un uomo fragile e debole come tutti noi. La nostra fede deve trovare radici e nutrimento dalla Parola di Cristo uomo-Dio che ha posto il fondamento della nostra Salvezza e della Resurrezione. Emozionati davanti a Lui in sincerità e rettitudine di cuore, e la tua emozione sarà perenne e duratura, tutte le altre emozioni sono fugaci e insoddisfacenti. Ti abbraccio con amore fraterno. Michele Angelucci

pigliatevi u cafè

ultima da una città senza senso,dovrei pagare un caffè il 25 di Natale per poi devolvere gli ottanta centesimi ad un ufficio che si è sempre distinto per malaffare,clientelismo,parassitismo,ignoranza,arroganza,protervia,maleducazione,saccenza,fannulloneria,mafia,picciotti,servi sciocchi.,amici dei deliquenti e ladri,cuori neri come il carbone.Pierre ti si è rivoltato il cervello.Mai più un caffè o altro da te.

Ribadisco, bussness sulle persone svantaggiate

Egregio lettore Nicola Varvara, non si trinceri dietro le problematiche di cui la cooperativa si deve far carico; la verità è che nessuna amministrazione si è mai curato di mettere in pratica la legge 381/92 per agevolare l'inserimento lavorativo. Mi dica se questa è polemica sterile.

Grazie.

Ringrazio la redazione a nome di tutti gli altri cugini (tutti i nipoti del Capitano) per questo articolo (meglio tardi che mai). Per diritto di chiarezza il cugino in foto risulta all'anagrafe "Raffaele Ingannamorte" e non Nunzio Incannamorte, infatti 1 solo nipote si chiama Nunzio, ma non ha lo stesso cognome, come solo 1 dei sei fratelli e sorelle di zio riporta all'anagrafe la G nel cognome. Vi ringrazio ancora e vi stimo per la rapida "ripresa".

il dialetto di colonna

dite a nicola colonna di non scrivere così il dialetto,è storpiato,le acca non dovrebbero esistere e tanto altro,misericordia è Natale

confratello di santa lucia di santeramo in colle

ringrazio sua eccellenza don giovanni richiutti eprosperita di esprimere tutti di convalidare il suo ingresso nella nuova sede episcopale nella nostra diocesi e di portare nuove indicazione per le confraternita sia di tutta la diocesi e per tanta su le confraternita di santeramo in colle con stima e nel nome del signore la saluto vito gino germinario

Complimenti agli organizatori di "Tuteliamo la natura" dall'ass. cult. 3P

Con piacere notiamo un impegno concreto per tutelare la natura, complimenti agli organizzatori della valida iniziativa a nome mio personale e dell'associazione culturale 3P

Una iniziativa che porta Gravina nel mondo

Ringraziamo Murgiatime per la generosa ed opportuna stima e diffusione delle iniziative-eventi promesse ed attuate dall'Associazione Culturale Amici della Fondazione "E. Pomarici-Santomasi". L'iniziativa è pubblicizzata dalla FIDAM in tutta Italia e in Tutti i paesi del mondo e Gravina con le sue emergenze culturali e..viene additata e valorizzata.. A dispetto dei sacrifici degli "Amici" e loro dirigenti la maggiorparte dei gravinesi ignorano e denigrano... Ancor peggiore è l'insensibilità-irresponsabilità degli amministratori (SINDACO vALENTE !!!!, ASSESSORI VARVARA E MARCHETTI) che igmorano e snobbano..! Comunque bisogna continuare.. I pochi ed eletti concittadini bastano a darci entusiasmo e forze morali per andare avanti...

Solita polemica

Una curiosità:in cosa altro siamo pigri? Lei invece signor Anselmi è sempre così ardito nella sua polemica!!!!'''

un nome che costa tanto

le costava tanto citare, per esteso e chiaramente,il nome di Ettore Pomarici Santomasi,siete pigri anche nello scrivere.

ugg

ugg boots sale [b][url=http://www.konnex.fr/home.html]ugg pas cher[/url][/b]

SI AI FILM, NO AL MEGA EOLICO

SOTTOSCRIVO IN PIENO QUANDO DENUNCIATO DALLA LIPU DI PUGLIA E BASILICATA. IL BELVEDERE DI DOLCECANTO HA LE STESSE CRATTERISTICHE DEI LUOGHI IN CUI E' STATO GIRATO IL PLURIPREMIATO FILM "IO NON HO PAURA", TANTO E' VERO CHE DIVERSI SONO STATI GLI OSPITI DELL'AGRI BIOLOGICA DELLE MURGE CHE HANNO SOTTOLINEATO QUESTA ANALOGIA E CONSERVO GELOSAMENTE ALCUNE COPIE DI LIBRI "IO NON HO PAURA" REGALATOMI DA QUESTI FORESTIERI. IL MEGA EOLICO CI PRODURRA UN ULTERIORE ISOLAMENTO. CI STIAMO DISTRUGGENDO DA SOLI.

bellezza del creato tra sacro e profano

evidente il distacco dalla materia e il simultaneo apprezzamento per il creato; bellissinmo sogno da non interrompere, sensualità appagata dalla vista e dal desiderio, bellezza da ammirare; poeta sempre al top. bravissimo e complimenti.

Promuoviamo TUTTI, occasione unica in campo neutro.

Questa lodevole iniziativa DEVE coivolgere tutta la popolazione gravinese ovunque residente. Invitate gli amici e i loro amici, i parenti ed i parenti dei parenti.Mandateli al centro di Bari in corso Cavour. Vedranno cose semplici ma ben proposte nello straordinario PALAZZO DELLA CCIAA Tiriamo fuori l''ORGOGLIO GRAVINESE. Poi c'e chi ritiene che si puo' fare meglio, e ha ragione, ma i piccoli passi in avanti vanno sostenuti.

Per il nuovo Ospedale della Murgia, serve l'impegno di tutti, rappr. istituzionali e sindacali,

Per l'apertura del nuovo Ospedale della Murgia, serve l'impegno di tutti, dai responsabili istituzionali comunali, provinciale e regionale, dei responsabili sindacali e dell'ASL. Servono atti concreti della Regione Puglia per i servizi sanitari previisti Sono molti i cittadini che si rivolgono fuori Regione e all'estero per alcuni interventi sanitari. Ogni cittadino ha la possibilità anche di ricorre direttamente alla Regione per avere certezza dell'apertura. L'associaz. 3P presieduta da Franco Nacucchi, ha consegnato un documento ai resp. della Regione Puglia con la richiesta di atti per avere la conferma dell'apertura prevista entro l'anno, ma questo ritornello ha scocciato molti cittadini da 17 anni che è stata messa la 1a pietra per l'inizio dei lavori, purtroppo abbiamo visto solo commenti di rinvio dell'apertura, si chiede notizie in merito alla gara per arredi, il motivo perchè gli uffici amministrativi non sono stati già trasferiti presso la nuova struttura sanitaria, visto che qualche consigliere reg. si è preoccupato solo di farlo intestare ad un politico di Altamura, senza prendere in considerazione le proposte dei ciittadini del territorio, che molti avevano proposto di intestarlo a Papa Benedetto XIII e non ai politici.

Una manifestazione retrograda

Si ha l'impressione, leggendo il servizio su questa mostra, che ci sia qualcuno, che per far dimenticare le proprie disgrazie, si stia dimenando, in maniera sbagliata, per dimostrare quanto sia bravo o estraneo ad alcune vicende di cronaca che lo hanno colpito, investito ed interessato direttamente. Premesso questo aspetto di non poco conto, l'iniziativa non è assolutamente lodevole, perchè la promozione del turismo deve essere affidata a competenti e non agli ignoranti, improvvisati storici, guide, che non conoscono la storia di questa città. La promozione turistica non è solo immagine; non è solo presentazione di pannelli raffiguranti siti, monumenti, bellezze storiche, artistiche, paesaggistiche, architettoniche. E' sinergia culturale, è momento che deve essere sinergico, funzionale e finalizzato ad esportare cultura, attraverso i mezzi idoenei, le competenze specifiche di settore e non con uomini che vogliono vivere il loro momento di gloria e di notorietà, sfruttando ruoli che non gli sono propri. Promuovere il turismo è non pagare i mestieranti della informazione che riportano le notizie solo se sono o vengono prezzolati, diventando sciagurati sciacalli, squallidi approfittatori. Promuovere il turismo è non fidarsi dei nemici di questa città, di coloro che crepano solo di invidia e di gelosia se altri sono migliori o riescono a fare di meglio e a produrre di più, sul piano delle considerazioni, delle credenziali e della fiducia che riscuotono. Promuovere il turismo è l'arte in cui non devono primeggiare coloro che si sentono i padroni assoluti di una patrimonio che è di tutti, e, soprattutto, di chi gli ha affidato certe custodie. Promuovere il turismo è affidarsi ai tour operator che abbiano loro guide esperte, specializzate, che siano in grado di preparare pacchetti nei quali inserire la nostra città, senza dover pensare al solo mordi e fuggi o alla parentesi culinaria da soddisfare giornalmente. promuovere il turismo affidarsi solo a custodi dei beni e non coloro che si sentono proprietari esclusivi. Promuovere il turismo significa dotarsi di strumenti idonei, adatti, all'avanguardi che evitino l'uso e l'utilizzo di personale inutile se non incompetente. Oggi, la tecnologia avanzata consente che i beni siano fruibili da soli, perchè i promotori, gli organizzatori dispongono di supporti multimediali che raccontano la storia; di monitor o di bacheche sulle quali viene riportata la descizione esatta, completa del monumento. Questo è il nuovo turismo, non la rincorsa al protagonismo sfrenato, alla superbia infantile di chi ignora certi progressi e certi sviluppi connaturati al turismo di classe, valido, serio, attento e coraggioso. Ovunque si vada, nel mondo, a visitare musei, luoghi sacri o legati all'archeologia, non ci sono più guide. Non c'è più personale che accompagna, che spiega, che si sforza di spiegare. E' tutto scritto. E' tutto corredato dei più sofisticati mezzi di conoscenza. Un turismo multimediale che serve, spiega, insegna e non lascia dubbi, perchè non è improvvisato o nelle mani degli improvvisatori.

Gemellaggio fra operatori agrituristici gravinesi e az. foggiane , alla Fiera d. l. di Bari

In occasione della giornata dedicata alla promozione prodotti agroalimentari e alle aziende agrituristiche delle masserie didattiche della Puglia, è stato promosso, dall'associazione 3P presieduta da Franco Nacucchi, alla 77a Fiera del Levante di Bari, un gemellaggio fra l'agriturismo masseria Sant'Angelo di Giovanni Marchetti di Gravina e le masserie didattiche della provincia di Foggia, rappresentate dall'agriturismo Falcare di Cagnano Varano (FG) presso San Giovanni Rotondo. I prodotti gravinesi, ceci, cicerchie, lenticchie offerti da Giovanni Marchetti alla sig.ra Dina dell'agriturismo Falcara che ha ricambiato con le fave di Carpino, con l'impegno di evidenziare l'importanza dei prodotti agroalimentari del sud Italia, auspicando che anche EATALY faccia la sua parte visto il suo insediamento presso la Fiera a promuovere i prodotti del sud Italia che meritano più attenzione da parte delle autorità per una maggiore produzione e più tutela per i consumatori. Purtroppo nella giornata di martedì 17 sono pervenuti a Bari diversi prodotti provenienti dall'estero, fra cui una grande quantità di grano, proveniente dal Canadà e qui che si chiede alle autorità competenti, più controlli per tutelare tutti i cittadini e favorire i produttori agroalimentari e artigianali del sud Italia.

Non canta e non suona per insensibilità umana

Quell'organo non suona per mancanza di volontà; per mancanza di sensibilità culturale e musicale, perchè gli uomini di cosiddetta cultura di questa città, a cominciare da un certo clero, pensano a ben altro. Poi, quell'organo non viene fruito e non viene fatto fruire, perchè la parte statica e lignea abbisogna di restauri seri e consolidanti, essendo tutta tarlata. Per cui, è meglio che non suona, perchè potrebbe procurare danni fisici alle persone, nel momento in cui potrebbe cedere qualche pezzo. Pertanto, più che farlo suonare, c'è bisogno che qualcuno, di retto sentire, si faccia promotore avviando le procedure per un consolidamento delle parti che necessitano . L'anno scorso, al di là del concerto del maestro, è stato ingannato un intero popolo a cui era sembrato fosse stato restituito un gioiello e quel gioiello, invece, era mancante di splendori che lo facessero luccicare; così come fu una beffa, per l'intera popolazione, la mostra Benedetto XIII e l'Eucrestia in cui vennero esposti pezzi dell'800, lontani dal periodo orsiniano in questione. Ma di quale cultura si vuole parlare in questo paese, destinato a soccombere soltanto perchè le insensibilità sono molte, sono numerose, assurde e paradossali? Sono ataviche. Sono il DNA incivile di istituzioni laiche e civili, abituate ad essere in gara tra di loro per distruggere, per non costruire, per cancellare ogni traccia di memoria o di riportare a galla memoria sbagliate, inesstte, confuse e mediocri.

Lettera aperta al Sindaco di Gravina in Puglia Dott. Alesio Valente

Dott. Alesio Valente Sindaco di Gravina in Puglia: Vi avevamo chiesto degli incontri ufficiali per informarLe sull'attività svolta dala nostra associazione in questa città ma siamo stati ignorati, poi veniamo a sapere che c'è un ennesimo incontro con i tour riservato agli operatori turistici e noi non veniamo informati, glielo volete spiegare voi ai nostri 4989 amici di Facebook, ai vostri 4986 amici e ai 1741 amici in comune il perchè di tutto ciò? Per concludere vi consiglio di leggere i commenti che i vari visitatori hanno riportato su Tripadvisor http://www.tripadvisor.it/Attraction_Review-g1077046-d1731247-Reviews-Gravina_Sotterranea-Gravina_in_Puglia_Province_of_Bari_Puglia.html Provate a chiedere al Presidente del Parco Nazionale dell'Alta Murgia dott. Cesare Veronico di come è stato accolto nella sua breve visita. Parisi Michele Presidente dell'Associazione GRAVINA SOTTERRANEA

L'aspettiamo....

Signor Parisi Michele, avevo detto più volte e personalmente a suo figlio di partecipare alla costituzione del neonato consorzio turistico gravinese Gravina in Murgia e non ho mai ottenuta una risposta chiara. Se avesse partecipato al consorzio turistico oggi ne sarebbe stato informato perché noi siamo stati invitati. Vede, da soli non si va da nessuna parte perché Gravina è una cosa sola e per quanto il suo impegno sia apprezzabile, la parte sotterranea è di tutti. Non è possibile disperdere forze ed energie nella promozione parcellizzata dell'offerta turistica gravinese. Auspico che lei possa a breve unirsi al consorzio, per dare ancora più enfasi e valorizzare il suo impegno e la sua professionalità. Si ricordi che il consorzio nasce per valorizzare i professionisti e le associazioni già operanti sul territorio, ma vuole mettere ordine per potersi vendere meglio fuori dai nostri confini e soprattutto per poter accogliere al meglio i tanti turisti che Gravina meriterebbe. Il consorzio è di tutti e di nessuno ed ha come unico obiettivo quello di preparare un offerta turistica completa, diversificata e professionale per poterci presentare ai buyers ancora più agguerriti e belli. Speriamo che il comune faccia a breve un Regolamento turistico che possa aiutarci in questo arduo compito e che è propedeutico a qualsiasi azione futura.

Questo nostro paese non si salverà più

Quando finirà la girandola dei ballerini in politica? Quando finirà la corsa dei nani che pensano di essere giganti o diventare tali, passando da uno schieramento all'altro? Quando finiranno le prese in giro di chi aveva detto che non cambiava casacca per avere un assessorato e l'ultimo fatto dimostra il contrario? Quando finiranno le sceneggiate e i balletti verbali, a colpi di comunicati stampa, di certi partiti di maggioranza che avevano sancito di non dover dare assessorati o prebende di potere ad altri ,nuovi, ex nuovi, vecchi partiti di maggioranza? Quando smetteranno certi lestofanti e mercenari di occupare la scena politica gravinese con i loro ritorni, transitando, nello spirito e con lo spirito della peggiore transumanza bestiale possibile, da partiti a partiti? Forse, con un pizzico di amarezza, dose di realismo e delusione, mai. Per cui, stando così le cose, destinate piuttosto e purtroppo a peggiorare, possiamo affermare che questa città non si salverà più. Che questa nostra città non la salverà più nessuno, perchè tutti coloro che dicono di volerla salvare o di averla voluta salvare l'hanno solo uccisa, affossata. Costoro hanno sgomitato solo per tranciare le intelligenze e le coscienze libere, pulite, oneste e coraggiose e dare spazio e spago alle loro ambizioni, alle loro sporcizie, alle loro ataviche disonestà, all'ipocrisia, al mercanteggiamento di ideali e valori, da veri e squallidi mercenari quali si sono dimostrati di essere. Gente senza scrupoli e senza coscienza. Gente senza pudore, svenduta alle loro rapacie e bramosie di potere, vil razza dannata come avrebbe ripetuto nostro padre e maestro di vita Dante Alighieri

Guida eccezzionale

Siamo sicuri che hanno ricevuto alcune (esatte e pertinenti) notizie storiche della stessa chiesa dal Prof. Pacella,quelle giuste,visto e acclarato le sue gigantesche sviste sulla stessa chiesa ?

E' STATO UN SUCCESSO 2

A conferma di quanto era stato preannunciato oggi Gravina in Puglia era come Sorrento dove ero la settimana scorsa. La COFCOMMERCIO ha già ringraziato molti, ma credo sia il caso di ringraziare la redazione di Murgiatime che dal giorno dell'inaugurazione ha seguito questa brillante iniziativa, venendo a Bari, raccogliendo dati nel frattempo e raccogliendo in mattinata impressioni, dichiarazioni, e documentando quanto accadeva. Gravina perde quando si divide, in questo caso, come in Banconi Fioriti, Gravina era molto unita, tutti hanno remato nella giusta direzioni. Casi isolati si, ma se si vuole IMITABILI farebero molto bene alla nostra città.

o.k. alla trasparenza

Mi piace molto. Consiglio anche di snellire le procedure definendo PRATICAMENTE tempi certi e responsabilità precise e di eliminare i passaggi non indispensabili al fine di evitare che anche una dattilografa possa dire "ho il diritto di controllare" per continuare, con questo metodo, a tenere sospese pratiche importanti per lo sviluppo della città. In merito alla carenza di personale spero che questa trasparenza sugli atti amministrativi scovi i fannulloni o i semplici porta voce/porta carte e che vengano collocati negli uffici maggiormente bisognosi di personale, dentro e fuori il palazzo di città. E' auspicabile che anche il nucleo di valutazione, o chi per esso, abbia una visione diversa. Auguri Gravina

E' STATO UN SUCCESSO

Gia qualche giorno fa le adesioni per il tour gratuito con degustazione dei prodotti tipici gravinesi previsto per domenica 13 ottobre aveva superato le 300 adesioni. Sento di fare un particolare ringraziamento a Sandro Ambrosi Presidente della CCIAA di Bari che ci ha ospitato nel prestigioso palazzo di rappresentanza di TUTTO il mondo imprenditoriale provinciale. Gravina ha avuto dalla Camera di Commercio il giusto riconoscimento perche nel 1850 la comunità economica gravinese anche per la sua Fiera di S. Giorgio contribuì fattivamente alla costituzione dell'Ente camerale barese. http://www.ba.camcom.it/index.php?cat=Cenni+Storici&id_articolo=244&id_categoria=1&id_sottocategoria1=3&id_sottocategoria2=0&tasto=3&cancella_ricerca=ok

Giornata Nazionale degli Amici...

Avete ragione commentatori e soddisfatti partecipanti tutto ok.. ma, con l'assenza di chi dovrebbe sostenere, partecipare, divulgare per sollecitare alla cultura e promuovere turismo... Vox in deserto...e la povera Gravina si inabissa... !.

don't worry

non a caso si è sottolineato di parodia in chiave allegorica. Un racconto con figure retoriche è un racconto che in base a come viene descritto e per quel che e come lo dice si può definire o parodia o altro. il poeta Nicola Colonna è ben chiaro e preciso nelle definizioni delle sue opere e chi solleva una critica infondata o volutamente provocatrice si può intendere che costui o è un incompetente o vuole soltanto insultare maleducatamente. non ti preoccupare Sig. poeta Nicola c'è chi ti capisce e non dare più "Le perle in pasto ai porci", altrimenti non capendo ti si possono rivoltare contro. ciao

chiarimenti sulla vera poesia

( incontrandomi per strada alcuni mi chiedono se la parodia è una poesia. io gli rispondo che la poesia è ben caratterizzata da altre figure metriche e retoriche. la parodia, l'allegoria, le metafore varie fanno parte di forme espressive che hanno delle immagini delle figure retoriche che possono comporre una poesia, ma parlare di autentica e tipica poesia è un pò diverso. la canzone, la ballata, la commedia, ribadisco, non sono poesie. ecc... non mi dilungo sul tema , ma sottolineo che se una persona mi ferma per accusarmi che 'l cigghie 'd la zamboin non è poesia, e quindi avrei sbagliato, allora devo ripetere che il sottoscritto lo pecisa bene se è poesia o altro e so bene che non è autentica poesia e che sò bene cos'è la poesia. e mai ho detto che una parodia, una canzone, una ballata sia una poesia. per tutto questo sottolineo questi appunti per far capire che studio poesia dall'età di sedici anni e il mio sostenuto critico letterario è Angelo Marchesi. chi vuol capire capisca diversamente se tende a replicare direi che dovrò invitarlo a studiare che cos'è la poesia , perchè a questo punto se non sa rendersi conto della differenza vuol dire che non ne capisce in materia: CHE COS’E’ LA POESIA? LA POESIA SI DIFFERENZIA E SI DEVE DIFFERENZIARE DALLA PROSA. La prosa è pensiero, la poesia è l’arte del pensiero. La prosa si preoccupa di ciò che dice, la poesia, invece di come lo dici. La prosa è testo, la poesia è musica. La prosa ha il cuore, la poesia è il suo battito. Di tutte le distinzioni che si possono proporre tra poesia e prosa, la più evidente e incontestabile è ancora quella che si basa sulla posizione delle parole: nella prosa le parole si dispongono liberamente, senza ubbidire a schemi fissi, nella poesia invece sono ordinate in membri di varia lunghezza che si chiamano versi. La parola verso deriva dal latino versus, vertere che significa “voltolarsi, tornare indietro”: come i buoi, arrivati alla fine del solco, si voltavano per tracciarne un altro, così nella lettura della poesia, arrivati alla fine del verso, si fa una breve pausa e si ricomincia da capo col verso successivo. Anche la parola prosa deriva dal latino e precisamente dall’aggettivo prosus che significa “che va avanti diritto, senza interrompersi”. In effetti, mentre la prosa procede linearmente, la poesia sembra tornare sempre su se stessa. È la stessa composizione grafica che ci permette di distinguere, a colpo d’occhio, una pagina di versi da una pagina di prosa. La definizione di poesia non può quindi essere svincolata dal lato tecnico che la caratterizza: il verso. Una poesia famosa, come questa di G. Ungaretti: Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie (Da : L’Allegria, in tutte le poesie, Mondatori, Milano) Trascritta di seguito così: Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie “ non è più una poesia, perché solo nel verso le parole si animano e si caricano di quel particolare significato che la lettura metrica evidenzia e sottolinea. Al contrario una semplice frase come questa: “io ogni mattina faccio colazione con un cappuccino, al bar della stazione”. Acquista senz’altro valori nuovi se la versifichiamo così: io ogni mattina faccio colazione con un cappuccino al bar della stazione. Anche se, ovviamente, non possiamo ancora parlare di poesia!

Importante anche la visita dei rioni Piaggio e Fondovico con la prof.ssa M: D'Agostino e il prof. F. Raguso

A conclusione delle relazioni da parte del Prof. Fedele Raguso, Presidente della Pro loco di Gravina e della Prof.ssa Marisa D'Agostino, Presidente Associazione Amici Fondaz. P. Santomasi, si è tenuta la visita ai rioni Piaggio e Fondovico. Dalla teoria alla pratica, oltre a visitare i luoghi sottereanei della Chiesa di Santa Lucia, il primo ospedale presso la Chiesa di S. Lucia, la chiesa rupestre di San Basilio, i vari locali adibiti ad abitazione e botteghe varie, ben illustrati e documentati dalla Prof.ssa M: D'Agostino. Grande interesse è stato dimostrato da molti cittadini ed in particolare da giovani professionisti, fra cui alcuni architetti e alcuni giovani impegnati alla pulizia e alla vigilanza del rione Piaggio. Si auspica che detti rioni, vengano riutilizzati da cittadini per varie iniziative culturali e sociali per un concreto interesse turistico ed economico della ns. città.

come riesci a creare queste fantasie

è da tanto che non leggo le tue poesie o parodie, ed ora leggendo questa tua nuova mi chiedo: come fai ad avere questa creatività e capacità di esposizione retorica che non è da tutti !? complimenti Sig. poeta Nicola

ok il prezzo è giusto

ottima iniziativa, anche apisco come si potrà dimostrare attraverso lo scontrino d'avedr acquistato un made in italyse nn c

FOTO

SALVE DOVE SI POSSONO VEDERE LE FOTO DELLA PREMIAZIONE ED ALTRO? GRAZIE

Il centrodestra che vuole vivere sui morti

Ha sorpreso che Piperno abbia tenuto una lectio magistralis nella nostra città su onvito dell'assessora Sant'Archè. Ha sorpreso che le ventitlate proteste, sia pure annunciate da un fantomatico quanto inesistente centrodestra, contro questa presenza, non ci siano state. Ma sorprende ancora di più che quel fantomatico centrodestra si sia accorto solo quest'anno della presenza del fondatore di Potere operaio, quando costui, purtroppo, fu già ospite, nella nostra città ,sin nella passata edizione di Archè. Oggi, tanto chiasso, senza un nulla. Ieri, tanto silenzio da essere imbarazzante e fare arrossire. Oggi, le ceneri del centrodestra, rappresentato, nella maggior parte, da zombi che tentano di riciclarsi, per chossà quali fini, riscoprono i fratelli Mattei, la voglia di proporre la intitolazione di una via, di una piazza, di un parco. Sono patetici e squallidi coloro che sanno fare gli sciacalli con i morti; con le povere vittime di un terrorismo selvaggio, nato da conseguenze estreme, contro il mal governo della Democrazia cristiana. Quel terrorismo che si annida, ed è pronto all'agguato, ogni qualvolta i governi e i governanti, centrali o periferici, sono indegni ed immorali;quanto quel terrorismo che ne scaturisce dalle loro azioni. Il centrodestra vuole dare parvenza ed idea di esistere, ricordandosi tardivamente di certe pagine buie e dolorose della storia locale e nazionale. Il miglior comportamto è sparire dal consesso umano, perchè Gravina e l'Italia non ha bisogno di soggetti falliti e fallimentari; non ha bisogno di gente screditata a cui è stata la giusta e meritata risposta con l'esito amministrativo dello scorso anno

Tiro al bersaglio alle "case bianche"

“L’acidd pisce u litt e u cul ieve mazzete”, classico tentativo di “fallo di frustrazione” di chi ha perso la partita nel coinvolgimento dei proprietari in una bega tra il Comune, l’impresa ed i proprietari dei terreni vicini, questi ultimi aiutati e "difesi" dallo pseudo faccendiere pseudo avvocato pseudo gravinese P.C. Ed il sindaco Valente? perde punti. MA SONO QUESTI I VERI PROBLEMI DI GRAVINA?

stupenda poesia

La lettura di questa poesia ha provocato in me sensazioni che vanno al di là della breve vita mortale. In essa si coglie in maniera elegante il legame infinito dell'amore e le varie dimensioni dell'essere, il tutto con grande musicalità e genialità. Perciò mi sento di esprimere la mia piu' profonda ammirazione per il poeta che l'ha scritta sicuramente dettata da una sua sensibilità sovrumana.

PACE

Da quando hai posato la tua mano sul mio capo,su all'EREMO di S.FRANCESCO,ho sentito una grande PACE.............. E penso sempre alla serenità del viso............ GRAZIE

1° concorso

Quid prodest...? Bisogna attaccare, se ce ne fosse una ragione logica, a viso aperto e con motivazioni approppriate... Attaccare un bando di concorso ...in tal modo e in tal maniera..è solo una "BABARIA"...!

rimedio naturale ed efficace

questa stretta d'amore mi ha dato un suggerimento efficace in un momento critico durante il mio rapporto d'amore. mentre ero in crisi col mio amato ho letto questa bella poesia, e sottolineo"Poesia", e ho capito cosa ci voleva per ravvivare un momento di freddo. ricordo quell'aneddoto che parla di una coppia che sulle nevi di una montagna rimasero in pericolo e nell'attesa dei soccorsi sopravvissero al freddo gelido stando molto stretti nel loro abbraccio. ripeto è una poesia, "abbrazht" di bellezza poetica e di aiuto sociale. Grazie Signor Poeta Nicola. Silla.

Non vi daremo respiro

Non daremo respiro alla vostra saccenza (Il disprezzo del saccente è il prodotto della sua ignoranza) Non daremo respiro alla vostra stupidità (di volta in volta possono cambiare gli argomenti, ma la stupidità terrà il suo tribunale in eterno) Non vi daremo respiro

Commenti su "EOLICO: Consiglio comunale monotematico"

Il consiglio comunale monotematico sull’eolico ha mostrato i limiti e la superficialità con cui assessori e consiglieri di maggioranza affrontano delicate tematiche di interesse comune: - l’Assessore Lagreca descrive il vissuto della sua giornata al mercato del pesce; - l’Assessore Grillo descrive il vissuto del suo primo giorno di scuola; - il consigliere Lamuraglia descrive con estrema meticolosità la storia dell’eolico, poi si accorge che qualche documentazione sia stata occultata; - i vari consiglieri di seguito succeduti addebitano la situazione venutasi a creare alla Regione e a non so chi. Sta di fatto che le responsabilità dell’enorme confusione generata sull’eolico, alla luce di quanto dichiarato, non sono attribuibili agli attuali amministratori, quasi fossero altri al governo della ns. città. Penoso l’intervento finale del sindaco Valente che durante la lettura della determina regionale pervenuta presso l’ufficio del dr. Parisi, ha volutamente, a mio avviso, omesso l’appendice, parte integrante di tale atto, per nascondere evidenti mancanze di alcuni responsabili di tale procedimento. Intanto si decide di prendere tempo.

Complimenti per il 1° Concorso letterario in dialetto gravinese all'assoc. Amici Fondaz. E. P. Santomasi

Complimenti per aver promosso il 1° Concorso letterario in dialetto gravinese, alla presidente prof.ssa Marisa D'Agostino e al Vice Presidente prof. Fedele Raguso dell'Associazione culturale "Amici della Fondazione Pomarici Santomasi" di Gravina , visto anche il successo dell'iniziartiva dell'UNPLI in cui la Pro Loco di Gravina, presieduta dal prof. Fedele Raguso, ha promosso delle manifestazioni all'inizio del 2013, con una attiva e numerosa partecipazione di cittadini di ogni età e di ogni ceto sociale ed economico,

Commenti su "Dialogo a distanza tra PSI e forze della maggioranza"

La presa di posizione del PSI nei confronti dell’attuale maggioranza è un messaggio chiaro e inconfutabile: la politica della ns. città risponde solo ed esclusivamente alle esigenze di pochi eletti. La contrarietà manifesta rispetto all’attuale gestione amministrativa (vedi le note riportate in riferimento al mancato riconoscimento del ruolo politico del Psi, scarsa attenzione dell’Assessore TECNICO in ambito edilizia scolastica, deleghe all’urbanistica e lavori pubblici congelate, mancato rispetto degli impegni presi in campagna elettorale nei confronti della comunità) tuona come un grido di allarme nei confronti di un Sindaco che non ha mai preso una ferma posizione, lasciando al caso ogni decisione politica. Un plauso va rivolto al coordinatore del Psi che ha mostrato coraggio e determinazione, un invito ad un’attenta e meditata riflessione, invece, a tutti gli altri partiti di maggioranza.

Adesione e complimenti dell'associaz. 3P , per la 1a ed. Famiglia e modernità dell'ass.Amici F. P. Santomasi e della proloco

L'associazione culturale 3P presieduta da Franco Nacucchi, aderisce e si complimenta con gli organizzatori della 1a ediz. della "Famiglia e modernità" promossa dall'Associazione Amici Fondaz. E. Pomarici Santomasi presieduta dalla prof.ssa M. D'Agostino e dalla proloco presieduta dal prof. F. Raguso, che con la super professionalità e disponibilità riescono ad elevare la cultura e momenti ricreativi per i giovani e i meno giovani. In questo periodo storico non soltanto di crisi economica, ma anche di crisi sociale, culturale e professionale, è utile discutere della famiglia, tra tradizione e modernità. Ben vengano queste valide iniziative che contribuiscono ad unire i rapporti umani, sociali e culturali.

Andate avanti, audaci eroi.

Coerenza è ravvedersi. Diceva Benedetto Croce: chi non cambia idea è un cretino. Al contrario di ciò che affermava Nietzsche: chi non sa morire per le proprie idee o è un pazzo o le sue non sono idee. E’ vero, abbiamo scomodato uomini di pensiero per commentare i passaggi di alcuni consiglieri da un partito ad un altro; da una coalizione ad un’altra, da quella in cui si è perso a quella degli altri che hanno vinto, per non essere da meno, per non sentire o subire il complesso di inferiorità. Abbiamo scomodato il pensiero di alcuni filosofi. Ci rendiamo conto che non era il caso, perché in tutti i casi emersi nell’assise consiliare di Gravina non c’è stato un briciolo di cultura classica, politica, filosofica e spicciola. C’è, però, stata, continua e continuerà ad esserci, al contrario, la voglia di fare il bene della città, di fare gli interessi della città; di indossare i panni dei benefattori comuni, nel supremo sacrificio di immolare idee, progetti, voti, consensi. Chi oggi è al centro delle cronache politiche paesane ha un solo obiettivo: ripristinare il cambiamento, fin’ora mai registratosi. Ecco, perché, alcuni, non a caso si sono ricreduti e, nel nome di quella coerenza sposata al momento dell’accettazione della candidatura in una coalizione che ventilava novità progettuale, comportamentale, vogliono far valere quei contenuti. Vogliono dimostrare che quella scelta era giusta e coraggiosa. C’è stato qualche ravvedimento? E’ stato passeggero, perché bisognava e bisogna far prevalere sempre il senso del bene comune. Non importa se esso si chiama eolico, fotovoltaico, qualche concessione edilizia da ottenere per se e i loro cari, magari in sanatoria; incarico professionale da distribuire a qualche galoppino; poltrona di sottogoverno da occupare, per dare visibilità di contenuti al proprio agire nei confronti di quell’elettorato che va gratificato, attraverso, specialmente, qualche amico di cordata. Costoro, non sono coerenti? Sarebbe da usare violenza a chi sostiene il contrario o a chi ha il coraggio di non credere a questi candidi personaggi, diventati dopo tanto penare, soffrire, riflettere, meditare solo dei buoni camaleonti, pronti, forse, domani, per le stesse ragioni a cambiare di nuovo pelle, così come madre natura comanda. Andate avanti, miei prodi. Non abbiate paura di avere coraggio. Ne avete dimostrato tanto; tanto quanto bastava a squalificarvi, a farvi squalificare, ma, al tempo stesso, a farvi riabilitare nel nome del bene comune in cui avete sempre creduto, anche quando non eravate impegnati in politica. A maggior ragione adesso, dovete credere, obbedire e combattere.

La coerenza ha una ragione?

Dopo la lettura della notizia, ogni organo vitale si è fermato. Non c'è stata nessuna possibilità di vomito o crisi di rigetto. Per fortuna c'è stata la ripresa e subito dopo la lucidità con una domanda semplice: ma perchè non esiste in Italia, nel sistema politico parlamentare elettivo, una legge che preveda la decadenza di coloro che indossano ora una giacca e dopo un'altra? Che passano da una bandiera ad un'altra? Da un filo di equilibristi da una parte all'altra? Perchè tutti i partiti godono ed usufruiscono di queste situazione. Perchè fa comodo a tutti avere saltimbanchi, equilibristi, acrobati e trapezisti. La colpa è dei transfughi? No, è dei partiti che consentono certe sceneggiate. Di quei partiti che bisogna penalizzare, non votandoli, disprezzandoli, ignorandoli, e, quindi, ignorando e bocciando i suoi candidati inaffidabili sempre, perchè protetti da questo paracadute. Non ci sono parole di vergogna o di biasimo. Non ci sono parole riprovevoli per queste sceneggiate e per questi protagonisti: autori, sceneggaitori, registi ed attori. C'è solo la dannata voglia di chiudersi in casa, aspettando che il mondo crolli, quello perverso e delle perversioni della politica assurta a mestiere di rocamboleschi pagliacci.

In attesa

La speranza c'è ancora: non possiamo fare diversamente se vogliamo assicurare un futuro più vivibile ai giovani gravinesi in difficoltà. Resta una certezza: abbiamo il primato della città che ha abbattuto uno scivolo e NON UNA BARRIERA. Siamo in attesa di idee e di soluzioni, anche se non c'è molta fiducia, ci distingue la caparbietà e la pazienza...

Eliminare le barriere architettoniche delle varie strutture è nell'interesse di tutti.

Per accedere sia in Cattedrale che in altre strutture pubbliche e private, è necessario provvedere alla eliminazione delle barriere architettoniche nell'interesse sia dei cittadini con difficoltà di deambulazione che di anziani, di mamme con i passeggini ,di interesse generale ,per il rispetto delle varie leggi urbanistiche e a livello umano. Si chiede, come mai non è stato preso in considerazione uno dei tanti progetti, approvato regolarmente anche dalla Sovrintentenza, che non ha avuto il seguito necessario di procedere alla realizzazione della tanto desiderata rampa. Molti hanno apprezzato il progetto redatto dall'arch. Biagio Loglisci e da altri tecnici pare ing. Misciagna, come mai non ha avuto il seguito necessario per la realizzazione della rampa. Qualcuno può aggiornarci in merito , facendo riferimento ad atti ufficiali e non a esibizionismo di qualcuno che ha creato seri problemi non facendo realizzare la rampa prevista ?

L'acquedotto pugliese, farebbe bene a riattivare le fontanine "tolte" e a ripristinare il manto stradale di sua competenza.

L'acquedotto pugliese, farebbe bene a riattivare subito e possibilmente prima della festa patronale di S. Michele la fontanina che prima stava in villa nelle vicinanze della vascha, all'alteza dei "bar" e provvedere alla manutenzione delle altre fontanine. (Qualcuno dice che è venuto il solito "altamurano" a prendersi le .. fontanine ... da Gravina per portarle ad Altamura ????) L'AQ è tenuto anche al ripristino di alcune strade dove sono stati eseguiti dei lavori e rimossi i tombini, Via G. Bruno ang. Via N. Sauro, Via G. Bruno fra N. Sauro e Via C. Battisti, ecc... per ulteriori informazioni chi lo ritiene opportuno mi può contattare franco.nacucchi@libero.it o x cell, 333.6808147

Molte promesse non mantenute...

Molte promesse, comprese quelle poste elettorali, non sono state mantenute. http://www.gravinalife.it/magazine/notizie/cattedrale-il-comune-pronto-a-collaborare-per-la-rampa/

era ora che tornassi

ho ascoltato il 21 luglio, in piazza scacchi questo aneddoto e l'hai recitata meravigliosamente è bellissimo e dice moltissimo: l'ottimismo del gravinese. finalmente sei tornato, Sig. poeta Nicola.se stampi una raccolta di poesie in dialetto avrei piacere di riceverne una. grazie in anticipo. Felice

Ancora partiti!

Ancora partiti e nuovi partiti che nascono. Ma basta. Non se ne può più. Poi, un partito sulle ceneri di Moro? Dove si collocherà, con chi si alleera nel contesto di un sistema bipolare? Un modo per fa risuscitare la Dc, quella che la senatrice Maria Fida Moro contribuì ad affossare con le sue posizioni estremiste, radicali e poco ortodosse? La Dc dei favori, dei favoritismi, dei favoriti e dei privilegiati; delle parentele e degli affari, quelli personali, musicali, pseudoculturali, fatti di prebende, contributi a larghe mani a spese dei contribuenti? La Dc di coloro che la misero in discussione, perchè non riuscì o non volle salvare la vita dello statista pugliese, rapito e ucciso dalle Brigate Rosse? La Dc, che accettò, subì e condivise la politica della fermezza dell' ex PCI, che aveva tutti gli interessi di liberarsi di un avversario scomodo? La Dc degli eredi o dei padrini dell'ex PCI, quella che sta sostenendo, ovunque, Gravina compresa, giunte con i comunisti di sempre? Non è più tempi di moroteismo, ma non è tempo, più neanche per i cosiddetti morotei, i cosiddetti puri, di coloro che, da bigotti, falsi ed ipocriti, si sono divise le vesti di Moro, ancora Moro vivente, e stanno continuando ad offendere la figura e la dirittura morale di un uomo superiore a tanti scagnozzi che, oggi lo invocano, lo piangono, lo reclamano , o dicono di difendere i suoi valori, ma sono la negazione vivente, la continuità negativa della loro vita.

Re: Mousetrap Torture

Hi die Seite ist wirklich sehr schön gestaltet. Sie bietet fern ab von irgendwelchen Reiseführen das wahre Leben in den jeweiligen Ländern wieder. Ich hoffe, dass Du noch sehr viel reisen wirst und werde ab und an af deiner Seite vorbeischauen ugg boots ugg boots sale ugg boots ugg boots sale louis vuitton taschen louis vuitton Christian Louboutin Christian Louboutin Schuhe Quatrièmement, grace à des dispositions formats standardisés pour protéger les droits et intérêts légitimes des consommateurs.Conditions de format multi-usage achats en ligne, parce que le déséquilibre de la situation économique des parties et dont les conditions souvent peu injusteies, la partie qui soulagé de sa responsabilité vuitton pas cher nike tn Chaussures nike ugg pas cher bottes ugg ugg pas cher bottes ugg ugg pas cher bottes ugg

Un'emozione difficile da dimenticare

Franco ti credo..una emozione da non dimenticare ..essere vicino al santo padre Francesco..un santo vivente per poveri e bisognosi...Non ti invidio ma avrei voluto esserci anch'io. Conto ..che al tuo ritorno mi porti una piccolissima parte di "santità riflessa" da Papa Francesco... Il sol nominarlo ci rende sereni e ci ispira fiducia... Immagina essergli vicino e ascoltarlo ...!

Considerazioni alla notizia

Qualche riflessione a margine della notizia. Intanto, abbiamo un vescovo retrocesso. Forse, perchè dei tanti consultati nessuno voleva ereditare le rogne precedenti. Sarà stato il solito cireneo che ha voluto addossarsi questa croce. Secondo. Mons. Paciello si dimise da luglio dello scorso anno, in previsione del suo genetliaco, che sarebbe scoccato il 26 ottobre successivo, quando Benedetto XVi era, ancora, nel pieno delle sue funzioni ministeriali, tanto è vero che l'ex presule diocesano annunciò al clero, fiducioso ma amareggiato la decisione di quel pontefice. Terzo. Non è stato e non sarà corretto che un ex vescovo continui a vivere nella diocesi che ha governato. Sarebbe stato più giusto allontanarsi definitivamente visti i precedenti e le situazioni incresciose che si sono accumulati nel corso di questi quasi sedici anni di episcopato.

Per la TARES urge una battaglia unita dei sindacati, del consiglio comunale e dei cittadini.

Per la TARES oltre al documento unitario dei sindacati CISL-CGIL-UIL, sarebbe stata utile una discussione per una auspicata risoluzione del problema nell'ultimo consioglio comunale, ma non risulta che ci sia alcuna decisione in merito alla proroga del pagamento, purtroppo pochissimi giorni fa sono pervenuti gli inviti a pagare la TARES entro il 30 Giugno la 1a rata. Allora urge da parte dei sindacati una richiesta urgente del consiglio comunale per chiedere la proroga del pagamento dopo il 30.6.2013 e discutere seriamente la situazione TARES e i servizi previsti che peggiorano sempre più, dalla raccolta dei rifiuti, ai cassonetti guasti e non riparati e male sistemati ai vari incronci stradali provocando seri incidenti.

W la sagra del fungo e vino novello

Come operatore agroalimentare dico che da questa manifestazione ho avuto solo beneficio promuovendo e vendendo prodotti TIPICI VERI. Come Presidente di CONFCOMMERCIO, avendo promosso e dato il patrocinio all'evento, ho invitato gli operatori gravinesi dei prodotti TIPICI LOCALI di Gravina e Poggiorsini e diversi cerano altri non ritengono piu' di esserci per motivi che non possono riguradare la CONFCOMMERCIO. Come diretto coltivatore dico che la ASL certifica la lavorazione e vendita di prodotti agricoli coltivati in sicurezza e non quanto raccolto spontanemanete in luoghi che potrebbero essere contaminati, per questo funghi ed erbe spontanee ono posso essere oggetto i rivendita ne di trasformazione; Come imprednitore dico che le diverse imprese agricole che coltivano funghi in serra con pani di paglia e spore danno complessivamente lavoro ad un centinaio di famiglie in città e per questo che la sagra ha senso ripeterla anche per l'indotto che crea ai ristoranti ed agli operatori economici di altro genere per il flusso di forestieri che riesce ad attrarre. Con stima e affetto.

Giovanni ma che dici ( II Parte) ?

Io parlo prima di tutto da operatore agroalimentare che da questa manifestazione ha avuto solo beneficio promuovendo e vendendo prodotti TIPICI VERI, in secondo luogo parlo come Presidente di CONFCOMMERCIO che avendo promosso e dato il patrocinio all'evento ho pure invitato gli operatori gravinesi dei prodotti TIPICI LOCALI di Gravina e Poggiorsini. Diversi cerano altri non ritengono piu' di esserci per motivi che non possono riguradare la CONFCOMMERCIO, per cui di cosa ti lamenti tu che forse non sai nemmeno quali sono i nostri prodotti tipici locali riconosciuti dal Ministero delle politiche agroalimentari. Per noi e' tutto o.k. e credo di potelro dire anche a nome della COLDIRETTI a cui sono pure iscritto essendo diretto coltivatore da 18 anni. Tu chi sei per giudicare? Esci allo scoperto.

Lettera aperta del prof. Raguso...

Michele ... mi spiace constatare che, pur conoscendo benissimo le storie e i personaggi della Pro Loco di Gravina, ti esprima in certo modo... per convalidare a piè pari ciò che andrebbe biasimato. Sai benissimo che non avevo mai fatto parte di quel "covo di litigi e assalti al potere" di cui facevi parte. .Non volevo entrarci ma il senso di responsabilità civica e il vero amore per la città che amo e di cui conosco pregi, virtù e tante miserie, mi indusse a sacrificarmi! Tutto inutile... ! Anche, per colpa tua...quale cittadino che vorrebbe il vero cambiamento la vera svolta e poi... non discerne ...e non si adopera...per il diverso! Dovevi essere super partes..obiettivo...con indirizzi di idee e propositi protesi a dare fiducia credibile con impegni di vero cambiamento... Gravina non può sollevarsi con le simpatie di circostanza amicizie, debiti di riconoscenza e....). Ben altro si deve essere e e ben altro si deve fare e favorie..., per, poi, chiedere consensi...!

Un altro che si arrampica sugli specchi

Fammi capire tu a che nome parli (confcommercio,co.agri,vino novello,consorzio per dolcecanto e le altre mille organizzazioni che gestisci) e con quale faccia di presenti a giustificare il comportamento dei ragazzi del baccalà (sei tu ? l'ideatore di compra a Gravina).predica bene e razzola meglio e vedrai che i produttori (di olio e non ) ti verranno dietro. A Toritto l'olio non è biologico,e non dico altro

Giovanni ma che dici?

Nella sede di CONFCOMMERCIO c'era molto vino novello DOLCECANTO ROSSO 2013 andato a ruba. La CONFCOMMERCIO per molti anni ha promosso prodotti tipici gravinesi non chiudendo le porte agli altri produttori di altri comuni, ma andando a vendere i prodotti tipici gravinesi altrove in molti comuni d'Italia e finchè ha avuto riconosciuto il suo impegno ha sempre garantito la sua presenza con il C.O.Agri Murgia che ha curato la promozione e vendita, anche in città, dei prodotti tipici locali. Oggi opera con un negozio virtuale www.acquistofacile.it. Giovanni non dire fesserie. Raguso e' e resta un uomo di cultura che meritava un'attenzione diversa e piu' accogliente, ma ogni comunità si scegli i propri amministratori e ogni Pro Loco i suoi Presidenti. Vanno bene tutti, compreso la giovanissima donna neo eletta presidente. Io non giudico, supporto e aiuto a prescindere e cerco di vedere sempre la parte migliore di ognuno. Non credo a disegni criminali presenti in Pro Loco, ne a chi farà bene o male, ma credo e sono contento che almeno si farà qualcosa. DIAMO FIDUCIA E VEDIAMO. Confcommercio non ha il potere di chiudere le frontiere a chi e di Toritto o di altri paesi limitrofi. Se i produttori locali di prodotti tipici cittadini snobbano le iniziative che gli dovrebbero essere di molto aiuto e' un loro problema che noi dirigenti di CONFCOMMERCIO gli abbiamo sempre evidenziato diventando spesso promotori di iniziative che loro avrebbero dovuto promuovere e sostenere. A Confcommercio non c'e' nulla da rimproverare. Chi ci ha ascoltato puo' testimoniare i benefici che ha avuto come singolo e come comunità.

Il sindaco Valente a colloquio con Papa Francesco

Spero che il signor sindaco Valente si sia, prima,confessato e abbia chiesto perdono per i tantissmi peccati di arroganza, disinteresse, umiliazioni, offese ecc.. ecc.. che ha arrecato e arreca alla inerme cittadinanza, specialmente a quella indifesa da e senza alcun protettore di palazzo. Giusto, santo, necessario l'incontro con Papa francesco ma doveva essere preceduto da una serie di processioni di penitenze con mea culpa...mea culpa... mea grandissima culpa... per non violare la santità di quel Santo Padre... Ci auguriamo che Papa Francesco abbia intuito e compreso tutto di chi si è presentato in nome di una cittadinanza e abbia chiesto perdono a Dio per tutti i suoi peccati e lo faccia rientrare "diverso" nella spirito, nella mente e nel volere con una umanità da buon samaritano...! Sarebbe giusto sapere: tale incontro era parte dello "speciale e nuovo programa amministrativo del sindaco del rinnovamento e dialogo? "

I papi, dopo l'udienza, hanno sempre mandato a casa i sindaci

«Al termine di questa mattinata – conclude Valente – torniamo a casa portando nel cuore sensazioni e sentimenti irripetibili e, soprattutto, l’esortazione a contribuire a costruire un mondo in cui vi sia sempre più spazio per la persona, per i suoi bisogni, per i suoi sogni. Una meta ambiziosa ma irrinunciabile. Per tutti». Sinceramente, è una dichiarazione che commuove, ma che scuote vergogna e indignazione pronunciata dalle labbra e dalla coscienza di chi si è macchiato, e si macchia ogni giorno, di ingiustizie, di abusi, di soprusi, di arroganze, di ingratitudini, di scorrettezze istituzionali, personali, amministrative, burocratiche. Per pudore, mi fermo qui, altrimenti dovrei sconfinare in altri campi etici e morali che non sono di mia competenza. Per il resto, un giusto motivo di orgoglio, meglio se fosse stato accompagnato, visto che non c'è traccia nella dichiarazione dirmata, da un ricordo e da un profilo storico per Benedetto XIII, il papa gravinese, il papa pugliese. Ma tant'è, forse non era in compagnia di chi gli fa spesso da suggeritore sul piano storico; di chi lo supporta nelle sue vistose ignoranze. Peccato, forse, che non avrà potuto trattenersi a lungo con il pontefice, giusto per capire se il papa è di sinistra, tanto da poterselo tirare dalla sua parte, così come di solito fa al cospetto di certe personalità, oppure conservatore. Alla prossima. forse. Non è mai troppo tardi per capire che le visite papali, ai sindaci di Gravina, secondo una puntuale casistica redatta su basi storiche,portano male. E' sempre successo: dopo questa specie di trionfo, c'è stato il tonfo, il tutti a casa. Non è escluso che anche questa volta avvenga e succeda quanto prima, ma non come prima,peggio.

Quali foto ?

Le foto di P.zza Plebiscito sono una offesa a chiunque accosti un occhio ad un mirino fotografico,sono di una incosistenza fotografica e cromatica da lasciar allibiti persino i daltonici.Per l'autore di quelle foto, cambi la sua speranza di vita.A Matera c'ero e non facevo parte di nessun codazzo e l'intervento della Marchetti era all'altezza delle sue migliori riflessioni sul paesaggio.Per Iacobini mi sono espresso già in altra sede,inopportuno e inadeguato.

Io c'ero

Mi dispiace,io a Matera c'ero e come gli altri non facevo parte di nessun codazzo,credo (atto di fede) nel progetto Unesco,anche se lo vedo e lo reputo non fattibile,ti assicuro che Landscapes of Cave era di assoluto valore scientifico e farne parte d parte di Gravina è un valore indiscutibile (grande la relazione di Laura sul concetto di Matria e sulle caverne).Condivido la tua battaglia per i tuoi diritti.

Bisogna credere nei proverbi ,saggezza del nostro popolo

Forse, la lettera del professore Fedele Raguso merita qualche considerazione, qualche approfondimento. Non vogliamo entrare nello specifico delle questioni, forse, meschine, subdole che hanno ingenerato uno stato, una situazione incresciosa ed aberrante. Non si arriva, per una associazione ad arzigogolare trame, sospetti, velleità disoneste, meccanismi della peggiore risma, sotto il profilo della partecipazione diretta e democratica di un organismo. Errore che non è mancato da parte di nessuno che non voleva soccombere. Quanto poi alle illusioni e alle delusioni sull’operato del malcapitato primo cittadino giovane, inesperto, in grado, solo, di carpire ed intercettare consensi non meritati, vogliamo tranquillizzare il professore Raguso che non è il solo ad essersi accorto del grande bluff nel quale è caduta questa sfortunata città, ieri alle prese con dei volponi, oggi, con dei nibbioni o falsi cinghialoni. Non si rattristi l’ex presidente della Pro Loco; non si rammarichi più di tanto perché questi sono i frutti di una città che ha delegato sempre e troppo, in maniera spropositata, anche a chi non meritava e non merita, tutt’ora, di essere nel novero di quelli che un tempo venivano definiti animali ragionevoli. Caro professore, mi dispiace doverla riprendere. Lei per essere un cultore della nostra storia, della nostra vita passata, dei nostri modi di essere; dei nostri modi di esprimerci, attraverso forme dialettali, doveva aspettarsi di essere trattato nel modo descritto nella sua lettera. A Gravina c’è un proverbio molto efficace, da ricordare a tutti, soprattutto, a coloro che con un certo voto si sono macchiati di certe responsabilità; da ricordare sempre, almeno, fino a quando quest’era continuerà ad essere novero della nostra storia quotidiana: “Ci tratte pe le crjatorele, si jacchie pu cule, cachète”. Questo, tra l'altro, lo dice uno che ha sperimentato direttamente, in pieno la veridicità di questo saggio ed antico adagio. Buona fortuna, professore! Non si agiti più di tanto, visto che anche alcuni suoi vecchi e conosciuti sodali, perché oggi nelle grazie di chi indossa una fascia, sono a servizio permanente e continuato, come automi, di colui dal quale pendono per chiedere e ricevere prebende, incarichi, chiamate di cortesia, di volontariato finalizzate alla quadratura di un certo cerchio che va nella direzione di via del Museo.

I Barbari della Pro-Loco

A me sinceramente dispiace di questa lettera di Fedele Raguso (dalle indubbie capacià intellettuali),cosa speravi ? Comunque consolati leggendo questa piccola cronaca di una domenica folle di una città alla deriva. La Pro-Loco,la neo ignorante,l'amministrazione comunale con i due assessorati interessati,turismo e commercio ,lo IAT,la Confcommercio e la Confesercenti (che dovrebbero tutelare il compra a Gravina),la Fondazione addirittura,ed altri, hanno organizzato una kermesse a dir poco scandalosa e mai vista a Gravina.Questi soggetti DOVREBBERO SEMPLICEMENTE VERGOGNARSI e DIMETTERSI.Nessun prodotto gravinese pubblicizzato (ad es.Spinazzola a tutto spiano) e dulcis in fundo ,a due metri dall'ingresso dei nuovi barbari della Pro-Loco,campeggiava un vù cumprà olio di Toritto,dalle 18 al termine della cicerchiata doc di domenica sera.Olivicultori,conduttori di frantoi,produttori di olio,andate a pagare le tasse a Toritto,lì si che fanno adeguata pubblicità.

Pro Loco opinione del sindaco

Il signor Sindaco Valente, rimane fermo nella sua determinazione e non ha voluto ricevere e ascoltare il “suo delegato, prof. Fedele Raguso, (presidente di garanzia della Pro loco con nomina del 17 sett. 2012, previa convenzione per pacificazione stilata e sottoscritta dall’assessore (Turismo) Sergio Varvara con gli ex presidenti delle due Pro Loco - Cornacchia Domenico e Schiavulli Michelantonio). Infatti il prof. Raguso sin dal mese di marzo 2013 ha chiesto di essere ricevuto e ascoltato tramite prenotazione tramite segretaria del sindaco, sia mediante richieste scritte e regolarmente protocollate. - PRIMA SMENTITA alle sue infondate lamentele di ingiustificato ingiustificabile attacco di Raguso alla sua Persona, al suo comportamento scorretto e incivile. Il prof. Raguso si è adoperato in mille modi per mettere a nudo e alla conoscenza dei cittadini il mal comportamento del sindaco con articoli, e.mail, postaz. su facebook. Non è riuscito a conseguire dialogo necessario per “caso Pro Loco”, nonostante le accuse gravi e gli apprezzamenti negativi anche sul fronte amministrativo. L’altro giorno, Ragsuo, ha deciso di sferrare l’ultimo attacco al signor sindaco con una “Lettera aperta” ben articolata e riassuntiva del suo martirio in Pro Loco per sicura indifferenza, ignavia, ipocrisia del sindaco e dei suoi assessori. Quella lettera è riuscita a toccare nel vivo l’orgoglio personale, politico, amministrativo del primo cittadino, che ha incaricato il suo addetto stampa a rispondere e contestare le affermazioni, dichiarazioni, denunce di Raguso. Le contestazioni risultano improprie e, oltretutto, contraddittorie con fatti e documenti istituzionali. Il sindaco stesso dichiarò in una comunicazione (messaggio e-mail) che si era volutamente disinteressato della vicenda e non aveva voluto nominare il suo rappresentante nel costituendo Consiglio di amministrazione della Pro Loco. La qual cosa ha permesso agli “Avvoltoi schiavulliani” di prendere il potere… ***** --- Messaggio originale---- Da: notification+zj4ota_9s4j9@facebookmail.com Data: 10-nov-2013 17.11 - A: "Fedele Raguso" Ogg: Nuovo messaggio da Alesio Valente! Alesio Valente 10 novembre 16.41.54 Caro Fedele, mi dispiace che tu sia fazioso e che giudichi la mia amministrazione sulla base di un episodio. Io ho cercato di non entrare mai nelle vicende della proloco, sia perché non ne ho le competenze, sia perché ritengo che per via del mio ruolo fosse opportuno non schierarmi. Immagina che ancora oggi non ho partecipato mai ad una riunione né nominato un mio delegato nel Consiglio. In ogni caso per ulteriori chiarimenti io sarò in Comune martedì mattina dalle 11 in poi. Aspetto tue. Alesio GRAVI DICHIARAZIONI CHE ATTESTANO INDEGNITA’ PER IL GOVERNO CHE CERCA DI ESPLETARE:::! ***** Veniamo ai contraddittori 1- “ il sindaco non ci sta per le etichette (di Raguso) contro Comune responsabile…” Bene, il signor sindaco o chi ha stilato la risposta - non ricorda, il Sindaci, e non vuol ricordare che il Prof. Raguso denunciò in più occasioni che gli assessori Sergio Varvara e Laura Marchetti avevano prediletto come loro interlocutore privilegiato l’ex presidente Schiavulli Michelantonio, consentendogli di prevaricare, annichilire e oscurare totalmente il presidente di garanzia; - non ricorda e non vuol ricordare che in più occasioni i suddetti assessori si sono intromessi da partigiani della fazione anti Raguso in tutte le circostanze di contrasto e, in modo particolare, nelle assemblee straordinarie del 28 giugno e 30 luglio 2013. Essi osarono imporre (anche con minacce-ricatti - tutto nei verbali di assemblee) al presidente Raguso e alla maggioranza dei soci la convocazione anticipata delle votazioni per la elezione degli organi statutaria, contrariamente al deliberato democratico dei soci che nell’assemblea del 28 giugno avevano votato a maggioranza che le votazioni si dovevano celebrare a marzo 2014, per consentire a tutti i soci della “Ricostituenda nuova Pro Loco” di eleggere democraticamente e unanimemente i rappresentanti di governo. - non ricorda e non vuol ricordare che Varvara e Marchetti si sono adoperati sempre per ascoltare e favorire la fazione Schiavulli contro i principi di unificazione e democraticità difesi da Raguso e da moltissimi soci, che oggi hanno ripudiato la tessera Pro Loco andando via Infatti molti incontri di mediazione, ove predominavano le imposizioni di Schiavulli, come dimostrano i fatti di prepotenza che hanno costituito un governo “rapinato” ma comunque illegittimo, per complicità e responsabilità del sindaco e degli assessori.. 2 – “ (si scrive a difesa del sindaco )… Raguso addossa all’amministrazione comunale e nello specifico alla mia persona, il presunto fallimento di pacificazione…” Certo che il fallimento lo hanno favorito, con il loro tacito assenso. Il signor sindaco (sempre ben informato sugli eventi e accadimenti in Pro loco) e i due assessori hanno sempre favorito il “prepotente faccendiere Schiavulli” che oggi si è reimpossessato del governo della Pro Loco. Tante sono le cronache di incontri di mediazioni di pacificazione, sempre e puntualmente falliti, perché si parteggiava con la fazione anti Raguso. 3 – “…il ..prof. Raguso si è trovato di fronte a difficoltà ed ostacoli che certo non sono mancati, che erano noti e facilmente prevedibili sin dall’inizio e rispetto ad ai quali continuiamo a pretendere chiarezza …” Con bella espressione di un “Faccia tosta e iper ipocrita incosciente” si scrive dell’evidente situazione difficile e non si ammette di aver lasciato Raguso in preda agli assalitori, alle vessazioni, ingiurie, minacce ed espressioni dei partigiani di Schiavulli e company (Colafiglio Michele e Marvulli Nicola..: “devi andar via” ti dobbiamo Cacciare” . Tanto scaturiva dalla certezza di essere appoggiati e sostenuti da amministratori-consiglieri partigiani (si potrebbero elencare). Bella faccia tosta nel dire che “ si pretende chiarezza” ma si snobba Raguso che chiede di essere ascoltato e si lascia campo libero ai “faccendieri e prepotenti” che si sono impossessati incivilmente del governo della Pro Loco..nonostante l’interim post elezione di Raguso, risultato, tra l’altro, primo degli eletti ed il più suffragato: Insomma ad oggi nulla si è fatto per annullare ogni misfatto e si licenzia Raguso con un comunicato stampa di risposta ad una Lettera di precise accuse e inadempiente del sindaco e dei suoi assessori alla Cultura e Turismo. QUESTO E’ ALTRO VERO E PROPRIO REATO DI IRRESPONSABILITA’ CIVICA E AMMINISTRATIVA, OLTRE CHE POLITICA - OFFESA CONTRO UN DELEGATO DELLA CIVICA AMMINISTRAZIONE (il prof. Raguso, presidente di garanzia di facciata, mal sopportato e lasciato solo nella battaglia furibonda per la presa della Pro Loco..) 4 – “ Dice o fa scrivere il sindaco – Il cambiamento che vogliamo . quello che ci si contesta …inizia sul piano culturale..” Altra beffarda e offenziva affermazione… non hanno voluto il cambiamento proprio sul piano Culturale per eccellenza, favorendo e coccolando chi di Cultura non sa e non gl’importa nulla..(a Schiavulli piacciono solo le sagre ) agli assessori e sindaco fumo di facciata .. Raguso aveva subito dato slancio Culturale : “ Convegno internazionale di Filologia per una Dizionario etimologico del dialetto di Gravina; “Certamen poetico con letterati dialettali presso teatro Vida”; Giornata internazionale del dialetto con convegno e manifestazione Cultural teatrale presso Officine Culturali…” Gemellaggi storico letterari con Laurenzana (PZ)…Recanati “; “Giornata del tesseramento soci Pro Loco con incontro culturale come preludio e preparazione a visite guidate a luoghi e monumenti sconosciuti” consuetudine mutuata dalla Associazione “Amici ..della Fondazione…”; “Avviato trattative di gemellaggi culturali-economici con Alessandria…Porto San Giorgio che celebrano una Fiera San Giorgio come Gravina; Trattative con Le Ferrovie FAL per “IL treno del turista tra murgia, lame e gravina“ da realizzare nei wikend ..insomma un vero progetto-programma Culturale interrotto e strozzato dagli “avvoltoi”. 5 – Statuto Pro loco …non permette prevaricazioni…..rispetto della democrazia…” Bene !!! Il signor sindaco dimentica che sia l’assessore Varvara, sia egli stesso non hanno violato lo statuto e la democrazia, quando hanno stilato e sottoscritto la convenzione di pacificazione e successivamente (il sindaco ..e Giunta) hanno individuato Raguso da nominare presidente di garanzia. Bella contraddizione e autogol… Intanto, ricordiamo al sindaco e al suo scrivente che lo statuto Pro Loco soggetto alla Legge Regione Puglia n. 27 del 11 maggio 1990 … e Statuto vigente Pro loco Gravina - art. 8 Consiglio di Amministrazione..recita: “Il Consiglio di amministrazione è formato da 7 membri di cui 6 eletti a votazione segreta dall’assemblea dei soci ed il Sindaco in cui ha sede l’Associazione Pro Loco , quale membro di dirtto, in caso di impedimento da un suo delegato…” . Dunque ..ignavia che non ha voluto, il sindaco, far valere il suo diritto, e persiste ad ignorare la legge della democrazia. Si ricorda al sindaco e al suo scrivente ciò che il Comune di Gravina ha imposto nella convenzione stipulata con la Pro Loco di Gravina con atto del 29 gennaio 2013. 6 - ..” Scrive la difesa del sindaco…” E se qualcosa non va vogliamo porvi riparo con i metodi che la democrazia offre…” Certo che c’è da porre riparo da parte sua, degli assessori, dell’Amministrazione… Bisogna rispettare le norme statutarie…impegnarsi a svolgere il ruolo di sindaco a pro del suo delegato…rimuovere ogni azione di prepotenza con la costituzione di un Governo illegittimo e prendere in mano la situazione …Solo così ..il sindaco e i suoi collaboratori possono lavarsi le colpe commesse e riguadagnare la stima di chi oggi è deluso, offesso, vilipeso…. TANTO PER ESSER CHIARI E OFFRIRE UN SENTIERO DI RITORNO PER RICONOSCERE ERRORI E INADEMPIENZE E RIMEDIARE A TUTTO PER UNA PRO LOCO VERA, NUOVA ! UN VIATICO PER RIACQUISIRE UN PO’ DI FIDUCIA E STIMA PERDUTA DA PARTE DI MOLTISSIMI SOCI E DELLA CITTADINANZA:

come non essere d'accordo ?

Agli zoticoni che si apprestano a sciacquarsi i panni nelle sale della fondazione,c'è da risolvere la grana da 7 e più carati,e non è poco

ingenuità o ???

Caro Sig. Varvara riconosco ad ogni giornalista il diritto dovere di raccontare i fatti ed anche di esprimere le proprie opinioni. Tanto premesso mi piacerebbe che ogni giornalista, anzi dovrebbe essere un suo preciso dovere, dovrebbe raccogliere le informazioni a 360 gradi farsene una opinione e solo allora scrivere. In questa faccenda ho l'impressione che frettolosamente avete assunto le dichiarazioni del sig. raguso quale verità assoluta. Se avrete la cortesia, anche se, lo ribadisco, avrebbe dovuto essere un vostro preciso dovere, di acquisire la nomina e ricostruire la storia con gli atti vi accorgerete delle inesattezze, e sono generoso a definirle tali, che vi sono state raccontate e che voi molto ingenuamente (altra generosità da parte mia) avete raccolto e amplificato. con amicizia e sempre con un sorriso cordialmente vi saluto.

Il manuale del perfetto pubblicista/giornalista

Questo articolo vìola tutte le regole fondamentali del giornalismo e della corretta informazione a cui ha il dovere di attenersi il portale. Per prima cosa la verifica delle fonti che devono essere molteplici e non una sola. La verità sostanziale dei fatti deve essere imprescindibile, sono state tratte conclusioni affrettate e arbitrarie. Poi l'articolo in questione dovrebbe essere impersonale, ed è tutto il contrario: contiene accuse, insinuazioni e offese (vedi "prepotenti" ripetuto) ben precise a cui l'autore dovrà rispondere e in qualche modo ovviare. segretario ProLoco Unpli Gravina

mestare nel torbido

Egregio sig.Varvara le cose non sono come le racconta Lei,Gravina è sempre stata generosa nei confronti del Prof.Raguso,cosa sperava il professore di continuare a dirigere quel baraccone della Pro-Loco con ordinanze e ordinanze sindacali,se ne faccia una ragione, è fuori.

Pro Loco totale disinteresse ..

Innazitutto grazie allo scrivente e a Mugiatime per il particolare interesse per la vicenda Pro Loco, che doveva e deve essere affrontata dagli amministratori con senso di alta e civica responsabilità, percè rientra nei loro doveri e nei loro compiti amministrativi. Spero che il mio riscontro, a breve, e il vostro impegno, diano un svolta ed una brusca virata alla brutta piega che ha preso la pro loco. Tutti i cittadini di Gravina e, in modo prioritario, sindaco, assessori, consiglieri di maggioranza e minoranza devono prendere a cuore la vicenda Pro Loco gravina e adoperarsi per una "NUOVA ED EFFICA ISTITUZIONE.". Di questo ha bisogno Gravina e lo si deve fare senza se e senza ma. Raguso si adopererà per dar consigli e indirizzi ... non ha velleità di governo nè tantomeno di potere... Stiano tranquilli, tutti, specialmente coloro che mi hanno perseguitato e vessato per fami "scappar via.." quando mi son reso conto di essere stato abbandonato da chi doveva supportarmi ad attuare il programma del suo mandato e delega da presidente- commissario.

Serve una lezione di coerenza

"Ma lo statuto della Pro Loco non riserva poteri direttivi o d’intervento al Comune". E' questa una frase riportata nella dichiarazione di colui che è stato tirato in ballo dal professor Raguso sulla triste ed annosa vicenda paesana della Pro Loco. Se quella frase è vera ed ha un senso, può spiegarci, chi l'ha pronunciata, senza ricorrere a coloro o a colui che, italianamente, si ritiene, sappia o sappiano scrivere decentemente e correttamente certe dichiarazioni; senza ricorrere a ventriloqui ufficiali o a conigli estratti dal cilindro, perchè il Comune, nella persona di chi lo rappresenta, ha nominato, a suo tempo, il professor Raguso, presidente pro tempore, e poi viene candidamente ad affermare che: "Ma lo statuto della Pro Loco non riserva poteri direttivi o d’intervento al Comune"? Non è una contraddizione, questa? Ci vuole spiegare, visto che si ritiene, la decenza della coerenza? Ci vuole dare, per favore, lezione di coerenza, visto che la non conosciamo, non la capiamo e stentiamo, alla luce dei nostri poveri mezzi mentali, a comprenderla?

Vuoi il numero di patente ?

Vuoi il numero di patente ? di carta di identità ? del numero civico ?le foto?Tu mi sei venuto al traino e non hai risposto (e nessuno lo ha fatto) al quesito che ho posto alla comunità.Perchè avete pubblicizzato l'olio di Toritto,in una manifestazione pubblica fatta con denaro pubblico ? Io non ho i calli alle mani ma tu hai solo quelli,per i ragionamenti balordi (fuorvianti).Mi bastava che qualcuno delle varie organizzazioni interessate dicesse:ok abbiamo sbagliato ,è stata una leggerezza imperdonabile,non lo faremo più.Invece giù a darmi dell'incompetente,del vigliacco (quello che fai tu),del mestatore,del provocatore,ecc.Così non si fa,è da autentici prevaricatori,truffaldini,piccoli delinquenti di pollaio (10lt di olio=30€).Ben due assessori,quella sera sghignazzavano contenti della porcata combinata.Tu sei vuoi continuare a parlare prima devi rispondere alla domanda, e poi elencare i tuoi meriti.

Giovanni ma che dici (III Parte)

Se non vale la pena perche controbatti. Io ho i calli alle mani e me ne vanto perche e' dalla zappa che sono partito..... povero te che nascondi addirittura la faccia. Mettici il nome e cognome vero e confrontati a testa alta...se ne sei capace.

il gioco della carte pubblicizzato a scuola

Preside che fai incentivi il gioco delle carte?Non c'è più religione o burraco (il gioco scemo degli scemi arricchiti) o poker sempre gioco di carte è

agricoltore bellimbusto

con un ignorante di siffatta specie,è inutile controbattere,sputi nel piatto in cui mangi,sei un caprone di destra e fascista come tutti i tuoi sodali,tu non sai cosa è la zappa e quanto pesa.Io sono quello che vede e scrive,tu neghi l'evidenza di come è chiaro il giorno e scura la notte.Fratello mettiti la coppola chè dobbiamo andare a Gravina il paese degli scemi. (l' ho scritto in italiano perchè sò che hai difficoltà a leggere il dialetto-antico aneddoto gravinese)

Ho un sospetto

Nel leggere il commento pervenuto all'articolo firmato dal sottoscritto, mi è sorto un sospetto: chi scrive è forse colui venuto da lontano per gabbare i gravinesi, togliendo il lavoro ad altri più titolati di lui? E' solo un sospetto, perchè, con quel pizzico di intelligenza che mi ritrovo, ho capito che il cristiano ha voluto trasformare la parte iniziale del suo vero cognome, in Giacomo, poichè il nome Giacomo , derivando dal latino è Iacob, o da altre lingue indoeuropee, è sempre Giacomo; e il cognome, falso, facendo una fusione con il vero nome e la desinenza del cognome originale. Comunque sia, il signore è stato sgamato, anche per un'altra ragione che lui sa molto bene. Tralasciando questi aspetti non secondari, di forma e di sostanza: è un bene o è un male avere uno stile di scrittura? E' reato o non è reato? Del pezzo, se si è in grado, bisogna saper cogliere le verità, cioè la sostanza e non le forme. Peraltro, forme e sostanze se coincidono, vuol dire che la verità è fatta salva, e la forma resta uno stile di scrittura. Non capisco dove stia il problema. Comunque, liberissimo di giudicare, altrettanto liberissimo di non leggere e di non rivolgersi al sottoscritto se non proprio lo stretto necessario, anche se non so che farmene, per quanto attiene al suo ruolo istituzionale, visto che usa questo per masturbarsi mentalmente.

egregio Massari

i suoi articoli sono come sempre lunghi, prolissi, eccessivi, esagerati, pomposi, ampollosi, roboanti, retorici, altisonanti, declamatori, gonfi, magniloquenti, oratori

Una Giornata con Dio e con gli uomini- Insieme per gioire spiritualmente e materialmente.

Grazie a Murgiatime per l'impegno informativo, un grazie al sempre attivo e dinamico Franco Nacucchi... OK- .Lodevole iniziativa - Giornata del ringraziamento- Bisogna dare massimo risallo e renderla occasione di conoscenze dei prodotti dei nostri agricoltori. La Giornata deve essere anche opportunità commerciale diretta tra produttori e consumatori. Giornata di carattere liturgico-religioso ma anche di percezione concreta dell'evento. Si dovrebbe utilizzare qualche padiglione dell'area fiera ove si dovranno esporre e vendere tutti i frutti della agricoltura gravinese. Almeno un appuntamento settimanale. Pensiamoci è cosa fattibile...

Troppoa sinistra ci rovina.

Caro Pietro, Troppa e solo sinistra non e' utile alla città. Pensaci.

Paperopoli

Il prof. Azedine Beschaouch,illustre sconosciuto burocrate di un paese nordafricano ci ha sfilato quasi 20.000 € per non risolvere nulla.E' vero che nel suo comitato di saggi c'erano QUI, QUO, QUA, (simpatici personaggi di Paperopoli però esperti di archivistica,linguistica,epigrafia,glottologia e anche di dianetica,financo hanno riscritto il Nardone) "gruppo locale che elaborò una relazione storica, una relazione archeologica, una relazione ambientale, una relazione sul patrimonio architettonico e una relazione sugli insediamenti rupestri" Evidentemente aria calda,considerando i risultati e i loro curricula (accademia di Paperopoli).E' vero che alla base di questo lavoro (si fa per dire) c’era un convegno,quello di Barbi,che raccoglieva le testimonianze di illustri professori,poi puntualmente smentite in parte negli anni successivi.L’avvocato-poeta ci mette la ciliegina,non ci sta e giù interpellanze, ma finisce malamente il mandato.All’entrante sindaco dottore la mala paranza che non risolve ancora nulla,nel frattempo un decimo del c.s.è crollato,un quinto è pericolante e la metà è fatiscente.Sono cose che Lei sa,professoressa Assessora,ce le ha spiegato chiaramente,ma non ci ha detto la fattibilità del vs progetto (vedasi le norme ancor più stringenti per accapararsi uno straccio di simbolo unesco),e quanto ci verrebbe a costare una simile operazione,altri ventimila,trentamila.

ciò che non sembra appare

Questo Aforisma?: nella vita avrai aiuto da ciò in cui speri e credi ti possa aiutare

NO ALL'ABUSIVISMO

Queste battaglie si combattono a Roma http://www.confcommercio.it/-/legalita-mi-piace

pensionato

A questo punto tutto si semplifica: mandiamo i bambini avanti, i genitori aspettano sull'uscio degli uffici, il Sindaco e gli assessori ricevono questi bambini e i progetti vanno avanti e si realizzano........non è uno scherzo....vero??? se un Comune si può governare in questo modo.....bah.....allora, avanti con i bambini.........

se ha torto

se dovesse risultare il torto della ditta ricorrente,la si deve bandire da qualsiasi appalto nazionale ed europeo,azione legale collettiva in agguato, a quando ? Questo ritardo qualcuno lo deve pagare,non importa chi.

Ahi ahi,quante bugie

L'estensore di questo articolo mente sapendo di mentire,anche lui fa parte della combriccola che in Puglia gestisce la miseria sociale facendo affari d'oro,si è parlato di soldi e solo soldi,quale piano sociale ? Tesi ed ipotesi sparate a casaccio.E' stata una passerella del più becero parassitismo e del sottobosco intrallazzatore politico ed istituzionale.Secondo te qual'è la sede giusta per gridare giustizia ? Mentecatto

Quale polemica ?

Non sapevo della sua saccenza.E' vero la EPS è cosa vostra,noi solo avvezzi alla polemica,non bisogna disturbare il manovratore.

pubblici esercizi no slot

http://www.comune.lissone.mb.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/4370 http://www.cesenatoday.it/economia/confcommercio-bar-senza-slot-ma-l-adesivo-non-basta.html http://www.confcommerciolombardia.it/tool/home.php?s=0,1,20&pg=&dfa=do58&diditem=4427

Dom.10 nov. 2013 S. Messa c/o S. Matteo, Grazie a chi ha condiviso la Giornata di Ringraziamento

Un sentito ringraziamento a tutti coloro cha hanno condiviso i messaggi e l'importanza della GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO programmata per Domenica 10 nov. alle ore 18,30 con la S. Messa celebrata dal Parroco don Pasquale Settembre presso la Parrocchia S. Matteo in Gravina e per l'incontro in preparazione alla Giornata del Ringraziamento con la mostra dei prodotti sin da sabato 9 nov. 2013 alle ore 20 presso la Parrocchia S. Matteo in Gravina, promosa dai fedeli alle buone tradizioni e dall'associaz. cult. 3P, per ulteriori inf.: " franco.nacucchi@libero.it"

scelta pessima

ho già scritto a riguardo,ma è bene ripeterlo,con questa nomina si rompono i delicatissimi rapporti che si hanno con il problema S.Vito Vecchio (restauro ad opera dei giapponesi e copia degli affreschi e problema Unesco,per non parlare dei nuovi.Iacobini è alle pezze se accetta un incarico così,oppure sono pure troppi per non fare nulla,propendo per la seconda ipotesi,Nella città di Paperopoli è arrivato Zio Gastone

Correzione

La tanto attesa nomina del nuovo vescovo diocesano, stando a tutte le notizie pubblicate da numerose testate, pare, sia stata comunicata ed annunciata questa mattina, alle ore 12 e non ieri, come riportato nel corpo dell'articolo. Forse, già sapevate da ieri che doveva essere quello il vescovo eletto per questa diocesi, per cui avete scritto ieri e non oggi? E' stato un lapsus freudiano? Non sarebbe il caso di apporre una correzione e porre rimedio alla svista?

addio sogni di gloria

con questo devo dedurre a ragione l'addio dei giapponesi a Gravina,oggi gli studiosi,domani i turisti (e credetemi sono tanti e di manica larga nello shopping) e probabilmente l'addio alla traballante candidatura dell'Unesco.Iacobini chi è costui,è uscito dal cilindro magico della destra più becera e truffaldina che questa città ancora esprime.Sapesse scrivere in italiano almeno (legge e scrive in stretto calabrese) lo capirei.Ma al comune sanno cos'è il marketing territoriale,ah dimenticavo siamo a Paperopoli.

Ora le infrastrutture MT-Gravina

http://www.murgialife.it/murgia/index.php?option=com_content&view=article&id=2135:tratta-ferroviaria-rfi-matera--gravina-in-puglia&catid=67:gravina-in-puglia-politica&Itemid=54

I corsi O.S.S. approvati dalla Regione Puglia, sono GRATUITI e riconosciuti anche dalla U.E.

I corsi di O.S.S. (Operatore socio sanitario) finanziati dalla Regione Puglia con d: d: n.862 dell'11.11.2013 come da BURP del 14.11.2013 per le 6 provincia BARI, BAT, BR, FG, LE, TA, della Regione Puglia, riservati a n. 18 allievi per ogni corso, sono a titolo GRATUITO per i frequentanti e sono riconosciuti a tutti gli effetti di legge. Un invito agli interessati, di prestare attenzione ad altri corsi a pagamento, che molte volte non sono neanche riconosciuti dagli Enti regionali e comunitari. Ci sono molti uffici predisposti a dare informazioni per queste notizie, dalla Regione Puglia assessorato formazione professionale, ai centri per l'impiego, ai vari Enti gestori di formazione professionale, ai sindacati ecc....

Speriamo bene

Speriamo bene, e' la centesima volta che negli anni ci si propone di affrontare seriamente questi temi.

Il trionfo del politichese

Si vuole dire alla gente cosa significa un simile comunicato? Che cosa dice, dove vuole arrivare. Un linguaggio contorto, forse, solo per gli addetti ai lavori. Un insieme di parole insignificanti ed insulse;i l prodotto di una classe politica mediocre, retta, sorretta e mantenuta solo da fantocci funambolici e imbambolati. Da pezzi e scorie del dissenso di ieri, del consenso di oggi, del non senso di domani. Con questo linguaggio criptato si ha la presunzione che la gente debba ancora seguire i contorti percorsi e i contorti personaggi della politica locale? La gente non è stupida, è accorta, attenta, vigile, perciò è solo infastidita, insofferente. Non è insensibile o incapace. Ha tutta la forza, ancora, di distinguere, di capire, di scegliere, di intercettare, di rifiutare, di rigettare, di rimandare al mittente tutto ciò che è immondizia, rifiuti, scorie dannose e pericolose. Non si può governare una città affidandola a parolai, a mestieranti più o meno competenti, o sempre più incompetenti, dopo averla affidata ad infanti in attesa di crescere, ancora in fasce; in attesa di farsi ,ancora, cambiare il pannetto sporco di escrementi.

Un autentico colpo basso alla serietà e alla trasparenza

Profittando della messa in rete dell'articolo, che segue la mia lettera di chiarimenti al sindaco sulla vicenda, che, forse, non arriveranno mai, se non dinanzi ad un giudice, quando il prestigiatore si dovrà difendere legalmente e giudiziariamente, c'è da aggiungere un elemento non abbastanza e non sufficientemente evidenziato neanche dal sottoscritto. Il coniglio venuto fuori dal cilindro magico dovrebbe essere incompatibile, fra l'altro, per via di un suo recente o pregresso rapporto di collaborazione giornalistica con il Giornale di Milano, ai sensi della tanto citata legge 150/2000. Quindi, fretta, ma anche irregolarità, nonostante si voglia far credere o si sia voluto far credere che fosse tutto a norma di legge. Ancora e di più. La citata delibera veniva motivata e giustificata,asserendo e adducendo motivazioni dettate dalla necessità di rendere pubbliche, di dominio pubblico, di dare visibilità alle molte attività ed iniziative intraprese dalla civica amministrazione, attraverso la creazione di un apposito ufficio stampa che si preoccupasse di tenere informati i cittadini. Alla fine niente di tutto ciò, ma solo per dare spazio informativo e visibilità sulla vicenda Unesco. Anche qui, lo stridente provvedimento è in controtendenza con le finalità. E' pur vero che il coniglio venuto fuori magicamente dal cilindro mentale del sindaco non essendo riuscito ad essere profeta nella sua patria d'origine, pensa di poterlo essere in questa città, sua patria adottiva. Il senso esterofilo del deliberato comunale è di tutta evidenza e secondo certi canoni cari a quelli dei DS, del PDS, del PCI di un tempo e dei legittimi eredi di oggi del PD. Ma di grazia, cosa può fare, cosa può dare una persona, secondo le finalità assegnategli, non del posto, senza patos, senza sentimenti e valori di appartenenza, di conoscenza storica della città? Nulla, se non arrancare, se non improvvisare, se non brancolare nel buio pesto di cinque mesi di incarico, pensate a 1.000 euro al mese, e, anche, al ribasso, cioè a svendere la professionalità, la stessa professione o la propria dignità professionale, umana, personale. C'è da restare allibiti di fronte ad un simile mercimonio e scadenza di valori, di dignità professionale svenduta e mercificata a basso prezzo. La frittata è fatta, anche se si è in tempo per rimuovere il bubbone, nonostante, una volta acquisiti gli atti, dovrò procedere per le vie giudiziarie, denunciando il tutto agli inquirenti e all'Ordine professionale, perchè camuffare una illegittimità attraverso un atto pseudoregolare, spacciandolo per legittimo , non è stato serio, non può essere ritenuto tale, soprattutto nel momento in cui la scelta, da una presunta quaterna, dove già gli altri tre partivano svantaggiati, in una posizione di dimunutio, sul piano dei titoli e dell'esperienza professionale, era stata, già nei fatti, operata e disonestamente consumata.

Va via il segretario...

Preg.ma redazione Murgiatime... Bisognerebbe sentire la segretaria per conoscere le ragioni del suo abbandono del Comune di Gravina ..o se la sua sia una vera e propria fuga da... Chi va via in modo così repentino... fa capire che era angustiata e in sicuro disagio! Ragioni diverse e, probabili, responsabilità di rischio. hanno costretta la dott.ssa Calzetta a cambiar Comune... Ho avuto occasione di incontrarla giovedì 7 c.m. per questioni relative alla Pro Loco...ho percepito un certo stato di sfiducia e diffidenza per tutto quanto andava conoscendo e scoprendo.... E' giusto che si sappiano le ragioni della subitanea partenza da Gravina... Speriamo che non porti altre brutte notizie..che potrebbero discreditare ancor più burocrati e amministratori gravinesi...! Auguro alla dott.ssa Monica una migliore vita ed una esperienza amministrativa ragguardevole ...specialmente se va via..delusa ..!

Alla "Caritas di S. Matteo" sono stati dati i doni offerti durante la S. Messa della Giornata del Ringraziamento.

Valida iniziativa condivisa dai partecipanti alla Giornata del Ringraziamento degli agricoltori e consumatori, di mettere a disposizione della "Caritas presso la Parrocchia S. Matteo" i prodotti agricoli donati durante la S. Messa di domenica 10 nov. presso la Parrocchia S. Matteo di Gravina. E' stato annunciato da don Giacomo Lorusso e dal Parroco don Pasquale Settembre, di promuovere un incontro mensile, dei fedeli alle buone tradizioni , promotori della Giornata del ringraziamento, presso la Parrocchia S. Matteo per seguire i vari problemi sociali del quartiere. Nella 2 foto si riconoscono Don Pasquale Settembre, don Giacomo Lorusso, Franco Nacucchi, Franco Parisi, Amelia Losurdo, Filippo Fiore, Giovanni Marchetti az. agrituristica S. Angelo, Nicola Caggiano.

recherche

bj je suis la tante de fils antonio varvara je cherche le fils de ma soueur qui etait disparu sa fai 20ans elle a laisse son fils a l age 1ans en a pas nouvelle jusqu a mtn la j ai vu le nom de son mari qui mort sa me choc oussi slvp j ai besoin d aide de qu ilqun qui me guide pour voir le fils de ma soueur francisco amine est j ai lui di que t es pas tout seul en te cherche toi est ta mere chaaibia

Da Napoleone a Valente

Alessandro Manzoni dedica ad Alesio Valente la poesia scritta per ricordare Napoleone Bonaparte. Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spiro, così percossa, attonita la terra al nunzio sta, muta pensando all'ultima ora dell'uomo fatale; nè sa quando una simile orma di piè mortale la sua cruenta polvere a calpestar verrà. Lui folgorante in solio vide il mio genio e taque; quando, con vece assidua, cadde, risorse e giacque, di mille voci sl sonito mista la sua non ha: vergin di servo encomio e di codardo oltraggio, sorge or commosso al subito sparir di tanto raggio; e scioglie all'urna un cantico che forse non morrà. Dall'Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno, di quel securo il fulmine tenea dietro al baleno; scoppiò da Scilla al Tanai, dall'uno all'altro mar. Fu vera gloria? Ai posteri l'ardua sentenza: noi chiniam la fronte al Massimo fattor, che volle in lui del creator suo spirito più vasta orma stampar. La procellosa e trepida gioia d'un gran disegno, l'ansia d'un cor che indocile serve, pensando al regno; e il giunge, e tiene un premio ch'era follia sperar; tutto ei provò: la gloria maggior dopo il periglio, la fuga e la vittoria, la reggia e il tristo esiglio: due volte nella polvere, due volte sull'altar. Ei si nomò: due secoli, l'un contro l'altro armato, sommessi a lui si volsero, come aspettando il fato; ei fe' silenzio, ed arbitro s'assise in mezzo a lor. E sparve, e i dì nell'ozio chiuse in sì breve sponda, segno d'immensa invidia e di pietà profonda, d'inestinguibil odio e d'indomato amor. Come sul capo al naufrago l'onda s'avvolve e pesa, l'onda su cui del misero, alta pur dinanzi e tesa, scorrea la vista a scernere prode remote invan; tal su quell'alma il cumulo delle memorie scese! Oh quante volte ai posteri narrar se stesso imprese, e sull'eterne pagine cadde la stanca man! Oh quante volte, al tacito morir d'un giorno inerte, chinati i rai fulminei, le braccia al sen conserte, stette, e dei dì che furono l'assalse il sovvenir! E ripensò le mobili tende, e i percossi valli, e il lampo de' manipoli, e l'onda dei cavalli, e il concitato imperio, e il celere ubbidir. Ahi! forse a tanto strazio cadde lo spirito anelo. e disperò; ma valida venne una man dal cielo e in più spirabil aere pietosa il trasportò e l'avviò, pei floridi sentier della speranza, ai campi eterni, al premio che i desideri avanza, dov'è silenzio e tenebre la gloria passò. Bella Immortal! benefica fede ai trionfi avvezza! scrivi ancor questo, allegrati; che più superba altezza al disonor del Golgota giammai non si chinò. Tu dalle stanche ceneri sperdi ogni ria parola: iil Dio che atterra e suscita, che affanna e che consola sulla deserta coltrice accanto a lui posò.

fantastico poeta!!!!!

una poesia che racchiude un tempo ormai passato ma che rievoca tanti ricordi. Bravo sei un vero poeta!!

verso la vera poesia

ho letto questa poesia del poeta NIcola Coonna e ne sono rimasto entusiasmato nel riscontrare un sentimento legato alla sempicità e purezza d'animo di un tempo che se pure pieno di difficoltà tecnologiche tutelava l'unione familiare che oggi rimpiangiamo tutti. grazie Signor Poeta Nicola Colonna; continua così. Felice

A quando il prossimo appuntamento ?

A quando il prossimo appuntamento ?

Il ricordo del dr. Pasquale Vitucci, impegnato per la Fondazione E.P.Santomasi e come Funzionario di B.P.P.B.

Il ricordo come relatore ai vari convegni del dr. Pasquale Vitucci, che ben evidenziava l'importanza della Fondazione Pomarici Santomasi per lo sviluppo culturale, così come bene ha precisato il Presidente dr. Agostino Giglio durante la cerimonia di intitolazione della sala lettura e come Funzionario della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, ricordava sempre la storia della "Banca Nostra" testimoniato dal Sig. Michele Giglio, quale consigliere della B.P.P.B:, i suoi interventi facevano piacere ai giovani e ai meno giovani, quando parlava di cultura e di economia del ns. territorio, con la sua professionalità e la sua disponibilità nei confronti di tutti.

Non ingeneriamo altri e nuovi falsi storici

In qualità di promotore, ideatore e suggeritore a soggetti terzi,sulla base di precisi riferimenti storici, acquisiti grazie al mio impegno di ricerca sulla figura dell'Orsini cardinale, arcivescovo e papa col nome di Benedetto XIII, per la intitolazione del nascente ospedale della Murgia al papa pugliese e gravinese, devo provvedere a suggerire una correzione da apportare alla notizia riportata: "durante il suo pontificato si spese per la costruzione di diversi ospedali e la costituzione di un ordine famminile religiosa per l'assistenza agli ammalati". Per non ingenerare nuovi falsi storici, visto che ne sono stati già creati tanti altri, non c'è nessuna documentazione che attesti la fondazione, da parte del nostro, di un "ordine femminile religioso per l'assistenza agli ammalati". Vero, è invece, che fu una lontana sua pronipote, Teresa Orsini, sposata Doria Pamphilj, che fondò, il 16 maggio 1821, a Roma, la Congregazione religiosa delle Suore Ospedaliere della Misericordia, presente anche nella nostra città, esattamente nel palazzo Orsini, dove nacquero sia Pierfrancesco,poi papa Benedetto XIII e sia Teresa. Va ribadito il concetto, invece, che l'arcivescovo Orsini, da vescovo di Manfredonia , costruiì un nuovo ospedale in questa città garganica così come a Monte Sant'angelo. Da arcivescovo di Benevento contribuì a ristrutturare il vecchio ospedale di san Diodato, presente in città oltre a far costruire, nei paesi della vstissima diocesi sannita, case di accoglienza per pellegrini, per gente bisognosa ed indigente. Da Papa, a Roma, fece costruire due ospedali: il Santa Maria e san Gallicano, unico e primo nel suo genere; antesignano e all'avanguardia per la cura di malattie infettive e della pelle; l'altro, trasferito dal centro di Roma e realizzato in una superficie più ampia e più spaziosa, alla Lungara, per la cura dei malati di mente. Basta solo questo per far tacere idenigratori. Basta solo questo per acculturare il ciarpame di ignoranti che, in questa città, come in quella più vicina a 12 chilometri di distanza non manca. Giuseppe Massari

Il mio Piccolo Grande Frate Graziano

Auguri Frate Graziano avrai sempre un Amico vicino a te.... Mimino

concorso ''sempre caro'' recanato 2013

BELLISSIMO SERVIZIO PER LA STUPENDA POETESSA RAFFAELLA IANNETTI ,VINCITRICE A RECANATI !!!!

Per la Fiera Reg. S. Giorgio di Gravina serve più attenzione dalla Regione Puglia.

Per la Fiera Regionale San Giorgio di Gravina, serve più attenzione dalla Regione Puglia, per coordinare la data di svolgimento delle altre iniziative fieristiche della Regione Puglia, oltre al relativo finanziamento. Siamo alla 719a edizione della Fiera San Giorgio, che come da tradizione la ns. fiera si svolge durante la 3a settimana di aprile, purtroppo, notiamo che nello stesso periodo ultimamente si svolgono altre fiere, dalla vicina Altamura, alla mostra zootecnica di Noci ecc..., La Regione Puglia, potrebbe coordinare le date di svolgimento delle varie iniziatrive, evitare di farle coincidere nello stesso periodo, dare la priorità alle fiere storiche come la ns, anche per altre iniziative come la mostra zootecnica dei bovini che prima si svolgeva a Gravina, in collaborazione con l'associazione allevatori e con la Regione Puglia. La Fiera di Gravina, è stata sempre di interesse a livello interregionale , oltre ai pugliesi, molti lucani, campani e calabresi che hanno arricchito la presenza durante la fiera, si spera che si possa continuare a verificare una partecipazione a livello interregionale.

un tablet pc OLIVETTI a tutti gli stuenti

E' POSSIBILE. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2010/03/08/olivetti-per-la-scuola-multimediale.html

Recherche

Bj je suis la tante de fils Antonio varvara je suis désolé ce qu il arrive à Antonio en ai vraiment choqué ça fai 20 ans quand cherche nouvelle de ma sœur qu est disparu oussi c est la femme Antonio varvara est la mère de le fils Antonio slivp si quelqu'un connaisse le numéro de fils Antonio nous aide de nous donner ou bien ça famille même l adraisse oussi nous en cherche par tout la le fils de ma soueur à besoin de nous est nous oussi

la cultura dell'umanità

é vero sono moltissimi gli esempi di intolleranza e indifferenza verso i disabili e i loro problemi ma ad Altamura la Pia Comunità Ventricella lavora da anni con gli anziani non autosufficienti trattandoli con tutta l'umanità e il rispetto che meritano e credo che sia giusto ogni tanto riconoscere i meriti delle strutture che qui davvero funzionano.

Intervenire tutti presso l'assessore Elena Gentile della R. Puglia per la ns. sanità

1)Per sollecitare l'apertura del nuovo Ospedale della Murgia, in cui si auspica anche ,che venga revocata la delibera per l'intitolazione ad un politico e che venga intitolato a Papa Benedetto XIII .2) Per sollecitare l'assessore reg. Elena GENTILE ad intervenire presso l'ASL, per autorizzare la disponibilità di un logopedista e psicomotricista presso il cenrtro riabilitativo di Gravina e chiedere maggiore attenzione per il ns. territorio, si consiglia di inviare i vari messaggi anche tramite FB all' ASSESSORE ELENA GENTILE, per renderci conto della reale situazione della sanità della ns. zona, ma entro quale anno si aprirà il nuovo Ospedale, perchè veniamo emarginati noi di Gravina per i vari servizi sanitari? Ognuno può fare la propria parte anche da cittadino :::::::

Bravi gli organizzatori di AMICINBICI da Nico Lavenuta, Vito Loglisci, B. Divella ed altri

A conclusione della gara in MUNTAIN BIKE a valenza regionale, promossa dall'associazione AMICINBICI, si da atto dell'ottima organizzazione ai promotori da Nico Lavenuta (ottimo organizzatore, oltre che imprenditore, disponibile a tutte le ore) al professor Vito Loglisci, a Bebi Divella e ad altri responsabili delle associazioni sportive, per il loro impegno a favore degli amatori di AMICINBICI , dove si nota entusiasmo, sportività e saper fare di ogni singolo partecipante. Complimenti anche per i premi dati ai partecipanti, le " cola cola", con l'auspicio che alle prossime gare, oltre ai vari oggetti di artigianato locale vengano messi a disposizioni prodotti tipici agroalimentari locali. Bravi a tutti.

Il disegno non ha nulla di futuro. Sa già di passato

Il di-segno futuro, o il disegno futuro è già qualcosa di visto. E' già qualcosa che appartiene al passato, a quello delle vacche di Fanfani: transitavano da una stalla all'altra ed erano, invece, sempre le stesse, pronte ad essere finanziate e foraggiate con gli interventi pubblici; con i soldi dello Stato che finanziavano allevamenti ed allevatori fasulli. Le vacche, oggi, sono i voti di chi pensa di spostarli da una sede ad un'altra; da un partito ad un altro; da un movimento ad un altro. Dalla Dc a Forza Italia, poi, Azzurro Popolare, poi, ancora, Popolo delle Libertà, successivamente, Movimento Schittulli, ancora, rientro alla casa madre ed ora in libera uscita con la benedizione, si fa per dire, di qualche prete, oggi, pensionato, ma ieri, sempre attivo a sostenere candidati democristiani di razza, ma non certo di credo, di fede e di religione, come i fatti e la storia di questo paese ha ampiamente dimostrato per i protagonisti e i personaggi in questione.

filosofia

questo canto di cui vorrei sentire anche la melodia è una filosofia di vita sempre attuale: se uno è pigro certamente avrà problemi economici sempre. non poter lavorare per ragioni indipendenti dalla propria volontà è comprensibile , ma se è povero per pigrizia, è questo è l messaggio del canto popolare di Nicola Colonna, allora è bene che si faccia un mea culpa con se stesso. comunque, Nicola, bravo anche questa volta è un canto, ma anche una poeticità completa. continua e fammi leggere anche altre tue opere che sicuramente saranno inteessanti non solo per oggi ma anche per i posteri.

Perché non diffondete il documento approvato in C.C.

Perché non diffondete il documento approvato in C.C., la città TUTTA potrebbe esprimersi e condividere maggiormente il disagio.

smallkat

Protéger etbottes ugg améliorer la ugg pas chervie,ugg pas cher la recherche de bottes uggXi Jinping des gens. Il est venu pour les ressources de développementswarovski schmuck Centre de Promotion swarovski schmuck günstigde l'emploi, des services humains prévus beats by drepar le projet de comprendre monster beatsle centre, et le même est le théâtre des recruteurs et des candidatsbeats kopfhörer étudiants de conversation cordiale, a demandé louis vuitton borseen détail sur la situation. Il s'est également rendu de formation pour la formation professionnelle, et des discussions avec les louis vuittonreprésentantsborse louis vuitton terminal, seulement souligné quesac chanel dans la sac hermesformation professionnelle.

Commento su Seminari: "Socialismo nella storia d'Italia"

Ottima iniziativa! Inviterei i giovani a confrontarsi sulle tematiche socio-economiche del ns. territorio allo scopo di contribuire a promuovere modelli di sviluppo quali risposte alle esigenze della comunità.

Il cons., reg. Forte, potrebbe pubblicare ev. sue proposte per sicurezza e formazione????

La Regione Puglia, può fare molto di più per garantire la sicurezza, non è possibile affermare soltanto " che la vita umana resta preziosa anche dinanzi alla pochezza di risorse economiche in cui si trovano gli Enti preposti, che hanno lo loro difficoltà a definire interventi appropriati". Si sottolinea che la REGIONE PUGLIA può investire di più per sicurezza e formazione, Il Cons. Reg. Forte, ha presentato qualche proposta ufficiale in merito ? o si limita al comunicato stampa, il cons. reg Forte, farebbe bene a divulgare le sue ev. proposte ufficiali sia per incentivare la sicurezza, la formazione e per la sanità nella Regione Puglia, che servono per la sicurezza e per l'occupazione.

Ai ciuchi che sanno solo offendere

Nel mio precedente intervento ho cercato, con documenti alla mano, di smontare le falsità e mettere in luce i pataccari e i falsari storici e pseudo storici che presumono di abitare questa città. Non ho offeso. Chi offende e non sa argomentare , dimostra ignoranza, miseria e povertà culturale da doverlo autonomamente e autobiograficamente collocare nel novero dei poveri di spirito e di mente e nell'alveo dei persi e dei perduti di ogni orientamento logico e razionale

auguri

sono queste le cose che mi rendono orgogliosa di essere Pugliese..........il meridione passa sempre x incivile e per non avere rispetto degli animali e dell'ambiente.........un grazie di cuore a tutta la giunta comunale di Gravina e a tutti i volontari che in questi anni ci hanno messo tutta la loro volontà e amore.......BRAVI TUTTI!!!!

sig. Massari

le sue osservazioni sono pedanti, noiose, trite, oziose, scoccianti

Gli ignoranti non possono scrivere di storia

Ho avuto tra le mani e leggere il libro presentato venerdì sera: La Basilica cattedrale di Gravina nel tempo". A pagina 75 è scritto, come riporto testualmente: "Alla sua morte, il Cardinale lasciò in eredità alla chiesa cattedrale - a perenne ricordo dell'amore verso la terra che lo aveva visto crescere nella fede e lo aveva arricchito spiritualmente - il maestoso splendido parato sacro utilizzato nel 1726 per la canonizzazione di S. Luigi Gonzaga e San Stanislao Koska, gesuiti, e San Giovanni della Croce, carmelitano". Nulla di più falso per quanto riguarda "alla sua morte" . Dal testo ,che qualcuno, prima di scrivere, avrebbe dovuto leggere: " Il tesoro delle reliquie, fasti e riti di Vincenzo Maria Orsini papa "Beneventano", a cura di Vega De Martini, Artemide Edizioni, 200o, leggiamo e riportiamo fedelmente, da pagina 58, la scheda numero 26, redatta da Carmine Tavarone: "Sono elementi del parato utilizzato da papa Orsini per la canonizzazione di San Luigi Gonzaga e di San Stanislao Kostka avvenuta il 31 dicembre 1726. Il parato fu poi donato dallo stesso pontefice alla Cattedrale di Gravina sua città natale, nel 1727, come risulta dall'inventario n. 487 conservato presso la Biblioteca capitolare di Benevento. Nel 1727 furono anche donati da papa Orsini altri parati completi, uno alla cattedrale di Manfredonia, l'altro a quella di Benevento. I parati erano stati utilizzati per altre canonizzazioni avvenute il 10 e il 27 dicembre del 1726" A pagina 73 del succitato testo, ove non bastasse quanto è stato ripreso integralmente da una pagina precedente, si può leggere: "A Gravina, dunque, e alla sua Cattedrale, nella quale da Visitatore Apostolico aveva fatto sistemare anche il fonte presso cui aveva ricevuto l'acqua del battesimo, il Sommo Pontefice volle donare i paramenti serici che lo avevano accompagnato durante la lunga cerimonia della canonizzazione del trentuno dicembre del 1726. Alla Metropolita di Manfredonia mandò quello della cerimonia del ventisette; alla Cattedrale di Benevento, l'intera Cappella, di pari bellezza e valore che gli era servita durante il cerimoniale per la canonizzazione dei Beati Toribio Magrovejo, Giacomo della Marca e Agnese da Montepulciano". Per concludere, ancora una volta, grazie all'ardito ausilio di incompetenti, è stato presentato e perpetrato un altro falso storico ai danni della città e della memoria di papa Benedetto XIII.

Significative preghiere dei fedeli per domenica 12 maggio

Meritano di essere evidenziate le preghiere dei fedeli di domenica 12 maggio: . . 1.Perchè la Chiesa, memore del mandato di Gesù di predicare il vangelo ad ogni creatura, continui con coraggio e fede la sua missione evengelizzatrice nel mondo, noi ti preghiamo. 2.Perchè coloro che sono chiamati a guidare la società civile usino con saggezza ed equilibrio i mezzi della comunicazione sociale, mirino al bene di tutti, evitando ogni protagonismo e interesse di parte. Noi ti preghiamo. 3.Perchè gli scrittori, i giornalisti, i registi e gli operatori della comunicazione nel raccontare il mondo che li circonda siano sempre attenti e rispettosi della verità e della dignità di ogni uomo. Noi ti preghiamo

non ci sono parole

finalmente hai inserito "la jatta dhsphttous"; un capolavoro di parodia allegorica con una musicalità verbale incredibile e figura retorica esemplare. si vede che studi poesia oltre ad averla nel dna ti sei impegnato a non limitarti al solo istinto ma anche allo studio poetico che prefigura vera passione e giusto indirizzo per la crescita letteraria. ancora bravo!

indiscutibile

Nicola, è indiscutibile la bellezza della tua poeticità. ho letto le tue due pubblicazioni di poesie in italiano dove ho trovato anche quelle in dialetto e ti ribadisco che sei un bravo scrittore. i tuoi versi pieni nascono dalle tue dirette esperienze di vita sono piene di umanità e sensibilità ai valori della vera vita che si distinguono e rilevano di luce contro il buio etico dei nostri giorni. i tuoi versi, per chi riesce a notarli sono carichi di messaggi a tutti gli uomini di questa terra, per cui ritengo che la tua passione è una vera missione di pace ed invito al rivedersi. si, ringrazio il direttore di questo sito web che dandoti questa possibilità di pubblicazione sottoposta all'attenzione di tutti diventa un tuo collaboratore di pace e verità. che Dio ti e vi benedica. con stima Jhonny

Parlare di passato con un nick-name del genere...

Napoleone Bonaparte... forse staresti meglio a Sant'Elena!

profeta poetico

non posso non riconoscere l'invito insito , nei tuoi versi, a rientrare in noi stessi uomini avviati alla deriva morale. grazie sig. poeta, nicola

Commenti all'art."L'altra faccia della medaglia"

Caro sindaco, ieri sera ho seguito attentamente il Suo intervento che, in verità, nella prima parte è stato abbastanza convincente. In merito alla seconda parte, quella più importante, vorrei ricordarLe che l’avviso di garanzia è disciplinato dall’art.369 c.p.p. e consiste in una comunicazione scritta inviata con lettera raccomandata dal Pubblico Ministero sia alla persona sottoposta alle indagini, sia alla persona offesa, e mira a garantire il diritto di difesa costituzionalmente garantito (N.B. Il Pubblico Ministero informa un soggetto che nei suoi confronti si stanno svolgendo indagini in relazione ad un fatto previsto dalla legge come reato). Mi sembra molto strano che Lei voglia a tutti i costi difendere i destinatari di tali avvisi. Al suo posto, io avrei preteso le dimissioni immediate di questi faccendieri e, contestualmente, chiesto a gran voce la solidarietà per l’intero popolo gravinese, quale parte offesa e derubata. Signor Sindaco, non crede di aver gestito male la Sua strategia? Le ricordo che il popolo gravinese Le ha conferito la massima carica istituzionale della città. Non crede di tradire la fiducia accordataLe? Le chiedo più rispetto per la ns. intelligenza!

Un ateo ha detto " Papa Francesco mi ha preso il cuore, speriamo che il messaggio della storica Pasqua 2013 del Papa venga recepito da tutti.

In occasione della Santa Pasqua, molti hanno evidenziato l'importanza del messaggio di Papa Francesco e l'esempio concreto di umiltà, di attenzione verso i più deboli. Un ateo, con grande soddisfazione, ha affermato: Papa Francesco, mi ha colpito in pieno, mi ha preso il mio cuore, mi fa ricredere, si spera che il suo messaggio e gli esempi concreti del suo comportamento con l'attenzione concreta verso i più deboli, possano essere recepiti dai vari responsabili delle istituzioni pubbliche e private, politiche, amministrative, sociali ed ecclesiastiche (compreso Sacerdoti e Vescovi) che farebbero bene ad ascoltare di più e confrontarsi con il popolo. La Pasqua 2013 è storica per molti, credendi e non credenti, nell'apprezzare il comportamento di Papa Francesco, anche in Parlamento si è parlato di Papa Francesco, della sua umiltà, dell'esempio di evitare lo spreco, di utilizzare i mezzi necessari e contribuire a dare credibilità ai cittadini e allo sviluppo socio economico di tutti i cittadini.

Risposta

Je suis la tante d Francisco Amin, accepte la reicerce et expedie n° tel. 0803267624 et e-mail: giovannavarvara@libero.it Je attande information, salut.

soldato

Il basssorilievo non andava rimosso! Al limite la nuova opera a ricordo dell'Unità d'Italia andava posta in altro luogo! L'opera era dedicata ad una MEDAGLIA D'ORO e non andava toccata! Ma vedo che nn vi sono commenti in merito.....evidentemente ai gravinesi la cosa non interessa......Gravina, ircca di storia, preda di Alarico, feudo degli Angioini, d'Angiò, dei Cavalieri Templari e Gerosolomitani, che tanti gravinesi donò alla Patria contribuendo moltissimo all' l'Unità d'Italia, che ha dato i natali ad un papa.....COME MAI NON ONORA UN SUO EROE?

Per l'IMU illegittima e per ev. rimborso, si attende dal Consiglio Comunale il proprio parere.

Si spera che il prossimo consiglio comunale, possa esprimere il proprio parere, in riferimento alla tassa IMU da molti ritenuta illegittima e per il relativo rimborso, in quanto viola i dettami costituzionali e le direttive comunitarie.

Valorizzando il ns. patrimonio rupestre si contribuisce allo sviluppo economico del ns. territorio.

Il ns. patrimonio rupestre di importanza internazionale, fa piacere che viene molto apprezzato e valorizzato anche da molti stranieri che vengono a Gravina, così si sviluppa il turismo e si contribuisce allo sviluppo economico del ns. territorio, speriamo che possa aumentare sempre più l'attenzione dei turisti nei confronti del ns. patromonio rupesre, che merita una catalogazione e un'attenzione maggiore da parte di tutti gli enti e i cittadini, si coglie l'occasione per dare atto ai responsabili della Fondazione "E.Pomarici Santomasi" per il loro impegno e per la divulgazione di questo argomento di notevole importanza, così come ben evidenziato dalla dr.ssa M. Di Noia e dalla redazione di Murgiatime.

SE CHIUDONO LE IMPRESE CHIUDE IL PAESE 28 gennaio tutti a Bari

Anche al nostro Sindaco Alesio Valente piace la nostra iniziativa. Non e' escluso che ci accompagni a Bari facendo sentire la voce degli imprenditori di una intera comunità. Anche altre organizzazioni di categoria hanno ultimamente aderito... a livello nazionale a questa iniziativa, tra cui CONFARTIGIANATO, CNA E CONFESERCENTI. Non abbiamo colori politici, non abbiamo interesse...vogliamo uscire da questo tunnel maledetto...tutti insieme. E' l'occasione per dimostrare quanto fondato e' il nostro disagio cittadino. Da oggi tutte le sere e' aperto un presidio presso la nostra sede di Gravina in Puglia in Via Matteotti, 4 DALLE 19,30 in poi e dalle 15,30 alle 17,00 in via E.Fermi,19 zona PIP.per lasciare i propri riferimenti per essere aggiornati sugli eventi, proporre altre iniziative di mobilitazione e discutere del disagio. Il 28 gennaio 2013 abbiamo l'occasione di farci sentire, sfruttiamola al massimo.

Il Maestro Nicola Visci, ricordato durante la simpatica serate del "dialetto gravinese"

Durante la simpatica serata dedicata al dialetto gravinese, organizzata dalla Pro loco,presieduta dal prof. Fedele Raguso,presentatrice l'arch.M. Turturo, è stato ricordato, insieme ai tanti maestri - poeti musicisti gravinesi, anche il maestro Nicola Visci, dal cantautore Mimmo Virgilio, con le sue spontane canzoni , insieme alle tante poesie di professionisti e semplici gravinesi, dall'avv.Ninì Langiulli, prof.Ninì Riviello, prof.ssa Di Benedetto Granieri e fg, prof.ssa Granieri, dai figli di Ninì Simeone, da Vito Mercadante,G.Versetto, Peppino e Giorgio Zuccaro, potrebbe essere utile organizzare una serata dedicata ai grandi musicisti gravinesi, visto il successo della serata dedicata al dialetto, con la presenza del Sindaco dr, A. Valente e dell'assess. L. Marchetti con un pubblico numeroso e soddisfatto.

MOBILITAZIONE DELLE IMPRESE

Anche al nostro Sindaco Alesio Valente piace la nostra iniziativa. Non e' escluso che ci accompagni a Bari facendo sentire la voce degli imprenditori di una intera comunità. Anche altre organizzazioni di categoria hanno ultimamente aderito... a livello nazionale a questa iniziativa, tra cui CONFARTIGIANATO, CNA E CONFESERCENTI. Non abbiamo colori politici, non abbiamo interesse...vogliamo uscire da questo tunnel maledetto...tutti insieme. E' l'occasione per dimostrare quanto fondato e' il nostro disagio cittadino. Da oggi tutte le sere e' aperto un presidio presso la nostra sede di Gravina in Puglia in Via Matteotti, 4 dove tutti gli imprenditori interessati possono portare simbolicamente le chiavi della prorpia attività e lasciare i propri riferimenti per essere aggiornati sugli eventi, proporre altre iniziative di mobilitazione e discutere del disagio. Le chiavi raccolte saranno portate a Bari in occasione della giornata di mobilitazione e consegnate presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura insieme a quelle provenienti dagli altri comuni della provincia. Il 28 gennaio 2013 abbiamo l'occasione di farci sentire, sfruttiamola al massimo.Visualizza altro

Per la SS.96 è necessario occupare la sede dell'ANAS e della Regione Puglia e non manifestare per la strada.

Visto che i lavori della Statale 96 , sono stati bloccati da diversi mesi, si rischia di avere la stessa delusione della struttura dell'Ospedale della Murgia, in cui era previsto l'inizio attività da diversi anni,pertanto, si rende necessario, una manifestazione, si, ma non per la strada, per impedire chi è costretto a recarsi fuori Gravina, per motivi di salute o per motivi di lavoro o per esigenze serie di famiglia, ma una grande manifestazione di protesta presso la Regione Puglia e presso l'ANAS, in quanto i responsabili della Regione Puglia della ns. zona sono tenuti a dare risposte concrete, per il mancato loro impegno al non rispetto delle date previste di termine lavori per le varie strutture pubbliche e per il corretto utilizzo dei finanziamenti pubblici per le varie opere.

facciamo il botto

alesio x non creamo piscine coperte scoperte campo tenniis disco bar ecc nellarea gia disboscata del bosco di gravina

ringraziamento

Ringrazio a nome mio personale la redazione di Murgiatime per aver fatto sapere a tutti l'avvenuta posa della prima pietra IPSIA queste sono belle notizie che noi Gravinesi vogliamo sentire GRAZIE

IPSIA in zona PIP. Grazie

Il mondo produttivo cittadino apprezza lo sforzo di tutti i soggetti coinvolti nel raggiungere questo primo importante obiettivo. Riteniamo che questa opera non solo darà risposta ai giovani studenti attuali e delle future generazioni, ma servirà a rafforzare il rapporto tra mondo della scuola e mondo produttivo, ad animare la nostra zona PIP ed ad istituire nuove linee di comunicazione con i BUS cittadini per chiunque vorrà agevolmente raggiungere la zona PIP. Inoltre crediamo che formarsi all'interno di una zona produttiva può stimolare i futuri diplomati anche a mettersi in proprio. L'esempio di molti imprenditori presenti in zona PIP possa essergli di stimolo. Una buona sinergia tra formazione e mondo imprednitoriale può generare sviluppo e occupazione stabile. Grazie ASSOciazione Territoriale IMprenditori - Gravina in Puglia

Valido Progetto del 2005 per accedere in Cattedrale i diversamente abili,mai eseguito, Perchè???

Un valido progetto redatto sin dal 2005 dagli arch.Biagio Loglisci, Pietro Masciandaro e dall'ing.Paolo Calculli, validissimi professionisti gravinesi, per eliminare le barriere architettoniche e favorire l'accesso in Cattedrale di tutti i cittadini, donne con carrozzini, diversamente abili, come mai non è stato preso in considerazione dalle autorità competenti ? Da diversi anni, molti cittadini hanno evidenziato questo problema agli Enti comunali ed ecclesiastici, come mai si continua con lo scarica barile di responsavbilità e purtroppo un'opera così importante nell'interesse di tutti i cittadini, oltre che per i diversamente abili non si è ancora realizzata.. Serve conoscere la situazione patrimoniale dei beni comunali ed ecclesiastici. Si spera di conoscere le motivazioni del ritardo e si spera che qualcuno si preoccipi seriamente e con urgenza di definire le varie sirtuazioni di eliminazioni delle barriere architettoniche, considerato anche i funanziamenti regionali messi a disposizioni per queste opere prioritarie.

Fatti concreti al "Workshop" sul nodo pubblico/privato nel recupero del centro storico di Gravina in P.

Partecipazione attiva e propositiva di molti giovani intendi a progettare e proporre con concretezza al "Wolrkshop sul nodo pubblico/privato nel recupero del centro storico di Gravina in P." presso la sala convegni della Fondazione Santomasi, si è discusso duranrte il 2° incontro il tema "La citta come laboratorio per uscire dalla crisi. Esperienze a confronto" innovazione economica per il centro storico (Pubblico, Privato e Aziende) ottimi interventi di: Annibale D'Elia, Responsabile Staff Bollenti Spiriti della Regione Puglia, con i validissimi tecnici locali fra cui l'Arch. Claudio Laddaga, l'arch. Giacomo Tedesco e la validissima testimonianza concreta dell'amministratore dell'azienda gravinese Mac&Nil, Nicola Lavenuta, che ha portato a conoscenza la sua esperienza aziendale, il suo impegno a valorizzare la sua azienda situata nel centro storico gravinese, a dare sviluppo concreto al territorio con i validissimi tecnici collaboratori della sua azienda Mac%Nil e Remoteangel, per la gestione e Controllo Mezzi Aziendali, questo esempio ci fa sperare in uno sviluppo concreto del ns. territorio, complimenti agli organizzatori e ai relatori di questo importante evento con i migliori auguri di buon lavoro e di grande soddisfazione.

Piaggio aperto con gli Orti Urbani

La mia proposte e' quella di fare un bando per assegnare i piccoli terrazzamenti coltivabili per avviare gli ORTI URBANI. E' una iniziativa avviata in molte città e serve innanzi tutto a presidiare rioni abbandonati o periferie poco sicure.... Gli assegnatari inoltre potrebbero avere un orto in città e le scuole potrebbero portare i bambini per qualche lezione di educazione ambientale e i cittadini/ortolani potrebbero recuperare alcuni ortaggi tipici locali quasi scomparsi dai banchetti dei fruttivendoli, spiegando ai ragazzi le loro caratteristiche ed i metodi colturali. Dopo puo' venire il resto. L'iniziativa "Piaggio Aperto" resta apprezzabile e spero scateni i cittadini a fare proposte costruttive come credo sia quella degli orti urbani. http://www.campagnamica.it/stili-sostenibili/progetto-nazionale-orti-urbani http://www.ortiurbani.it/shop/index.php

Rione Piaggio e Fondovico da recuperare le Chiese e le varie strutture abbandonate.

Si potrebbe fare subito un intervento presso il rione Piaggio e Fondovico, recuperando le varie strutture abbandonate, dalle Chiese, di S. Bartolomeo, di San Giovanni Battista ed altre strutture e metterle a disposizione di associazioni di volontariato, con la disponibilità dell'Amministrazione Comunale e dei Responsabili Ecclesiastici. E' possibile promuovere diversi incontri culturali e commerciali presso dette zone.

Volontà zero!

Ormai sono passati più di tre anni da quando l'assessore Artal aveva promesso l'apertura del canile sanitario e ancora oggi purtroppo siamo ancora a zero in quanto si dicono sempre le stesse cose e non si conclude mai nulla! Speravamo con la nuova amministrazione (durante la campagna elettorale il nostro primo cittadino aveva promesso che avrebbero fatto qualcosa) e che le cose potessero andare meglio e invece nulla! A questo punto proporrei una cosa! Iniziamo a sottrarre dallo stipendio di ogni nostro amministratore € 100,00 al mese e iniziamo la sterilizzazione e la cura dei cani randagi almeno tamponiamo il problema, quando decideranno l'apertura del canile sanitario gli stessi amministratori potranno chiedere alla Asl il rimborso di quello che hanno speso, almeno in questo modo uscendo soldi di tasca propria si dovrebbero dare una mossa! Solo così le cose potrebbero migliorare! Vediamo se qualcuno degli amministratori accettano questa proposta! Attendo notizie grazie e buon anno!

Il comitato 10 febbraio è anche su facebook

Cercateci su Facebook o contattateci via e-mail a comitato10febbraiogravina@hotmail.it

Qualche doverosa e puntuale precisazione

In qualità di promotore del progetto, chiamato Tebaidi del Sud, scoperto per caso, come, probabilmente, Cristoforo Colombo scoprì l'America, leggendo un articolo apparso, nell'estate del 2010, su La Gazzetta del Mezzogiorno, e passato all'attenzione dell'allora assessore alla Cultura del Comune di Gravina, mi preme fare alcune doverose precisazioni. Intanto, è vero che l'Ambasciatore giapponese in Italia è rimasto stupito, colpito, esterefatto e commossso, nel corso della sua breve permanenza a Gravina, nell'ammirare il gigantesco affresco conservato presso la Fondazione Ettore Pomarici-Santomasi, ma è altrettanto vero che tutto ciò che è stato posto all'attenzione della sua visita, vista ed occhi ha destato meraviglia, interesse e sorpresa. Il diplomatico nipponico ha fatto tappa a Gravina, nel corso del suo tour pugliese, sollecitato e spinto dal professore Mihayshita, dell'Università di Kanasawa, esecutore, insieme alla sua equipe di studenti e colleghi universitari, dell'intero progetto relativo agli affreschi conservati nelle chiese rupestri del Sud Italia, compreso, principalmente Gravina, visto che è stato il primo ed unico comune ad essersi fatto avanti, chiedendone la fruibilità cognitiva del suo immenso patrimonio di pitture murali. Il progetto, nel suo inseme, cioè, comprensivo di altre regioni che ne avrebbero fatto richiesta, ammontava alla cifra di 300 milioni di yen. Quindi, la somma non era stata destinata solo per la escuzione progettuale riguardante Gravina. Successivamente alle fasi progettuali, e in attesa della relazione finale degli studiosi giapponesi, è subentrato, grazie alla richiesta formulata dall'attuale assessore alla Cultura, Laura Marchetti, l'Istituto Centrale del restauro del Ministero per i Beni culturali, che ha provveduto ad eseguire esami di diagnostica sugli affreschi della cripta di san Vito Vecchio. Dalle prime risultanze di questa diagnostica, e in attesa della relazione finale, che non è stata ancora predisposta, nè consegnata ufficialmente, si evincerebbe, che gli stessi capolavori necessiteranno di restauri conservativi, prima che vadano perduti. Solo la prossima relazione tecnico-scientifica ci dirà il da farsi, il costo che l'Ente o il Comune dovranno sostenere per sottoporre a restauro il grande malato, ma soprattutto, decidere se continuare a conservarli dove attualmente si trovano o trasferirli in altri ambienti. Pinuccio Massari

Mobilitazione nazionale delle imprese del 28 gennaio.

Questa mattina abbiamo avuto un CAMPER personalizzato che ha fatto promozione dell'evento di MOBILITAZIONE NAZIONE DELLE IMPRESE. E' stata fatta promozione su 4 percorsi: 1. Via Bari, Corso G. Divittorio, Stazione, C.so A. Moro, Via Garibaldi .... 2. Centro storico, C.so Vittorio Emanuele, Via S. Sebastiano, Via Tripoli .. 3. Via S. Domenico, Via Trieste, via Venezia, via Canale D'Alonzo ... 4. Uscita sud della zona PIP. Il Coordinamento delle iniziative con fattiva presenza dei presidenti associativi e' formato da : Michele CAPONE - CONFCOMMERCIO Mino Brucoli - CONFCOMMERCIO Poggiorsini Antonio Aquila - CONFARTIGIANATO Tommaso Cataldi - Cooperativa Mastro Fighera Antonio Raguso - CONFAPI Peppino Ferrante - Associazione S. Giuseppe Lavoratore Rosa Maria De Rosa - CNA + altri autonomi imprenditori. Seguira' una corposa documentazione a disposizione di quanti vogliano apprezzare lo sforzo che stiamo facendo. Questo coordinamento si e' insediato lunedi 21 gennaio ore 16.30 presso la sede di CONFCOMMERCIO in via E. Fermi, 19 a Gravina in Puglia ed e' stato aperto con formale invito scritto inviato a tutte le associazioni imprenditoriali cittadine rinonosciute dal CNEL e non, gia' sabato 19 gennaio. Per ulteriori formazioni cotattare uno dei dirigenti qui riportato. Grazie

In Puglia, mancano oltre 2000 Operatori sanitari, fra mecidi e infermieri.

Da diversi anni, in Puglia, mancano oltre 2.000 Operatori sanitari, fra medici e infermieri. La Regione Puglia, ha autorizzato gli Enti di f.p. ad organizzare diversi corsi di formaz. prof. per Operatore Socio Sanitario. Per ogni corso riservato a 18 allievi, sono state presentate oltre 1000 domande di iscrizione. Sono tanti i giovani in possesso della qualifica di O.S.S:, in attesa di inserirsi nel mondo del lavoro, il servizio A.D.I. Assistenza domiciliare integrata è necessario che venga incentivato. In molte strutture sanitarie mancano gli Operatori sanitari. Si attende da anni l'apertura del nuovo Ospedale della Murgia, la mancanza degli Op: Sanitari è anche un motivo da risolvere. Non tutti si rendono conto che la salute è un argomento prioritario con l'utilizzo corretto dei finanziamenti pubblici.

Non c'è rimedio

ciao, complimenti per la vostra iniziativa. Come scrivo qui http://www.smettere-di-fumare-sigarette.com/blog/smettere-di-fumare/tecniche-per-smettere/tecniche-per-la-dipendenza-psicologica/non-fumare-in-gravidanza-allattamento/ non è possibile smettere di fumare con sigarette elettroniche ma è necessario smettere con la forza della mente perchè solo così si avra' un risultato duraturo nel tempo. Continuate così, ciao ciao

avere consapevolezza

Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l'uomo si sia mai costruito! Inoltre ha un vantaggio inestimabile: prima o poi porta ad un infarto cardiaco che abbrevia la vita del fumatore tanto da risparmiargli di morire di cancro ai polmoni! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html adesso è più facile!

PAPA FRANCESCO ben accolto da moltissimi Gravinesi.

PAPA FRANCESCO è stato accolto da moltissimi Gravinesi, ed in particolar modo dai devoti di San Francesco d'Assisi, con molto entusiasmo ed emozioni fortissime. Una coppia di gravinesi, l'avv. Ninì Langiulli e Signora Rosa, ricordano di aver offerto loro la croce in ferro che PAPA FRANCESCO ha preferito tenere, rinunciando alla consueta "croce d'oro". Il ns. Vescovo Mons. Mario Paciello, ha ricordato di aver concelebrato una S. Messa in Argentina con PAPA FRANCESCO. Molti hanno apprezzato il nuovo PAPA per l'attenzione verso i più deboli, verso i poveri dimostrando in concreto di rinunciare all'auto di lusso, di aver dimezzato la sua scorta, di aver pagato di persona il conto dell'albergo dove avevo soggiornato come Cardinale prima della elezione a Papa. Speriamo che i Rappresentanti delle varie Istituzioni, civili, politiche, sociali, ecclesiastiche e altri, possano prendere esempio di umiltà, di carità, di altruismo, di evitare i tanti sprechi, per un CORRETTO UTILIZZO DEI FINANZIAMENTI PUBBLICI e di tenere presente l'attuale momento di crisi sociale, economica e politica e di impegnarsi concretamente alla risoluzione per un avvenire migliore della ns. società.

Tabagismo: un argomento da affrontare come???

Abbiamo apprezzato tutti l'intervento dal punto di vista tecnico del Dott. Di Napoli specificato nei dettagli dell'articolo ma come far comprendere ai ragazzi di scuola primaria e secondaria i danni che il fumo provoca al singolo e alla società?? Dal dibattito scaturito dopo il seminario le scuole di pensiero si sono evidenziate in maniera marcata; far toccare con mano il problema mostrando le immagini crudeli delle tumefazioni polmonari dovute all'azione lacerante della nicotina (come proponeva uno dei genitori presenti) o avviare una serie di interventi preventivi atti a preparare i ragazzi ad essere forti, a formarsi uno scudo per non cadere nella tentazione della sigaretta o altre sostanze?? Io credo maggiormente nella seconda ipotesi come anche diceva la Dott.ssa Iannone accompagnata dalla "ridicolizzazione" di colui che fuma come recitava l'attrice Cinzia Leone la quale presentava il fumatore come una persona che vuol rifuggire i problemi che la vita quotidiana presenta piuttosto che affrontarli e risolverli. Inoltre anche la sigaretta elettronica presenta le stesse caratteristiche della normale sigaretta solo che avviene la combustione e quindi non si crea fumo passivo. Percio' la nicotina rimane il nemico più pericoloso per i nostri cari polmoni che in sinergia con altre sostanze nocive possono portare al cancro degenerativo e alla morte. I nostri allievi hanno tutti gli argomenti per meditare!!!!!

omonima

Salve , mi chiamo anch'io come l'illustre poetessa che menzionate, ma non conosco. Potreste darmi più informazioni contattare, 'a ci appartn ? ' , per scoprire se è mia parente, come credo visto che a Gravina gli ALIANO sono tutti parenti tra loro?  Grazie infinite, Omonima

Sosteniamo la richiesta legittima, ma..

Sosteniamo la richiesta legittima dei cittadini e in particolare di chi usa passeggini, carrozzine o in genere sedie a rotelle, ma riteniamo che per motivi di equità tra gli operatori economici interessati e' giusto che tutti possano installare i dehors in qualsiasi zona della città per lo stesso periodo. Comprendiamo le agevolazioni ECONOMICHE riservate agli operatori del centro storico, ma non accettiamo che il periodo di installazione sia discriminante assecondo del luogo in cui opera l'imprednitore della somministrazione. L'Amministrazione ricevera' a stretto giro di posta le delibere di altri comuni che operano nella maniera cosi come da noi richiesta.

commercianti e artigiani non sono i maggiori evasori

L'articolo ben evidenzia il peso dell'evasione. Senza giustificare nessuno penso che queste categorie sono spesso incriminate ingiustamente e sono le peggio trattate subendo la microcriminalita', il peso burocratico e l'inefficenza degli enti pubblici.

Non e' della zona pip, e' fuori dalla zona pip. Forse chiude anche per questo.

Non e' della zona pip, e' fuori dalla zona pip. Forse chiude anche per qusto. La sua collocazione era molto infelice.

Per l'Ospedale, il Sindaco può convocare un consiglio com.,congiunto fra i Comuni, per sollecitare l'apertura e per l'intitolazione.

Il Sindaco di Gravina, potrebbe promuovere un consiglio comunale congiunto di Gravina, Altamura, Grumo, Santeramo e Poggiorsini, con Resp. della ASL di Bari, per sollecitare l'apertura del nuovo Ospedale della Murgia, verificare i servizi sanitari previsti, proporre alla Regione la revoca dell'assurda delibera per l'intitolazione, ad un politico di Altamura, senza alcun parere dei Comuni interessati, consultare il territorio con le varie proposte per intestazione a Papa Benedetto XIII , vedi anche il Comitato pro - ospedale e dell'associaz. cult. 3P, sin dal 2010 e dalle relative firme, presentate al Comune, alla ASL, alla Regione Puglia, alla Provincia e a vari organi di informazione, durante il 2010, 2011, 2012 e il 2013.

Dalle ore 18 alle 19 di Lun.28 Genn,luci spente presso le aziende commercili e artigianali.

Dalle ore 18 alle ore 19 le luci delle aziende dei commercianti e artigiani di Gravina e Poggiorsini, saranno spente, per evidenziare l'importanza della giornata di mobilitazione naz., ha evidenziato il Presid. M. Capone (Confcomm) al Sindaco dr Valente, al v.Sindaco G. Lorusso, ai cons. com. Cataldi e P. Di Palma, con i rappr.confart.A.Aquila, T. Cataldi, G. Ferrante, che a Bari hanno consegnato le chiavi delle aziende presso la Camera di Commercio, con altri operatori, per la grave situazione del fisco, lavoro, credito, burocrazia e infrastrutture. Solidarietà anche da F. Nacucchi, dell'assoc. cult.3p . A Bari condivisi i discorsi del presid..C. Comm: dr.S.Ambrosi e confesercenti dr.Campobasso, contestati i politici Sen.Azzollino e il Presid. Cons. Regionale O. Introna

Associazione Culturale MURGIATIME

Sinceri Auguri all'associazione e a Vincenzo Varvara che con molti ha condiviso importanti battaglie per lo sviluppo di questa città ASSO.T.IM. - CONFCOMMERCIO

Giornata di mobilitazione nazionale

Apprendiamo con stupore il comunicato del Comune di Gravina a riguardo del sostegno alla giornata di mobilitazione Nazionale degli imprenditori e ancora più stupore apprendere che sostiene l'iniziativa di Confcommercio. Il Sindaco dovrebbe sapere che la manifestazione è stata indetta da Rete Imprese Italia formata anche da Confesercenti, Confartigianato, CNA, Casa Artigiani oltre a Confcommercio. Quindi non è per iniziativa di Confcommerco di Gravina che si stanno mobilitando gli imprenditori per la giornata del 28 a Bari ma di tutte le sigle anzi con l'aggiunta di altre. Forse il Comune farebbe cosa giusta rivedere il comunicato. Tanto per conoscenza.

viva il pseudo-giornalismo....

Bell'articolo....preso in prestito a piene mani dalla gazzetta... !!!

nè saggio nè dotto

io non ho mai parlato di grammatica,se lo vuol sapere legga Bronzini o il Rholfs se non le risulta indigesto.Noi poveri mortali ci adattiamo ad una più rapida comprensione del dialetto con pochi segni speciali convenzionali.Il resto,per me è fuffa,io continuo a preferire la voce (registrata e non) per il dialetto.Gli autori citati da me, attraverso il dialetto (reso leggibile) hanno e raccontano l'anima di questo territorio. Perchè il dottissimo (vedere Wikipedia) e sapientissimo Presidente della Pro-Loco animatore di serate dialettali e convegni,non risponde ?

jì pensec alla sustanze

io sono Felice, di leggere le tradizioni e la valorizzazione di luoghi, costumi, ecc. di Gravina esposte in modo eccellente e vivo nelle poesie pubblicate. e nell'affermare questo, confermo che quello che leggo in dialetto lo capisco senza problemi, che invece si fa lei egr. sig. andrea, il quale sembra voglia solo ostruire la bella iniziativa di questo sito web , della proloco e semplici gravinesi che non si fanno tanti inutili problemi . mi scusi sig. andrea, ma ha ragione chi la invita ad avere il coraggio di mettersi sotto i fari dell'opinione pubblica con il suo dialetto perfetto, come fanno questi scrittori umili e semplici che vogliono solo dare un messaggio rievocativo di difficili e bei tempi vissuti da non dimenticare. Felice.

Il cons. reg.Forte ha rivolto un saluto e ha abbandonato l'incontro senza proposte

I cittadini si sentono abbandonati dalle istituzioni, l'unica cosa giusta detta e confermata dal comportamento del cons, reg. Forte, che all'incontro del 31 maggio 2013 nella sala consigliare di Altamura ha rivolto un saluto e ha abbandonato l'incontro, senza ascoltare le varie proposte come poter risolvere qualche problema. E' necessario che ognuno faccia l'esame di coscienza e si preoccupi di collaborare per contribuire a risolvere il problema dell'agricoltura. Se fosse rimasto al convegno il cons, reg, Forte, avrebbe ascoltato, fra l'altro la proposta presentata da Franco Nacucchi dove in concreto ha proposto alla Regione Puglia più attenzione per il settore agricolo, fra le tante , la proposta di rivedere le norme in merito al fondo micro credito d'impresa, del COFIDI Puglia, dove purtroppo, prevede che le attività che non si possono finanziare, tramite il cofidi, il settore agricoltura, zootecnia e pesca. Si chiede al cons. reg. Forte un suo impegno a proporre come poter risolvere un problema e la sua disponibilità a confrontarsi su questi temi e non a rivolgere un saluto ai convegni e andare via senza alcun confronto e senza alcune proposte. Visto che l'assessore reg. all'agr. della Puglia è il coordinatore naz. potrebbe organizzare un incontro alla Regione Puglia con gli agricoltori per discutere in merito a questi problemi importanti.

I disabili quest invisibili.

Solo quelli che realmente sono disabili capiscono cosa vuol dire vivere la propria disabilità in questa città. Siamo invisili adesso, poi per le campagne elettorali si spendono sempre parole, parole ma poi... la realtà ormai la conosciamo.

sottolineo altri verdi pubblici abbandonati

colgo l'occasione di questo vostro progetto e sensibilità al verde di Gravina per ricordare la pineta adiacente via Matera e tra via Aspromonte e via Tripoli nonchè via S. Sebastiano. è stato segnalato più volte al comune lo stato di abbandono della suddetta pineta che presenta anche possibili rischi all'incolumità dei condomini, anche d'igiene agli abitanti circostanti. sembra diventata una discarica e abitacolo di animali. con questa notifica, spero, interveniate almeno voi, sensibili e adeguati alla possibile soluzione di questi problemi. Grazie.

Incredibile

E' davvero riprorevole il modo in cui certa gente specula sulle indigenze degli altri,tutto questo ci fa pensare che non ci siano grandi speranze di miglioramento nella nostra regione

SIAMO ALLE SOLITE

Corruzione e favori,come al solito, vengono prima del bene comune. Ormai la speranza di vedere crescere finalmente Gravina, dopo anni a dir poco bui, si affievolisce sempre più. La cosa più scandalosa è che nell'ufficio tecnico del comune (lo scrivo in stampatello: ufficio TECNICO) NON C'è L'OMBRA DI UN LAUREATO IN INGEGNERIA. E loro dovrebbero intendersi di urbanistica?! Almeno c'è qualcuno che si dissocia...Valente, continua a dormire!

Ringraziamenti al sig. Andrea

Ringrazio il saggio e dotto Andrea per essere intervenuto, in maniera quasi anonima, ed essersi spinto a definire il mio intervento come nostalgico. Sarà. E vero, lo confermo,e non me ne pento, ma dica costui, che ha fatto la parte del sapientone: esiste o no una grammatica per il dialetto? Esiste un metodo per scriverlo, trascriverlo correttamente, poi, in base a quale assioma? Gli studi fatti dalle citate persone o studiosi che dirsi voglia su qyali basi e radici affondano da poter affermare che essi, inconsapevolmente, hanno scritto po composto una grammatica del lessico volgare? Sarei curioso di apprendere con umiltà e senza arroganza o senso del sapere da intellettuale da strapazzo.

quale scrittura del dialetto

Lettura nostalgica del dialetto,Massari dimentica gli studi del Prof.Noviello,di Tobia Granieri insieme alla moglie Prof.Dibenedetto,di Enzo Marchetti.Massari fa affermazioni gravi sul dialetto,a differenza della fotografia e della stampa e pittura,il dialetto è una delle forme di espressione e comunicazione dell'uomo più effimere ed evanescenti.Il dialetto se trascritto deve essere intellegibile e non accompagnato da fonemi fantasiosi e noti solo al trascrittore.Ripeto oggi e fortunamente,l'infimo costo delle registrazioni audio e video e della comunicazione,è l'unica strada possibile della scrittura e non più trascrittura del dialetto.

bellissima

bellissima!!!

con trollate

non un centesimo di euro resterà nelle casse del comune,a norma delle leggi vigenti quei lavori di impalatura sono illegali,basta una consulenza di un tecnico non colluso in materia di appalti pubblici (appalto pubblico di natura privata) e i lavori possono essere fermati seduta stante.Dulcis in fundo,tanto da non farci mancare niente;può un committente di Bolzano incaricare ditte di aree chiacchierate della costruzione delle torri ? Neanche il ferro del c.a. comprano in loco.

COLA COLA IN ZONA PIP

Cola Cola in Zona PIP. Il 23 aprile 2010 siamo stati i promotori di una riunione tra i rappresentanti delle associazioni di categoria riconoscute dal CNEL e particolarmente attive su territorio. In quella occasione facemmo un documento inviato agli amministratori dell'epoca in cui si chiedeva all'unanimità quanto segue: 1. Intitolare l’intera zona PIP a “San Giuseppe Artigiano” anche per valorizzare l’impegno dei molti cittadini che hanno voluto il monumento IN PIETRA LOCALE dedicato al protettore dei lavoratori; 2.Intitolare le strade in zona PIP, ancora senza nome, a maestri imprenditori che per la passione e la dedizione al lavoro sono stati maestri d’arte e di vita per molti giovani imprenditori che grazie anche al loro esempio hanno trovato il coraggio di intraprendere generando in città sviluppo e occupazione stabile e quindi contribuendo al benessere collettivo. All’unanimità, tutte le sottoscritte associazioni chiedono di cominciare a riconoscere questo merito al Maestro artigiano del metallo Sig. Mario Aquila prematuramente deceduto sul luogo di lavoro circa un anno fa. 3.Installare il monumento dedicato alla Cola Cola nel lotto triangolare posto in zona P.I.P. tra le via Pitagora – via Archimede – via Cartesio. Riteniamo importante ospitarla in zona P.I.P. per valorizzare tutte le azioni di marketing che gli imprenditori gravinesi hanno finanziato per promuovere consorzi tra imprenditori, associazioni di categoria e imprese private che nel simbolo della Cola Cola hanno ritrovato la sintesi dell’operatività degli artigiani, degli operatori del mondo agricolo e pastorale e dei commercianti. IN CORRISPONDENZA DEL SU CITATO LOTTO TRIANGOLARE E' PREVISTO LA REALIZZAZIONE DI UNA GRANDE ROTONDA CHE CREDIAMO MEGLIO SI PRESTI AD OSPITARE IL MONUMMENTO DEDICATO ALLA COLA COLA. CI AUGURIAMO CHE NON APPENA I LAVORI SARANNO ULTIMATI ( SEMPRE CHE INIZINO AL PIU' PRESTO) SI POSSA DARE ASCOLTO ALLA NOSTRA PROPOSTA. ASSO.T.IM. - CONFCOMMERCIO U.P.S.A. - CONFARTIGIANATO DELEGAZIONE CITTADINA DI CONFESERCENTI DELEGAZIONE CITTADINA DI CNA CIA COLDIRETTI

Commento su "Barriere Architettoniche"

Invito il Sig. Sindaco a dare seguito al famoso "CAMBIAmente". Gravina ha bisogno di amministratori di buon senso capaci di rispondere alle esigenze di tutti i cittadini. Caro Sindaco, rendiamo vivibile la ns. città.

Lezione di Giornalismo

In qualità di autore del pezzo sulla mancata accoglienza della proposta del consigliere e dottore Romita, relativa alla necessità di istituire una unità anti ictus, presso il nascente Ospedale della Murgia, rispondo a chi ha inteso fare riferimento allo pseudo giornalismo, il nostro, evidentemente, senza sapere, capire e conoscere che cosa è e cosa sia il giornalismo. A proposito: l’espressione esatta usata è stata: viva il pseudo-giornalismo. Forse una ripassatina alla grammatica non farebbe male, perché si dice e si scrive: viva lo pseudo-giornalismo. Poi, scrivere che è stato preso a piene mani da la Gazzetta è il colmo tra il farsesco, il burlesco ed il ridicolo. Purtroppo, dopo trent'anni di attività mi preme fare e dare alcune lezioni. Giornalismo è trovare e scovare notizie. Giornalismo è cucinare una notizia già data da altri e modellarla, elegantemente e legamente, senza plagi, secondo le esigenze dei propri lettori o dell'area in cui si incide maggiormente. Gioranlismo è apprendere una notizia da altre fonti: agenzie, carta stampata e rivolgersi alla persona o alle persone interessate per poter trattare lo stesso argomento, riportando, naturalmente ed ovviamente, le stesse dichiarazioni già rese ad altri organi di informazione. Dov'è il reato se siamo stati autorizzati ad attingere da una fonte diversa dalla nostra, riportando il virgolettato che ci interessava, dalla persona interessata? Perchè prima di mettere in azione il meccanismo delle seghe mentali non ci si documenta e non ci si informa su come si fa e si dovrebbe fare un mestiere? Credo di aver esaurientemente risposto a chi ha pensato di essere originale, senza riuscirvi.

La convinzione....

Chiedo venia o sommo professore....lei se la suona e lei se la canta...del resto dopo 30 anni di pseudo-giornalismo ad alti livelli (si vede la splendida carriera che ha fatto...) può dare lezioni a chiunque.... dandosi da solo del bravo (tipico dei sommi....). La sua sublime penna pullula di umiltà.... mi permetta un solo consiglio....piano con le "seghe...mentali" ....che diventa cieco.... ps. io un mestiero ce l ho...e mi hanno insegnato che per essere bravi ci vuole umiltà.... non saccenza e presunzione. la saluto .

andrea battiti il petto

egr. sig. Andrea, ho letto la tua critica sulle esposizioni fonetiche del dialetto gravinese. se sei convinto di quello che dici prova a trovare un'animità di concetto, a riguardo, sulla scrittura in gravinese. avete forse un vocabolario ufficiale del gravinese? come fai a trascrivere perfettamente un suono gutturale, dittongo, un mugugno o altro? se hai saputo considerare l'errore vuol dire che tu sei bravo, allora riscrivi correttamente, senza modificare i concetti espressi ciò che è stato scritto dagli autori unici coraggiosi a proporsi pubblicamente. johnny.

descrizione ben messa della bella villa di Gravina

bravo Nicola, hai descritto bene un luogo di Gravina di cui molti non riescono a vederlo dalla giusta prospettiva, cosa che invece, solo l'occhio di un artista riesce a focalizzare con particolare attenzione dandone un giusto valore. peccato solo per la sorella della villa che è abbandonata e non considerata più. è un vero peccato perchè credo che se l'artista Nicola ha sottolineato questo ulteriore patrimonio non sfruttato per il bene della comunità, è solo perchè ama Gravina e vuole che ogni bellezza sia utilizzata per la gioia dei gravinesi. Tonio

botros

quando conosceremo il bilancio di previsione della manifestazione "balconi fioriti" o "ortaggi sul davanzale" considerata la calura del periodo.Spese eccessive per un evento effimero e discutibile,promotori che in realtà fanno ben poco per la promozione turistica,azzavattatori di storia e miti,copioni di fatiche altrui,secchi di immondizia (botros) culturale.

Il pudore del silenzio sarebbe stato meglio

Ci saremmo aspettati, da questo sacerdote di verità, nonostante menta con se stesso e con un popolo che non gli appartiene, che non gli è mai appartenuto, visto lo scarso consenso racimolato nel corso della sua carriera politica, che ci avesse detto perchè, nonostante i meriti della amministrazione precedente sulle opere pubbliche, sui progetti, sui finanziamenti, quella esperienza amministrativa, che tanto bene stava facendo, naufragò? Il parolaio, in cerca di una visibilità, di un riscatto o di una verginità deve dirci in nome di quale Popolo delle Libertà parla, visto e considerato che a questa città non è dato sapere quanti siano o sono i centrodestra che vivono, coabitano, si lottano, si scannano o esistono sparpagliati, riconosciuti, sconfessati, ufficiali. Dopo aver risolto questi enigmi, dopo aver dato le risposte a queste domande, parlasse per il futuro e del passato. Il presente lo lasciasse nelle mani di chi sarà giudicato; nelle mani di chi ha condannato il fallimento di una esperienza fatta di uomini falliti, persi inutili, litigiosi, scarsamente intelligenti e lungimiranti; fatta da coloro che non hanno saputo coesistere con il bene di una città che aspettava e fidava nel cambiamento giusto opportuno, ma duraturo, vero, reale, leale, convinto e non fatto di surrogati o dai surrogati della politica, cioè da color che stavano preparando il loro personale futuro, piuttosto che quello di un intera comunità.

Che squallore

A margine del pezzo sulla presentazione del progetto relativo al Museo dell’acqua e della pietra, avvenuta nella serata di sabato primo giugno, presso il teatro Mastrogiacomo , in quella fase conclusiva dei simposi partecipativi, relativo alla redazione e alla stesura del progetto finale, ma anticamera per nuovi e successivi incontri, al fine di completare la fase progettuale definitiva, preme, forse, evidenziare, rilevare, sottolineare e ribadire che Syssitia, prima di essere un logo d'identità, è stato un luogo di incontro. Libero, aperto a tutti coloro che volevano confrontarsi. Resta e resterà un luogo aperto al confronto, al dibattito e alla misteriosa ricerca di una forma di storia da condividere con tutti e per tutti. Sicchè, se un certo giornalismo provinciale, avulso dalla storia di questa città, si è solo sforzato e divertito a mettere in evidenza la scarsa partecipazione dei cittadini, facendo riferimento a sedie vuote o ad immagini in cui compariva poca gente, non riscontrabile con i dati di fatto oggettivi, vuol dire che non ha capito nulla della partecipazione. Vuol dire che non ha capito nulla e mai capirà nulla sulle regole di una novità che si è imposta in tutta la sua originalità ed essenza. Un fenomeno nuovo, in una città non abituata ad essere chiamata a condividere percorsi e strategie progettuali, non può essere sminuito da una certa dimnutio intellettuale di chi crede nel giornalismo d’assalto o finalizzato, solo a far risaltare la cronaca negativa. Syssitia è stato il momento culminante della democrazia secondo la etimologia di una parola coniugata a giusta ragione con polis. Se la miopia degli sciocchi ha pensato di tirare un colpo mancino o maldestro con quella mano con la quale è abituata a chiedere prebende e parcelle professionali, evidentemente, è lontana anni luce da una visione culturale ampia, ma, invece, ristretta al solo campo della venalità commerciale o pauperistica del proprio essere o voler essere elemento di disturbo asservito. Le immagini sostitutive delle parole, o le parole che sostituiscono e accompagnano certe immagini non rendono un buon servizio alla verità, alla onestà morale ed intellettuale; alla verità di coscienza tradita da una nebbia precoce, persistente, duratura, caparbia, ottusa ma fallace. Il peso e il prezzo della verità sono il distintivo, l’emblema, il blasone di una personalità professionale che non si lascia accecare dal preconcetto ordito al solo scopo di fare male, di ledere, di offendere chi è stato protagonista sul serio, e non leggermente e superficialmente nel campo delle proprie professionalità. Per cui, d’ora in poi, il tentativo di certa stampa, se ancora può essere degna di tal nome, deve essere quello di educare la gente ad essere parte attiva del proprio destino, della propria storia e non farsi portavoce di disturbo inconcludente e sconclusionato; offensivo, volgare, squallido, prevaricatore, bugiardo e menzognero, perché tutto questo non aiuta alla sanità della propria mente, ma denota limiti e squilibri facilmente colmabili sotto il profilo e l’aspetto psicologico.

Commenti a: "I partiti di maggioranza difendono Valente dagli attacchi del PSI"

L'apertura al P.S.I. sa troppo di politichese! I partiti di maggioranza ci raccontano di una situazione contingente determinatasi per volontà altrui, quasi fossero altri i protagonisti nella conduzione dell'attuale macchina amministrativa. Dalla nota emerge quasi una corresponsabilità attribuibile in egual misura anche a partiti non rappresentati in seno al consiglio comunale (N.B. Il P.S.I., in una nota precedente, ha ribadito di essere stato consultato sempre a consuntivo, pertanto non è possibile attribuire demeriti a tale partito). Alla luce di ciò, siamo proprio sicuri che Il Sig. Sindaco abbia letto tale comunicazione prima dell'inoltro alle testate giornalistiche? Se ciò fosse realmente accaduto, il Sig. Sindaco non crede di esagerare nei confronti dei cittadini gravinesi e di un partito che si è sempre contraddistinto per operosità, affidabilità e coerenza? Sindaco, credo che Lei stia veramente esagerando nel prendere in giro l'intera comunità che, tra l'altro, Le ha dato fiducia accordandoLe l'incarico di primo cittadino. Ai partiti di maggioranza, suggerirei di intraprendere non la politica del fare polemica, ma la politica del fare affinché possano concretizzarsi le scelte programmatiche finalizzate allo sviluppo della ns. città.

Commenti a "In attesa del Consiglio Comunale monotematico"

La sospensione dei lavori non può essere considerata l'unica soluzione possibile! Vorrei ricordare ai promotori di tale iniziativa che mandare a casa un numero considerevole di lavoratori, in questo periodo di crisi, potrebbe generare una catastrofe per la ns. città. Pertanto, invito i politici a discutere circa le procedure da adottare al fine di addivenire alla sottoscrizione di una intesa tra le parti che possa assicurare quel tanto sperato ristoro economico per le casse comunali.

basta

basta finitela con questo tipo di dialetto,è un obbrobrio,il dialetto se scritto va codificato con precisi fonemi.Se non siete in grado di fare ciò,e di questo non vi faccio una colpa,pubblicate ad es.file sonori e la tecnologia ve lo permette.

A corsaro nero

Chiedo scusa, ma non ho capito il senso della domanda. Se il riferimento, malizioso. è alla mia presenza e al resto della comitiva, beh, rassicuro l'interrogante che il sottoscritto è andato a Roma dal sabato prima, a proprie spese, utilizzando la freccia argento 9351, in partenza da Bari alle 7.12, ed è tornato il sabato successivo, fermandosi a S.Martino Valle Caudina per partecipare, quale relatore, ad un convegno sulla figura del nostro papa Benedetto XIII, perchè gode di un privilegio: la possibilità di essere ospitato dal proprio figlio che vive e lavora a Roma. Questo è quanto. Dopodichè, qualcuno, o molti, potranno continuare a malignare. Liberissimi di farlo, visto che a Gravina ognuno può dire, volgarmente pensando ed anonimamente scrivendo, quello che vuole. Per ulteriori chiarimenti, conserverò il biglietto del treno fino alla mia morte, perchè alcune e certe basse insinuazioni me le aspettavo da questa civilissima città a cui sto dando una possibilità che molti rappresentanti istituzionali non hanno mai saputo o voluto dare. Per incapacità, insipienza, insensibilità e incoscienza. Pinuccio

filmato e foto trial 2013

Ciao, come faccio per visionare i filmati e le foto della gara 2013?

Utile il corso "La mia banca in un clicK" dell'UniCredit

E' stato apprezzato da tutti i partecipanti il corso "La mia Banca in un click" che si colloca all'interno del programma di educazione bancaria e finanziaria chiamato "in-formati" proposto gratuitamente da Unicredit in Italia a giovani, anziani, famiglia, imprese e non profit. Il Direttore dr. Clemente dell'UniCredit ha precisato che "In.formati" si propone di promuovere nella popolazione la diffusione di conoscenze bancarie e finanziarie per supportare i cittadini nella realizzazione quotidiana di scelte economiche consapevoli e quindi sostenibili. Franco Nacucchi ha evidenziato la necessità di promuovere altri incontri per dare la possibilità ad altri cittadini e pensionati di approfondire l'argomento della massima importanza e utilità, di tenere presente la disponibilità delle banche a rendere un servizio utile per evitare alcuni disagi ai cittadini non utenti.

Pinuccio

ma sbaglio o c'era anche uno dei vostri? Pinuccio....

menu moil

ecco, un bel proverbio che racconta una verità reale e su cui bisogna riflettere. questi scritti hanno un grande valore filosofico che valorizza Gravina, i gravinesi tutti e il gravinese. Felice di essere gravinese. Felice.

per nicola

una bellissima poesia piena di retorica poetica sino a raggiungere dei veri aforismi. complimenti al poeta

gli invisibili

Ciao Vincenzo, bell'articolo è una realtà non solo gravinese, ma di una realtà italiana. Gli invisibili ci sono però vivono più intensamente dei visibili, nonostante tutti gli ostacoli ,le difficoltà economiche (invalido totale €745 al mese) si deve pagare l'assistenza perchè i fondi che si stanziano per i servizi sono sempre di meno, i tagli tagliano, non solo le gambe di chi deve vivere su una carrozzina, ma anche il senso del vivere. Se questi sono gli invisibili...

Dimostriamo di essere internazionali, universali, cosmopoliti

I gravinesi, pigri, acefali e amorfi per natura, non facilmente sensibili ad alcuni fatti importanti se non siano quelli di cronaca, dove scorre il sangue o dove ci scappa il morto, non riescono ad essere diversi e migliori anche quando vengono offesi dai prepotenti di turno, dagli arroganti, dai presuntuosi, dagli ottusi provincialisti, sempre pronti a colpire coloro che vengono ritenuti deboli e pronti a cadere dinanzi ai loro piedi. La vicenda della intitolazione dell'ospedale della Murgia, che parte per volere del sottoscritto dall'ottobre 2009, non è stata mai affrontata seriamente dai gravinesi, i quali l'hanno snobbata ad ogni livello, soprattutto da parte di coloro che hanno detto e dicono di tenere al papa pugliese gravinese. Il problema sollevato, circa quattro anni fa, non fu posto in termini campanilistici, a differenza di chi ne ha fatto e ne sta facendo e ne va facendo bandiera della propria città. Ci furono motivazioni serie, numerose, storiche, fondate, pertinenti. Le istituzioni coinvolte, sempre dal sottoscritto, nicchiarono, non risposero, anzi, vigliaccamente, alcune, risposero ricorrendo alla designazione di un loro concittadino, in barba agli strumenti di partecipazione democratico, di coinvolgimento dialettico. Costoro, accampano diritti e hanno lo spudorato coraggio di infangare una intera comunità, rea, secondo loro di aver ingaggiato una guerra di campanile. Niente di più falso e menzognero. I vigliacchi sono altri e sappiamo dove si annidano. A noi spetta solo un compito: dimostrare una volta tanto di essere più intelligenti, di non prestare il fianco alle speculazioni mentali di chi vuole pescare in quel torbido dove ha sempre guazzato. A noi spetta un compito importante e delicato: dimostrare di essere internazionali universali, cosmopoliti. Cioè dobbiamo difenderci con i mezzi della ragione e non con gli strumenti del populismo selvaggio e mentecatto di chi, ha dimenticato e dimentica che questa nostra terra generosa, oltre ad aver dato i natali a Papa Benedetto XIII, ha dato foraggio elettorale anche a coloro che recalcitrano con la loro incoscienza ed ingratitudine.

PROGRAMMA UFFICIALE

L’ASSESSORATO ALLE ESPRESSIVITA’ ARTISTICHE E CULTURALI E L’ASSOCIAZIONE “GRAVINA CITTA’ APERTA” PRESENTANO: FESTA DEL CINEMA A GRAVINA IN PUGLIA PIAZZA DELLA REPUBBLICA PALAZZO ORSINI 27-28-29 DICEMBRE Dalle ore 10.00 alle ore 00.00 Red carpet con registi, attori e professionisti del cinema: Alessandro Piva, Pippo Mezzapesa, Daniele Trevisi, Luciano Toriello, Luigi Sardiello, Alessandro Contessa, Lorenzo Sepalone, Andrea Clauser, Luca Acito, Marco Gernone, Francesco Brollo, Renato Giugliano e altri. Manifestazione di promozione cinematografica supportata dalla Mediterranea film COOP e Cineteca di Puglia in collaborazione con l’Associazione culturale “Gravina città aperta”. Proiezioni e incontri con gli autori. Mostra del cinema della Cineteca di Puglia a cura di Nico Cirasola. Le esposizioni saranno allestite nei locali del Palazzo Orsini dove si potranno vedere materiale della Cineteca di Puglia composto da: pellicole, attrezzature cinematografiche, moviola, passafilm e materiale storico proveniente dalla terra di Murgia. Ingresso libero. Open workshop e laboratori di acquisizione video e montaggio con Nico Cirasola e Luciano Toriello. Orario dei lavori a partire dalle ore 10.00 presso il Palazzo Orsini in Piazza della Repubblica. Non richiesta iscrizione preventiva. Retrospettiva “Pasolini nelle Gravine” dalle 16 alle 18. Film d’animazione per bambini dalle 10 alle 18. Sezione dedicata al Free flow festival a cura di Carlo Mascolo. Il Festival Free Flow è una piattaforma per le arti estemporanee di tutti i generi. L'elemento comune è la musica. Nelle aree della cultura Salzmann c'è abbastanza spazio per sviluppi spontanei. In tre tappe , il gioco, la fusione e l'esperimento saranno al centro. Nella sessione palco sempre aperto, si darà spazio a tutti. Cinema in concerto alle Officine Culturali “Peppino Impastato”. L’Assessora Prof.ssa Laura Marchetti PROGRAMMA Proiezioni e incontri con gli autori si terranno presso l’ex Quartier Libre in Piazza della Repubblica a Gravina in Puglia

27 DICEMBRE 2012 Ore 18.00 -MERIDIONALI SENZA FILTRO di Michele Bia, 21 min ¬Ore 18.30 -VAMOS A MAGNAR COMPANEROS di Luciano Toriello, 12min (Presente L. Toriello) Ore 19.30 - Saluto dell’Assessora Prof.ssa Laura Marchetti Ore 20.00 -PIEDE DI DIO di Luigi Sardiello 95 min (Presente L. Sardiello) Ore 22.00 -ROOTS di Andrea Clauser 50 min (Presente A. Clauser, Michele Giuliani, Ana Estrèla) Ospite a sorpresa Ore 23.00 -FREE FLOW FESTIVAL USAQUEN QUARTET Carlo Mascolo - trombone Vittorio Gallo - saxofoni e oggetti sonori Gianni Lenoci - fender rhodes Marcello Magliocchi - batteria

28 DICEMBRE 2012 FREE FLOW FESTIVAL Laboratorio di improvvisazione singola e collettiva, condotto dal Carlo Mascolo, in collaborazione con la scuola di musica "Casa Armonica" di Gravina. Ore 17.30 -REPORTAGE DI CINEFABRICA di Luca Acito, 20 min (Presente L. Acito) Ore 18.30 -HOTEL GALLIMARD di Luciano Toriello, 13 min (Presente L.Toriello) Ore 19.00 -LA LUNA E’ SVEGLIA di Lorenzo Sepalone, 15 min (Presente L.Sepalone) Ore 20.00 - LE STORIE CANTATE di Daniele Trevisi e Nicola Morisco, 40 min (Presenti gli autori) Ore 21.00 -IL ROSSO E BLU di Luca Cirasola, 15 min (Presente L. Cirasola) Ore 21.30 -CINEMA IN CONCERTO presso le Officine Culturali “Peppino Impastato” di e con: VITO DELLA VALLE DI POMPEI Pianoforte e fisarmonica ORAZIO SARACINO Pianoforte e armonica a bocca FABIANA ANIELLO Voce recitante e note di regia LUIGI FATIGATI Videoproiezioni e note di regia

29 DICEMBRE 2012 Ore 17.30 -OTTONONI di Marco Gernone, 15 min (Presente M. Gernone) Ore 18.15 -PASS U PALLOUN di Marco Gernone 5 min (Presente M. Gernone) Ore 18.30 -PANE AMARO di Francesco Brollo, 18 min (presente F. Brollo e Saba Salvemini e Odegitria Virginia Brollo) Ore 19.30 -IL GRANDE MACEDONE di Renato Giugliano, 57 min (Presente R. Giugliano) Ore 21.00 -PASTA NERA di Alessandro Piva, 54 min (Presente A. Piva) Ore 23.00 -FREE FLOW FESTIVAL Le proiezioni, gli incontri con gli autori, il free flow festival, il cinema di animazione e la retrospettiva si terranno nell’ex Quartiier Libre in Piazza della Repubblica. Workshop in Palazzo Orsini. Cinema in concerto alle Officine Culturali “Peppino Impastato” Referente Mimmo Di Gennaro Pres. Ass. Gravina Città Aperta Cell: 328 5395407

AUGURI DI SERENITA' E PROSPERITA' PER LE PROSSIME FESTIVITA' DALL'ASSOC. CULT. 3p

A nome mio personale e dei soci dell'Associazione Culturale 3P,di Gravina in P., mi sia consentito rivolgere i migliori e sinceri AUGURI DI SERENITA' E PROSPERITA' PER LE PROSSIME FESTIVITA' a Tutti gli AMICI,ai Responsabili istituzionali, ai Responsabili delle Forze dell'Ordine, ai Resp. Organi di informazione pubblica ed in particolare ai Responsabili e collaboratori della Redazione giornalistica MURGIATIME che in questo periodo di crisi economica, continua cq a fornire informazioni al ns. territorio, con l'auspicio di un avvenire migliore per lo sviluppo socio economico del nostro territorio. Franco Nacucchi Presidente Associazione Culturale 3P Gravina in P.(Ba)

A Bari concorrenti presentati con ritardo al concorso per disguidi postali, ammessi, grazie anche ad un "gravinese"

A Bari,alcuni concorrenti al concorso per insegnanti, si sono presentati con ritardo presso l'Istituto "Marco Polo" per disguidi postali. La convocazione al concorso precisava l'indirizzo dell'Istituto "Marco Polo" Via Bartolo, diversi concorrenti, provenienti da Avellino, da Foggia e da altri Comuni, si sono presentati a Bari a Via Bartolo Longo, non hanno trovato in quella Via nessun Istituto Scolastico, si sono incontrati con un "gravinese", che ha consigliato loro di telefonare a Scuola, infatti hanno telefonato all'Istituto "Marco Polo" dove è stato chiarito l'equivoco che l'indirizzo della Scuola è Viale Bartolo e non Via Bartolo Longo, i concorrenti, tramite taxi,grazie anche al consiglio del cittadino "gravinese" hanno raggiunto la sede prevista della prova per l'ammissione al superconcorso, anche se con ritardo e con tante preoccupazioni, per fortuna, il tutto è stato chiarito, grazie alla disponibilità, anche, del Preside Prof. Antonio Guida, conosciuto anche a Gravina in Puglia, per aver Presieduto l'Istituto Tecnico Commerciale "Bachelet" di Gravina in Puglia, per diversi anni.

La Festa di S.Lucia, la Mostra fotografica c/o Il Purgatorio, la Iv Mostra di arte Presepiale.

Grande soddisfazione la tradizionale festa di S. Lucia promossa e organizzata annualmente da autentici artigiani e lavoratori che oltre al rispetto verso la Santa protettrice dei lavoratori, privati dalla vista, valorizzazano il cuore del centro storico con alcune sagre, tipo la pettolata gravinese, fa piacere anche vedere la IV Mostra di arte presepiale, presso la sala "Cennini" della Biblioteca Finia, organizzata da Pasquale Angiulli e Giovanni Perrone, che bene hanno fatto a coinvolgere dei grandi maestri napoletani e questo contribuisce ad un gemellagio fra Gravinesi e Napoletani. Da evidenziare pure, l'importanza della mostra fotografica presso la Chiesa del Purgatorio,promossa dal Presidente dell'Associazione Culturale Benedetto XIII Piero Amendolara , spetta a noi Gravinesi, valorizzare queste iniziative e invitare tutti a visitarle.

Complimenti alla Redazione

Mi complimento con la Redazione per aver evidenziato uno dei veri problemi del mancato sviluppo di diverse aree d'Italia. Il costo della burocrazia fiscale in molti casi e' un freno all'intraprendere, inoltre si ha il timore di sbagliare e incorrere in zanzioni perchè tante sono le voci che concorrono a questo disagio. ASSOciazione Territoriale IMprenditori - CONFCOMMERCIO

La sede dell'Associazione per "Una casa per S. Michele" presso il Comitato feste .

Si propone come sede dell'Associazione "Una casa per S. Michele", la sede del Comitato Feste patronale di S. Michele, dove si potrebbe ben mettere a disposizione dei cittadini sia il plastico della Chiesa in oggetto, che per la raccolta di firme di adesione e per promuovere incontri preparativi per dare la possibilità a cittadini di partecipare attivamente ed eventuale condivisione o confronti per questa valida idea in cui molti cittadini si augurano che vada avanti.Si propone inoltre, un incontro pubblico presso la Sala Consiliare con tutti i responsabili delle associazioni culturali e con i responsabili del Comune, della Provincia, della Regione e della Sovraindentenza .

Una casa per S. Michele Arcangelo a Gravina in Puglia

L'idea e' anche quella di venerare il Santo in un luogo attiguo alle storiche grotte e i motivi sono religiosi ma anche altri e di piu' lunga veduta. Avete visitito la chiesa di S. Michele Arcangelo a Montesantangelo? Rendetevi conto cosa vul dire entrare in una chiesa e poi fare un percorso scendendo molte scale fino ad arrivare alle storiche grotte. Montesantangelo (FG) e diventato sito riconosciuto dall'UNESCO qualche anno fa anche per questo motivo. Come vedete l'idea lungimirante ci portera' lontano sulle vie del TURISMO RELIGIOSO legato all'Arcangelo S. Michele, oltre a tutti gli altri validi motivi. Ognuno ne trovi uno di motivo, purche si fa. Grazie

non ci credo

Non sapevate dove metterlo? Nel cassonetto....ecco dove dovrebbe andare. Non posso credere che futuri professionisti possano concepire tale blasfema idea. Credo di non aver mai visto cosa peggiore in vita mia. L a casa di San Michele Arcangelo? Sembra una tomba. Non vi è nessuna attenzione morfologica, compositiva e tantomeno architettonica in questo pseudo progetto. Ma chi è stato il vostro maesto, topo Gigio?

Per Gigi "non ci credo "

Le critiche di altri si sono tadotte in grafici,plastici, suggerimenti migliorativi. Caro GIGI aspettiamo i tuoi. associazionesanmichele@libero.it (fb) "Una Chiesa per S. Michele Arcangelo a Gavina in Puglia" Via Matteotti, 4 - Centro Storico di Gravina in Puglia

camminare

Questa è un'ottima iniziativa,sia per la nostra salute sia per il nosto bosco eper il verde pubblico ok mi sta bene

S.Michele e il congresso Eucaristico, trascurato S. Francesco a Gravina in P.

Dopo la festa Patronale di S. Michele, è stato promosso il Congresso Eucaristico. Molti credenti e non credenti gravinesi, si sono recati la sera del 4 ottobre presso la Parrocchia di S. Francesco, sperando di partecipare alla cerimonia religiosa storica in onore di S. Francesco. Grande delusione per molti giovani e meno giovani che si sono fermati in Chiesa per una preghiera individuale. All'uscita ci sono stati molti commenti in cui si chiedeva ma in questo periodo molti cittadini si stanno allontanando dalla Chiesa anche per questi motivi di mancanza di rispetto alle tradizioni storiche religiose dove si nota una partecipazione attiva di credenti e non credenti, devoti di S. Francesco si spera che prossimamente il Congresso Eucaristico, possa servire per avvicinare di più i cittadini alla Chiesa e non di farli allontanare, assicurare la celebrazione della S. Messa presso ogni Parrochia anche durante il Congresso Eucaristico e altri eventi.

Ai possessori di cani più responsabilità per la pulizia e per la protezione dei cittadini.

L'Amministrazione Comunale, oltre all'ordinanza per invitare i possessori dei cani a munirsi di paletta e busta per la raccolta degli escrementi, per dare decoro a strade e marciapiedi di Gravina, deve dare disposizioni per le relative multe per gli indadempienti per evitare i tanti casi che si verificano a Gravina le tante aggressioni di cani anche ad alcuni possessori che farebbero bene a portare i loro cani in campagna per dare maggiore libertà anche ai cani e per evitare le tante aggressioni che si verificano in particolar modo nelle ore mattutine in zone periferiche di Gravina, molti lavoratori pendolari trovandosi di fronte cani randagi nelle vicinanze della stazione, sono costretti a non rischiare l'incontro o scontro di cani randagi e ritornano a casa spaventati e rassegnati, rinunciando a viaggiare per andare a lavorare o recarsi fuori Gravina per altre esigenze.

E' un falso storico

Riportare, copiare o fare copia e incolla da altri fonti, altrattanto errate, induce, inevitabilmente, frutto della ignoranza storica sulla propria città, a scrivere ed alimentare falsi storici. La Biblioteca non fu fondata dal cardinale Vincenzo Maria Orsini, bensì dal vescovo mons. Cennini. Successivamente ampliata da mons. Valvassorio e ,ancora dal cardinale Fini, che l'arricchì di numerossimi e preziosissimi volumi. Questa è la storia documentata e non presa in prestito da altre fonti inquinate.

L'azienda agrituristica S. Angelo dei F.lli Marchetti premiata alla Fiera del Levante per "La capriata2 preparata dallo chef Michele Damiani.

Sabato 15 sett. 2012 fra le masseria didattiche della Regione Puglia è stata premiata da Franco Nacucchi, presidente dell'associazione culturale 3P, l'azienda agrituristica Masseria S. Angelo di Gravina dei f.lli Marchetti, con lo chef Michele Damiani, per la illustrazione, la preparazione e la messa a disposizione di tutti i presenti nel padiglione delle masseria didattiche un piatto di ottime cicorielle e fave, "LA CAPRIATA" in presenza della Responsabile della Regione Puglia delle masseria didattiche dr.ssa Massau e della dott.ssa Tania Di Benedetto dell'azienda agrituristica Madonna dell'Assunta di Michele di Benedetto, di Altamura, premitata giorni fa in Fiera per il piatto di orecchiette e rugola di Altamura. Sinceri complimenti a tutti che hanno dato prova come si risolve il problema del "Mezzogiorno" con i prodotti genuini del ns. territorio. Auguri a tutti.

iscrizione associazione

desidero chiarimenti in merito circa l'iscrizione all'associazione di promozione cultura micologica in qualità di tecnico esperto in micologia

Per l'iscrizione all'Associazione Micologica rivolgersi presso la sede Piazza Pellicciari,22

Per l'iscrizione all'Associazione Micologica Alta Murgia Terra degli Orsini, è necessario rivolgersi presso la sede operativa sita in Piazza Pellicciari, n.22 (Presso Chiesa S. Agostino) durante le ore serali, dal Responsabile, dr. Ignazio Molfetta.

Nulla di nuovo

Come era prevedibile, e come avevo immaginato, nella mostra, voluta solo per dimostrare che qualcuno esiste e qualcosa si fa, poco importa se male, arrafazzonato, confuso, senza un criterio storico e senza una logicità documentale, non c' è nulla di nuovo di quello che conoscevamo. In più, alla inutilità si unisce, come al solito, l'ignoranza. Leggo dal testo della notizia: "Ha poi significato che molti degli oggetti esposti sono dell’ottocento". Allora, mi chiedo, a maggior ragione e con più forza, che c'entra Benedetto XIII, che è vissuto nel XVIII secolo tra la seconda metà del seicento e la fine della seconda decade del settecento? Che senso ha avuto fare una forzatura, considerare un periodo storico, riferito all'oggettistica con un personaggio che è vissuto con altra epoca? Ma anche il riferimento all'800 è parzialmente vero se sono stati esposti pezzi del parato che Benedetto XIII, usò nel 1726, per le dieci canonizzazioni tra le quali San Luigi Gonzaga, san Stanislao Kostka e nel 1727, nel corso del suo primo viaggio da papa A Benevento, donò alla Chiesa di Gravina, così come fece per quella di Benevento e Manfredonia. Nulla di nuovo, dunque, ma molto inutile e dispendioso, con l'aggravante di una forzatura per il personaggio coinvolto, l'argomento e gli oggetti esposti fuori dal tema, in una cornice storica fuori luogo.

POVERI NOI

ma voi dall'ospedale volete la saluteee?? A Gravina NON FUNZIONA NIENTE, siamo tutti omertosi e nulla si fa...se funzionasse qualcosa la Polizia Municipale sarebbe gia intervenuta grazie alla vostra segnalazione, invece quelli aspettano solo se uno si presenta e ci metta la faccia ( cioè firma una denuncia o una segnalazione) MA POICHE' GRAVINA E' OMERTOSA o meglio è del tipo " finche' non mi toccono a me, finche' non entrano in casa etc..." FUORI CI PUO' ESSERE ANCHE LA GUERRA Poveri noi!!!

buono a sapersi

E' bello sapere che a Gravina abbiamo un assessore alle barriere architettoniche.

ERRORE

l'orario di rifiutiamoci e suoniamogliele è alle 09 di mattina nell'area padre etenro e alle 21 in piazza della repubblica!

La proposta di legge che consente il miglioramento della vivibilità a favore dei portatori di handicap presentata dal cons. Regione Puglia Bellomo, approvata all'unanimità

La Va commissione della Regione Puglia, presieduta dal Cons. Reg. Davide Bellomo, ha approvato all'unanimità la proposta di legge che consente il miglioramento della vivibilità e fruibilità degli edifici nei quali risiedono cittadini portatori di handicap "La proposta è finalizzata ha precisato BELLOMO a individuare diversi ambiti di intervento e soluzioni di architetura bioclimatica per il miglioramento del comfort ambientale degli edifici abitati da cittadini portatori di handicap. Un esempio, il recupero delle superficie scoperte di pertinenza degli stessi edifici allo scopo di realizzare servizi finalizzati alla massima fruizione di verande "solarium". Argomento importante da aggiornare gli interessati sullo sviluppo della legge regionale.

Benvenuti dove niente è finto e tutto è falso

Mi compiaccio per l'iniziativa che andrete a realizzare almeno per due moyivi: il primo è perchè date modo ai giovani di avere l'opportunità di svolgere qualcosa di diverso all'oziare dal momento che nulla viene proposto loro, il secondo è avere la possibilità di continuare il teatro amatoriale di cui il nostro paese è sempre stato ricco grazie ai giovani che potranno avere le basi per poter recitare. Complimenti.

OK sanità

Bene Sindaco grazie ci voleva questo servizio utile per noi cittadini. Vai Alesio vai avanti così.

Il plastico della costruenda Chiesa di S. Michele si sposta presso i locali della Pro Loco

Il plastico della costruenda Chiesa di S. Michele si sposta presso i locali appena ristrutturati della Pro Loco in Piazza Plebiscito. In futuro saranno comunque possibili altre iniziative di promozione dell'opera presso l'attuale sede della CONFCOMMERCIO in Via Matteotti, 4 che resta partner dell'iniziativa. I cittadini interessati a suggerire idee costruttive per il raggiungimento dello scopo sociale dell'associazione possono iscriversi al gruppo facebook o contattare uno dei dirigenti. Michele CAPONE

quale gruppo?

Gentile Sig. Capone, qual'è il gruppo su facebook? come lo trovo?

Anche i morti risorgono

Secondo la fede cristiana, la vita non muore, ma risorge. Pensavamo che secondo la politica o certa politica non fosse la stessa cosa. Invece, siamo stati smentiti. Anche in politica i morti risorgono. Dopo un lungo letargo, un'assenza giustificata solo dal fatto di contendersi la premiership, ecco il ritorno degli zombies. Bentrornati, nel regno dei vivi con il solito linguaggio che non produce nulla di nuovo sotto l'aspetto programmatico e di idee. Una parte politica, degnamente fallimentare, giustamente penalizzata, ha ancora il coraggio di alzare la cresta delle parole; di ringalluzzire quasi fossero pinguini calati dal polo nord, ignari della storia e della vita amministrativa di questa città, quando, lor pinguini, hanno avuto il regalo di governare la città e sono stati ingrati al punto da non saper essere dei saggi, convinti e preparati amministratori. Ci vogliono fatti concreti per giudicare. Chi oggi, giustamente, giudica e critica ha il dovere di zittire per altri 50 anni, tanti quanti ne basteranno, semmai, per rivedere il colore delle poltrone del governo della città. Questo documento o manifesto non è credibile, perchè è inquinato alla fonte. E' privo di credibilità, nonostante alcune verità che non sono, ancora e giammai, l'alternativa all'attuale amministrazione fatta di niente, come la precedente, come i predecessori e i precursori del nulla. Siete uguali, per questo vi conviene tacere. In certe azioni, un pò di pudore non guasta o non avrebbe guastato. Parole al vento, predicate da un pulpito sbagliato.

Risposta

Scusate se per una volta tanto mi intrometto nella discussione per la vicenda di Salvatore. Voglio dire solo questo: "MA CI VOLEVA COSI' TANTO TEMPO PER RISOLVERE IL PROBLEMA". Ma era così importante fare tutto questo bailame. Possibile che per risolvere il tutto si deve sempre scomodare la stampa? Rispettiamo i diritti delle persone con disabilità non siamo invisibili! Grazie Urbano Lazzari presidente del C.A.B.A. GRAVINA

A causa della crisi economica a Gravina, si chiudono diversi esercizi commerciali e si aprono diversi "compro-ORO"

A Gravina, si stanno chiudendo molti esercizi commerciali, purtroppo, a causa della crisi economica e si nota un aumento di esercizi "COMPRO-ORO" purtroppo, problema serio, da riflettere e gli Organi competenti è necessario che si preoccupino per contribuire alla risoluzione del problema nell'ambito del possibile, ridurre tasse, facilitare i cittadini all'uso dei mezzi pubblici e prevedere più fermate facoltative sul tratto Gravina - Altamura, programmare una pista ciclo-pedonale, dal centro di Gravina fino al nuovo Ospedale, ai confini di Altamura, visto che molte famiglia si vendono l'oro e tornano alle bici e all'orto familiare, ai vecchi mestieri che potrebbero essere riattivati e incentivati.

commento

errata corrige: nessuno tra quelli che oggi siedono nei banchi della minoranza erano tra quelli che votarono l'edificazione della scuola in questione. In ogni caso, il consiglio comunale vota l'opera pubblica.Tutto il resto tocca all'apparato dirigenziale.A Cesare quel che è di Cesare. Tanto solo per amore di verità. Cordialmente Angelo Petrara

......

finalmente un dirigente che fa il suo mestiere...non dico che abbia ragione, MA ALMENO CONTROLLA

Continuano le truffe

oggi 04 novembre 2012 i canali rai 1 2 e 3 non funzionano alla faccia del digitale terrestre.

Più attenzione, staff

Un comunicato stampa proveniente dallo staff del Sindaco ha dato notizia della proroga del termine per la presentazione delle richieste di adesione alla manifestazione “Mercatini Natalizi 2010”. E lo credo bene che non sono arrivate richieste, stiamo parlando del 2010! Ahi, Ahi staff.

Ma Quale Mortificata!

Gravina è Felice di essersi liberata di un elemento del genere, adesso se prendono anche l'omicida, e forse anche il mandante, saremo ancora più felici! - Peccato che sono stati sprecati 3 colpi solo su una persona, ne poteva fare buon uso.....☺☺ Riguardo il movente, non ci vuole molto a capire, questa è gente che vive al di fuori delle regole da generazioni.....la cosa strana è che si "Accoppiano/sposano" tra di loro...dando l'impressione di rispettare un codice comportamentale (Mafioso) NON scritto.......

iscrizione

iscrivendosi alla vostra associaione il rinnovo del patentino triennale va in automatico senza rifare il corso?

Preservare?

Mi viene da ridere perchè domenica scorsa, durante la mia uscita in mountain bike nel bosco difesa grande, ho incrociato decine di cacciatori con i loro mega fuoristrada, mentre percorrevano i sentieri teoricamente vietati ai mezzi a motore. In pieno giorno. Rompono le scatole ai motociclisti dicendo che le gomme artigliate rovinano i sentieri; che il rombo delle moto spaventa la fauna locale. Poi però permettono di sparare in orari e posti in cui la gente va fare jogging. E fanno finta di niente se i loro carrarmati 4x4 lasciano solchi enormi nel terreno e chissà che altro. Meno male che c'è un ente preposto che lavora per noi...

x La redazione

Guardate solo i costi trascurando i contenuti dell'iniziativa, nel forum si è detto che i primi a cambiare dvremmo essere noi Gravinesi, aggiungo che ancora prima dovono cambiare il loro modo di vedere, e di scrivere, quella decina di persone fanno informazione nella notra città e che migliaia di gravinesi leggono i loro articoli. Termino dicendo e ribadendo che: se vogliamo crescere i primi a cambiare siete voi, perchè siete voi i primi a mettere strane idee in testa alla gente che vi legge... Cordialmente

Utile convegno sul nuovo tributo (RES) promosso dall'ass. com.N. Lagreca.

Il convegno promosso dall'assessore al bilancio dr. Nicola Lagreca sul nuovo tributo (RES) è utile sia per una conoscenza e aggiornamento sui nuivi tributi. Speriamo che si voglia prendere in considerazione qualche proposta per rivedere alcune norme tipo TARSU e IMU per evitare di fare pagare ai cittadini che risiedono a Gravina tasse inutili, tipi locali adibiti a depositi, terrazze, cantine ormai non più utilizzabili, speriamo che venga fuori la proposta di fare pagare il dovuto in merito al numero dei componenti la famiglia con regolare residenza a Gravina e non in base alla superficie dei vari locali, pensate ad un pensionato che vive solo è costretto a pagare per la stessa superficie della propria abitazione, lo stesso importo di chi ha 5 figli, speriamo che il tutto venga chiarito e rivisto.

Un servizio alla città

Questo Giuseppe Massari, al di là di certi ruoli e di alcune specifiche competenze; prescindendo dalle sfere di appartenenza politica con l'assessore Laura Marchetti, non ha infastidito nessuno. Semmai, ha cercato di rendere un servizio alla città, pur infastidito dall'inerzia di qualcuno, di molti, di tanti che non hanno capito che il trasversalismo positivo è possibile concretizzarlo nell'interesse di una città che sta morendo e sta facendo morire i suoi pezzi storici e i suoi tesori migliori.

MURGIATIME, l'associaz.3P ed altri gravinesi alla Fiera del Levante pad. n.129

Con l'associazione culturale 3P presieduta da Franco Nacucchi, MURGIATIME PATMAR del dr. F. Paterno, MAC§NIL, I TESORI DELLA CARAMICA ed altre aziende gravinese, saranno presente alla mostra dei prodotti tipici gravinesi: Sasanello gravinese del Panificio di Gino Calderoni, vino Botromagno, caciocavallo IL FALLONE dei F.lli Tarantino, salsiccia e pizzntel di Gianni Lionetti ed altri prodotti tipici della ns. zona, nel pad. 129 della Fiera del L. salone delle imprese creative, presso the Hub Bari, che offre una finestra su una nuova generazione di imprenditori, artigiani, creativi, innovatori nel campo digitale, con la presenza di autorità della Regione Puglia, della provincia di Bari e del Comune di Gravina in P

Complimenti ai promotori dell'Associaz. Micologica Alta Murgia Dr. I. Molfetta e C. Dambrosio.

Con vero piacere si apprende la costituzione a Gravina, dell'Associazione Micologica Alta Murgia "Terra degli Orsini" promossa dal dr. Ignazio Molfetta e dal "Re dei funghi" Cosimo Dambrosio, che da decenni si dedicano a questo impegno a valorizzare il ns. territorio anche per la produzione di funghi e di tartufo. Con l'organizzazione dei corsi presso questa neonata Associazione si dà la garanzia ai consumatori di avere in commercio prodotti più sicuri per l'alimentazione. Attenzione a ben evidenziare l'importanza del ns. territorio, già il 18 Aprile 1977 è stata promossa una mostra di prodotti agricoli, dall'associaz. 3P, presso la ns. fiera, come dimostra la foto mia a FB, molti cittadini di altri comuni si sono resi protagonisti dei ns. funghi, facendosi tanta pubblicità, auguri di buon lavoro ai promotori e ai soci tutti. Franco

Fatto Gravissimo

Ecco i nostri politici a cosa pensano!? Ad un vasetto che magari di importanza ne ha, ma non vedo perchè fare polemica quando ci sono una marea di problemi da risolvere e un'infinità di zone da valorizzare e qui si fanno storie per nulla! Andate a lavorare e cercare di far decollare questo paese sotto qualsiasi punto di vista!

RAGAZZI CREDIAMOCI.

Sono felice per la proposta fatta da Murgiatime. All’epoca io ero Presidente della cooperativa “L’Alba” e, nell’ambito della R.T.I., era stato a questa affidato il servizio dei parcheggi. Effettivamente la “stabilizzazione” degli ex L.S.U. aveva smorzato gli entusiasmi per vedere realizzato il sogno. Quando, per esempio, la cooperativa gestiva i parcheggi in occasione della fiera di Gravina, non potete immaginare le emozioni di gioia che sprizzavano gli occhi dei ragazzi con disabilità impegnati in quel lavoro. E credetemi, non lo facevano per i soldi ma era un modo di sentirsi parte integrante della società. Per questo mi auguro di cuore che la proposta possa diventare realtà. Esorto gli amministratori, i consigliere comunali, i sindacati, le cooperative ad attivarsi per restituire, in parte, quanto è stato loro tolto dal destino.

Sabato 15 e Domenica 16 settembre presso la Fiera del Levante pad. 129 premiazione aziende gravinesi

Per sabato 15 e domenica 16 settembre 2012 nel pad. 129 della Fiera del Levante di Bari ci sarà la presentazione e premiazione di aziende gravinesi e dei prodotti tipici gravinesi promossa dall'associazione culturale 3P presieduta da Franco Nacucchi, nel salone delle imprese creative, presso the Hub Bari, con l'intervento di autorità della Regione Puglia, della Provincia di Bari e dell'amministrazione Comunale di Gravina in P. , MURGIATIME, PATMAR del dr. F. Paterno, MAC@NIL, I TESORI DELLA CERAMICA, Cantina BOTROMAGNO, F.lli Tarantino per il fallone di Gravina in P., Il Panificio di Gino Calderoni per il sasanello gravinese, Gianni Lionetti per la salsiccia e la pizzntel.

INCONTRO PRESIDENTE PROVINCIA

La questione chiusura del Centro per l'Impiego penso sia stata gestita male dall'Amministrazione in quanto alla manifestazione di ieri organizzata dai sindacati, la stessa era assente oltre ad essersi registrata una scarsa partecipazione da parte dei cittadini. Questo darà sicuramente meno "potere contrattuale" all'incontro che ci sarà in data odierna. Oltretutto la posizione di Gino Lorusso mi sembrava mortificata in nquanto se la manifestazione non è stata gradita dal Sindaco, il povero assessore è stato costretto ad essere presente in veste di sindacalista. Queste immagini non è bello mostrarle. Ad ogni buon conto vorrei prendere in considerazione quanto proposto da Murgiatime circa una possibile soluzione e che è stata espressa nell'articolo pubblicato ieri dal titolo "Chiusura uff. collocamento: esito manifestazione".

Compiacimento

Auguri sig.Ricciarelli sono molto compiaciuto di quello che siete riuscito a fare con grande passione e sagrificio Trovando un lavoro per sè e per i suoi figli. é una cosa da meditare tanti auguri, Bravo.

Per il "sasanello gravinese" bravi i produttori f.lli Paterno, Gino Calderoni ed altri

Per il "sasanello gravinese" inserito in elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali pugliesi, bisogna dare atto ai produttori f.lli Paterno di Via Giardini, Gino Calderoni e fam di Via G. Bruno ed altri che si sono impegnati a produrre e garantire qualità, si auspica che insieme ad altri panificatori si possa incrementare anche la quantità di detto prodotto, cosi per gli altri prodotti dal "pallone" della latteria f.lli Tarantino e f.lli De Rosa, ci auspica di vedere una maggiore produzione e un impegno da parte dei gravinesi ad essere orgogliosi e valorizzare detti prodotti nel farli conoscere anche all'estero, grande soffisfazione si trova quando vengono apprezzati i ns. prodotti, insieme al ns. vino bianco doc della Cantina Botromagno dei f.lli D'Agostino, complimenti a tutti i prodotturi e ai promotori di qesti ottimi prodotti.

LUNEDI' 16 MANIFESTAZIONE

La proposta fatta da Murgiatime non è insensata! Ho notato che davanti al portone d’ingresso della sede della CGIL sono affissi dei volantini per comunicare che alle ore 8,00 di lunedì 16 luglio davanti alla sede dell’Ufficio di collocamento sita in Via Trieste è indetta una manifestazione per scongiurare la chiusura dello stesso a partire dall’1 settembre p.v. Ritengo che laddove le Istituzioni siano sorde così da poter continuare a colpire una comunità che registra un’alta percentuale di disoccupazione e che, inoltre conta quasi 45.000 abitanti, possa essere la base a muoversi. E’ ovvio che mi sento di invitare tutte le persone a partecipare per dare forza all’iniziativa.

TRASPARENZA GESTIONALE.

Mi complimento con l'Amministrazione per voler far conoscere, prima dell'approvazione, il bilancio di previsione. Mi complimento con Murgiatime per aver sollecitato la partecipazione e, quindi, la trasparenza. Penso che questo modo di gestire debba anche mettere in risalto eventuali "mal di pancia" che partiti o consiglieri potranno patire a causa di capricci personali non esauditi.

tasse

caro Vincenzo Varvara cosa vuoi spiegare ai cittadini ? le tasse sono già troppe, pertanto è indispensabile eliminare lo spreco e non aumentare le tasse. Questa è la politica del Centro Sinistra. Purtroppo la nuova amministrazione comunale tutto può essere, tranne che un'amministrazione di centro sinistra!!!!!!!!!!!!

Sasanello Gravinese

L'organismo di promozione è l'Associazione Culturale ONLUS Murgiamadre (food, culture, territory) info@murgiamadre.it www.murgiamadre.it

Adesione ai Sindacati per il NO alla chiusura del Centro per l'Impiego ex Uff.Collocamento.

Si condivide in pieno l'impegno dei Sindacati unitari CISL-CGIL-UIL a seguito della notizia della chiusura del Centro Polifunzionale per l'Impiego ex Ufficio di Collocamento. L'Amministrazione provinciale di Bari, nell'istiuire i vari uffici distaccati del Ministero del Lavoro, evidenziò l'importanza del servizio a favore di cittadini inoccupati, di diversamente abili interessati al disbrigo delle varie pratiche presso detto Ufficio che con le ultime leggi nazionali ha avuto un incarico di soddisfare il più possibile i cittadini interessati ad inserirsi nel mondo del lavoro. I sindacati farebbero bene a coinvolgere tutti i cittadini, rappresentanti di categoria di lavoratori, rappresentanti di associazioni socio culturali e professionali.

Precisazione e denuncia

Al di là dell'articolo enfatico, forse, frutto e prodotto di una propaganda che il sindaco dirama per se stesso, occorre, all' di là dell'enfasi fare alcune puntualizzazioni doverose. Il neo presidente del Parco dell'Alta Murgia è andato in giro e va in giro promettendo 70.000 euro, prelevati dal bilancio dell'Ente che presiede, da destinare al vivaio forestale del Bosco Difesa Grande e, ad alcune zone attigue a quel territorio. Il neo presidente del Parco non può fare e non può mantenere nessuna di quelle promesse, perchè il Bosco non rientra nel perimetro del Parco. Se ciò avvenisse sarebbe un abuso di potere, d'ufficio e distrazione di fondi pubblici. Reati perseguibili da parte della Procura della repubblca e da parte della Corte dei Conti. Per cui, niente bugie e falsità nel ritrovato spirito di collaborazione tra il Comune e l'Ente. Anche questa, un'altra bugia arzigogolata da parte di qualcuno che non sa o non conosce nè la storia di questa città e ne, tanto meno, quella del Parco, poichè la stessa storia dimostra esattamente il contrario di quello che si vuole fare apparire. Tra i due enti vi è stata proficua collaborazione tanto è vero che il Comune ha messo a disposizione una struttura di sua proprietà e l'Ente, in virtù di questo, deliberò che la sede doveva essere ufficialmente e definitivamente a Gravina. Quindi, tra il caldo, l'afa, non venissero appiccati altri incendi che non sarebbero o non potrebbero domati, perchè fumosi ed inesistenti.

Bilancio 2012 e nuove tasse.

Considerato che tanto si parla degli aumenti (IMU e Add. Com. IRPeF) per poter redigere un bilancio 2012? suggerisco all'Amministrazione Comunale di organizzare una conferenza cittadina per poter spiegare ai cittadini i motivi di detti aumenti ed i vantaggi che le nuove maggiori entrate devono comportare per la comunità.

AMMINISTRAZIONE: POLLICE SU O POLLICE GIU'

Secondo me l'articolo ha centrato la situazione. Ho sentito l'intervista dell'assessore Lagreca a cui vorrei chiedere: dal momento che gli aumenti sono dovuti alle richiesto dai capi dipartimenti e dal momento che il consuntivo 2011 ha avuto un avanzo di 1.200 euro, vorrà dire che vedremo un aumento della qualità dei servizi? Vedremo.

A ferragosto Gravinesi a Margherita di Savoia utili a salvare un 16 enne soffocato da una brioches

Un giovane 16 enne di Cerignola, a Ferragosto, mentre era in spiaggia a Margherita di Savoia, ha avvertito un malore. Stava mangiando una brioches, quando, ha perso i sensi, è rimasto soffocato, le grida dei parenti, hanno allertato un pò i bagnanti, fra cui alcuni gravinesi che hanno chiamato il 118, alcuni Operatori sanitari, hanno prestato i primi soccorsi, sono ricorsi alla cosidetta manovra di "HEIMLICH" una serie di manovra di disostruzione che, solo dopo il 2° tentativo, hanno sortito l'effetto desiderato. Il ragazzo è riuscito ad espellere il pezzo della brioches e ha ripreso a respirare con difficoltà, presentava una ostruzione completa delle vie aeree, è stato trasportato all'O.C. di Barletta dove si è ripreso dopo alcuni giorni di ricovero, grazie al pronto intervento immediato dei Sanitari.

MANIFESTAZIONE

Sono amareggiato per il fatto che la manifestazione ha avuto una scarsa partecipazione. Chiedo ai sindacati di non desistere in quanto se anche voi vi lasciaste "morire" converrebbe che tutti emigrassimo dal momento che i politici continuano a discutere solo di poltrone.

GRAZIE MURGIATIME.

Grazie Redazione, perchè con coraggio e coerenza stai insistendo su una questione che, non vederla ancora risolta, mi fa pensare di essere in una società, come suol dirsi, da "terzo mondo". Ritengo che anche le associazioni e le cooperative che hanno a che fare con l "handicap" devono prendere posizione perchè, le foto lo dimostrano, è una situazione vergognosa e chissà quanti altri luoghi ci sono che hanno di queste barriere architettoniche. Senza voler scomodare i ricordi delle promesse fatte in campagna elettorale.

Assurdità.

L’articolo “Trattamento di disinfestazione …” mi rammarica perché mi ricorda che il problema barriere architettoniche sui marciapiedi, nonostante Murgiatime l’avesse evidenziato dall’inizio di luglio, non è stato ancora affrontato da chi ha il compito istituzionale di intervenire. Quanto non fatto dal Sindaco, dall’Assessore e dalla commissione consiliare aventi tale delega, dal dirigente a ciò preposto, pone seri dubbi su quanto possa, a questi, interessare il rispetto della dignità delle persone con disabilità e, non solo. Certo mi sento di avere tanta rabbia in corpo al pensare l'assurdità nel non aver dato un minimo segnale di interessamento per una questione sollevata che non mi pare essere campata in area. In un paese civile le strade sono fatte per il transito delle auto mentre i marciapiedi sono fatti, tra l’altro, per la mobilità dei pedoni tutti. Non mi sembra che a Gravina avvenga in questo modo eppure, non si interviene. Ora dal momento che ho più volte registrato lamentele per queste situazioni, ho deciso che alla sordità e cecità da parte di chi deve intervenire opporrò la mia testardaggine sperando che non possa sfociare in un’azione incivile. Chiedo a Murgiatime e non solo di insistere su questa faccenda augurandomi che, alla fine, qualcuno si svegli, nonostante il Sindaco abbia dichiarato che ora va in ferie.

Il dr.Pasquale VITUCCI ricordato dal Sindaco Valente, dal Presidente A.Giglio e da Padre Mario.

In occasione della presentazione del libro "La Storia della Scuola Agraria dal 1919 al 1962" è stata ricordata la figura del dr. Pasquale VITUCCI, dal Sindaco Valente e dal Presidente della Fondazione "E. Pom: Santomasi" dr. A. Giglio, come uomo di cultura e per il rispetto delle tradizioni popolari. Durante il rito funebre, il grande don Mario, ha evidenziato fra l'altro le doti umane di Pasquale Vitucci, con senso di altruismo. Molti i responsabili della BancaPPB, e molti rappresentanti associazioni cult. fra cui il dr. Piero Amendolara Pres. Coop. Benedetto XIII, ha evidenziato l'impegno di Pasquale Vitucci per i libri scritti sulla vita del ns. Papa. Sentite condoglianze alla Sig.ra Adele e ai familiari tutti.

Lamentele inutili

La lettera in oggetto va presa in grandissima considerazione se non altro perchè la fonte non è sospetta di collisione con i precedenti amministratori. Anzi, l'estensore e firmatario è stato consigliere comunale di un gruppo consiliare, ai tempi di Franco Laiso sindaco, a cui apparteneva l'attuale assessore alle casse comunali. Tuttavia, però, l'autore non sa e, da questo punto di vista credo non menta, nel senso che ignora la derivazione della delibera dello staff. letteralmente copiata da un altro comune che, forse, navigava o naviga in acque più tranquille delle nostre. Ecco, perchè non è stato possibile prevedere il buco, perchè è stato effettuato un plagio, pari pari, con un atto deliberativo di un comune diverso dal nostro. Lo staff, al di là dei costi, non andava nominato attraverso quelle figure perchè sono inopportune per un ruolo all'interno di una segreteria di un sindaco o di una giunta. Una biologa e un architetto che si devono improvvisare addetti stampa, portavoce, capi di gabinetto, è quanto meno assurdo. la verità è che il sindaco non volendo affrontare di petto una situazione, quella della eventuale e possibile rimozione di un componente del suo gabinetto, ha preferito, elegantemente, nominare persone di sua fiducia, senza urtare la suscettibilità di chi aveva fatto campagna elettorale per l'altro candidato sindaco o a questo imparentato. Sig. Varvara, si informi e non faccia il pietoso nel lanciare una difesa nei confronti di chia ha sbagliato e ha il temòpo per recedere. Buona salute a lei e ai suoi compagni di viaggio, degni di cotanto consenso in questa città da meritarsi l'appellativo di storditi nel paese delle meraviglie, delle delizie, degni sogni e delle chimere.

Auguri di buon lavoro a don Stefano NACUCCHI, di Gravina, nuovo Parroco a Poggiorsini dal 1 sett.2012

Auguri di buon lavoro a don Stefano NACUCCHI , figlio di agricoltori gravinesi, è stato impegnato prima come Vice Parroco ad Altamura, dopo a Spinazzola e dal 1 Settembre 2012 nuovo Parroco a Poggiorsini.

A Poggiorsini molti gravinesi e baresi alla Festa della Civiltà contadina

Si è svolta a Poggiorsini con la numerosa partecipazione di molti gravinesi e baresi la Festa della Civiltà contadina, con un importante convegno sulla nuova PAC sono intervenuti il Sindaco Dr. I. Di Mauro, l'ass.prov. V. Giampetruzzi il Pres.CIA V. Scalera, Rappr.Coldiretti Nino De Bonis, l'agronomo dr. Picerno, Presid. Proloco dr. Quattromini e il Presidente dell'assoc. cult. 3P Franco Nacucchi, evidenziando l'importanza della nuova PAC ed in particolare la richiesta di intervento delle autorità preposte sulla SICUREZZA ALIMENTARE per tutelare sia i produttori che i consumatori ed intralciare i tanti sofisticatori di prodotti agrocoli della ns. zona, dal vino, olio, grano.

elogio

Bravo Alessio continui così hai tutta la nostra approvazione AVANTI TUTTA .

troppo tardi

cari consiglieri Petrara eCalderoni vi siete svegliati troppo tardi vi rivolgete proprio al presidente Schittulli per evitare la chiusura, ma non vi ricordate che LUI ai Gravinesi non darebbe neanche un dito di acqua nella bottiglia che avanzava dai nostri vicini di Altamura ???

Perchè non siano solo parole.

A meno che non si voglia fare solo demagogia politica, ritengo che questa nota comunque tardiva, dia solo un segnale di scollamento tra le varie parti sociali della Città. Mi chiedo dove erano i rappresentanti politici di Gravina, compreso i firmatari della nota del 2 u.s., il 16 luglio scorso quando i sindacanti hanno indetto una manifestazione pubblica alla quale, purtroppo, parteciparono solamente una trentina di persone? Ora, se si vuole essere credibili, penso infatti sia tardiva la convocazione di un Consiglio Comunale come siano fasulle le rassicurazioni date al Sindaco, invito i nostri rappresentanti a mettersi alla testa per una manifestazione di protesta davanti alla Provincia e da farsi in tempi brevi. Diversamente bla bla, bla bla...

Mercato quindicinale - settimanale in zona Fiera

Il Mercato quindicinale diventerà settimanale e si sposterà in zona fiera. Su questo tema sembra esserci un clima di consenso trasversale. Ancora qualche mese di pazienza.

Mercato Quindicinale

Purtroppo sono anni che nessuno si occupa dei disagi che provoca il mercato quindicinale. hanno fatto solamente promesse e basta,. Chissà se un giorno qualcuno deciderà di sistemare.....

NON BADIAMO SOLO AD INCASSARE.

E' giusto che chi occupa spazi ed aree pubbliche deve pagare il relativo tributo oltre ad essere preventivamante autorizzato da chi di competenza. Ma ritengo che bisogna fare attenzione a che le autorizzazioni non vadano a limitare il diritto della collettività in generale e dei disabili in particolare a poter fruire dei marciapiedi per la mobilità. Da tempo si sta denunciando l'esistenza di questa situazione ma tutti fanno finta di non sentire e di non vedere. In questo stiamo dimostrando la nostra inciviltà, a cominciare dalle Istituzioni, ma verrà un giorno in cui queste grida saranno ascoltate da chi, haimè, metteranno in cattiva luce Gravina.

PERPLESSO.

Sono perplesso per la richiesta inviata all'Amministrazione Comunale per il semplice fatto che non hanno dato, a distanza di un mese, risposta alla rimozione di fioriere e gazebi che ostacolano la mobilità di persone con disabilità, quindi... E' questo, semplicemente, un gesto di senso civico e di dare dignità alle persone in difficoltà e per questo proprio non riesco a capire il perchè dell'atteggiamento. Mi auguro che si possa rivedere questa posizione altrimenti Gravina potrebbe assurgere a notorietà, in senso negativo.

Decreto n.38 del 7.6.2012 Compiti Comando P.M. Gravina, Sindaco Valente

Il decreto n. 38 del 7.6.2012 del Sindaco di Gravina dr. A. Valente, in riferimento alle funzioni e compiti del Comando di Polizia Municipale di Gravina, precisa il coordinamento della Polizia Municipale affidatro al Cap. G. Donatiello, responsabile del nucleo protezione civilem ambiente e polizia rurale. Al Cap. Nicola Cicolecchia, la responsabilità della pubblica sicurezza e polizia tributaria. Al Cap. Amedeo Visci la responsabilità della polizia stradale e per la viabilità. Al Cap. Luigi Rinaldi, la responsabilità della polizia edilizia, la polizia giudiziartia, la vigilanza in matgeria di lavoro e sicurezza sui luighi di lavoro. Onde evitare equivoci il drecreto del Comune di Gravina in P. del Sindaco dr. A. Valente, ho responsabilizzato i 4 di nomina "Capitano" per i vari settori come da decreto n.38 del 7.6.12

Il successo dell'azienda MAC&NIL fa onore a molti gravinesi.

Nell'apprendere da organi di informazione a livello nazionale Radio Capital, Rai 3 ecc... della continua crescita e del successo dell'Azienda MAC&NIL fa onore a molti gravinesi, pronti a testimoniare il grande impegno dei responsabili aziendali, dall'amministratore unico Nicola Lavenuta alla resp.ing. Maria Sabatino e a tutti i dipendenti che nel lavorare con serietà e preparazione professionale contribuiscono alla crescita aziendale e del territorio, in questo periodo particolare di crisi economica a livello nazionale. Un esempio di correttezza in cui si cresce con impegno propositivo, bisogna dare atto che solo così il ns. territorio può svilupparsi a livello sociale ed economico.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

complimenti al fotografo!!!!!ma quest'anno ci siete????

AUGURI

auguri alla nuova amministrazione VALENTE e che il nostro paese può andare avanti

Utile la collaborazione dei Commercialisti e dell'amministrazione comunale di Gravina per lo sviluppo economico del ns. territorio.

Utile la disponibilità dei validi professionisti commercialisti di Gravina con l'amministrazione comunale, sia per la valorizzazione della zona pip, per il piano commerciale, ma anche per informare i cittadini tutti delle varie possibilità di utilizzare finanziamenti per mettere su delle attività imprenditoriali, così come vengono invitati a relazionare a livello nazionale, alcuni nostri commercialisti dr.Enzo Tucci, dr.N. Riviello, dr. Giacomo Burdi, il dott. Mario Burdi ed altri, impegnati come relatori a diversi incontri, ci auspichiamo che con la collaborazione degli amministratori comunali, si voglia prendere in considerazione i validi professionisti per agevolare i cittadini ad utilizzare i vari finanziamenti per la crescita economica del nostro territorio.

ANCORA BARRIERE ARCHITETTONICHE

Complimenti alla Redazione de "Murgiatime" che sempre attenta alle questioni sociali ha voluto dar voce ad una ennesima situazione che vede, ahimè, soccombere le persone con disabilità. Mi auguro, così come auspicato dalla Redazione, che chi dovere, penso i vigili urbani, possano intervenire per rendere libero di muoversi chi ha già di per sè delle difficoltà.

Lo staff

Pensare che questa nostra città sia stata importante per la produzione di provoloni e prodotti caseari di qualità è un dato incontestabile, soprattutto per l'economia locale. Cò premesso, e pensare che questa, però, doveva o potesse diventare la città dei provoloni umani, nel senso di rendere le persone prodotti da latte, questo, francamente non me lo sarei mai aspettato. Questo è quanto desumo alla luce di un risultato voluto da chi ha sentenziato: proviamo, mettiamolo alla prova questo giovane sindaco, quasi fosse un provolone a cui, per conoscere il grado di maturazione e maturità, lo si assaggia prima di commercializzarlo. Francamente, è deleterio pensare che sia avvenuta una cosa del genere da parte delle migliai di cittadini, che con questo spirito, hanno riversato la fiducia nei confronti di una persona che oggi mostra già le sue prime crepe politiche. Dalla incompatibilità di alcuni assessori, alla indecenza immorale di nominarsi lo staff , nel quale figura una biologa. Che ci fà una biologa nello staff di un sindaco' deve procedere agli esami di laboratorio ogni qualvolta c'è una giunta, ogni qualvolta c'è un consiglio comunale per constatare lo stato di salute della maggioranza? L'impudicizia è questa, oltre a quella economica e della inopportunità politica, perchè aver dichiarato, come ha fatto il sindaco, di essere preoccupato per le persone e i padri di famiglia che non possono portare pane a casa, e poi a questi gli porge la notizia di aver nominato uno staff di collaboratori non strettamente necessario, ha significato, come si dice a Gravina, dare vino agli ubriachi.

no signal

è stata una grande delusione questo passaggio al digitale , a volte caro redattore la televisione ti fa molto campagnia soprattutto la sera dopo una giornata di lavoro e accenderla e vedere tutto nero è una grande rabbia spero che ripristinano al piu presto la situazione nei migliori dei modi e che fra un po di giorni staremo qui a vantarci di questo passaggio al digitale un evento raro e unico grazie per le informazioni fornite

UNO VALE L'ALTRO

Auguriamoci che chiunque vada faccia realmente bene e contribuisca al cambiamento del nostro paese.

Parole, parole, parole

Se la proposta “I partiti che sostengono Vendola dichiarano che in caso di vittoria tutti gli eletti, comprese le cariche di governo, rinunceranno ai propri compensi per essere finalizzati a finanziare l'assistenza sociale” non fosse solo una ennesima propaganda elettorale, si potrebbe dire che rimarrebbe valida anche in caso di sconfitta; anzi sarebbe più apprezzata oltre al fatto che sarebbe di forte stimolo anche per l’altra coalizione.

In realtà la proposta mi sembra strana se penso a come si è condotta questa tornata elettorale e a quante migliaia di euro molti candidati consiglieri hanno speso: per quale motivo?

Comunque invito il candidato sindaco Vendola a voler confermare la proposta aggiungendo che la stessa è valida in ogni caso,  perché se così non fosse, sarebbe punito dall’elettorato: si continuerebbe ad utilizzare i servizi sociali quale argomento trainante.

Gravina è stanca di promesse fatte  e non mantenute in campagna elettorale!

NOVITà O DISAGI?

Siamo sicuri che da domani vedremo tutti i canali, compresi i canali mediaset??

RINNOVAMENTO POLITICO

Ci sarò sicuramente, sperando non piova...FORZA ALESIO

non deluderci Valente

voglio fare un in bocca al lupo al nuovo sindaco di Gravina! A questo punto spero nel cambiamento del nostro paese e che non ci deluda... tanti anguri!

era ora!

sembra che quest'anno la festa del SS Crocifisso sia stata organizzata meglio degli anni passati... meno male!

W VALENTE

UN BRAVO RAGAZZO E UNA GRANDE PERSONA...FORZA VALENTE

una feste decente

per una volta abbiamo una festa decente con un ospite canoro decente, sembra una bella organizzazione per questa festa...

Complimenti

Complimenti.....Auguri...e forza Gravina.....speriamo bene.......

il nuovo sindaco

speriamo in una ventata di nuovo nella nostra Gravina! contiamo su te Alesio!

FORZA VALENTE!!!

ADESSO FACCI VEDERE DI CHE PASTA SEI FATTO ALESIO!!!!

in bocca al lupo

Ed ora un grosso in bocca al lupo al nuovo sindaco......speriamo in una Gravina migliore.....

X Rino Vendola

Egregio avvocato Rino Vendola, metta da parte l'orgoglio e accetti da "Buon Giocatore" la Sconfitta. Come vede la città ha dato fiducia a un ragazzo giovane e pieno di idee, Pertanto la invito ad impegnarsi per il bene comune, come ha sempre promesso nei suoi comizi, e NON di cercare a tutti i costi di far ostruzionismo al suo rivale che ha VINTO.

In Bocca al lupo

Un sincero augurio e un in bocca al lupo a questo tanto cercato cambiaMente! ...c'è tanto lavoro da fare e il nostro sindaco ha le possibilità per aiutarci! in bocca al lupo Alesio! e ancora auguri!

nell'aria gia si sente il suo nome

lunedi avremo un nuovo sindacoo...........................

no signal

il digitale?una vera delusione almeno per me ,dove sn finiti i programmi rai e mediaset ?a volte caro redattore fa bene disitossicarsi ma dopo una giornata di lavoro fa bene mettersi un po davanti alla tv ,però ti assicuro che accenderla e nn vedere niente è una grande delusione.speriamo che ripristiano al piu presto questa situazione e che possa anche io eccaltare questo grande evento .grazie per le informazioni

Nessun segnale di vita da parte delle reti Rai

Per quanto mi riguarda l'arrivo del digitale l'ho accolto bene,però diciamo sono un pò arrabbiato per quanto riguarda il fatto che non riesco a ricevere il segnale delle reti Rai,per fortuna oggi con l''utilizzo di un'antennina portatile riesco a riceverli ma non è il massimo,spero presto che riesca a ricevere le reti Rai normalmente perchè quello che preme più a me ma sopratutto agli sportivi è Euro 2012

Ottima conclusione "La storia della Scuoila Agraria" con l'intervento del Prof:Saverio Pace.

Ottima conclusione la presentazione del libro"La Scuola della ns. terra, la storia della Scuola Agraria dal 1919 al 1962" E' intervenuto il prof. Saverio Pace, quale prima allievo e poi Dirigente della stessa scuola, che ha ricordato i vari allievi figli di coltivatori gravinesi e non, dopo aver frequentato con enormi sacrifici la "Scuola Agraria" frequentata da giovani appartenenti a famiglie modeste. Molti ex allievi, dopo la scuola agraria-media unificata, hanno continuato gli studi anche a livello universitario, si sono distinti per il loro impegno nel campo professionale, anche a livello di dirigenti aziendali, di dirigenti scolastici, come il prof. Saverio Pace ed altri come il sottoscritto.

discursioneeeeeeeeee

questa è la scuola dove vado io!!è incredibele è iscita su internet almeno una fotooooo!!è da tanto ke me lo aspettavo||

discursione

ma potete mettere delle foto di sara lacarpia??ha 8 anni e vive a gravina in puglia

Auguri al neo Sindaco Valente e alla sua giunta, Vice Sindaco Gino Lorusso, Assessori:N.Lagreca,L.Carbone,S.Varvara,F.Lafabiana,L.Marchetti,M.Grillo.

Auguri ai nuovi Assessori della Giunta Valente, grande soddisfazione da parte di molti cittadini e di tanti lavoratori per la nomina a Vice Sindaco Gino Lorusso, Assessore anziano; Nicola Lagreca del "PD", Assessori, Lorenzo Carbone, M. Grillo, Sergio Varbvara, Felice Lafabiana, Laura Marchetti, AUGURI A TUTTI

Dobbiamo vergognarci.

Anche questo doveva capitare in questo paese. Dobbiamo vergognarci, i cittadini non devono essere chiamati solo per risanare un bilancio a causa di tanti sprechi. A Gravina i servizi sono pressochè inesistenti e quando qualcuno segnala un'anomalia si sente rispondere che è falso. Questo è capitato a me personalmente la scorsa estate. Sindaco, da gravinese ti chiedo ti prestare particolare attenzione a queste problematiche e fai in modo che il personale dipendente comunale a ciò preposto svolga realmente quanto gli è dovuto.

Più servizi a domicilio per gli Anziani e i diversamente abili, bisognosi e in diversi casi isolati.

La scoperta del cadavere di un gravinese trovato in condizioni disagiate a Gravina, deve fare riflettere i cittadini e i responsabili degli Enti pubblici. E' necessario accertare come realmente si è verificato questo episodio grave, anche ev. attraverso agenzie investigative e proporre servizi sociali e incrementare il servizio A. D. I. (Assistenza domiciliare integrate) per gli anziani e i diversamente abili, bisognevoli. Bisogna dare atto che a Gravina, ci sono cooperative valide e operatori socio sanitari, abilitati per prestare questi servizi necessari a tutti i cittadini ed in particolarmodo ai bisognevoli, ci auspichiamo che chi di competenza si preoccupi di risolvere questi gravi problemi.

Lavoreranno per il bene della città?

Che cos'è il tanto sventolato bene per la città? E' solo un optionale, perchè il bene per la città è quello che si dimostra e si realizza disinteressatamente e non avendo investito ingenti capitali per essere eletti. Il bene per la città è quello di dare subito un governo efficiente, senza ritardi, senza compromessi, senza lungaggini. senza liti e senza tira e molla. Siccome queste cose ci saranno. Siccome ci saranno le cambiali che saranno portate all'incasso e che il primo sindaco giovane della città dovrà pagare, mi si vuole dire qualè il bene per la città' Andiamo ancora dietro alle favole? Crediamo ancora alla befana? Suvvia, non scherziamo, Il bene per la città è uno solo. Fare presto, senza pretese da parte di nessuno, perchè abbiamo visto, nel recente passato, che le pretese hanno creato danni, scompensi, disguidi e disastri incalcolabili. Purtroppo, temo, che il nuovo, rappresentato solo da un punto di vista anagrafico, non lo sarà, anche da un punto di vista politico. Per cui, quale bene per la città, se molti sembrano essere i concorrenti e i pretendenti, anche tra coloro che già hanno ricoperto queste cariche in maniera indegna, miserabile ed insignificante?

e gli europei?

per adesso non mi interessano molto questi problemi, l'importante che si vedano le partite degli europei!!! forza irlanda!

Auguri di Buon lavoro al neo Sindaco Valente e proposte per nuove cariche amministrative.

Auguri di buon lavoro al neo Sindaco di Gravina Valente . Aumentano i consensi per la elezione di GINO LORUSSO a Presidente e VINCENZO VARRESE e MARIA ARIANI a Vice Presidente del neo Consiglio Comunale con una proposta di una Giunta provvisoria fra cui alcuni esterni a Vice Sindaco il dr. Francescopaolo DIGIESI, validissimo Segretario del Comune di Gravina. Assessore all'Urbanistica potrebbe essere utile la disponibilità dell'attuale Assessore Reg. all'Urbanistica della Regione Puglia prof.ssa BARBANENTE con un'altro validissimo dirigente del Comune di Gravina, che mettendosi in aspettativa potrebe rendere un ottimo servizio alla ns. città il Dr. FRANCO PARISI con la sua esperienza per poter attingere finanziamenti dalla Regione, dal Governo e dalla U.e.

L'Avv. Raffaele LORUSSO, Presidente, Vincenzo Varrese e Maria Ariani, Vice Presidente del Consiglio Comunale, proposta di alcuni cittadini del quartiere Giulianello.

L' Avv. Raffaele LORUSSO (API) a Presidente, Vincenzo VARRESE (SEL) e Maria ARIANI (FLI) a Vice Presidente del Consiglio Comunale, la proposta di alcuni cittadini del quartiere Giulianello. Oltre agli auguri di buon lavoro al Sindaco VALENTE, al Vice Sindaco Gino LORUSSO (UDC), agli Assessori: Nicola LAGRECA (PD), Lorenzo CARBONE (FLI), Felice LAFABIANA (UPC) Sergio VARVARA (API), Maddalena GRILLO e Laura MARCHETTI. Si auspica che il neo-consiglio comunale possa eleggere a Presidente l'Avvocato Raffaele LORUSSO , che così come dichiarato dal Sindaco Valente, quale Sindaco di tutti i gravoinesi, anche l'Avv. Raffaele LORUSSO potrebbe bene rappresentare tutti i componenti del Consiglio Cpomunale, insieme a Vincenzo Varrese e a Maria Ariani, auguri a tutti.

PREDOMINA L'EFFETTO NEVE IN TV

Da quando è avvenuto il passaggio, devo ogni 3 / 4 ore ricontrollare i canali sulla mia tv e sintonizzarli, per non parlare del ftt che alcuni canali sono totalmente oscurati e per esempio il canale RAI HD mi da solo l'audio... e pensare che doveva trattarsi di una novità piacevole...per il momento solo bestemmie :P

ERA ORA!!!

Meglio tardi che mai!!! :D

IL FUTURO DIGITALE AVANZA

Il digitale terrestre serve a far aprire il mercato e vedrete come adesso saremo sommersi dalla tv. Una vasta gamma di programmi e novità è in arrivo. Come afferma Michele,la situazione per quanto riguarda la capacità tecnologica degli impianti dovrebbe migliorare nell'arco di giorni. Io personalmente guardo molto poco la tv...me ne sono disintossicata due anni fa e sto da Dio! Cogli molte più sfumature della vita,VIVI ATTIVAMENTE,insomma! C'è chi campa di tv,purtroppo! A loro dico: " Se proprio non riuscite a farne a meno e non considerate l’opzione di voler passare al digitale terrestre o semplicemente non ne capite una mazza,usate il pc per scaricare film oppure potete anche semplicemente guardare puntate preconfezionate!".

Digitale? Buona idea. Satellite? Ottima idea!

il satellite è sempre la miglior soluzione, costa poco, fissato per bene, direzionato nei migliori dei modi, un decoder tivù sat e puoi viaggiare con la TV!

commento

basta avere un pò di pazienza e tra qualche giorno sarà tutto ok. finalmente il digitale anche da noi!!!!!

Mediaset dice di si xD

boh io sono un po scettico ma almeno sul sito di mediaset dicono che da domani dopo lo switch off tutto sarà visibile ti mando il link http://www.tv.mediaset.it/digitaleterrestre/copertura.shtml?reg=puglia

SI al cambiamento

Spero che Valente sia eletto sindaco al prossimo ballottaggio poichè ha dimostrato, come in questa intervista, di avere le idee chiare sul da farsi per la ripresa del nostro paese. sono d'accordo con la sua politica e credo possa rappresentare la svolta tanto attesa dai cittadini gravinesi

Segnalazioni di irregoralità nei seggi elettorali

Nella cabina N. 01 della sezione 17 in Via Guardialto alle ore 08.15 c'era scritto " Berlusconi e' morto ". Il Presidente Avv. Giuseppe Cassano ha immediatamente ordinato la cancellazione. Invito il personale preposto ed i rappresentanti di lista a vigilare affinche' non si ripeta in nessun altra cabina.

Alcuni Presidenti di seggio prima di consegnare le schede elettorali NON PROVVEDONO AD APRIRLE dimostrando che non sono votate.
Invito il personale preposto ed i rappresentanti di lista a vigilare affinche' si ripristini la completa trasparenza delle operazioni di voto.

Buon VOTO a Tutti
Michele Capone

fiducia

sn d 'accordo con loredana forza valente

Finalmente

Finalmente come al solito gli ultimi in Italia, ma come si dice meglio tardi che mai!!! Complimenti per l'articolo molto dettagliato ;)

L'era del digitale

Finalmente tutti avremo la possibilità di vedere i canali che vogliamo!! Non ero a conoscenza che il Ministero avesse dato delle agevolazioni... be meglio così... Vai con il digitale!!!

Aumentano i consensi per Gino Lorusso e Vincenzo Varrese, a Presidente e Vice Presidente del neo consiglio comunale di Gravina.

Aumentano i consensi a favore dei sindacalisti, eletti a far parte del neo consiglio comunale, molti lavoratori e giovani disoccupati propongono che vengano eletti dal nuovo consiglio comunale Gino Lorusso (UDC) a Presidente e Vincenzo Varrese (SEL) a Vice Presidente del Consiglio Comunale, considerato la loro continua disponibilità a favore dei gravinesi e la loro conoscenza dei reali e prioritari problemi da risolvere seriamente a Gravina, dalla disoccupazione che sta provocando disperazione allo sviluppo socio economico del ns. territorio, diamo credibilità a coloro che hanno espresso il voto ansiosi di vedere giustizia nella ns. città.

interessante

Ottimo articolo

Finalmente

Finalmente anche da noi il digitale! almeno speriamo di poter vedere qualcosa di buono in Tv...

GRAZIE MURGIATIME

Articolo molto interessante, grazie murgiatime per avermi informato su qst importante cambiamento che avverrà nei prossimi giorni nella mia città, siete fantastici. Complimentoni!!!

d'accordo, su tutto.

sono d'accordo, su tutto. anche sul tono e sulla voglia di vedere qualcosa di diverso di questa gente qui. il resto, gli altri, devono/dobbiamo riprenderci il posto che ci spetta nella nostra città

Elezioni sporcate.

Ancora una volta alcuni candidati hanno inteso carpire il voto con metodi sporchi, arrivando a minacciare il posto di lavoro. Tanto premesso e per il bene del Paese è necessario che i candidati eletti perchè hanno avuto la fiducia dagli elettori agiscano in modo da isolare e denunciare quanti opereranno solo per gli interessi e per personalicapitalizzare l'investimento fatto. Diversamente sarebbe l'ennesima disfatta per Gravina.

no alla corruzione

nonostante non sono una ragazza gravinese sono rimasta esterrefatta nel leggere quello che è successo nel vostro paese e credo che episodi di corruzione come questo non dovrebbeno mai esserci se si vuole che il proprio paese sia fondato sull'onestà e non ci si deve lamentare quando vengono elette persone incapaci che non fanno nulla di buono. Chiara

Commento

Ottima intervista!! Bravo Michele... Saluti a tutti...

CambiaMente

Gravina vuole cambiarMente, deve cambiarMente! Bell'articolo, belle parole e soprattutto: stiamo voltando pagina!

opinione personale

Apprendo con piacere questa notizia.credo che tutta la cittadinanza debba esserne felelice , a prescindere dal voto personale,perche' in teoria in consiglio comunale ci potra' essere una voce fuori dal coro. Vista la composizione della maggioranza e dell'opposizione,quale che sia il vincitore,monocolore ,e' un bene per la democrazia che ci sia un'opinione e un modo di vedere le cose in modo diverso. Non vedo proprio dove sia lo scandalo,anzi mi auguro per la citta' che sia cosi!

non è proprio così

Capone ha diritto a partecipare al riparto dei seggi. I seggi vanno però calcolati con il metodo d'Hondt. Nel caso di elezione al ballottaggio sia di Valente sia di Vendola, bisognerebbe assegnare i 10 seggi all'opposizione fra la coalizione del perdente del ballottaggio e la coalizione di Capone. In entrambi i casi, Capone risulterebbe fuori dal consiglio comunale in quanto il totale dei voti delle sue liste (1151) è minore del più piccolo quoziente possibile (1260,8 Vendola, 1309,8 Valente). verificate prima di scrivere gli articoli e prima di alimentare false speranze "normativa alla mano".

A Gravina l'onestà è diventato un sogno!

Dopo aver letto il presente comunicato e soprattutto dopo aver gironzolato nei vari partiti e parlato con molti dei candidati consiglieri comunali, mi limito a dirvi che a gravina non è cambiato nulla e continuando cosi non cambierà MAI nulla. Tra i vari casi scoppiati durante le elezioni, come foto - video - raccomandazioni - "truffe" in una scuola, spero che tra qualche mese il comune possa smentire le mie supposizioni e cambiare gravina in meglio!

un paese onesto serve a tutti

un paese onesto serve a tutti perchè ottenere risultati grazie alle proprie capacità da altre soddisfazioni. basta con questi "baratti" a cui stiamo assistendo. Il nostro voto ha valore e sono pienamente d'accordo con quest'articolo. Bravo Michele e bravi tutti quelli che non si vendono.

Gran bella mossa...

Ahahah Credo sia una "interpretazione" ben copiata da commenti esternati su facebook da altre persone che hanno studiato il conteggio, hanno studiato la legge e non l'hanno interpretata, nè copiato frasi da altri! Se Murgiatime vuole ripartire così stiamo messi proprio bene!!!

Speranza e volontà.

Nel leggere il suddetto articolo mi dichiaro pienamente in accordo con l'autore del testo. A Gravina, come penso in tutti i paesi e città italiane ormai succeda, molti cittadini credono ancora che possa iniziare una "nuova era" per la politica, così che si riesca a migliorare e non continuare a cadere nella profonda corruzione che opprime da anni il nostro paese. Per quanto possa sembrare impossibile o, comunque lontana, l'idea che un giorno tutto questo possa cambiare, le speranze nei cuori dei Gravinesi non cessano di perseverare. Tuttavia, come ben sappiamo, la speranza in se per se non serve se rimane sola, un atto di volontà e ciò che servirebbe per poter innalzare il paese, per renderlo migliore. Credo che tutti noi abbiamo bisogno di qualcuno che non pensi solo ai soldi, bensì al bene comune, e per far sì che ciò accada sul serio noi tutti dobbiamo impegnarci affinchè questo stato di corruzione abbia fine una volta per tutte.

Gino Lorusso Presidente e Vincenzo Varrese Vice Presidente del neo Consiglio Comunale, proposta da lavoratori e da giovani disoccupati.

Nel condividere il comunicato stampa che "VINCA L'ONESTA' del giovane fiducioso Michele Laddaga, viene formulata una proposta da parte di alcuni lavoratori e giovani disoccupati che conoscono cosa succede per la cassa integrazione e per i gravi problemi della ns. città, una speranza di vedere eletti fra i neo consiglieri comunali Gino Lorusso Presidente e Vincenzo Varrese a Vice Presidente del Consiglio Comunale di Gravina, propro per la loro esperienza sindacale, per il loro impegno a risolvere i problemi della ns. città dalla sanità, per il nuovo Ospedale, per la Commissione Invalidi, per il gravoso problema della disoccupazione che porta alla disperazione e per aver conseguito un ottimo successo elettorale con onestà. Auguri a tutti i neo consiglieri comunali.

l'onestà sempre e comunque.

Sono sdegnata dinanzi a tutto quello che sta succedendo. Ormai essere onesti è diventato un optional. C'è corruzione ovunque e quello che mi lascia davvero pensare e che ormai i cittadini stessi non si oppongono a questa cosa preferendo magari una ricompensa per un voto dato a qualcuno che ha come unico interesse quello di arricchirsi, per poi vedere il nostro paese andare a rotoli senza interessarsene minimamente. Tutto questo è ingiusto e vergognoso e bisogna capire che di questo passo le cose nel nostro paese non cambieranno mai quindi smettiamola e cerchiamo di essere onesti una volta tanto. Alessia

W il decoder

Era ora che il decoder arrivasse anche da noi, così anche noi potremo vedere molti più canali e oltre ovviamente alla vasta scelta di nuovi programmi da vedere!

complimenti

Sono contento di conoscere quale la sarà la squadra di governo, grazie a questo prospetto chiaro, sia nel caso di vittoria di Vendola sia nel caso di vittoria di Valente. Sono sorpreso di vedere che Capone verrà comunque eletto dato che nessun’altro ne fa menzione. Voglio fare i complimenti alla redazione che è riuscita a spiegare ai lettori la legge a cui si fa riferimento in questi casi. Concludo dicendo che da nessuna parte io ho trovato scritto quello che tu (francy) dici, mi sembrano solo illazioni senza alcun fondamento e ricche di sarcasmo fuori luogo.

vendola

comunicato inutile. vai a casa.

Commento

A parte che trovo insensato il ballottaggio, spero che i risultati del primo turno vengano confermati. Vogliamo giovani in politica? Bene, iniziamo dal sindaco giovane!

Commento

Finalmente si sono ricordati anche di noi!

forza Alesio

solo con una cultura giovane gravina può cambiare! Alesio contiamo su te per questo! gravina merita di cambiare pagina e per farlo 6 un buon candidato!

......futuro...

artikolo molto dettagliato finalmente la nuova tecnologia sta per invadere anke la puglia

Rino vai avanti ... sei forte

Rino siamo con te ... per amministrare una città come Gravina ci vogliono le p...e .... puntiamo su di te. Stavolta però cerca di essere ancora piu' forte in modo tale che nessuno ti posaa cacciare ... in bocca al lupo

Interessante

Interessante viaggiare diventera' molto piu allegra e leggera....buonooooo

FAL

I signori passeggeri diretti a bari devono cambiare treno spostandosi sull altro binario vi ringraziamo per aver scelto FAL :D ahahahahah

complimenti

grazie Michele per l'informazioni che ci hai fornito soprattutto la parte dei bollini finalmente qualcuno che ci spieghi come funzioni il digitale ,complimenti per l' articolo siete forti grazie

Roba da matti...

e' una cosa stupida! ma ci rendiamo conto??? dovrebbero pensare a migliorare il servizio non a come fare per "intrattenere" i viaggiatori in un viaggio talvolta lunghissimo come è quello nella tratta gravina- bari e viceversa

UNA BELLA INIZIATIVA

ALMENO I VIAGGIATORI NON SARANNO ANNOIATI...

speriamo bene!

speriamo di avere qualcosa di positivo da chiunque diventi sindaco! sarà il nostro primo cittadino ed è bene che sia il primo ad aiutare il paese! in bocca al lupo a chi vincerà!

FUTURO SINDACO NON DELUDERMI

Che sia Vendola o Valente, spero si metta la mano sulla coscienza e guidi al meglio la nostra città, gravina ha necessità di rinascere a tutti i costi!!

speriamo bene

spero vivamente che questa volta non siano sono parole ma si passi finalmente ai fatti, perchè a parlare e fare promesse è capace chiunque

cambiamente

Wilde diceva: si conosce il prezzo di tutto, ma il valore di niente... e infatti molti non lo conoscono il valore del voto! Non sanno che è libero, segreto, e che soprattutto non si compra! Speriamo che il cambiamente funzioni davvero... per tutti!

commento

Bell'intervista!!! Finalmente un giovane che si batte per il nostro paese e che vuole realizzare il sogno di tanti.

caputo

Vabè io non guardo molto la tv...però spero che con il passaggio al digitale trasmetteranno nuovi canali dedicati alla musica :D

Complimenti

Bellissima intervista Complimenti :-)

Complimenti

Gran bella notizia e molto interessante specialmente la parte dei bollini Complimenti :-)

finalmenteeeeee

Finalemente qualcuno che si occupa di questo argomento....grazie murgiatime

Forza Alesio

Gravina deve cambiare.......forza Alesio

L'inizio di una nuova era

Io penso che l'arrivo del digitale sia un' importante novità per la Puglia e per il nostro Paese in quanto ci permetterà di usare funzionalità nuove,ci permetterà di usufruire di nuovi servizi,potremo scegliere anche noi cosa guardare(ad esempio Premium Play), ma sopratutto la qualità video e audio sarà migliore della televisione analogica.

i giovani al potere

i giovani sono e dovranno essere il nostro futuro.....forza Valente......mancano pochi giorni e tutto potra' cambiare....

L’ERA DIGITALE

Finalmente siamo arrivati a questo così atteso passaggio al digitale, grazie murgiatime per averci informato di ciò e complimenti per l'articolo, davvero molto preciso e dettagliato, ci sono molte cose che quasi nessuno sa, davvero complimenti.

Finalmenteeeeee !

Da non credereeee anche a Gravinaaaaa il digitaleeeee...allora babbo natale esisteeeeee!!!!!! ahahah Ma si riuscirà vedere mediaset?!?!

La mia politica è stereo: a destra,a sinistra e al centro!

Salve! Prima di esprimere ciò che ho dentro vorrei ringraziare Michele Laddaga e tutti coloro che continuano ad essere fiduciosi in una realtà schifosa! Mi dispiace doverlo ammettere ma,purtroppo,il termine "schifo" va perfettamente a braccetto con la politica. Politica è sinonimo di corruzione,imbroglio,egoismo,omertà! Cito una frase a me cara: "Sei coperto di fango, ma t'han reso bello agli occhi di chi sta votando, perchè il fango in sto paese fa bene come una spa!". La realtà mi ha dimostrato che il potere io e la mia gente non ce l'abbiamo quindi,non ho nemmeno voglia di sperare che le cose cambino. Spero dovermi ricredere in un futuro imminente.

Un bel articolo

Complimenti articolo preciso e dettagliato con informazioni che non tutti ti danno.

condivido la lista democrazia e futuro

condivido in tutto e per tutto il progetto politico della lista Democrazia e Futuro, (davvero sono volti nuovi, per una vera e decisa svolta per questo paese)

l'architetto salvatore mastrodonato condivide il progetto della lista civica DEMOCRAZIA E FUTURO.

l'architetto salvatore mastrodonato condivide in pieno il progetto della lista civica DEMOCRAZIA E FUTURO perché dà a noi cittadini la speranza del rinnovamento politico.

Che almeno si abbia la compiacenza di zittire.

Che almeno si abbia la compiacenza di zittire, altrimenti dovrei dire che si devono vergognare tutti i politici che hanno governato il Paese, compreso quelli del PDL. Le rampe in legno che dalla fine degli anni '80 appaiono davanti ai seggi elettorali sono frutto dell'impegno del sottoscritto e dell'allora assessore Solfrizzo Vincenzo. Poi quasi niente altro. Ora evitate, quindi, che le "questioni" delle persone diversamente abili possano diventare oggetto di strumentalizzazioni durante questa campagna elettorale.

e' dal 2009 che chiedo di consentire ai disabili di salire sui palchetti elettorali

Caro Vincenzo, che centra il PDL. E' dal 2009 che chiedo di consentire ai disabili di salire sui palchetti elettorali. Tu conosci le mie sensibilita' in merito. La volta scorsa avevo candidato un disabile e il problema fu affrontato energicamete. Ti allego in privato la copia della stessa richiesta fatta nel 2009. Che centra ora il PDL, io sono espressione della società civile, il PDL e' in coalizione con me, ma non capisco perche' non rispondi a me invece che tirare in ballo il PDL. Con affetto e stima Michele

Gravina, capitale della innovazione agricola, complimenti agli organizzatori da Franco Nacucchi e dai soci dell'Assoc. 3P

Con grande soddisfazione si apprende l'impegno della GEMANCO che in collaborazione con Yara Crop Nutrition, continuano ad organizzare a Gravina, incontri importanti sulla fertirrigazione del pomodoro da industria e l'azotatura del grano in copertura, per evidenziare che il ns. territorio può produrre sempre in meglio per garantire più produzione e più tutela per i produttori e per i consumatori, auspicando da parte delle autorìtà competenti NAS ecc... anche più controlli presso Dogane ed altri posti per evitare l'importazione di prodotti agroalimentari adulterati, con l'assistenza tecnica fornita dalla GEMANCO i produttori agricoli, possono produrre di più nel ns. territorio, dando più produzione, più occupazione e più sviluppo.

commento al progetto in famiglia

salve sono una fisioterapista e ho 27 anni,sono contenta che vengano messi in atto progetti di questo genere e vorrei darvi la mia disponibilità nel caso ci fosse bisogno anche di una figura professionale come la mia.grazie e buon lavoro!

Manca un nome!!!!!

Naturalmente io ero presente, ma forse un disabile che difende altri disabili non fa notizia!!!!!!!!

Solidarietà agli Operatori della Formazione Professionale e un richiamo alla Regione Puglia.

In questo periodo di crisi economica a livello generale, si aggiunge anche la crisi del settore della formazione professionale, Il Presidente della Regione Puglia Vendola, è tenuto ad assicurare ai cittadini il servizio di formazione professionale, considerato i tanti giiovani ansiosi di frequentare i corsi di f.p. e di inserirsi nel mondo del lavoro. La Regione Puglia è tenuta al controllo dei finanziamenti pubblici e assicurare il corretto utilizzo dei finanziamenti pubblici degli Enti Gestori di F. P. che sono tenuti a corrispondere mensilmente quanto dovuto ai propri dipendenti. Purtroppo in Puglia il settore della F. P. viene trascurato, rischiando di perdere finanziamenti dell'U. E., di non fare ferequentare i corsi seri ai giovani e si creano problemi economici e occupazionali nei confronti degli Operatori della F. P. E' necessario l'intervento della Procura della Repubblica per verificare il corretto utilizzo dei finanziamenti pubblici.

Che bella accozzaglia

Una compagine politica tutta da scoprire,sonocurioso di scoprire i candidati. Di certo troveremoquelli cheprima hanno fattoaffondare il centro destra ed ora passando all'altra parte tentano di rifar fortuna ..... che serietà ... evviva Gravina

ad ALEX

CARO ALEX NON VEDO IL MOTIVO PERCHE UNA LISTA NON PUO ESSERE PRESENTATA DA UNA FIGURA POLITICA REGIONALE? HAI QUALCHE SCHELETRO NASCOSTO????

Bravi e ancora grazie a Gianfranco Vissani e Michela Rocco.

Hanno già girato a Gravina un'altra importante trasmissione, "storia di grandi Chef" andata in onda a luglio 2011 sulla La7d. Grazie ancora. la comunita' vi e' grata per la vostra attenzione. CONFCOMMERCIO - Gravina

Causa neve gravinesi diretti a Roma, bloccati per diverse ore in pullman della Marozzi

Alcuni gravinesi diretti a Roma con pullman della Marozzi, sono stati bloccati per diverse ore,causa neve a Cerignola, durante la notte lun-mart. us , costretti a rientrare a Gravina, aaltri pullman della Marozzi provenienti dalla Svizzera sono stati anche loro bloccati a Cerignola. Possibile che in Puglia, si creano molti disservizi, serve un coordinamento fra le forze dell'ordine, una maggiore informazione, meno spreco di denaro pubblico, serve ridurre gli stipendi ai consiglieri regionali, evitare finanziamento ai partiti e incenrtivare i servizi necessari per i cittadini, sia per i trasporti pubblici, per la sanità come per il nuovo Ospedale, dove alcuni incoscienti si sono preoccupati solo come intestarlo a qualche politico e non all'apertura.

NO VOTO NO PARTY

Avanti con la repubblica delle banane agli occhi. Avanti con la repubblica delle mutande, della goliardica politica gravinese, così prolifica, intelligente ed originale nel manifestare il suo affetto e il suo attaccamento al rinnovamento, ai giovani, alla trasparenza, alla legalità, al rispetto delle regole. Tutte parole che non sono pietre, ma fole al vento, chiacchiere in attesa di ricevere le risposte dal vento. L'IMPERATIVO CATEGORICO E' NO VOTO, NO PARTY. LASCIAMOLI A PIEDI COLORO CHE HANNO IMPARATO A PEDALE SULLE SPALLE DEGLI ALTRI, COME PARASSITI E SANGUISUGHE. LASCIAMOLI ALL'ASCIUTTO COLORO CHE SI INVENTONO SIGLE E PARTITI QUASI FOSSERO PERLE PREZIOSE PESCATE NELLE PROFONDITA' DEGLI OCEANI DELLA RAGIONE. LASCIAMOLI A CASA COLORO CHE INVENTANO I TRASTULLI PER I LORO GIOCHI DEFICENTI. MANDIAMOLI A RIPOSARE COLORO CHE STANNO GIOCANDO CON I BISOGNI REALI DELLE PERSONE, CON LE EMERGENZE SERIE, CON LA CRISI DELLE FAMIGLIE, DEI GIOVANI. VERGOGNA! VERGOGNATEVI! ALLA GOGNA! NO VOTO, NO PARTY

Diamo una spallata alla politica dei politicanti

Bomba o non bomba, arriveremo a Roma, cantava Antonello Venditti negli anni della contestazione giovanile. Cartello o cervello delle sinistre, arriveremo al traguardo di segnare la sconfitta della politica con l'astesnionismo. Primarie o non primarie del fu centrodesta, con i cadaveri, rimasugli, interiora ed escrementi umani, potremo trionfare la vittoria del dissenso, della legalità, della democrazia. Ogni giorno che passa avvicina sempre di più il giorno della giusta vendetta, della resa dei conti, il giorno in cui, come i cinesi, vedremo passare i tanti derelitti del passato, della memoria, tanto da non dover celebrare un funerale cumulativo o una indizione di lutto cittadino, ma una festa, un bivacco attorno alla fossa comune delle incompiante vittime. ANDREMO ALLA RISCOSSA ,CON IL MOTTO DI VINCERE E VINCEREMO, SUL CAMPO DELLA CONTA, DELLA RIVINCITA MORALE, CONTRO GLI ABUSI E I SOPRUSI PERPETRATI DA COLORO CHE HANNO CARPITO IL CONSENSO PER LUNGHI ANNI E, CHE, NOI, INVECE, DOBBIAMO CONDANNARE ALL'ESILIO, AL LAVORO, A QUELLA CONDIZIONE MAI CONOSCIUTA, PERCHE' MAI CONDIVISA, ANCHE QUANDO SI SONO DETTI DIFENSORI DEL LAVORO ALTRUI. NO VOTO, NO PARTY FINO A QUANDO NON GODREMO DELLA LORO MORTE POLITICA, SENZA NUTRIRE NEANCHE LA SPERANZA CHE LORO CENERI POTRANNO SOPRAVVIVERE.

TERRY PER SEMPRE NEL MIO CUORE!!!!!

Ciao Terryyyy!!!!!! Spero ke tu possa vedere questo kommento anke su facebook sappilo ke se nn lo sai io lo so: Amica Forever X Sempre nel mio cuore!!!!!!!!!!!!!!!.Se mi ricerchi su facebook scrivi giuseppe schiraldi(ciancimino). Da Giuseppe Quello Ke viene sempre Prima!!!!!!!!!!Baciniiiiiiiiiiiii grossissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La l'ASSO.T.IM. - Confcommercio ringrazia il Commissario Ciro Trotta

Una buona informazione non può essere di parte, ne tanto meno incompleta. Il nostro comunicato stampa, ripreso da molte altre testate giornalistiche, dalla vostra e' stato ignorato. Vi prego di riprenderlo e di pubblicalo, anche se molto in ritardo cosi come avete fatto per quello della Confesercenti del 11 gennaio 2012. Inoltre aggiungo, ed e' testimone il vostro giornalista Franco Nacucchi, che il 30 giugno 2011 in C.C. la Confesercenti non era nemmeno presente e nei ripetuti incontri tenuti con il Commissario e con i dirigenti egli uffici competenti, dal 25 ottobre e tuttora in corso, la Confesercenti non è mai stata presente. Che meriti si vuole prendere, queste della Confesercenti sono azioni che continuano a creare danno al sistema imprenditoriale locale. Se noi abbiamo fatto un Goal provino loro a farne un'altro invece che andare dall'arbitro e chiedere che venga annullato il nostro. Ogni altro approfondimento e' disponbile sul sito www.gravinasviluppo.it

Benedetto XIII

Caro dott.Massari mi farebbe piacere avere un contatto con Lei e il sindaco Muro Lucano grazie. Domenico Napoleone Orsini

GRAVINA CROLLA

Penso che l'editorialista abbia ben centrato quali devono essere le richieste che i cittadini devono farsi allorquando accadono situazioni poco edificanti per la nostra Città. Questo è il momento migliore considerato che arriveranno finanziamenti ingenti per la "Rigenerazione urbana" e quindi già da adesso impegnare tutti coloro che si stanno accappigliando per formare coalizioni politiche che, a mio parere, non seguono alcina logica, a darci conto dell'utilizzo di questi ed altri fondi per migliorare la qualità della vita dell'intera comunità gravinese.

TARSU illegittima per gli anni 2010-2011-2012 vedi Diritto&Diritti

Si apprende dalla rivista Diritto&Diritti vedi www.diritto.it "TARSU illegittima per gli anni 2010-2011-2012 , potrebbe essere utile, approfondire, divulgare e interpellare i Responsabili Comunali della TARSU

BASTA! BASTA!

BASTA! BASTA! Non se ne può più. Oggi, un'altra sigla: I Democratici Riformisti. Domani, e poi ancora, magari, i Democratici per le Riforme, I Democratici per il Rinnovamento, Forza della Leglita', Riforme e Progresso, Sviluppo e Democrazia, Amore per Gravina, I Tufi son Stufi. BASTA! BASTA! Avete rotto ogni incantesimo di buon senso. Si sta ingaggiando ogni atteggiamento per far trionfare l'antipolitica o il politichese all'italiana, alla gravinese. Partiti, partitini e particelle catastali che impazzano nell'emisfero cerebrale di chi pensa di non farla franca, di chi vuole sentirsi protagonista ad ogni costo. SIAMO STUFI, PERCHE?' ANCHE I TUFI DI QUESTA CITTA' GRONDANO DISSENSO, DISGUSTO, RIGETTO, DISAFFEZIONE, INCOMPRENSIONE. STIAMO ANDANDO VERSO L'ESERCITO E L'ESERCIZIO DEL NON VOTO! MEGLIO COSI'. AVANTI COSI' FINO AL PROSSIMO 6 MAGGIO. RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE A QUESTI TENTATIVI INDECENTI E IMMORALI. ANDIAMO AVANTI VERSO LA VERA REPUBBLICA E NON VERSO QUELLA FALSAMENTE DEMOCRATICA, PERCHE' MONARCHICA, DINASTICA, DISCENDENTE DEL CLIENTELISMO, DEL FAMILISMO, DELL'OPPORTUNISMO, DELL'OCCORRENZA, DOVE OGNI BISOGNO SI ESTRINSECA CON LA MANIFESTAZIONE DEL PROPRIO IO, DEL PROPRIO TORNACONTO. NO VOTO, NO PARTY A QUESTA COMMEDIA SCIAGURATA E SCELLERATA DELLA POLITICA GRAVINESE. BASTA! BASTA!

Strano ma vero!

L'informazione è chiara e diretta, la notizia interessante...giunge di certo in un momento di particolare difficoltà per l'intero Paese, anzi per l'Europa tutta, dove il maggior numero di governi sono in condizioni di "empasse" e alle prese con sventurate manovre...giunge quasi tempestiva, quando si straparla di sacrifici dei cittadini VERSUS costi della politica...tutti d'accordo, tutti condividono, MA AL COMUNE SI CONTANO AD OGGI (18/01/2012) POCO + DI 40 FIRME! Ebbene, io sono stata la 479esima lettrice delle notizia a spuntare il "MI PIACE"....dove sono le altre 478? Marinella URGO

Complimenti

Complimenti Pinuccio.

auguri

Auguri a tutta la redazione che con sacrificio ed abnegazione ci offre un servizio utilissimo di comunicazione ed informazione. La speranza e l'auspicio è che il 2012 possa essere l'anno della svolta per la nostra città. Auguri a tutti voi.

Auguri

Forza Stelle del Calcio! Un augurio per un prospero e luminoso 2012.

auguri

auguri redazione

Buon lavoro al nuovo Dirigente dell'area tecnica del Comune di Gravina, ing.M.Stasi

Auguri di buon lavoro al nuovo Dirigente dell'area tecnica, ing.Michele Stasi, che dal 2.1.2011 presta servizio presso il Comune di Gravina, proveniente da Ruvo di P. Ci auspichiamo che nel più breve tempo possibile, venga completato l'organico del personale necessario al Comune di Gravina,dirigenti dell'area amministrativa e finanziari,ecc... con professionisti gravinesi, visto, che molti tecnici autorevoli, prestano servizio presso altri Comuni, godendo di grande stima da parte di molti, come ad Altamura l'Arch:Gianni Buonamassa, a Minervino, a Bitonto a altri tecnici, lavorano fuori Regione, Urge dare risposta ai tanti progetti giacenti al Comune di Gravina che molti gravinesi attendono per realizzare la loro attività a Gravina.

Referendummmmm????

Amici del Pli vi rendete conto che oggi la Consulta ha dichiarato incostituzionale i 2 quesiti referendari sulla legge elettorale???? sveglia....

Programma dettagliato per i gg.24 e 25 febbraio 2012 a Roma, apertura fase diocesana del processo di Canonizzazione di Benedetto XIII.

24.2.2012 ore 5 partenza da p.zza Scacchi, ore 12 Sessione apertura Causa di beatificazione:palazzo Vicariato, Roma "Sala della Conciliazione" , ore 13 Pranzo in albergo: Domus Pacis "Domus Mariae", ore 16 Basilica di Santa Maria sopra Minerva: S.Messa e pellegrinaggio in Basilica, ore 20 cena, ore 21 visita luoghi di Papa Benedetto in Roma; Sab.25.2.2012 ore 10 Convegno c/o l'aula Magna dell'Università Pontificia "Angelicum", ore 12.30 partenza per Cassino, ore 14.30 pranzo nel ristorante del Palace Hotel - Cassino, ore 17 S. Messa nella Basilica dell'Abbazia di Montecassino, ore 18.30 partenza per Gravina, per inf. c/o Curia p.zza Benedetto XIII,29 tf 080 3251289

richiesta classifica

e' possibile pubblicare oltre al risultato e all'eccellente video anche la classifica? grazie

Voto cosciente e razionale

In occasione delle prossime festività pasquali se gli auguri sono d'obbligo, in questa contingenza elettorale sono doverosi. Il dovere nasce dalla necessità di augurare a tutti e per tutti un voto cosciente e razionale. Non emotivo, non estemporaneo, non frettoloso. Bisogna votare da competenti e per competenti. La competenza è quella che non può basarsi sul solo voto giovanile, fatto di stimoli e spinte emozionali, perchè il giovane, ingenuamente, crede al rinnovamento, senza sapere, capire e conoscere, se alla base di ogni scelta politica, quei valori sono veri, o fasulli, artefatti, costruiti per carpire la fiducia cieca. La competenza deve essere il frutto di una esperienza maturata sul campo minato della politica, dove non sempre il merito è sinonimo di meritocrazia o di competenza. Auguri di Buona Pasqua nel nome e nel segno di un cambiamento, non poggiato sull'avventura della disonestà, ma sul cambiamento degli onesti e dei capaci. Molti sono i chiamati, pochi saranno gli eletti. Di questi ,che si faccia una vera selezione cosciente e razionale, perchè in politica non serve l'ottimismo dell'accordo, ma il suono concorde dell'ottimismo della volontà di non cambiare binario, ma stazione, luogo, sito, direzione, meta, tendenza, itinerario

Franco Nacucchi e i soci dell'Assoc.3P augurano una Serena e Santa Pasqua ai Responsabili Murgiatime, ai gravinesi tutti e ai vari candidati al Consiglio Comunale di Gravina.

Franco Nacucchi e i soci dell'Associazione 3P formula i mugliori auguri di una Serena e Santa Pasqua, ai Responsabili di MURGIATIME, a tutti i cittadini ed in particolare ai vari candidati impegnati per il rinnovo del Consiglio Comunale di Gravina, con l'auspicio di avere Consiglieri Comunali con l'attenzione particolare alla partecipazione attiva dei cittadini a favore dello sviluppo socio economico e occupazionale della ns. città, garantendo i cittadini all'impegno comune, considerato che molti elettori non intendono recarsi a votare in quanto scoraggiati per le tante ingiustizie a livello comunale, provinciale, regionale e nazionale. Auguri a tutti per la Santa Pasqua e per il ns. avvenire.

Grazie. Lo sviluppo prima di tutto. (Michele Capone).

Grazie. Lo sviluppo prima di tutto. (Michele Capone).

Libertà vo' cercando

Libertà vo cercando scrisse il poeta. Facciamoci dire dal testo di Luciano Lucignani, cantato da Sergio Endrigo con le musiche di Ennio Morricone, che cos'è la libertà, che cosa deve essere la libertà per tutti e da parte degli altri: “Quello che domandiamo è libertà quello che rifiutate è libertà quello che non sapete è che noi ad ogni costo noi ce la prenderemo libertà Quello che domandiamo è libertà quello che rifiutate è libertà quello che non sapete è che siamo in tanti al mondo troppi a volere ancora libertà Quello che volevamo è libertà quello che negavate è libertà ora però sapete è arrivato quel momento subito la vogliamo libertà Quello che domandiamo è libertà quello che rifiutate è libertà ora però sapete è arrivato quel momento”. CONCLUDENDO: LASCIATECI LA LIBERTA' DI NON VOTARE. NO VOTO, NO PARTY. E' QUELLO CHE DOMANDIAMO NELL'ESCLUSIVO INTERESSE DELLA NOSTRA CITTA' DI QUELLA CHE E' LA MIA CITTA', DI OGNUNO CHE DEVE SENTIRLA PROPRIA, PRIIMA CHE ALTRI LA SVENDANO E LA MORTIFICHINO SULL'ALTARE DEI PREZZI STRACCIATI, DEI SALDI, DELLE LIQUIDAZIONI.

La frittata è stata servita

ORA CHE LA FRITTATA E' STATA PREPARATA E SERVITA, ORA CHE GLI SCHIERAMENTI SI VANNO PROFILANDO E DEFILANDO CON LA FUGA DI ALCUNI MOVIMENTI, LISTE ANCORA IN CERCA D'AUTORE, DI PADRINI E PADRONI, IL GRIDO ALL'UNISONO E'. "NO VOTO, NO PARTY". ABBIAMO CAPITO CHE NON C'E DA FIDARSI DI NESSUNO. ABBIAMO CAPITO CHE NESSUNO E' STATO IN GRADO E ALL'ALTEZZA DELLE DIFFICOLTA' DEL MOMENTO E MENO CHE MAI QUALORA SI SIEDERANNO DAVANTI AI BOTTONI DI COMANDO. E' UNA VERGOGNA CHE FA PIANGERE UNA INTERA COLLETTIVITA' UN PAESE INTERO, QUELLO CHE SI DEVE RIBELLARE DISERTANDO I SEGGI, LE URNE, I COMIZI, LE ASSEMBLEE, I CINEFORUM, I DIBATTITI. NO VOTO, NO PARTY PER SCONFIGGERE I MALFATTORI DELLA POLITICA, LE CAUSE DELLA NON POLITICA, DELL'ANTIPOLITICA, DEL DISGUSTO DELLA POLITICA. NON VOTO, NO PARTY, SENZA INDUGIARE ANCORA, SENZA POSSIBILITA' DI CONCEDERE ATTENUANTI E APPELLI A CHI NON MERITA FIDUCIA, CONSENSI, RISPETTO. A CHI NON HA AVUTO E NON STA AVENDO DIGNITA' PER UNA CITTA' CADUTA IN GINOCCHIO PER COLPA LORO, PER MERITO LORO. CHE PREMIO BISOGNA DARE A COSTORO, SE NON QUELLO DI SCONFIGGERLI LASCIANDOLI A MARCIRE SUI GIACIGLI DELLE LORO CASE, DELLE LORO BOTTEGHE, DEI LORO PARTITI? NO VOTO, NO PARTY PER SPEGNERE I RIFLETTORI SUI PERSONAGGI CHE HANNO INGANNATO E STANNO INGANNANDO UNA CITTA'

GravinainMovimento e Movimento Civico Gravinese

se ho capito bene questi si autodefiniscono "movimenti più rappresentativi della città". mha.....!!!!

E' stato un abbaglio

E' stato un abbaglio, una imprudenza giornalistica senza precedenti. Probabilmente voluta, perchè la notizia della ufficialità o dell'investitura di Michele Laddaga, quale terzo candidato sindaco, non ha ricevuto nessun crisma di legalità, tanto è vero che per stasera, 15 marzo, giorno fatidico delle Idi, in cui Giulio Cesare venne ammazzato, si saprà se la vittima sarà il Laddaga, con alle spalle una carriera politica di famiglia o l'improvvisato Matteo De Marinis. Quindi, le sorti si conosceranno stasera, a tarda nottata, a notte fonda, quando, forse, è meglio tramare, nascondersi dalla vergogna per il verdetto che verrà fuori a cui, il Pdl ha detto di adeguarsi ed accettare, da partedegli altri componenti la coalizione. Cioè, il partito di maggioranza relativa, ancora per poco, incapace di decidere e di fare una scelta politica, affida il tutto ai movimenti, alle liste civiche. Povera politica! Doveva essere l'esatto opposto, ma il Pdl gravinese è capace di tutto e del suo contrario, speriamo anche in quello di scomparire dalla scena con i suoi uomini, con i suoi galletti rumorosi, con i suoi personaggi tutto fumo e senza alcuna sostanza.

Bufala, cantonata o ufficialità?

In che cosa consiste l'ufficialità di una notizia, senza un documento ufficiale che comprovi quanto riportato? In che cosa consiste ufficializzare una notizia quando circolano messaggi telefonici, sotto forma di invito, con cui si invitano, isciritti e simpatizzanti, per stasera e all'ordine del giorno sono stati iscritti due punti: scelta candiato sindaco e composizione delle liste. Perchè tanta fretta poco professionale nel riportare una notizia senza riscontri ufficiali, ma sulla base di soffiate amichevoli di qualcuno che pensa di imporre un candidato ad altri possibili candidati più ancora invisi ddegli altri? Quando si fa giornalismo serio e non pilotato, o asservito, bisogna basarsi sulle fonti, sui documenti. C'è, per caso un documento ufficiale sottoscritto dai partiti componenti la futura coalizione? No. E allora, perchè ingenerare confusione, creare aspettative inutili, forse, per fare comodo al Vicino di banco, di merenda e di spuntini poco appetitosi, o per fare regali ad alcune controparti bubbonche e velenose che, ancora, spudoratamente, hanno il coraggio di convivere e coabitare nel PDL? Alla luce di ciò, la notizia mi sembra destituita di ogni fondamento, se è vero che ancora stasera si deve decidere, se si decide. Qualcuno ha voluto fare lo sgambetto, l'anticipazione, giocando d'anticipo. Quel gioco sarà mortale per il centrodestra locale.

errata corrige

intanto i tre candidati sindaci sono uguali. tutti di centro e tutti della chiesa (sicuramente non di gesù cristo). cara redazione, dispiace ma te ne manca un quarto...augh!

amministratore

chiedo una visita di un vostro agente

Cristiani per servire Gravina, ce ne sono molti, chi sono i promotori della proposta politica?

A Gravina, sono molti i Cristiani disponibili a servire Gravina e non servirsi della ns. Gravina in Puglia, molti operano in silenzio producendo molto, senza alcun riconoscimento, nè politico, nè economico o sociale. Si apprende ora questa proposta politica, secondo un mio modestissimo parere, sarebbe stato meglio discutere di questo argomento in occasione dell'incontro pubblico svoltosi presso la sala della Chiesa di S. Pietro e Paolo, con l'intervento di 3 ex sindaci e del Vescovo. Alcuni promotori dell'incontro dei 3 ex Sindaci, di questa ultima proposta non sono a conoscenza, potrebbe essere utile conoscere i promotori di questa proposta, onde evitare di contribuire alla tanto più confusione che si sta verificando ultimamente a Gravina, confusione politica e improvvisazione, con tutto il rispetto delle persone disponibili a candidarsi, tanto poi, saranno gli elettori ad eleggere i vari amministratori per la loro professionalità e disponibilità, considerato che molti gravinesi non intendono, purtroppo, recarsi a votare, in quanto sfiduciati , speriamo bene per la ns. città.

richiesta classifica

Ciao, nel mio prossimo articolo inserirò anche la classifica per rendere più completo e aggiornato il servizio offerto .

Sorriso affettuosissimo....

Carissimo Introna, Conosciamo molto bene don Rino...!!! resta pure dove sei...

Stazione delle FF SS di Gravina. Si puo' risolvere il problema.

Il nostro progetto di realizzazione di una tratta delle FFSS Matera - Gravina in Puglia risolve anche questo problema. Se sulla tratta Gravina - Spinazzola - Barletta si immettono treni nazionali provenienti dalla calabria, via Metaponto -Matera, tutto diventa piu' interessante. Se sono fossimo stati ascoltati qualche anno prima tutto sarebbe stato piu' facile, ma nulla e' perduto. Se il mondo politico cittadino fa quadrato su questa nostra idea progetto possiamo rimettere Gravina al centro del territorio e riaprire le tratte chiuse, rimarrebbe fuori solo la Gravina - Altamura - Santeramo - Gioia che di fatto registra pochissimo traffico.

Dimissioni consiglieri

E' noto che la sfiducia è stata causata dalla non accoglienza dei ricatti. Quasto mi fa sperare che i partiti si astengano dal candidare persone che hanno comprato il voto. E' ovvio che spendere molti soldi per la campagna elettorale obbliga il consigliere a ricattare per rientrare il capitale. A proposito, voi che siete stati eletti in questo modo siete riusciti a guadagnare?

una buona notizia. un dovere delle istituzioni

le istituzioni, opportunamente sollecitate dai cittadini, hanno fatto il loro dovere. bravi tutti !!!

vai a lavorare

sei stato ripescato agonizzante... ed ora.... dici che nel 2009 le liste sono state sbagliate. forse perchè il secondo dei non eletti..... se è accaduto quello che si è verificato in questi giorni il 90% delle colpe è tua e di chi stupidamente, ingenuamente o furbescamente, continua ad ascoltarti.... vai a lavorare

candidatura a sindaco

Tu non lo dici chiaramente. Io si: avendo competenza, professionalità e etica morale nonchè storia ed esperienza (vedi gli ultimi trent'anni con l'Arci-Gravina, 4 marce Gravina-Altamura, 3 feste della pineta e 6 edizioni del murgia film festival) e aggiungendo l'amore che provo per questa città. Considerando che mi sono rotto di partecipare a lunghe e noiose trattative (sempre però a sinistra...che vuoi? è l'ideologia!), anche io mi candido a sindaco di questa città. ..AUGH!

chi è la greca?

chi é: una donna della grecia un fregio per indicare un grado in gerarchia militare un illustre sconosciuto un ribaltabile uno che guarda negli occhi della gente e li ipnotizza perchè non fa pagare

Bravissimo

Bravo Commissario, era ora!!!! Per me lei puo' restare una decina d'anni...!!!

IL CALCIO GRAVINESE PUO' CRESCERE BASTA CREDERCI!

Lo sviluppo dei settori giovanili viene costantemente invocato come l’elemento più importante per la “rinascita” del calcio, sia da un punto di vista tecnico sia da un punto di vista economico. A GRAVINA ci abbiamo creduto, tutti insieme, ed è arrivato il momento di pensare a CRESCERE, con un CALCIO PULITO ... cominciando dai più piccoli.

Cose strane

Da un pò di tempo le cose strane che stanno avvenendo nella gestione della cosa pubblica sono parecchie: 1) la fiera-mercato dell'elettronica dove nessuno sapeva niente, 2) la fiera-mercato dell'abbigliamento, dove è oscuro il tipo di autorizzazione data, 3) ora l'affidamento del servizio civico e ... a continuare. Senza dire che dal 14 luglio non è stata data risposta ad una richiesta di documentazione per verificare perchè il Consorzio "Universal" e la Coop. "San Sebastiano" occupano locali com.li per le proprie sedi amministrative.

Diffida

Caro Direttore, ti diffido perentoriamente secondo i criteri consentiti dalla legge, e ad evitare strascichi giudiziari conseguenti, a rimuovere, quanto prima, la notizia suddetta concepita secondo criteri di assoluta falsità, perchè non è dimostrabile che nessuno degli altri soggetti citati abbia mai, con dovizia di particolari, presentato una simile proposta. Tra l'altro, le argomentazioni addotte, ai fini della mozione, sono state estrapolate esclusivamente dalla mia missiva, del 3 ottobre 2009, inviata ai rappresentanti istituzionali regionali, comunali ed ecclesiastici. Nè, peraltro, dal testo della mozione si evince quando e come certe proposte sono state avanzate e nè con quali argomentazioni sostenibile. Siccome, non intendo vivere questa situazione da protagonista, ma neanche da comprimario con altri soggetti che non c'entrano e nè essere confuso solo per ragioni di bottega, ti rinnovo l'invito a cancellare dal portale questa notizia, per non pregiudicare un rapporto di amicizia e per evitare di aggiungere confusione a falsità, demagogia a serietà e buona gusto. Giuseppe Massari

complimenti a Labianca

mi congratulo con il giovane architetto che dà lustro al nome di Gravina all'estero

SVENDITA FALLIMENTARE SRL UNIPERSONALE

La ditta SVENDITA FALLIMENTARE SRL UNIPERSONALE esiste e non e' presunta e l'autorizzazione e' stata data. Meglio facciamo tutti a sottacere la notizia, queste polemiche in questo momento giovano solo alla ditta in oggetto e danneggiano ulteriormente i nostri asociati. Il giorno 19 settembre, dopo il grave danno procurato, e' bene che chi ha responsabilità in merito tragga le dovute conseguenze. ASSO.T.IM. - CONFCOMMERCIO Gravina in Puglia

Ringraziamenti per la festa di Santa Lucia

Gent.le Redazione Il comitato nella persona del presidente Capone Domenico ringrazia tutta la cittadinanza, la redazione di murgiatime e tutti coloro che nel loro piccolo hanno contribuito a mantenere la festa di Santa Lucia una delle più belle tradizioni gravinesi. Grazie Presidente: Capone Domenico

DISASTRO AMBIENTALE AL CIMITERO DI GRAVINA IN PUGLIA.

Rifiuti pericolosi a cielo aperto all’interno del cancello di via Madonna delle Grazie c/o cimitero zona di proprietà comunale, in continuazione esce fumo puzzolente, quella zona si potrebbe utilizzare per dare i lotti ai privati di mq 7.00 per costruire massimo 4 loculi a famiglia, in quella zona ci sono lotti abbandonati, non edificati e assegnati da anni a privati, che potrebbero essere utilizzati per la costruzione di cappelle la cui superficie sia di mq 7.00 e non da mq 25.00 . E’ necessario rivedere le norme per una seria regolamentazione, facendo pagare a tutti una somma di euro 100. Rivedere la situazione delle CONFRATERNITE, che insieme ai privati, hanno concesso l’uso di loculi ai cittadini considerato che l’Amministrazione non ha messo negli ultimi anni i richiedenti nelle condizioni di dare la possibilità di riposare in pace ai cari defunti nella cappelle con i propri familiari. Il Sindaco ascolta, gli assessori visitano il cimitero, i consiglieri criticano, nessuno amministra, quello che è stato possibile constatare ad un emigrante rientrato a Gravina, dopo anni, per le ferie, si sente dire che è necessario pagare un’altra volta, per aver diritto ad usufruire un loculo già pagato precedentemente al concessionario.

lavoro

concordiamo in pieno quanto scritto dalla CGIL. Gravina ormai è una città morta, senza prospettiva di sviluppo e lavoro. Sono troppi anni, che non si pianifico il futuro prosimo con ponderazione e raziocigno: la città è in mano ai soliti quattro affaristi arrichiti grazie alla politica. Vergognatevi.

buon lavoro

Il MCG augura al coordinatore di Generazione Futuro, Domenico Terribile, buon lavoro nella speranza che gli obiettivi vadano semrpe nella direzione del benessere colletivo.

miscerini

si invita l'amministrazione comunale ad utlizzare gli opportuni additivi e soprattutto nelel cocnetrazioni ottimali al fien di debellare gli insetti ed i moscerini che stanno massacrando i cittadini gravinesi. Disinfestazioni fatte con l'acqua o con una puzza di repellente non servono a nulla. E' meglio non fare comunicati ed operare correttamente piuttosto che fare propaganda

questore

Si pensava che la visita del questore al comune fosse finalizzata all'arresto di qualche politico, atteso che ultimamente sono stati celebrati alcuni c.c. al limite della legalità.

Buon lavoro al Dr. D. Terribile, neo coordinatore di Generaz.futura dall'Ass.Cult.3P

A nome mio personale e degli aderenti all'Associazione Culturale 3P, formulo i migliori auguri al Dott. Domenico Terribile,neo coordinatore del circolo di Generazione Futura di Gravina,di buon lavoro alla sua persona e ai giovani efficienti e operativi aderenti con l'auspicio di vedere i giovani protagonisti di proposte per la crescita e lo sviluppo del ns. territorio, dove servono PIU' PROPOSTE E NON SOLO PROTESTE così come si limitano i tanti movimenti che in quest'ultimo periodo stanno nascendo a GRAVINA dove si trascura il potenziale bene culturale, sociale e produttivo che si potrebbe avere a Gravina con la collaborazione di tutti.

dott

ok gianni continua così .... un tuo ammiratore

Speriamo sia lavolta buona

Speriamo sia davvero la volta buona .... se sbagliamo ancora una volta vuol dire che Gravina simerita tutto questo. Gianni spero che tu ci faccia sapere sempre ... anche grazie a murgiatime .... gli evolversi delle situazionipolitiche gravinesi.... sono davverocurioso ...su come andrà a finire

PREPARIAMOCI AD UNA GRANDE MANIFESTAZIONE

La questione dell'antenna GSM che si sta installando nei pressi del Santuario Madonna delle Grazie è molto seria e deve interessare tutti i cittadini. Infatti alle motivazioni molte "dubbie" sull'utilità della stessa antenna, si contrappongono le reali preoccupazioni dei cittadini in ordine ai rischi sulla salute pubblica, conseguenza delle onde elettromagnetiche oltre al danno di immagine che avrebbe lo stesso Santuario costruito nel 1600. Se necessario si provvederà ad effettuare una grande manifestazione pubblica a cui tutti i cittadini avranno il dovere di partecipare.

non vogliamo rassicurazioni, non vogliamo l'antenna.

forse non ci siamo capiti: le rassicurazioni/garanzie non servono nè sono richieste dalla gente. l'antenna rispetterà (forse) i limiti di legge ma DANNEGGIA (sicuramente) la nostra salute. inoltre non è importante per cosa l'antenna venga utilizzata. ogni scopo non giustifica il danno alla NOSTRA SALUTE. ps. grazie murgialife per l'attenzione che state dando alla partecipazione collettiva a questo problema

complimento

Grande iniziativa ci calza proprio bene specialmente con questi tempi che vanno. Vale la pena assistere ad un bellissimo concerto Grazie ci voleva

ricordare

una bella iniziativa commemorare un nostro brillante concittadino Grazie a chi ci ha pensato

Complimenti ai componenti il Comitato Festa S. Lucia e al Parroco don Michele Capodiferro

Complimenti ai sigg. Componenti il Comitato Festa S. Lucia e al Parroco don Michele Capodiferro, per l'impegno nel continuare una tradizione storica religiosa sentita da molti cittadini ed in particolar modo dai meno fortunati, affetti da cecità, oltre ai complimenti per l'ottima riuscita della festa di S. Lucia, una proposta di utilizzare il più possibile la bella Chiesa che si trova in una zona stupenda della ns. Gravina che grazie all'attenzione degli Amici della Fondaz.Pomerici Santomasi con la prof.ssa Marisa D'Agostino si impegnano ad organizzare i presepi rupestri in detta zona, che noi Gravinesi, dobbiamo sempre più valorizzare, prendiamo per esempio l'impegno dei napoletani che attirano l'attenzione di molti turisti per i presepi.

Complimenti e Auguri.

Complimenti e Auguri. ASSOciazione Territoriale IMprednitori - Gravina in Puglia

il cognome???

Scusate, ma non si scrive Ingannamorte invece di Incannamorte? O sbaglio?

w la musica

Ringraziamo in anticipo tutti coloro che parteciperanno alla serata! Dimostriamo che anche a Gravina la musica viene apprezzata!!! :-)

forza

i finanziamenti non vanno persi!

grazie

grz x gli auguri! qst è 1 partito di gente completamente NUOVA alla politica gravinese! nnt + vekki xsonaggi e volponi k hanno malgovernato la nostra città!!! siamo skierati all'insegna dll legalità, dll lealtà, e x servire il popolo gravinese!!! cs k nll politica locale, nn capita!!! ankr grz!!!

Grazie a tutti voi per la stima e la fiducia.

Ringrazio Saverio, Michele ed i tantissimi amici e simpatizzanti che continuano a sostenermi ed a darmi la carica, nonostante i tantissimi franchi tiratori che non vogliono il cambiamento in questo città. Sicuramente, sperando nella disponibilità della redazione di Murgia Time, vi terrò informarti circa gli sviluppi e gli scenari politici in vista delle prossime amministrative. Un caro abbraccio a tutti voi.

Vendolaaaaaa !!!

Rivogliamo Vendola sindacooooooooooo !!!! Avvocato .... rimettiti in pista ..... al ns comune ci voglino persone con le p...e !! Girano voci di un ritorno ... chissà !! alla prossima Antonio

solidarietà ai cittadini della Madonna delle Grazie

solidarietà ai cittadini della Madonna delle Grazie di Gravina impegnati alla lotta per la difesa ambientale onde evitare che venga installata presso la stazione delle Ferrovie dello Stato l'antenna Gsm che non farebbe altro che causare danni alla salute dei cittadini considerato fra l'altro il venir meno del servizio dei treni delle FF SS. Un invito ai cittadini tutti di partecipare all'incontro previsto per venerdi alle ore 10 presso la sala consiliare del comune di Gravina con delle comunicazioni scritte da parte delle associazioni e medici addetti alla difesa ambientale per evidenziare il danno notevole che provocherbbe quest'antenna. FRANCO NACUCCHI presidente ass.ne cult. 3P

Per le prossime festività le piante di Natale con le zolle sarebbero più apprezzate .

In occasione delle prossime festività sarebbe utile vedere in città le piante di Natale, Abeti o Cedri, addobbate ma messe a dimora con le relative zolle, in modo da potere utilizzare dette piante anche dopo le feste presso i balconi delle proprie abitazioni o presso i giardini o rimetterle a dimora in campagna e nei rispettivi vivai, per il rispetto ambientale ed econonmico.

Auguri ai nuovi preoccupati

Auguri sinceri di buon lavoro.

uniti possiamo farcela

se siamo tutti uniti contro l'installazione dell'antenna possiamo farcela. Cerchiamo di diffondere le informazioni sulle avrie amnifestazioni sul web. complimenti agli oppositori coraggiosi.

auguri

auguri al neo movimento politico, L'auspicio è che lo stesso movimento politico non celi vecchi personaggi chiacchierati o volponi della politica.

W la musica :-D

Ringraziamo in anticipo tutto soloro che parteciperanno alla serata! Dimostriamo che anche a Gravina la musica viene apprezzata!!! ;-)

Qualche domanda

Di fronte a questa notizia qualche dubbio serpeggia fortemente, poichè dalla lettura dello scarno, quanto errato comunicato stampa, alla faccia dei professori che affollano l'Associazione che lo ha redatto, mancano molti tasselli importanti. Perchè, per esempio, non è stata coinvolta la Soprintendenza provinciale e regionale ai beni artistici, storici, culturali e monumentali? Perchè, per esempio, non è stato segnalato l'accaduto al Nucleo tutela patrimonio Artistico dei carabinieri, con sede a Bari? Perchè, per esempio, non è stato emesso nessun comunicato stampa da parte del Comune per informarci delle misure adottate circa la migliore tutela, salvaguardia, custodia e vigilanza non solo della chiesa grotta, ma di tutta la zona, diventata, ormai zona franca per giovani scapestrati e dediti ad inzupparsi solo di alcool e droga? Perchè, per esempio, non ci è stato detto con quale tecnica il trafugamento è avvenuto? Sono domande molto dubbiose che possono nascondere la verità che abbiamo il diritto di conoscere, come cittadini di Gravina, offesi da questo fatto di cronaca rimbalzato, molto stranamente,solo dopo alcuni giorni dall'accaduto. Credo che abbiamo il sacrosanto diritto di conoscere la verità, altrimenti, per noi ,i dubbi diventeranno macigni difficili da rimuovere.

fattori ambientali : circa l'80% delle cause dei tumori.

il legame "inquinamento fattori ambientali-cancro c'è e rappresenta circa l'80% delle cause dei tumori. il comune, senza voler sostenere chi lo governa adesso o l'opposizione dovrebbe avviare delle politiche di 1) bonifica dell'amianto all'interno del territorio comunale 2) raccolta differenziata e riciclo 3) forze di polizia impiegate nel monitoraggio e nel recupero dei materiali pericolosi abbandonati lungo le strade. è per la nostra salute, ma anche per quella di CHI GOVERNA. stessero attenti, perchè anche loro sono mortali e vivono qui.

e l'assessore all'ambiente, dott Lamuraglia continua a fare solo demagogia

Prendiamo spunto dalla lettere fatta dal coordiantore dei giovani udc di gravina per evidenziare un problema, quello dell'amianto disseminato nel territorio di gravina. già segnalato all'assessore all'ambiente in carica. Evidentemente in questo paese i nostri politici sono solo bravi a fare demagogia e a prendere in giro i cittadini. Sono oltre sei emi che una lettera denubcia del MCG giace nei cassetti dell'assessore e nulla è cambiato. Intanto a Gravina si continua a morire di cancro, molte, troppe le vite umane perse per la malattia del secolo. Ci sarà un legame inquinamento cancro? Non lo sappiamo, ma sicuramente l'amianto disseminato nei terreni, dove si coltiva il grano, qualche piccolo danno alla salute lo produce. Che ne pensa il vindaco, il vicensindaco e l'assessore?

preoccupazione seria per i giovanissimi

Sono sgomenta. Non rintraccio nell'accaduto nessuna goliardia nè voglia di sano divertimento tipico delle generazioni giovanissime. E' riprovevole. Mi irrita terribilmente l'idea che una ragazzina abbia potuto godere, scherzandoci su, e abbia arrecato preoccupazione e panico in una madre. Come si può tollerare una cosa simile? ha interrotto il lavoro e la regolarità di una scuola, delle forze dell'ordine accorse immediatamente a scuola, del vicinato...Veramente non ci sono parole... Spero seguano solo provvedimenti seri.

STT

La coscienza critica andrebbe tenuta sempre in allenamento per evitare facili entusiasmi nonché derive populiste - come ci insegna l'esperienza politica nazionale. Il punto è - come sempre in questo paese - lo "stile" con cui la si esercita: e il suo pensiero qui espresso, sig. Massari, ne difetta alquanto. Non è mia intenzione far riferimento in questa sede agli aspetti estrinseci del suo testo – conoscerà senz'altro il potere delegittimante e talvolta prevaricante della "cattiva forma" sul contenuto. Ritengo bensì più costruttiva un'analisi delle perplessità che lei ha, in maniera così veemente, evocato scrivendo di ciò che è avvenuto la sera del 28 Marzo in Consiglio Comunale. I punti sui quali - mi pare - ha più duramente attaccato il nostro movimento "Siamo Tutti Tufi" sono: la forma a suo dire "goliardica" da noi scelta per portare queste tematiche in una sede pubblica; la possibilità di ingerenze politiche nel nostro movimento. La prima perplessità va risolta constatando come la gran parte di coloro che indossavano quelle maglie rivesta un alto profilo professionale, anche pubblicamente riconosciuto: architetti, ingegneri, professionisti nel campo del turismo, sociologi, insegnanti - escludendo ovviamente gli studenti universitari. Per la seconda invece non mi resta che invitarla a partecipare all'incontro che si terrà il 6 aprile presso le Officine Culturali - e che a breve pubblicizzeremo sui diversi canali d'informazione - così da rendersi conto dell'eterogeneità dei protagonisti chiamati a confrontarsi con la cittadinanza. Non posso tuttavia esimermi dal farle notare come il suo dovere di giornalista le imponga di circostanziare e dare un volto e un nome alle accuse, al limite dell'ingiuria, che lei rivolge nell'ultima parte del suo articolo - affastellando aggettivi e avverbi con par vagamente dannunziano - a proposito di stile - a meno che non abbiano una valenza apotropaica...che tuttavia mi sfugge! PS: Le faccio notare che l'espressione "Siamo Tutti Tufi" non ha accezione esclusivamente riflessiva, bensì anche attiva, partecipativa: il riguardante - con un minimo di sensibilità - vi legge un'autoaccusa del soggetto che veicola il messaggio, ma anche un'accusa a se stesso in quanto partecipe della stessa comunità!!!

un crollo???

come dal titolo del mio commento mi ripeto: un crollo?? ossia mi chiedo, questo è un crollo o quello che avrà sollecitato amministrazione e intera città di gravina a sostenere una politica volta alla salvaguardia del patrimonio culturale e umano??

la politica" del Pd in 7 parole

madò...non perdete mai l' occasione per starvi zitti. voi sapete solo adottare la politica di quei comunisti(quelli che siete) che è quella del Livt Tu Cà maggj à met ji.... Sinceramente ....meghj L' Alt...almeno hanno un po di competenza e sono meno zozzi e ladri di voi... Voi non avete la preparazione e non sapete proprio cosa significa la parola Politica... Meglio governati dalle pecore che da voi...con tutto il rispetto per le pecore...

il link per scaricare il bando:

scarica il bando: http://sharesend.com/1x3ci

Siete troppi

Avvocati siete troppi!!!! Gli avvocati di Roma sono pari a quelli della intera Francia! E allora cause a iosa, spesso inutili e dannose. Come se i medici diffondessero malattie per poter lavorare..

Sconvolgente!!!

...non c'e' rischio di natura statica.. Trattasi semplicemente di erosione di sottofondazione di un pilone. Sarebbe come dire che una persona e' sana!!! Ma Ha solo un tumore maligno al fegato!!! Vergogna!!!! Siamo in mano a ignoranti facciatosta!!!!!

Vergogna!!!

Vergogna!!! Davvero pensi di poter portare a termine il mandato sino alla scadenza naturale in queste assurde condizioni? Io credo che non ti sarà consentito! Gli eventi futuri ti porteranno ad una fine ingloriosa. Sarai ricordato come il peggior sindaco della storia della nostra città. Se questo era il tuo obiettivo, è stato centrato in pieno in un lampo di tempo. Povera Gravina! Peppino Casareale

donatella palazzo

il contenuto dei tuoi insulti è il miglior metro per valutare la tua persona

Urge intervento Ministro degli Esteri per facilitare il rientro dei GRAVINESI da TOKYO-Franco Nacucchi

Per facilitare il rientro dei GRAVINESI e degli altri Italiani da TOKYO si auspica un urgente intervento da parte del Ministro degli Esteri, dell'Alitalia e delle altre Autorità competenti, onde evitare il ripetersi di quello che è successo ad altri Italiani come alcuni di Bitonto che rientrati da TOKYO a ROMA si sono lamentati per la mancanza di attenzione da parte delle Autorità Competenti, sono stati ignorati da tutti e mortificati dall'ALITALIA per le spese di trasporto da TOKYO a ROMA, normalmente si paga 1.000 euro, loro sono stati costretti a pagare oltre 4.000 euro, in una occasione tragica, dovrebbero intervenire urgentemente ed economicamente.Franco Nacucchi

sgomento ed indignato

"Se il tuo obiettivo è quello di pestare a sangue i gravinesi, fallo pure perchè è quello che si meritano per le scelte sbagliate che fanno. Risparmiaci, però, interviste di quelle rilasciate a Gravinalife, che offendono la comune intelligenza. un offeso. Peppino Casareale". Questo il testo inviato via sms al sindaco Divella. Se ritenete che valga ancora la pena indignarsi, fate altrettanto.

avete scritto falsità sulla mediazione

che bei messaggi falsi. Gli avvocati guardano solo al loro portafoglio. Meno cause, meno lavoro. Molti mediatori sono professionisti affermati, addirittura L'avv. Guido Alpa, Presidente del consiglio nazionale forense è mediatore in un organismo di genova. Ricordatevi delle facce degli avvocati che protesteranno a Roma. Sono delle mezze calzette che neanche hanno letto la legge

Gravina attrae veramente?

E' generico dire " Innamoriamoci della città". Credo che l'amore sia un sentimento ormai abusato specie se lo riferiamo ad un ambiente che poco attrae e poco si fa amare per di più pericoloso e insicuro. Io penso piuttosto ad interventi forti e di sistema. A denti stretti interromperei il flusso turistico immediatamente e mi impegnerei per preparare un' idea di città presentabile, sicura e attraente. Con un itinerario organico, multilingue, agevole, duraturo ed efficace. Il resto è paranoia, lamento e improvvisazione.

x salvatore albano

Salvatore cosa proponi di fare per educare i cittadini? Quale pensi possa essere il punto di partenza?

PDL gravina in liquefazione!!!

Chissa' se il Min Fitto sa che il PDL di Gravina si sta estinguendo, che ha dilapidato un consenso mai visto a Gravina e che mantiene in vita l'amministrazione comunale con l'ossigeno... Ma ancora..sa Fitto che il vero Deus della Amministrazione Divella e' un uomo di Casini...???

A Gravina Randagismo fa rima con istruzione e formazione

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha bandito e diffuso nelle scuole il Concorso "Biagio il Randagio" con lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni al problema del randagismo. Solo attraverso l'educazione dei giovani e dei piccoli si può sperare in un futuro migliore che veda il rispetto degli animali e che restituisca agli uomini quella dignità e quel decoro che ormai stanno perdendo.

aspettare non nuoce alla salute della città.

Mi piace molto la trasmissione Buon vento e la conduttrice è impeccabile quando presenta i territori che visita: ti invoglia a scoprirli perchè essi attraggono per bellezza, ordine, dovizia di dettagli. In questo momento storico, a mio parere, Gravina non è in grado di attirare turisti, perchè non è pronta per mostrare le sue bellezze. E' reduce di importanti cedimenti e necessita immediatamente di cure intensive.

Un po' fuori luogo questa foto...

Un po' fuori luogo questa foto... può deludere le aspettative di chi da anni non entra in pineta(in quel che rimane della pineta), visto che non tutti sono a conoscenza degli enormi cambiamenti che ha subito dato che è diventata una vera e propria impresa poterci passeggiare, giocare e ammirare gli splendidi panorami che offre!

"Beato lui che ha così tanto tempo da perdere "

...volevo sapere ma G.Matera lavora ?

APPUNTAMENTO CON ... "GRAVINA NON MUORE ...PREFERISCE VIVERE

DOMENICA 10 APRILE 2011 ORE 11 SOTTOSCRIZIONE DAVANTI LA PRO LOCO. ..."GRAVINA NON MUORE... PREFERISCE VIVERE E AMARE"

APPUNTAMENTO CON ... "GRAVINA NON MUORE ...PREFERISCE VIVERE

DOMENICA 10 APRILE ALLE ORE 11 DAVANTI LA SEDE PRO LOCO GRAVINA "BENEDETTO XIII" APPUNTAMENTO CON LA STORIA... GRAVINA NON MUORE...PREFERISCE VIVERE "... Sottoscrizione per chi ha veramente GRAVINA NEL SANGUE! Domenico Cornacchia presidente. cell 3922493709

info

Che aspettate vi aspettiamo in molti il 15-16 Aprile 2011 in via Parma,19, staremo presenti anche in Fiera. X info Michele Penisola 3450335175 Pasquale Tota 3349255528

?

ma Gianni Matera che lavoro fa?

...

"l'amministrazione continua a porre"...ma quando mai vi ha posto attenzione, quando mai...

DIVELLA, ALMENO SALVA LE COSE CHE ABBIAMO

Divella impiega il tuo mandato ad aggiustare e a migliorare le cose che già ci sno, visto che nn riesci a creare iniziative !!!!!!

disastro

spero che almeno x una volta il nostro "BUON COMUNE" APRI GLI OCCHI ALL EVIDENZA E SI SMUOVA AL PIù PRESTO xchè il ponte è il simbolo di gravina nn la cola cola che nn è piaciuta a nessuno ma ci ha tolto un mucchio di soldi che si potevano consumare diversamente

Occhi nuovi e approccio positivo

Se si pensa al passato a quanto non si è ancora fatto, a cosa si poteva fare, non ne usciamo più... Certamente non appartiene a tutti l'approccio positivo alle situazioni.. E il problema è proprio questo..Tanta demagogia, tanta polemica e pochi fatti.. Il turista sogna di trovare a Gravina cittadini sorridenti, accoglienti e innamorati della propria città non solo a parole... che la promuovono minuto per minuto...Il resto poi viene e verrà.

soldi?????

sicuro li hanno incassati . mmmmmaaaaaaa dove sono cercare per trovareeeeeeeeeeeeeeee

Pagliacciata.......

Dopo due mesi di verifica politica pare che si risolva la crisi con un nulla di fatto!! Alleanza per Gravina, MRE, DC e Gravina nel c. riconsegnano la citta' a coloro che ritengono i responsabili del fallimento dell'amministrazione Divella. Siamo alle comiche o al teatrino dei PUPI...!!! Povera Gravina fra pupi e pupariiii!!!!

Lupoli????

Lupoli assessore della D.C.???? Ma scherziamo????!!!!????? Noi abbiamo votato Democrazia Cristiana perche cera Il fondatore del partito Dibattista. Quindi chiediamo a Divella di fare la sua scelta coerente!!!!

Assessore DC........

Appartenere a un partito non significa solo essere stato eletto in quel partito!!! Ci vuole militanza, condivisione di idee e percorsi, rispetto per gli organi rappresentativi del partito. Non mi pare che per Lupoli, Ferrarese e Schinco si possa parlare di appartenenza alla DC. Dunque il ruolo in giunta spetta alla DC e non a singoli personaggi senza arte ne parte!!!

Ma quale Democrazia Cristiana??!!??!!

Sono un elettore della DC e sostenitore di Aldo Dibattista. Se non sbagllio il Consigliere Lupoli e Ferrarese sono ormai fuori dal partito in quanto hanno preso iniziative personali, arbitrarie e non in linea con le posizioni della DC nel corso della crisi (veramente non sono mai stati in linea col partito!!). Dunque Lupoli non puo' essere assessore in quota DC. Aldo ma la DC ha provveduto alla formale espulsione dei consiglieri dissidenti?? Fidati solo di Cappiello Pietro e Angelo Lapolla!!! Vogliamo l'assessore della Democrazia Cristianaaaa!!!!!

Pensiero

Vai a quel paese tu e tutti i comunisti amici tuoi. Nel tuo "partito" il Pd (i nuovi comunisti) ci deve essere un rimpasto generazionale e di figure per bene...guarda in casa tua prima di accusare gli altri. E’ per questo motivo che avete perso, perché la gente non ne può più di vedere quelle facce nel tuo "partito" (i nuovi comunisti). Usi spesso la parola “politica”, progettualità...ma tu e i tuoi amici, i furbetti del quartierino, non sapete neanche dove abitano queste parole... vorresti fare il sindaco....forse ci riuscirai in un’altra vita, ma sarai sempre il fantoccio, manichino di qualcuno del tuo partito, quelle brave e pulite persone di cui ti riempi la bocca....e di cui la nostra città non può più vedere le facce, e soprattutto la voce (l' italiano non sanno neanche dove abita). Tu che l' italiano lo conosci, ma sai anche parlare la loro lingua, faglielo capire che per loro il tempo è finito e che devono andare a cercarsi un lavoro...perché per loro, fare il consigliere comunale è un lavoro, non saprebbero che fare se fossero estromessi dalla vita "politica". Sig. Valente mi faccia il piacere....si cuci la bocca e la apra solo per dire a quelle persone di andare a lavorare...e togliti il maglione rosso che ti fai sgamare... il rosso è il colore comunista, e visto che ti vergogni ad ammettere quello che sei (cioè comunista) mettiti un altro maglione...magari azzurro o blu come quello di Marchionne….

udc

Se Divella riacquisisce un poco di lucidità politica, farà una giunta con otto assessori completamente nuovi (1Xpartito), nuovi dirigenti nuovo staff e sopratutto nuova mentalità costruttiva!! Se non è in grado di adempiere ad una scelta così forte ma allo stesso tempo così saggia, il sindaco è meglio che lasci scorrere i restanti giorni senza inutili pastrocchi.

Gianni Matera-Cantiere via giardini

Ero contenta che si era sbloccato il cantiere di via giardini, ma come mai e stato di nuovo sequestrato?? Chiedo a gianni matera, a pierino capone o all'UTC comunale!!!!!

Pianto di coccodrillo!!!!!

Bella faccia tosta!!!! Carta bianca a Divella dopo avergliene fatte di tutti i colori!!! La giacchetta di Divella l'avete strapazzata.... Si attende la sceneggiata di PDL e Socialisti...

Cambiamento programma

Il programma risulta incompleto in seguito agli ultimi cambiamenti...

Commento

Sono d'accordo con quello che lo scrivente ha detto, per questo esorto i cittadini gravinesi a puntare su gente nuova e che non paga il voto!!! P.S. di qualsiasi Partito purché non paghino per essere eletti!!!!!

GIUNTA NUOVA

SE IL SINDACO FOSSE STATO AUTOREVOLE ED AUTONOMO E NON UNO IN BALIA DELL' UDC, PDL E SOCIALISTI, AVREBBE FATTO UNA GIUNTA CON OTTO ASSESSORI NUOVI E COMPETENTI, SOLO PER L'INTERESSE DELLA CITTA'!!! QUESTI COSI' DIMOSTRANO CHE GLI INTERESSI SONO ALTRI....

nuova giunta tecnica

tutti hanno sbagliato, ma almeno qualcuno è capace di fare un passo indietro, poi non si possono riconfermare i due volponi che nè hanno fatte di cotte e di crude, mostrando anche le loro grandi incapacità gestionale, perchè vedrete che a breve arrivano gli ispettori del ministero!!

n.n.

Aldo ma che dici ma che vuoi racconta della tua delega di assessore eheh e un film già visto nela precedente amministrazione quando non arrivi eh..................

giunta tecnica

Lodevole iniziativa della DC, adesso vedremo se prevalgono le deleghe e le poltrone, anche gli altri partiti dovrebbero fare altrettanto, adesso il Sindaco non ha più alibi!!!

politica di m....

siamo troppo bravi a farci e scrivere discorsi scontati, è ora che si fanno un pò di fatti in questo paese.............amministrazione iniziate a guardare un pò gli altamura cosa stanno facendo sulla questione della sala parco dei templari!!!...........

Chiarezza????

Mi faccia il piacere....avrebbe detto Toto' Non c'ho capito niente, troppo narcisismo e chiacchiera politichese!! Bocciato!!

bella iniziativa, grande lavoro

la campagna di sensibilizzazione sarà utile non solo ai commercianti ma a tutti noi cittadini, perchè l'obiettivo deve essere educare noi cittadini ad avere a cuore la propria città. per fare questo secondo me 2 cose sono importanti: - che i commercianti non pensino a "fregare" i clienti, aspettando che i clienti caschino loro dal cielo, (devono rinnovare l'offerta, devono fare promozione, essere gentili, e responsabiliti verso le strade e i quartieri in cui agiscono.) - che i cittadini riconoscano la qualità del comprare sotto casa, da un commerciante di fiducia e che dal commerciante esigano la qualità

Bravo Aldino

Gravina non può più sopportare certi personaggi che pensano solo alle poltrone, alle clientele e a sistemare i propri familiari. Sindaco non puoi permettere tutto ciò facendo finta di niente!!! corri seriamente il rischio di essere risucchiato in un vortice che ti vedrebbe pesantemente colpevole. E allora se l'analisi politica fatta da Dibattista è veritiera, e sicuramente lo è, hai il dovere morale di marcare una netta discontinuità col passato e cambiare radicalmente registro. Se non te lo permettono mandali a lavorareeeee!!!!!!!!!!!!!!

educazione

prima di sensibilizzare i gravinesi educhiamo i commercianti......... se entri in un negozio a malapena ti salutano !!! ciuccioni andate a scuola !!

unitevi e armatevi

tutti a casa viaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!

Giunta

Magari, così li mandi via Prezzano e Masiello!!? Speriamo bene.

Era ora...!!! Brava DC!!!!! Bravo Buonamassa!!!

La dignita' e la chiarezza valgono piu delle poltrone!! Mi complimento con la DC per il coraggio e l'onesta' con cui affrontano la questione politica gravinese. In un momento in cui tutti pensano alle deleghe, agli affari, al mattone e alle pale.. ben venga un po' di aria pulita.

Nuova giunta

adesso una Giunta (totalmente nuova) per dare credibilità a questa amministrazione

Molti gravinesi a Roma,dal Papa, fra i Pellegrini della Diocesi il 2 Luglio

Sabato 2 Luglio,molti gravinesi a Roma, dal Papa Benedetto XVI, nella sala Paolo VI, fra i 7000 Pellegrini della Diocesi di Altamura, Gravina in Puglia e Altamura, che comprende anche Spinazzola, Santeramo e Poggiorsini, in occasione del 1° Sinodo Pastorale Diocesano, accompagnati dal Vescovo S.E. Mons. Mario Paciello, dai Sindaci delle città della Diocesi, un evento storico che vede la partecipazione anche di molti giovani insieme ai meno giovani con tanti pullmans ed alcuni diversamente abili che hanno raggiunto Roma in auto

Giovedì 30.6 si è concluso il Consiglio Com. sul "LAVORO" con un lungo applauso del pubblico.

Giovedì 30.6 si è concluso il Consiglio Com. di Gravina, con un lungo applauso da parte del pubblico e dei Rappresentanti Sindacali e Imprenditoriali, che ha visto approvare il documento presentato dalle OO.SS: e Imprenditoriali, con n.19 voti della maggioranza e del voto favorevole del consigliere di minoranza rag. Gianni Lorusso, con la sua esperienza di sindacalista sa che il lavoro non ha colore politico, la sua autorevole disponibilità a favore del documento delle OO: SS. e la sua competenza fa sperare in una ripresa di coscienza da parte degli Organi preposti, Amministrazione Com., Prov: e Reg. per lo sviluppo occupazionale ed economico del ns. territorio, bravo Gianni.

Il Consiglio Com. si è tenuto regolarmente il 28 e il 29/6 u.s. ha approvato diversi punti o.d.g.

Il Consiglio Comunale di Gravina, si è tenuto regolarmente mart.28, fra l'altro i consiglieri a maggioranza hanno convalidata la elezione del cons. com. Franco Schinco, la nomina dell'assessore Giacinto Lupoli. Merc.29.6 si è riunito, con l'approvazione di diversi punti all'o.d.g., fra cui la elezione dei Comp. Collegio dei Revisori dei Conti, sono stati eletti a Presidente il Dr. G.ppe Palermo con voti 16, il Dr. V.zo Colonna con voti 13, la dr.ssa Margherita Lorusso con voti n.4 riconfermata in rappresentanza della minoranza, hanno ottenuti voti, anche il dr. Mario Burdi voti n.2 e il rag. Giacinto Ciaciulli voti n.1, auguri di buon lavoro a tutti, è stato confermato il consiglio com. convocato per Giov. 30.6.

continuiamo così

questa è la conferma che volere è potere. ora non lasciamoci fermare e continuiamo con pazienza e insistenza. facciamo sapere che siamo ATTENTI alle nostre cose, soprattutto alla nostra SALUTE !. UN GRAZIE AL COMITATO !!

IL CONSIGLIO COMUNALE DEVE DISCUTERE LA SITUAZIONE EDILIZIA

Cosi come è stato discusso martedì sera presso la sala consiliare del Comune di Gravina, durante l'incontro dei tecnici del settore edile con gli amministratori comunali e il dirigente dell'ufficio tecnico, ci aspettiamo una decisione da parte del consiglio comunale per provvedimenti che possono essere utili alla risoluzione dei problemi dell'edilizia nel nostro comune cosi come ben evidenziati dal presidente dell'associazione culturale 3P Franco Nacucchi in cui chiedeva di esaminare le pratiche edilizie seguendo l'ordine cronologico e per una sollecita definizione delle pratiche da trasmettere al SUAP.

Ad Horas andate a casa!!!!

consigliere buonamassa si è mai chisto che biglietto da visita lascia la sua maggioranza a questa città? questo è il vero problema di gravina non i suoi comunicati (a scadenza fissa) sui siti di informazione!!! Non pensi solo ai suoi interessi, si occupi davvero della città!!!! è mai possibile che da dicembre ad oggi ancora non si è conclusa l'nsima verifica? è mai possibile far parte di una maggioranza che è sempre in agonia? ha letto i punti all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale? sa cosa vuol dire essere consigliere comunale? faccia dei comunicati in cui dice cosa vuol fare per gravina e presenti progetti... perché non si rilegge il programma elettorale del sindaco e cerca di realizzare almeno uno dei tantissimi punti? Tutto il resto è noia!!!! Consigliere Buonamassa pensi a bacchettare la maggioranza e ad horas le consiglio di uscirne fuori e non restare dentro e far finta di essere il paladino dei cittadini gravinesi!!!

Entro il 30.6.2011 presentare le manifestaz.di interesse "Rigeneraz.urbana"Comune di Gravina

Nell'evidenziare il valore della cultura, è utile ricordare che il 30.6.2011 scade il termine per presentare le manifestazioni di interesse in riferimento alle possibilità per la RIGENERAZIONE URBANA al Comune di Gravina in Puglia, si propone a chi di competenza di prendere in considerazione i tanti locali vuoti nel centro storico di Gravina in Puglia, utilizzare nel migliore dei modi i locali di proprietà comunale, degli enti pubblici e privati, della Chiesa.

Bravo al coraggioso Consigliere Com. Salvatore Buonamassa per la sua interrogazione

Bene ha fatto il coraggioso Consigliere Comunale Salvatore Buonamassa a presentare una corretta interrogazione riguardante il comportamento scorretto di alcuni dipendenti comunali, ci si auspica che detta interrogazione venga discussa durante la seduta del prossimo consiglio comunale con la partecipazione di altri consiglieri, visto alcuni fatti già evidenziati da MURGIATIME dell'incontro per rilanciare lo sviluppo edile tra tecnici e operatori del settore, tenutosi mart. 21 u.s. presso la sala consiliare del Comune di Gravina, altri consiglieri comunali potrebbero benissimo sottoscrivere il documento presentato dal Consigliere Salvatore Buonamassa, vedremo...

Benemerenze

Benvengano iniziative culturali del genere in cui si elogiano fatti della ns. storiografia locale, in un periodo in cui i ns. rappresentanti cittadini rappresentano meno che il nulla.

dove sta zazà

questa canzone mi piace tanto perchè il mio amico è bravissimo e lo adoro

notte bianca della poesia

Ci sarà anche uno spazio dedicato alla poesia dialettale? Io mi onoro di essere uno dei tanti poeti dialettali baresi, vincitore di concorsi a carattere nazionale, più volte invitato a manifestazioni simili in provincia di bari,ma nella mia città, stranamente......... non riesco a trovare spazio.....E come me tanti altri! Quando,comincerete, ad accorgervi di noi? Vito Bellomo

Su Facebook, la Fondazione Pomarici Santomasi e MURGIATIME grazie ai validi collaboratori

Su Facebook, La Fondazione "E. Pomarici Santomasi" e "MURGIATIME" grazie alla professionalità e disponibilità con tanto entusiasmo dei collaboratori e dei propri dirigenti, considerato l'aumento dell'uso di internet e dei social networks con la loro importanza nel processo di rinnovamento. Attenzione, però, NON SOTTOVALUTARE GLI INCONTRI PERIODICI COME MEZZANOTTE AL MUSEO di notevole importanza per tutti ed in particolar modo per i meno giovani che non usano intenet per diversi e forse per giustificati ben motivi.

videosorveglianza per prevenire e segnalare incendi boschivi

Un progetto per l'installazione a costo zero di due videocamere panoramiche a fronte dell'ospitalita' di un ponte di trasmissione dati per collegament ADSL in zone non servite della città (PIP e altro) e' stato snobbato gia' ad ottobre 2009. Se fosse stata accolta questa proposta oggi videosorveglieremmo a gratis sia il Bosco difesa grande dalla vedetta ex COMUNITA' MONTANA, che il parco archeologico con la seconda installazione prevista. Purtroppo l'amministratore di allora aveva altre priorità ed oggi i boschi e il parco archeologico/Robinson continuano a buciare. Se solo ci avessero ascoltato, anche in questo caso, forse avremmo avuto meno disagi.

videocamere per antincendio

Un progetto per l'installazione a costo zero di due videocamere panoramiche a fronte dell'ospitalita' di un ponte di trasmissione dati per collegament ADSL in zone non servite della città (PIP e altro) e' stato snobbato gia' ad ottobre 2009. Se fosse stata accolta questa proposta oggi videosorveglieremmo a gratis sia il Bosco difesa grande dalla vedetta ex COMUNITA' MONTANA, che il parco archeologico con la seconda installazione prevista. Purtroppo l'amministratore di allora aveva altre priorità ed oggi i boschi e il parco archeologico/Robinson continuano a buciare. Se solo ci avessero ascoltato, anche in questo caso, forse avremmo avuto meno disagi.

incendi

ogni anno puntualmente scoppia l'emergenza incendi al bosco comunale. Possibile che nessuno riesca a pianificare un porgramma di intervento definitivo, come per esempio telecamere di sorveglianza?

Comunicato stampa perlomeno impreciso.

Ci stupisce come l'ufficio stampa del Comune di Gravina non abbia citato la presenza alle riunioni tenute dall' Assessore Prezzano e dal Sindaco On Dott. Giovanni Divella anche dell'ASSO.T.IM. - Confcommercio che e' stala l'unica a sollevare obiezioni al bilancio di previsione. Ci auguriamo che sia stata una svista e chiediamo di rimediare con urgenza. Non e' opportuno su tematiche cosi importanti fare comunicati stampa di parte. In allegato il nostro comunicato gia' diramato il giorno 10 luglio che tende ad evitare unteriori addebiti TARSU agli imprednitori della zona PIP gia' stremati ed ingiustificatamente tartassati da costi sproporzionati per l'erogazione di un servizio limitatissimo. Il Presidente Michele CAPONE

Commenti su “Pulizia straordinaria notturna della città”

Complimenti all’Assessore con delega all’Igiene urbana ed extra-urbana, alla “Polizia Municipale – Nucleo Ambientale” e alla “IV Direzione – Ambiente – Agricoltura – Attività produttive” per l’attuazione del provvedimento! Ma era proprio necessario scomodare tutte queste funzioni per così poco? Non sarebbe stato più efficace un monitoraggio giornaliero per verificare il corretto svolgimento delle operazioni di pulizia effettuate dalla TRA.DE.CO! Per quali ragioni, la ns. amministrazione ricorre ad interventi straordinari? Vorrei ricordare alla ns. classe dirigente che Gravina necessita di una vera e propria pianificazione e non di continui e sistematici ricorsi ad interventi urgenti che vanno sempre e comunque a gravare sulle tasche dei poveri contribuenti. Auguri Gravina, città addormentata.

Commenti su "Ripristino del basolato del centro storico"

Ammirabile è l’impegno profuso dall’Assessore ai lavori pubblici finalizzato alla salvaguardia dell’incolumità dei cittadini, ma è opportuno fare alcune considerazioni in merito: il problema del rifacimento del basolato esiste realmente, pertanto, è necessario intervenire urgentemente con operazioni di ripristino; è, altresì, necessario istituire la Zona a Traffico Limitato per evitare che il continuo transito di autoveicoli contribuisca a danneggiare una pavimentazione che, a mio avviso, necessita di interventi strutturali ben più mirati. Inoltre, il transito dell’area interessata deve essere consentito solo ed esclusivamente a cittadini residenti e operatori economici del centro storico, per operazioni di carico/scarico merci e per periodi limitati della giornata. Il monitoraggio di tale transito può essere effettuato mediante dispositivi elettronici, opportunamente programmati, installati in punti strategici al fine di rilevare eventuali infrazioni. I compensi relativi unitamente al budget previsto per gli interventi di manutenzione ordinaria (vedi i numerosi interventi effettuati nel corso del 2010) potrebbero essere destinati al ripristino di altre anomalie di cui Gravina ha tanto bisogno (es. rifacimento del manto stradale). Questo è un esempio di pianificazione che potrebbe migliorare l’efficienza della ns. macchina amministrativa.

informazioni

Salve sono stata particolarmente attratta da questa informazione perchè mi piacerebbe posizionare dei bersagli per tiro con l'arco nel terreno retrostante il B&B che avvierò molto presto. La location si trova a Bari Mungivacca zona ikea. Colgo questa occasione per chiedere informazioni e consigli.GRAZIE

Commenti su "Appuntamento al Sidion ..."

Complimenti per la programmazione e lo sforzo fin qui prodotto. Forse ne è valsa la pena, visto che il promotore di tale iniziativa usufruirà di un notevole compenso. Bella l'espressione "Ottimo il rapporto qualità/prezzo con un posto unico al costo di soli 2 euro per un solo spettacolo serale". Non Vi sembra di esagerare? Auguri Gravina, città addormentata.

Commenti su "Mostra dell'elettronica ..."

Paese mio che stai sulla collina, disteso come un vecchio addormentato... Recita così il brano "Che sarà" che riproduce fedelmente le sensazioni che io provo assistendo quotidianamente ai disastri che questa amministrazione sta facendo. Cari gravinesi svegliamoci.

Commenti su "estate gravinese"

Complimenti a tutti coloro che hanno contribuito all'elaborazione del piano. Desidererei fare però alcune considerazioni in merito. Siamo proprio sicuri che le attività programmate siano rispondenti alle aspettative della comunità gravinese? Sicuramente sono rispondenti alle aspettative di alcuni ns. amministratori. Auguri Gravina, città addormentata.

ANCORA CHIUSO IL PARCO ROBINSON TURISTI DELUSI DOMENICA POMERIGGIO

MOLTI CITTADINI E TURISTII SI CHIEDONO, COME MAI ANCORA CHIUSO ILPARCO ROBINSON PRESSO LA MAGNIFICA PINETA COMUNALE DI GRAVINA DOMENICA POMERIGGIO 19 GIUGNO 2011, CHI DI COMPETENZA E' NECESSARIO CHE SI PREOCCUPI SERIAMENTE DI AFFIDARE L'INCARICO A QUALCHE COOPERATIVA O SOCIETA' IN GRADO PER LA MANUTENZIONE E VIGILANZA DI QUESTA BELLA STRUTTURA CHE VIENE FORSE PIU' APPREZZATA DAI FORESTIERI E SOTTOVALUTATA DA QUALCHE GRAVINESE. SI DA ATTO AL GRUPPO ORGOGLIO GRAVINESE PER L'ATTENZIONE E PER LA PULIZIA.Franco NACUCCHI Presid.Ass.Cult.3P

I.I.S.S. e il turismo

Devo prescisare quanto segue: l' I.I.S.S. di Gravina è stato presente durante l'inaugurazione sia come IPSIA , abiti da sposa realizzati dagli studenti, che come ITC indirizzo turistico con una brochure di presentazione della città realizzata dagli studenti in tre lingue italiano, inglese e spagnolo.

Grazie a MURGIATIME per partecipazione Ist:De Nora all'inaugurazione dell'Antica Masseria Alta Murgia

Grazie a Murgiatime, che ha ben evidenziato la partecipazione all'inaugurazione della nuova gestione dell'Antica Masseria dell'Alta Murgia, come studente di detto Istituto ci aspettiamo di essere sempre meglio considerati dai gestori delle strutture ricettive per un nostro inserimento nel mondo lavorativo, auspicando che le richieste rivolte ai Responsabili della nuova gestione diell'Antica Masseria dell'Alta Murgia, da Franco Nacucchi, Presidente dell'Associazione Culturale 3P di tenere in considerazione i prodotti e i giovani del territorio vengano tenute in considerazione da chi di competenza. e un auspicio che rivolgo a nome mio personale,dei giovani e di altri colleghi studenti dell'istituto "denora" e di altri giovani del nostro territorio.

INCREDIBILE nella DC!!!!!!

Sembra che dopo aver bloccato Dibattista per dare via libera ai Lupolini, si stia scatenando il putiferio tra i Giacinti-Schinchi-Ferraresi. Non si trova la quaglia.. e si macinano Km in cerca di soluzioni!!!! Lupoli in giunta non lo vogliono, ma figurarsi Schinco.....e allora proviamo con Ferrarese........ma che scherziamo???? Schinco in Consiglio comunale mai!!!!!......... Caro Divella....volevi farti la croce... e ti sei cecato.... i siano forti resistenze ad accettare Giacinto

Bravo Gianni Matera!!!!!!

Complimenti a G. Matera per la precisione con cui denuncia i fatti. Chiedo due cose a Gianni Matera: 1 - pare che stanno per autorizzare nuovamente il gazebo al bar royal di Via Giardini; è possibile impedirlo visto che la via Giardini è gia un inferno di auto e camion della ex standa - seminario - asilo - teatri e cantieri sequestrati??? 2 - si puo chiedere a qualcuno di eliminare quello sgangherato e pericoloso filo spinato che delimita il bosco comunale visibile a sx e dx della strada asfaltata???

Franco Schinco Consigliere!!!!!!!

Alla notizia che vedrebbe l'ing F. Schinco consigliere o Assessore pare si sia festeggiato in casa PD.....pensano che le elezioni siano vicinissime.... Io francamente vedrei meglio Ferrarese assessore alla cultura e Schinco Dirigente dell'Ufficio tecnico!!!!! Mentre Lupoli lo proporrei quale Presidente del Parco dell'Alta Murgia.

Cannibalismo politico!!!

Divella non dovrebbe nominare alcun esponente della DC!!! Se prima non si chiariscono le posizioni interne al partito niente assessore!!! Non e' giusto sscrificare Dibattista che ha creato il partito della DC a Gravina consentendo l'elezione di altri che nulla hanno fatto per la lista...e tutti gli adempimenti connesi... Inoltre occorre ricordare che Lupoli e Ferrarese sono stati espulsi dal partito che puo contare su altri due Consiglieri. Sul Prof Ing Schinco meglio sorvolare....

vergogna!!!!!!

Ci sono testimoni ke possono riferire di scene cruente e fuori legge....forse il sindaco ha ancora fiducia nei funzionari asl..io nn l'ho mai avuta e mai l'avro se il loro modo di operare continuerà su questa linea!! Tutto ciò è vergognoso!

è vergognoso tutto questo!

è vergognoso tutto questo. Sono state ritrovate traccie di sangue x i brutali metodi applicati. Ma come si fa a diventare medico Asl senza avere un minimo di sensibilità! È vergognoso

E' una valida iniziativa la proposta di istituire a Gravina in P. uno sportello INPS

Considerato assurdo l'orario in cui possono accedere i cittadini presso la sede INPS di Altamura per alcuni giorni dalle 9 alle 11 e 30 è veramente assurdo che il Giovedì mattina i cittadini non possono accedere agli Uffici INPS di Altamura per chiedere informazioni, perchè il Giovedì mattina possono accedere presso la sede INPS di Altamura i Responsabili dei vari Patronati, ecco la necessità evidenziata da diversi anni di avere a Gravina uno sportello dell'INPS, oltre alla sede dei Vigili del Fuoco, alla sede della Polizia Provinciale e di altri Uffici necessari per il ns.territorio. Franco NACUCCHI Presidente Associazione Culturale 3P

solidarietà

E' la solita storia,canili strapieni ed accalappiamento in corso.Le forze dell'ordine devono far applicare le leggi non gli abusi,Nel canile sanitario i cani devono sostare 60 giorni ,come possono avere sempre posti liberi?Evidentemente non c'è rispetto delle leggi.Solidarietà alle volontarie

la misura è già colma

Credo sia arrivato il momento di dire :BASTA. Andiamo in massa al Comune e lo occupiamo sino a quando non saranno rispettati i diritti fondamentali dei nostri amici a quattro zampe e nel frattempo si manda a casa il nemico assessore. Esprimo solidarietà alle amiche della Lega del Cane finite al pronto soccorso e a tutti gli amici che si sono trovati coinvolti nella rissa. Prego la Presidentessa della Lega del Cane di Gravina di fissare immediatamente una data per la suddetta occupazione del Comune. Confermo la mia disponibilità a qualsiasi iniziativa vorrete intraprendere.

VERGOGNoSOO!!!!

Vergogna!!!! Ogni altro commento e' superfluo!!!

Socialisti....gravinesi....insaziabili!!!!!

Scatta l'ora legale....panico tra i socialisti!!!!!!!!! Ha ragione Angelo Lapolla!!!! Bravo Angelo ci vuole gente coraggiosa a Gravina. Gente con la schiena dritta disposta ad ammettere i propri errori. Per i socialisti di Gravina è sempre prima repubblica!!!....non che la seconda sia tanto migliore..., ma sappiamo bene come sia andata a finire la prima................. Peragina, Musto, Martemucci, ecc.............i curricula sono sotto gli occhi di tutti!!! Rispondi a questo commento

Auguri Buon lavoro al Segretario Prov. SI.NA:L.P.--S. Buonamassa dall'Assoc:Cult:3P-Franco NACUCCHI

Auguri di buon lavoro al neo-Segretario Prov. SI.NA.L.P., Consigliere Comunale Salvatore Buonamassa, sicuro della sua disponibilità a contribuire a tutelare i lavoratori, i pensionati ed in particolar modo i tanti GIOVANI IN ATTESA DI OCCUPAZIONE, in questo periodo particolare. AUGURI di buon lavoro a nome mio personale e dei tanti giovani disocuppati soci dell'Associazione Culturale 3P - Franco NACUCCHI Presidente Associazione Culturale 3P

grazie di cuore x l'impegno

grazie, di cuore ! continuate e continuiamo cosi, per la difesa della nostra SALUTE.

IMPEDIRE il CANCRO, "alt ca l chiacchier !"

scrivendo "difficile questo, difficile quello" non si fa altro che giustificare il cittadino pigro e ignorante. gli si fa credere che esista uno Stato o una Legge o un Tribunale indipendente dalla sua volontà. invece non è cosi: noi cittadini possiamo muovere le cose, cambiarle, e impedire che questa antenna non solo non impedisca di farci vedere la chiesa, ma soprattutto dobbiamo IMPEDIRE CHE CI PORTI IL CANCRO, perchè il vero pericolo è quello per la salute. Spero quindi che l'articolista eviti in futuro queste chiusure, in netto contrasto con la scelta editoriale di questo bel giornale online, sempre presente e propositivo nelle questioni della mia città. Grazie, Michele.

le condoglianze più sentite.

un pensiero e un abbrraccio ai suoi cari di questo ragazzo crudelmente strappato dall'ffetto dei suoi famigliari. le più sentite condoglianze. un anonimo Gravinese.

Per evitare l'antenna presso le FF.SS.costituito comitato pro-salute-ambiente promosso dall'assoc. cult. 3P

Al fine di evitare o proporre il trasferimento dell'installazione dell'antenna presso la stazione delle FF:SS:, per tutelare e garantire la salute dei gravinesi, è stato costituito un comitato pro-salute-ambientale di gravinesi, visto anche le diverse antenne in zona S. Felice, Giulianello ,.l'associazione cult. 3P presieduta da Franco Nacucchi, ha promosso un comitato per proporre un incontro dei vari Rappresentanti delle Amministraz. Com., Prov. Reg. e delle FF. SS. per verificare la possdibilità di evitare o trasferire altrove l'installazione di detta antenna, proponendo al parroco don G. Bruno di promuovere detto incontro presso la Parrochia Madonna delle Grazie, speriamo bene.

Complimenti ai componenti Comitato Festa SS. Crocifisso

Complimenti per la buona riuscita della festa ai componenti del Comitato Festa del SS. Crocifisso, presieduto dal Prof. Serafino Dipalma, alla MICOTEC e al sig. Michele Lobifaro vincitori della gara del SS. Crocifisso. Si dà atto ad alcuni giovani impegnati sin da quest'anno per riorganizzare la sagra della focaccia e della verdeca in occasione della festa dell'anno prossimo. Buona la partecipazione delle autorità comunali e provinciali e la presenza autorevole di rapèpresentanti di amministrazioni comunali di altri Comuni.

CHE IDIOTI

Avere una simile ricchezza, di una bellezza infinita, e non solo non valorizzarla, ma addirittura deturparla è indice di incività all'ennesima potenza e idiozia allo stato puro. Se si fosse trovato in altro territorio, il nostro bellissimo Bosco sarebbe stato sicuramente trattato diversamente... Ma evidentemente siamo ancora troppo indietro... Spero che la mia generazione si discosti dalla precedente...

perchè non usare il Grande Fratello?

io sono dell'idea che la TROPPA libertà sia 1 MALE per il nostro paese..una città contiene purtroppo sempre teste di **** , sarebbe meglio che il nostro comune iniziasse ad installare telecamere nascoste in molte zone del nostro paese e riprendere, cosi i responsabili di atti vandalici,di risse,e di eventi dolosi, sia subito consegnato alla giustizia ( con un una pena fisica e pecuniaria )

L'Ospedale della Murge, tutto il territorio chiede motivo ritardo apertura, anche tramite ass. cult. 3P

Per l'Ospedale della Murge, è necessario un impegno unitario di tutto il territorio, come evidenziato precedentemente dall'associazione culturale 3P che ha promosso un comitato permanente pro-Ospedale della Murgia,in cui tutti possono dare la loro adesione tramite MURGIATIME, GRAVINALIFE, IL RESTO o direttamente al Presidente dell'ass. cult. 3P promotore del comitato, Franco NACUCCHI c.333.6808147, bene hnno fatto anche i giovani UDC, si auspica una risposta da partre della Regione Puglia, della ìASL e della Procura che è stata interessata per conoscere il motivo del ritardo dell'apertura di detto Ospedale e che venga intitolato a Papa Benedetto XIII e non a un politico.

S.Michele delle Grotte merita più giorni per i festeggiamenti annuali 7.8.e9 Maggio

Nel complimentarmi con l'Avv. Renato Gonsalvo, dr.Francesco Mastromatteo e con i vari responsabili di Murgiatime ed altri addetti all'informazione pubblica per avere bene evidenziata l'importanza della festa di S. Michele delle Grotte, a livello religioso, culturale e con dovuto rispetto alle tradizioni gravinesi, si propone ai validi compomenti il comitato organizzatore Confraternita di S. Michele, di programmare prossimamente la festa di S.Michele delle Grotte per minimo n.3 giorni, si verifica spesso che il giorno 7 vengono a Gravina, molti baresi per s: Michele delle Grotte, in quanto il giorno 8 Maggio ricorre anche la festa di S. Nicola a Bari, per conciliare queste esigenze si propone di programmare i festeggiamenti a Gravina per n. 3 gg.

bellissima iniziativa.

una proposta per le associazioni coinvolte: perchè fare così tanta anagrafica/raccolta dati sui partecipanti nel pre-escursione? non è meglio dopo, o il giorno dell'evento poco prima della partenza? se vengono chiesti molto prima, sembra quasi che le associazioni non si fidino ;) questi dati infatti non servono ad altro che a monitorare, ad avere dei dati per capire chi sono le persone interessate. bellissima iniziativa, davvero! e di sicuro parteciperò.

Auguri Buon lavoro al neo Assessore Ing.Franco SCHINCO dall' Assoc. Cult.3P

I migliori auguri di buon lavoro all' Ing. Franco SCHINCO, neo assessore comunale all'Igiene, manutenzione del verde (considerato che molti cittadini di GRAVINA stanno ...".al verde."), allo sport e politiche Giovanili, servizi cimiteriali, a nome mio personale e dell'associazione culoturale 3P - Franco NACUCCHI

Proposta di F.Nacucchi,a Vissani dei corsi di form.prof. addetti alla ristoraz.a Gravina

E' stata presentata una proposta da Franco Nacucchi Presidente Associazione Culturale 3P ed esperto Direttore Centro di Formazione Professionale, a Gianfranco Vissani, in occasione della sua presenza a Gravina in P, Venerdì 6 Maggio 2011, di promuovere dei corsi di formazione professionale per pizzaiolo, cuoco, addetto alla ristorazione, agriturismo e valorizzazione prodotti tipici, in collaborazione con le scuole, aziende e ristoranti della zona, per formare e inserire nel mondo del lavoro i tanti giovani ansiosi di contribuire allo sviluppo agri-turistico ed economico del territorio. Franco NACUCCHI Presidente Assoc.Cult.3P esperto Direttore Centro F.P.

invito alla popolazione

Invito alla popolazione di gravina di non essere indifferenti alla questione qui sopra elencata, è un problema della nostra citta', non dei consiglieri, ma di noi cittadini che al minimo possiamo solo aiutare la lega del cane e dare coraggio a quelle ragazze lasciate sole anche dalle istituzioni, percio' l'invito vale anche per tutte le associazioni socio culturali di gravina.Ora è il momento di intervenire, basta con feste e festiciuole......datevi una mossa associazioni di gravina visto che siete in parecchio, vediamo se ne vale almeno una!!!!!!!

GLI INTOCCABILI

Questo e il fil gli intoccabili? ma chi sono queste m...e di persone ?

studenti dell'I.I.S.S.-ITC, IPSIA di Gravina e dell'Ist:Alberghiero di Altamura,protagonisti all'inaugurazione dell'Antica Masseria dell'Alta Murgia

Nel dare atto agli studenti gravinesi dell'ITC indirizzo turistico che con una brochure di presentazione della città realizzata dagli studenti in tre lingue , italiano, inglese e spagnolo, l'IPSIA con abiti da sposa realizzati dagli stessi studenti, oltre agli studenti di altre scuole,come L'Istituto Alberghiero "De Nora" di Altamura, sono stati protagonisti durante l'inaugurazione dell'Antica Masseria dell'Alta Murgia, si spera che i gestori di detta struttura vorranno tenere in considerazione la disponibilità degli stessi studenti e di altri giovani del ns. territorio per la partecipazione a tirocini formativi e per l'inserimento ai fini occupazionale presso detta struttura. Franco Nacucchi Pres. Ass. Cult.3P

bravissimo

orgogliosi del ns cittadino,gli auguriamo tantissimo successo

Proposta Comitato territoriale pro-Sanità per Altamura e Gravina da Franco NACUCCHI

Si propone la costituzione di un Comitato territoriale pro-Sanità per Altamura e Gravina, con la disponibilità del comitato promosso da Franco Nacucchi Pres. Assoc. Cult. 3P e con l'auspicata disponibilità del Comitato Sanitari di Altamura dei rappresentanti delle Org. Sindacali, delle Amministraz. Com., Prov. e Reg. considerato i continui disservizi da parte della ASL per la nostra zona e per sollecitare uniti l'apertura del nuovo Ospedale della Murgia "Papa Benedetto XIII "visto le recenti notizie incerte da parte della Regione Puglia che ad oggi non esiste alcuna comunicazione ufficiale per la data di attivazione del nuovo Ospedale e per il trasferimento degli Uffici Amministrativi presso la nuova struttura.

Caro Assessore forse la volta buona

Allora non solo il mercato itinerrante ma bensi piano commerciale il mercato quindiccinale ma settimanale e tanto che la città aspetta e spera CHISSA'

alla redazione

il tag principale di questo articolo dovrebbe essere SALUTE dov'è? e perchè io che leggo questo giornale ogni giorno, non avevo mai avuto notizie di questa cosa?

E' crisi politica o crisi della politica?

La disanima fatta dalla redazione la ritengo giusta, però non si può colpire nel mucchio. Mi spiego: quando di dice "abbiamo una classe dirigente capace" e altro ... mi chiedo i cittadini che vogliono bene alla città scendono in campo o ...? Con questo desidero dire di operare tutti attivamente ma per il bene della collettività e non per interessi personali.

crisi politica

non si può scaricare la crisi politica sui partiti minori, tutti sappiamo che i maggiori (ed unici) responsabili sono Pdl e Udc, quindi caro Divella, cambiali tutti e 8....altrimenti non sei credibile!!!!

crisi politica

non si può scaricare la crisi politica sui partiti minori, tutti sappiamo che i maggiori (ed unici) responsabili sono Pdl e Udc, quindi caro Divella, cambiali tutti e 8....altrimenti non sei credibile!!!!

criterio assurdo

il criterio dei consiglieri eletti è a dir poco assurdo! Sono i partiti che devono indice gli assessori anche in base alle competenze, queste sono solo scuse per far fuori qualcuno! Per quanto riguarda le quote rosa a Gravina non esistono e poi l' Udc bisogna ridimensionarla!

PARTITI MINORITARI

Mi sembra più che giusto chiedere otto nuovi assessori(visti i risultati), confermare i maggiori responsabili della cattiva amministrazione è assurdo ed offensivo per la dignità dei piccoli partiti e della Città intera!

La FAL ha deciso di ripristinare la fermata a Via Capruzzi a Bari, grazie anche a MURGIATIME dai pendolari soci dell'ass.cult. 3P e da Franco NACUCCHI

E' importante riconoscere che anche se dopo molti anni, alcune proposte,per non dire alcune proteste da parte di molti pendolari che da Gravina vanno a Bari tutti i giorni e per molti anni hanno usufruito della fermata FAL a Via Capruzzi, finalmente, questo diritto di fermata è stato riconosciuto dalla Regione Puglia, grazie anche alle sottoscrizioni dei cittadini, ben evidenziate dai mezzi di informazioni, così come molte volte ha fatto MURGIATIME, molti si chiedono, come mai la Regione non ha provveduto prima a ristabilire questo disservizio, creato dagli attuali Amministratori Regionali?Grazie anche dai soci dell'associaz. cult. 3P - Franco NACUCCHI

Dimissioni Divella!!!!!!!!!

Con Decreto del Sindaco n. 8 del 18.02.2011 viene stabilito, con effetto immediato, che la giunta comunale è composta da 5 (cinque) assessori. Se non sbaglio gli assessori che hanno accettato la nomina sono solo 4 (quattro) e cioè i cosiddetti intoccabili... promossi...e osannati dal popolo... Al Sindaco Divella non resta che dimettersi!!!!!!!!

Dio ce ne liberi!!!!!!!!!!

La politica gravinese in mano a Lupoli, Musto, Peragina, Lorusso, Leo Vicino........................... Dio ci aiuti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La dignita' dei partiti minori!!!!!

Dopo il gesto arrogante con cui il Sindaco ha rinominato gli assessori intoccabili, rendendoli per decreto immuni da responsabilita politiche nella grave crisi determinata proprio da loro, bene hanno fatto i partiti minori a respingere tale assurdo teorema. Complimenti ai segretari e consiglieri di Alleanza per Gravina, DC, MRE, Gravina nel cuore. Peccato che lupoli e ferrarese stanno al comune con il cappello in mano..

commissario

Spero che i partiti minori non mollino, meglio il commissario che quelli del pdl e udc al governo.

Iil Presidente Franco NACUCCHI e i soci dell'ass.cult.3P si associano al dolore della fam.Pentimone

Questa ulteriore disgazia verificatesi a Gravina, ci fa riflettere, come un onesto lavoratore, viene a mancare all'affetto dei propri familiari a seguito di un grave incidente stradale. I soci dell'Associazione Culturale 3P con il Presidente Franco Nacucchi, a seguito della gravissima e prematura perdita del caro Michele Pentimone, si uniscono al dolore della moglie Michela Marvulli, dei figli Alfredo e Mariateresa, del caro papà Vincenzo,socio onorario dell'associazione assicurando di unirci in preghiera Venerdì 25.2.2011 alle ore 15 presso la nuova Chiesa dello Spirito Santo, per l'ultimo saluto al caro amico Michele.

il nostro paese Gravina

NON SI possono sentire queste cose al comune deve stare veramente chi capisce la politica no persone qualsiasi ognuno deve fare il suo mestiere ??????

Il Sindaco Divella deve rifare la giunta con il rispetto delle regole e degli elettori.

I cittadini fiduciosi del Sindaco Divella, che è giusto che rispetti le regole e il risultato elettoale. Quindi, oltre al rispetto delle quote rosa, il Sindaco Divella deve mantenere la parole di sostituire gli assessori, non eletti dal popolo come consiglieri o almeno dare la possibilità ai primi degli eletti di nominare i vari assesori con variazione delle deleghe, e non limitarsi al solo cambio delle deleghe (voce di corridoio comunale) quindi tutti si aspettiano il rispetto del criterio giusto assicurato dal Sindaco e concordato con le forze dimaggiornza, sostituzione di assessori non eletti. Le donne si aspettano anche la loro rappresentanza. Speriamo di avere notizie confortanti. lino

Assessore Dibattista

Penso che Aldo Dibattista abbia il diritto dovere di fare l'assessore e non deve ringraziare nessuno!!! Se non sbaglio ha fondato la D.C. a Gravina e ha fatto la lista sacrificando il proprio serbatoio di voti. Anche un bambino capirebbe queste cose!!! Peccato che Lupoli e Ferrarese non lo hanno capito e hanno abbandonato Aldo. Per fortuna il grande Aldino ha aperto le porte del partito a nuove forze piu affidabili e leali. Bravo Aldo tieni duro e circondati di gente seria e sincera!!!!!!

alla redazione

il tag principale di questo articolo dovrebbe essere SALUTE dov'è? e perchè io che leggo questo giornale ogni giorno, non avevo mai avuto notizie di questa cosa?

Stupore e incredulità

Nel leggere questo articolo, i sentimenti di stupore e incredulità non potevano non prendere il loro giusto posto, perchè con tutto quello che è stato scritto è stata offesa l'intelligenza dei gravinesi, i quali devono sapere e conoscere bene fatti e personaggi. Si pretende e si presume di avanzare una proposta all'amministrazione comunale, per i festeggiamenti dei 150 anni dell'unità d'Italia, dando onore od omaggiando "un cittadino illustre vivente" che ha scritto tanti libri di storia. Oguno ripetitivo dell'altro. Monotononi, noiosi, prolissi, ripetitivi nei concetti e nei giudizi personali, che non deve essere da storico serio e accreditato. Libri di storia locale per i quali si sono nascoste, spesso le fonti, invocando e citando un fantomatico archivio personale. Libri di storia per i quali doveva essere fatto di più se solo il candidato a certi futuri festeggiamenti avesse avuto il coraggio di ospitare al meglio un componenete della famiglia Giustiniani, alla ricerca di testimonianze sul suo avo e dallo storico gli fu risposto che l'archivio diocesano era chiuso, nascondendo la verità dei suoi dissapori con l'ambiente ecclesaistico, a lui ostile, gestore di quell'immenso patrimonio di storia vera. Per cui quale gloria, quale onore ad un ottantenne non diventao ancora un cimelio da 150 anni,e, quindi, tale da non poter essere festeggiato alla stregua di Garibaldi, Vittorio Emanuele II, di Arcangelo Scacchi, senatore del Regno o dei cittadini gravinessi, illustri e non, che fecero e vissero quel tempo? Chi ha scritto una certa apologia strisciante poteva risparmiarsi tempo, fatica e guadagnare il silenzio dell'intelligenza.

Gravina, sede della Polizia Provinciale a difesa del ns.territorio, proposta dall'ass.3P

In diverse occasioni e da molti enti e associazioni, come l'assoc. cult.3P è stata inoltrata la proposta di istituire a Gravina, presso la sede del Parco della Murgia,la sede distaccata della Polizia Provinciale, per contribuire a salvaquardare il ns. .territorio: Ci auspichiamo che gli Organi addetti, in occasione del prossimo convegno previsto presso la sede del Parco dell'Alta Murgia ci diano conerma a proposito. In fede. Franco NACUCCHI Presidente Ass. Cult. 3P,

"UNA BRUTTA VICENDA"

questa vicenda mi riatriste molto,....è una "GRANDE OFFESA"...per quei ragazzi, è per i loro parenti.....(ringrazio murgiatime..per la vostra collaborazione su questa vicenda)

INVITO

IL 14 FEBBRAIO VI ASPETTO TUTTI AL SIDION...PER DIVERTIRCI TUTTI INSIEME.....

Ottima Iniziativa, viva DOLCECANTO

Immagino il borgo rurale ricostruito in toto e la chiesetta che sposa giovani coppie. Immagino feste di matrimonio sobrie e piene di allegria fatte in ambienti rurali, prodotti tipici e animazione tradizionale. Viva DOLCECANTO. Luogo di suoni naturali fatti dal vento e dal Dolce Canto di allodole, caladre, quaglie, tortore, ecc... Proteggiamo questo tesoro perche tutti i numerosi visitatori possano godere per sempre di questo Dolce Canto.

Siamo precisi!!!

In verita' sono quattro i partiti che hanno rifiutato il criterio chirurgico del sindaco che intendeva preservare alcuni assessori intoccabili e sacrificarne altri...non eletti... L'elezione e' requisito necessario per la carica di consigliere comunale, gli assessori sono espressione della autodeterminazione e rappresentativita dei partiti.

I cani vengono portati da altre citta' perche' sanno che a Gravina ci sono dei "benefattori" che gli alimentano.

Gia' nel 2005 l'ASSO.T.IM. ha fatto un cominicato stampa che e' stato ripreso da alcuni giornali locali. " Zona PIP = Zona di cani". Noi riteniamo che i cani arrivano da altre città portati da proprietari spegiudicati che per liberarsene quando non possono piu' tenerli li liberano nella zona PIP di Gravina. Questo fenomeno e' promosso dai diversi dipendenti che vengono da altre città per lavorare nella nostra zona PIP e che avendo notato il servizio di alimentazione esistente da parte di due anziani e di un'altro giovane sui 40 anni, si sentono meno in colpa se li abbandonano in un posto dove sanno che saranno perlomeno alimentati e magari ogni giorno che vengono a lavorare possono salutare il loro ex amico fedele. Per questo sono diventati migliaia e dalla zona PIP invadono tutto il territorio cittadino. Chi di competenza avrebbe fatto bene ad attivarsi quando il problema non veniva ripreso da testate gionalistiche nazionali. Noi in zona PIP non possiamo consentire ai nostri dipendenti di aspettare sul marciapiede dei nostri opifici o ad una eventale fermata dei bus cittadini perche' questi si sentono minacciati dai numerosissimi cani randagi. Quindi siamo costretti ad anticipare l'apertura degli opifici onde evitare che questi accompaganti da terzi possano venire attaccati dai cani randagi. Magari una volta ci ascoltassero.

Incredibile nella D.C.!!!!!! Vergognoso!!!!!

Ho appreso che alcuni della D.C., Lupoli, Ferrarese e Schinco stanno remando contro il partito dove sono stati eletti e contro il fondatore di tale partito Aldo Dibattista. Pare che tale manovra cospirativa contro Dibattista sia il frutto di accordi e promesse di prebende da parte dei signorotti di PDL e UDC. Vergognoso!!!!!

L'ignoranza è una brutta bestia!!!!!

‎.....si esagera cm sempre e si istiga sempre + alla violenza! Sono 5 anni Ke sono a contatto con branchi di randagi e non mi è mai successo niente; e la stessa cosa vale x le altre volontarie della lega! Mai un'aggressione, mai un morso, mai nessuna minaccia! Anzi, quello ke vediamo sono soprattutto maltrattamenti: cuccioli bruciati vivi o incollati col silicone, cani infilzati con filo di ferro, o sparati, o investiti di proposito e x divertimento, candeggina gettata su cani ke dormono tranquillamente..... Ki fa + skifo, il gravinese o il cane???!! Viviamo in un paese in cui l'ignoranza invece di diminuire, aumenta!!!!! Gravinesi mettetevi una mano sulla coscienza.....un cane aggredisce xkè ha paura dopo un trauma subito dall'uomo, e non xkè impazzisce di sua spontanea volontà!!! Nicoletta

Pino Musto PRESIDENTE!!!!!!!!!!!!!!

Il Sindaco cerca per la nuova giunta assessori di comprovata moralità, competenza e soprattutto onestà. Pare abbia istituito una commissione per la verifica dei requisiti: Peragina, Lorusso Michele, Vicino Leo e Musto Pino Presidente. very very Fantastic!!!!!!!!!!

Mart.15.2.2011 a RAI 3 servizio speciale su Gravina presso l'az.MAC@NIL-complimenti

Martedì 15.2.2011 a RAI 3 per la Regione Puglia, ci sarà un servizio speciale su Gravina presso l'azienda MAC@NIL - remoteangel per la presentazione dei suoi prodoti informatici, dai dispositivi di localizzazione satellitare GPS per la sicurezza di anziani, donne, bambini e animali. Ci fa piacere apprendere questa notizia, con l'auspicio che i Responsabili delle Istituzioni locali, provinciali e regionali, insieme ai Responsabili di Cooperative Sociali,possano tenere in considerazione tale realtà che contrbuiscono realmente allo sviluppo del ns. territorio,mettendo a disposizione i loro prodotti informatici utili alle fasce deboli e a creare occupazione e sviluppo economico. Auguri a tutti i componenti aziendali. Franco NACUCCHI